Salta i links e vai al contenuto

La fine di un amore che ti sconvolge

Lettere scritte dall'autore  moni80
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

1.648 commenti

Pagine: 1 162 163 164 165

  1. 1631
    dory1966 -

    Ciao scrivo non per racconatre la mia storia ma per stare bene con me stessa; Sono la classica donna che è stata educata con valori per la famiglia, amore per i figli; sposata con un uomo che mi adora io convinta della mia scelta e convinta nei valori che mi sono stati inculcati da bambina. Un giorno a lavoro conosco un uomo che rimane folgorato da me, non sono bellissima secondo il mio parere ma carina e soprattutto simpatica, io provo un senso di piacere dentro di me ma nello stesso tempo respingo anche il solo pensare a quell’emozione che provavo quando vedevo questa persona, sono passati mesi ed io non davo importanza all’interessato, lui naturalmente mi chiamava con le scuse più svariate per lavoro ed io ci credevo e poi ci ritrovavamo a parlare di noi e la nostra vita, più passava il tempo più mi rendevo conto che con lui mi sentivo spontanea, poi se non lo sentivo beh provavo malinconia, fino a che abbiamo deciso di incontrarci al di fuori del lavoro per prendere un caffè insieme e da lì mi sono resa conto di quanto ci sentivamo imbarazzati e nello stesso tempo attratti, come se fossimo calamite. Ho cercato di stare alla larga da questa situazione fin quando ci siamo baciati e da li ho capito il significato delle “farfalle nello stomaco”, stavo al settimo cielo, la cosa più assurda è che esistevamo solo io e lui gli altri erano svanite nel nulla, ci siamo frequentati senza avere alcun rapporto intimo perchè sarà strano dirlo ma sapevamo che se succedeva qualcosa, il rapporto o finiva o si rafforzava, ci siamo amati con tanta purezza anche se di puro non c’èra nulla io sposata con figli e lui anche. Un bel giorno è successo che il mio istinto mi ha portato da lui (preciso non lavoravamo nello stesso ufficio) io ho chiuso la porta e sono andata incontro per baciarlo come faceva lui, invece……….. mi sono vista respingere, mi ha dato un bacio e mi ha allontanata ed è subito è andato ad aprire la porta: beh immaginate me! rigida, senza parole, delusa, sconcertata, sentivo un vuoto dentro…. sono rimasta lì ancora per poco gli ho detto delle cose e sono fuggita via portando con me tanto rammarico e dispiscere, io e lui non abbiamo più possibilità di vederci di telefonarci però dentro di me lo so che lui un pochino mi pensa, rivivo quei dolcissimi momenti trascorsi con lui quando sono sola, quando mi ha detto ti amo e ha riagganciato il telefono senza rispondermi, beh lo so che ha avuto coraggio a non continuare perchè abbiamo famiglia io non gli faccio un colpa però come si dice al cuor non si comanda ed io continuo a volergli bene come anche lui me ne vuole in silenzio senza far del male a nessuno, però non posso dire che non provo nulla per questo grande amore.

  2. 1632
    steve43 -

    dory1966……… le solite corna, la solita donna che, dopo anni di matrimonio, le basta ricevere delle attenzioni da un altro uomo ed ecco che scocca il famoso colpo di fulmine…….. patetica. E per fortuna che sei stata educata, come dici tu, con dei valori… Secondo me devi farti un bell’esamino di coscienza, fai pena.

  3. 1633
    kristina -

    Steve, scusa ma chi sei?giudichi? voi uomini che tradite al 100/1000, wsame di coscienza, ne fate mai? anche se avesse avuto rapporti non è da giudicare , i momenti di debolezza capitano a tutti ma forse tu sei dio sulla terra e allora ti permetti di giudicare, dalle mie parti si usa dire metti pane in bocca no assurdità

  4. 1634
    dory1966 -

    Steve 43 ma chi sei? taci? non scrivere tanto per…….o per provocare reazioni ed essere felice, sei tu che mi fai pena e tu che sei scontato, perchè mi aspettavo uno come te in risposta alla mia lettera, quindi dei due chi è più scontato? Kristina ti ringrazio vedo che hai capito, io non sono una donna scontata, tanto meno apatica, frustrata, sono una donna come molte altre che ha una vita intensa, casa, lavoro, famigliae amici. Naturalmente quando si vive la vita attivamente ci possono succedere delle cose che noi non riusciamo a controllare in quel momento perchè sono nuove quindi ingestibili poi però la razionalità si ripresnta a noi e pur se con molta fatica riusciamo ad agire senza ledere i sentimenti di chi ci stà attorno, naturalmente ciò non significa che non ci sono dolori e sofferenze. Io e la persona dalla quale mi tengo alla larga abbiamo provato un sentimento profonfo però entrambe consapevoli che avevamo famiglia quindi il restare lontani è stata l’unica via d’uscita, nessuno mi venga a dire che non era sentimento perchè ogni persona che vive queste emozione lo sa e nessun altro, e soprattutto chi giudica è perchè non vive e soprattutto non sa cosa vuol dire amare e soprattutto in silenzio perchè sai che quell’amore non ti appartiene.

  5. 1635
    steve43 -

    Prima di tutto non scrivo tanto per…ma per cognizione di causa. Secondo, non scrivo mai per provocare delle reazioni ed essere felice ma analizzo i fatti in modo totalmente realistico.
    Terzo, io non giudico ma esprimo un mio parere del tutto personale.
    Quarto, le donne come te giustificano il loro tradimento dicendo di provare un sentimento…. per la maggior parte degli uomini, invece, il tradimento è solo sesso e non lo giustificano dicendo “c’è un sentimento”.
    Una cosa vera l’hai detta “sono una donna come molte altre che ha una vita intensa, casa, lavoro, famiglia e amici” quindi scontata….

  6. 1636
    SILVY73 -

    Ciao sn una donna di quasi 38 anni con due figli un maschio di 19 anni e una bimba di 4 anni avuti da due uomini diversi…scrivo per sfogare la mia rabbia e il mio dolore profondo…ho dovuto sceglier di lasciare per il bene di mia figlia e il mio..non ho potuto aiutare questa persona ke è il padre di mia figlia ma non si può proprio dire che lo sia perchè inesistente, purtroppo lo aiutato in tutti i modi ma lui ha voluto devastarsi con l’alcool nn ne poteva fare a meno distruggendo questa famiglia, a distanza di 1 anno dopo aver sofferto per ben 4 anni esattamente dalla nascita di mia figlia l’ho lasciato andare ma con fatica,ho elaborato il tutto e realizzato ma non ho ancora digerito la situazione..lui a distanza di 1 anno è un pensiero continuo con questa rabbia insieme a questo dolore questi sensi di colpa e questo dispiacere vederlo in giro per il paese ke si commisera e usa il vittimismo xkè ora è solo ed io nn gli faccio vedere la figlia proprio xchè è solo dolore instabilità ed insomma…in ttt qsti anni l’ho pregato di andare in clinica l’ho curato l’ho guidato gli ho dato un lavoro con la mia famiglia,niente lui ha solo voluto arrivare al limite per poi farsi aiutare da una famiglia ke non c’entra niente ,la sua famiglia eravamo noi e ki lo ha aiutato siamo stati io e la mia famiglia,io sto male, sembrava ke tutto era passato ho anke incontrato un uomo ke mi ama e ke farebbe tutto x me e i miei figli,ma nella mia testa c’è questo pensiero fisso del mio ex. E sto rovinando ttt la relazione con l’altra persona, perkè veramente ero innamorata del mio ex e per me era l’uomo della mia vita ma…non è andata cosi ed è veramente dura ricominciare da capo…premetto ke sono consapevole di nn dover e poter tornare con lui…sarebbe la mia fine e sarei stupida rifare ttt dopo quello ke ho passato e i casini ke ha combinato anke se so ke lui è solo un debole vulnerabile e bambino di 40anni e a me viene sempre fuori nei suoi confronti questo senso di protezione,perkè lo vedo indifeso ma ora lo è xchè gli è caduto tutto il mondo e kee si è accorto di aver perso tutto amore figlia famiglia donna lavoro!!Poi quell’arroganza e presunzione gli salta sempre fuori quando ritrova la sicurezza di appoggiarsi a qualkuno ke lo aiuta.

  7. 1637
    D. -

    Ciao, voglio dirti il mio parere di uomo che ha amato e che è stato lasciato per motivi di studio. Innanzitutto, se un uomo ama veramente (ripeto, VERAMENTE) il proprio partner diventa la “valvola di sfogo” e non intendo la valvola che l’uomo ha nel basso ventre a forma di proboscide, ma la valvola psicologica affettiva. Anche gli uomini, ma non tutti, hanno bisogno di esprimere il proprio affetto e avere un partner significa avere una possibilità di vivere sereni e felici. Una persona di sesso maschile che ti dice “al massimo un sms” vuol dire che non vuole essere chiamato mentre sta con un’altra donna. Se vuoi essere la seconda chance, o essere il “buco” di salvataggio per questa persona, sta solo in una tua decisione. Sono uomo, conosco purtroppo tanti amici o presunti tali che agiscono così, si chiama doppio gioco. Sono affamati di sesso, e non vogliono nulla d’altro. Magari all’inizio ci sta il sentimentalismo, ma dopo un pò si annoiano e quindi quel poco di cervello che l’uomo può avere loro lo usano per capire che in realtà a loro interessa solo il sesso. Ecco che quindi saltano fuori scuse impensabili, frasi che tagliano il cuore in due, incontri di sesso e belle parole momentanee ed effimere. Ma di tutto ciò, quello che a loro importa è la parte “incontri di sesso” e basta. Comunque, riassumo il mio pensiero in questo: “ti chiamerò quando sentirò il bisogno di sentirti” = “ti chiamo quando voglio fare sesso”. Un consiglio? prendi la TUA vita e la TUA dignità in mano, e fagli vedere che sai soffrire, ma che non sei un pezzo di carne tiepido quanto basta per provare piacere. (chiedo scusa per lo sfogo verso questi uomini che fanno credere alle donne che tutti gli uomini siano così). Un abbraccio.

  8. 1638
    Bruce -

    “e mi ha detto ti chiamerò quando sentirò il bisogno di sentirti..te non mi chiamare al massimo mandami un sms..”

    Scusami se mi permetto, ma se un uomo ti dice una cosa del genere, oltre ad essere un grande egoista, non è che ha un altra relazione e non vuole che tu rechi disturbo?????

    L’amore fa davvero male quando finisce, ma almeno ci fa sentire vivi, bisogna avere rispetto di se stessi, e alle volte rimanere o fare un viaggio da soli, aiuta!!!!
    Un abbraccio Monica e cerca ora di evitarlo tu; la donna forte attrae molto di più di una donna debole!

  9. 1639
    Mary -

    Ciao,voglio raccontarvi la mia storia.
    Avevo circa sedici anni quando mi sono innamorata per la prima volta..i primi due anni sono stati bellissimi..stupendi!!ma poi a causa dei suoi atteggiamenti sono diventata ossessiva..non stavo bene con lui..lo lasciavo..poi volevo ritornare perche’ mi mancava,ma nonostante non stessi bene,non riuscivo a prendere una decisione definitiva…finche’ un giorno non la prende lui…
    E quindi dopo tre anni finisce la nostra storia..
    Ma continuiamo a sentirci per litigare o quant’altro per circa un anno,finche’ un giorno ritorniamo a rifrequent
    arci..sembravaüche andasse tutto bene..io vercavo di essere molto soft..non gli privavo di nulla..
    Finche’ un giorno non leggo dei messaggi un po “bollenti”..e lui se ne esce con la scusa che e’ un’amica con cui stava solo scherzando…vabbe..ingoio anche questo rospo…questa alla fine si ritrova nella nostra compagnia..io faccio la gentile..e alla fine devo anche essere chiamata falsa..anziche’ apprezzare il fatto di fare uno sforzo per stare tranquilla con lui…!!
    E poi un giorno mi lascia con la scusa di aver messo una maglia troppo scollata…ancora non era il momento di tornare insieme ecc ecc…
    Lui se la faceva con quella..lo sapevo..ma volevo vedere fin dove arrivava..
    Lui continua a negare…un giorno mi disse che tra me e lui era ancora un libro aperto…
    Ma un giorno li vedo baciarsi in pubblico!!che rabbia!!e quindi..si erano fidanzati!!penso siano stati un paio d’anni insieme tra alti e bassi..
    Lui comunque,non mi ricordo in quale modo,riesce ad ottenere il mio saluto,..
    E poi un periodo che si lascio con lei si faceva risentire..
    “questa sera suono ad un locale..venite!”
    io ci andavo..faceva il simpatico..e io facevo finta che fosse solo un amico..
    Poi un giorno incontro un ragazzo che mi piace..mi ci fidanzo..e quando gli do la notizia sembra restarci male..e dopo un po’ ritorna con lei..
    Ci siamo sempre salutati..lo incrociavo spesso..poi lui si lascia prima di me..un giorno mi manda un messaggio chiedendomi se il mio numero era sempre quello..ma io non lo rispondo per correttezza nei confronti del mio ragazzo..e nemmeno all’amicizia su fb..poi mi lascio anch’io e gliela mando io..
    E poi ritrovandoci a scherzare sabato ci siamo incontrati e abbiamo fatto l’amore…
    Io devo dire che me la sono sempre sentita sta cosa..io l’ho sempre pensato..
    E mi rendo conto che ci tengo tantissimo..ma ora non so cosa fare..questa situazione mi fa star male gia’ da ora..figuriamoci se va avanti…io non posso accontentarmi!!ma nemmeno posso pretendere che da un giorno all’altro torniamo insieme!!e quindi ora dovro’ far scoccare la scintilla che lo faccia prendere una decisione per una sana volta..farlo ingelosire o comportarmi normalemete?

  10. 1640
    Steve -

    Farlo ingelosire? rischieresti di allontanarlo di nuovo, non si fiderebbe più di te…. Credo che bisognerebbe comportarsi in modo normale, essere sempre sorridenti e cercare di fargli prendere una decisione in modo soft…. In bocca a lupo..

Pagine: 1 162 163 164 165

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili