Salta i links e vai al contenuto

Sempre la stessa storia

Lettere scritte dall'autore  GinevraFantasia

Sempre qui. Sempre io.
Sempre a scrivere di un uomo che ha deciso di essere solo un’ombra nella mia vita.
Un’ombra che sbuca dal nulla quando e come vuole lei.
Solo che, questa volta, pare si sia dissolta per sempre.

Non vi racconterò i dettagli… Dovrei scrivere un sermone e sarebbe deleterio anche per me. Soprattutto per me.

A te invece, qualcosa lo voglio dire.
Anche se probabilmente non mi leggerai mai, figurati se ti ricordi che scrivo qui ogni tanto.
Ma se queste parole potessero arrivarti, vorrei solo chiederti perché.
Perché mi hai fatto questo? Perché mi hai manipolata a tuo piacimento? Perché tornavi da me solo quando, probabilmente, non avevi una compagnia adeguata alle tue aspettative?
Sono stata tutto per te: un’amica, un’amante, un segreto da tenere nascosto al mondo, un pezzo di puzzle da girare tra le dita senza mai trovargli un posto giusto.
Sono stata ogni cosa per te, ho provato ad essere sicura di te, ho provato a credere alle tue parole, parole che di vero avevano poco o nulla.
Tu invece, non hai mai capito nulla.
Non hai capito che mi sono innamorata di te ancor prima di sapere ogni dettaglio della tua vita.
Mi sono innamorata di te perché la persona che mi hai mostrato era la più che bella che avessi mai conosciuto.
Dei dettagli, di chi eri, a me non è mai importato.
Ma tu, stupido come sei, hai pensato di “abbindolarmi” con le tue bugie da quattro soldi.
Inventarti una vita parallela per tenere a galla quella che stavi creando con me è la cosa peggiore che potessi fare.
Purtroppo ti sei fregato con le tue stesse mani perché di te, nella famiglia in cui dicevi di essere nato, non c’è traccia da nessuna parte.
Sei un falso. Un essere spregevole.
Un mezzo uomo che ha avuto bisogno di mentire per farsi amare.
Un mezzo uomo che non ha capito quale persona aveva davanti.
Un mezzo uomo che non si è reso conto di avermi spezzato il cuore in mille pezzi, di averlo trovato ricucito e di averlo rotto un’altra volta.
Sei la finzione fatta carne e ossa.
Sei così terribilmente triste da non aver il coraggio di parlarmi sinceramente e dirmi “Ascoltami, io sono questo e non ho niente da offrirti”.
Quel niente, noi, avremmo potuto trasformarlo in tanto.
E invece no. Hai deciso per entrambi ancora una volta.
Sparito nel nulla. Polverizzato senza lasciare traccia.
Sei privo di principi morali.

Mi hai rovinata. Distrutta.
Meriti lode, inchino e bacio accademico.
Laurea ad honorem per ghosting.

Pensavo di essermi innamorata di te.
Mi sbagliavo.
Mi sono innamorata di qualcuno che non esiste.
Non parlo del tuo nome, parlo della tua anima.
Anima che in realtà non ho mai conosciuto.
Perché io so chi sei… Ma non lo so affatto.

E se mai un giorno dovessi incontrarti, spero che i miei occhi saranno in grado di dirti tutto questo.
Io, per te, ho finito le parole.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Sempre la stessa storia

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

14 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Stefano 83 -

    Sembra quasi che tu abbia avuto a che fare con un narcisista patologico… Perlomeno, I tratti ciclici e ripetitivi da te raccontati, sono purtroppo quelli.
    Ma non temere, tornerà a succhiarti linfa vitale. Oh si, che tornerà. Ed ogni volta, ti distruggerà ancora di più. Contemporaneamente ad altre donne, ovviamente.

    Fin quando tu glielo permetterai.

  2. 2
    Deluso58 -

    Ogni volta che leggo o sento raccontare storie come la tua, penso a tutti quei bravi sinceri buoni onesti corretti uomini che sono single perché donne come te si lasciano o meglio amano farsi abbindolare dall’uomo misterioso falso spregevole che tanto le incantano perché soprattutto, diciamolo, vogliono tanto ma tanto farsi incantare, amando i fantasmi più spettrali.
    Scusa ma non ho empatia per te.

  3. 3
    Bohemien82 -

    “Perché mi hai fatto questo? Perché mi hai manipolata a tuo piacimento? Perché tornavi da me solo quando, probabilmente, non avevi una compagnia adeguata alle tue aspettative?”

    Hai posto domande troppo precise per pensare che hai realizzato ciò solo da poco. Ne sei quindi consapevole da tanto eppure hai scelto di restare legata a questo qua. Lo hai fatto per amore? Non credo sia amore ma accanimento verso il giocattolo che non si può avere. Un modo assai immaturo e superficiale di amare.

  4. 4
    Rossella -

    Ti sei andata a cercare una star. I dolori della vita sono altri. Te lo dico alla luce del fatto che puoi cominciare un’altra vita. Una vita normale in cui non si tiene conto delle offese ricevute, anche se ad un certo punto, prima o dopo, arriva il conto da pagare perché nel cuore dell’uomo non c’è spazio per le approssimazioni… penserai di essere stata una vagabonda, diciamo così. A dirti la verità, io nel mio cuore non la sento questa chiamata, ma non giudico chi vuole cominciare un’altra vita perché è una cosa che trascende il controllo.

  5. 5
    Rex -

    Cara Ginevra,
    La tua e’ una delle lettere piu’ profonde che abbia letto su LaD.
    Purtroppo queste persone ti assorbono l’anima ed il cuore peggio di un “Dissennatore di Harry Potter”.

    Hai capito che questa persona e’ il male assoluto e nonostante tu ne sia ormai consapevole, una parte di te sicuramente stara’ male per averla persa.
    Qualora ti stessi domandando su cosa hai sbagliato, non hai sbagliato in nulla, se non mandare via questa persona troppo tardi. Ma meglio tardi che mai.

    Non lasciare che una persona cosi’ arida e falsa, possa segnarti negativamente per il futuro, ma anzi per quanto strano possa essere, fanne tesoro cosi’ da essere immune ad altre persone come lui.

    Adesso non ti resta che risorgere dalle ceneri come una Fenice e tornare a brillare di una luce non offuscata da un’ombra cosi’ cupa.

  6. 6
    rossana -

    Ginevra,
    ho riletto le tue precedenti lettere. mi piace il tuo modo di scrivere, che mi rende incapace di distinguere con certezza cosa in te sia sogno o verità.

    rappresenti molto bene la fantasia del pensiero femminile e il suo costante bisogno di far riferimento a un mondo interiore molto più ricco e variegato di quello maschile o della comune routine.

    sembri saper leggere benissimo sia te stessa che il prossimo, e destreggiarti molto bene fra quello che è e quello che vorresti fosse.

    in bocca al lupo per il futuro!

  7. 7
    Esther -

    Gente, la solitudine fa brutti scherzi! Veramente costruitevi più e più vite parallele e famiglie parallele ma non restate da soli: rischiate la malattia mentale e il deperimento fisico!

  8. 8
    Bohemien82 -

    “La tua e’ una delle lettere piu’ profonde che abbia letto su LaD.”

    Addirittura!? da uno che si firma Rex andiamo bene..

  9. 9
    Golem -

    Giny: “…Tu invece, non hai mai capito nulla.
    Non hai capito che mi sono innamorata di te ancor prima di sapere ogni dettaglio della tua vita…
    Pensavo di essermi innamorata di te. Mi sbagliavo. Mi sono innamorata di qualcuno che non esiste…”.
    Brava Ginevra. Capendolo hai dato una dimostrazione di quanto sia più ricco e variegato il mondo interiore femminile di quello maschile, o della comune routine.
    Spero che quello che hai duramente scoperto ti serva per controllarlo meglio quel mondo, perchè -per quello che io ho capito di quel mondo- prima, non era lui a non aver capito, ma tu.
    Auguri.

  10. 10
    Rex -

    @Bohemien82,
    Il fatto che il mio pseudonimo possa essere Rex o un altro non credo sia un metodo di misurazione su quello che scrivo.
    Detto ciò, reputo la sua lettera molto profonda, rispetto ad altre dove si parla di figli che si bombano a vicenda e di altri che lasciati dalla loro donna, stanno li a piangere. Oltre al contenuto, va vista anche la forma e come la lettera viene scritta.
    Pertanto posso giuficare questa lettera, sotto il mio punto di vista, profonda o devo prima chiedere il tuo beneplacito?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili