Salta i links e vai al contenuto

È ora di regredire andando avanti

I giovani e coloro che verranno non hanno la possibilità di rimanere affascinati dal mondo.
Non riescono a stupirsi, non riescono a meravigliarsi, non riescono a provare emozioni.
Se questo cambiasse, ci sarebbe una regressione, e la vita, il mondo e le emozioni sarebbero salve ed intense.

Come si può realizzare questa rivoluzione?
– La televisione deve INFORMARE e noi dobbiamo far in modo che questo accada.
– Bisogna mettere fine alla corruzione.
– Ecosostenibilità

Se non ci sono almeno questi tre punti, a parer mio non si può andare da nessuna parte.
Ho solo 17 anni e tutta la vita davanti, e sono amareggiata dall’italia e dal suo premier.
Questi erano solo appunti di idee, nulla di elaborato, ho scritto ciò che mi veniva dal cuore e volevo nel mio piccolo condividerlo per invitare, chi lo vuole, a riflettere.

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni

3 commenti

  1. 1
    misterx87 -

    ciao, mi ha colpito il titolo della tua lettera, ma poi leggendo queste righe non ho trovato nulla di che (o, se vogliamo, non mi sono minimamente emozionato ne’ sentito coinvolto nel discorso)…

    + che altro parli di tutto e niente…emozioni, ecosostenibilita’, corruzione, informazione…magari 1 senso alle tue parole potrei anche riuscirlo a dare, ma per fare cio’ non basta abozzare dei concetti (peraltro reiterati, ma questo e’ secondario), bisognerebbe che ci fosse 1 filo logico a legarli…

    da qui la domanda: potresti spiegare meglio il tuo pensiero?
    1 saluto

  2. 2
    colam's -

    Anche a me e’ piaciuto il titolo ma l’ho interpretato come piace a me, ovvero che attualmente “si va in malora” e secondo me tocca tornare indietro ripristinando (“rifondando”) i pilastri di prima: valori, senso della vita, rispetto per la natura.

    Parlando di Natura per me e’ semplice. I nostri nonni erano ecosostenibili. Andavano in giro in bici o col mulo. Per cucinare e riscaldarsi (quel poco)t bruciavano rami secchi. Il concetto di mondezza era praticamente inesistente. Vorrei scrivere tanto su questo ma ho poco tempo. Solo per un approfondimento: pensate a quanto e’ ecologico (veramente) il mulo come mezzo di locomozione, e confrontatelo con le nostre macchine. Si riproduce da solo, consuma erba, e quando deve essere rottamato un po’ lo mangi tu e un po’ i vermetti.

  3. 3
    marco1974 -

    La corruzione diminuisce se la presenza dello stato nell’economia diminuisce, azzerando la burocrazia. Quanto alla televisione, sei giovane e non hai vissuto quel periodo, ma in Italia l’unico che ha capito come funziona la televisione in chiave liberale è stato Berlusconi, che negli anni ottanta del secolo scorso ha praticamente inventato la televisione commerciale rompendo il monopolio della Rai. La televisione pubblica dovrebbe formare, informare e anche divertire, mentre quella privata deve divertire e anche formare e informare. Quando c’era Berlusconi a guidare la Fininvest la tv era un altra cosa, all’epoca i conduttori erano anche obbligati ad avere la giacca abbottonata, ora è diventata un altra cosa. Con la televisione commerciale Berlusconi ha saputo interpretare la vogli di cambiamento del tessuto sociale che si avvertiva in Italia negli anni 80.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili