Salta i links e vai al contenuto

Amo la mia ex ragazza

Io e la mia ragazza siamo stati insieme 6 mesi, da marzo 2011 a agosto 2011. Abbiamo entrambi 17 anni e frequentiamo la stessa scuola e nella stessa classe, ed è proprio lì che è nato il nostro amore, dopo la gita fatta a febbraio infatti ho incominciato a darle attenzioni, lei capì che mi piaceva, ed io le piacevo e così nacque l’amore.. Prima di allora eravamo amici di classe da 3 anni. Siamo stati sempre bene insieme anche se non abitavamo vicino ma a circa 12 km di distanza e quindi ci vedevamo solo a scuola e a volte restavamo dopo scuola, e di sera non potevamo vederci per motivi di trasporto (a parte poi parlare su Facebook o messaggi-are). Comunque è sempre andato tutto bene a parte litigi vari per gelosia ecc, cose normali. Iniziò ad andare male quando la scuola finì poiché non ci vedevamo più spesso, ma solo 1 volta a settimana a volte anche dopo 2 settimane. Ma solo verso metà luglio visto che non ci trovavamo su alcune cose e visto che lei è un tipo più scherzoso, per messaggio mi diceva poche volte quello che pensava di me e diceva soprattutto quello che le capitava, anche di sera, era fatta così anche se mi amava. Mentre io le dicevo sempre quello che pensavo, tipo cose carine, diversamente da lei, e così non andavamo tanto d’accordo. Quindi a metà luglio mi disse di restare amici perché secondo lei sarebbe stata la cosa migliore. Però piangendo me lo disse e non ne era tanto sicura. Mi baciò e andammo avanti perché ci amavamo comunque. Dopo ad allora a parte messaggi-are, ci vedemmo altre 2-3 volte. Un mese dopo un notte per messaggio io le scrissi – che volevo sentirmi dire determinate cose che lei non faceva mai invece di scherzare sempre – dopo questo messaggio mi rispose che aveva purtroppo capito che io non ero il ragazzo per lei, non mi meritava perché non sapeva essere come io volevo che fosse e quindi decise definitivamente di lasciarci e restare amici. Io non credevo davvero a quello che era successo e cercai in tutti modi di parlarle di volerla, tanto che feci 12 km in bici per andarla a trovare e chiarire, ma non ne volle sapere e piangendo continuava a dire che lei mi voleva però per il bene di entrambi era meglio l’amicizia. Io dopo tanti pianti e tentativi capii che non c’era nulla da fare, lei aveva scelto così e poi so ché brava ragazza è, e quanto sia seria, ma io non voglio assolutamente restare amico con lei perché non potrei.. Quindi dopo circa 1 mese sono arrivato ad oggi 25 settembre siamo in classe insieme per il 4° anno e ognuno per la sua strada, ogni tanto io la guardo di nascosto e anche lei lo fa. Ma non ci parliamo solo ogni tanto se obbligatorio, e a volte i miei compagni che le vanno a parlare di me, e a me di lei, solo questo. Io non riesco a capire lei dopo 1 mese che cosa stia pensando, che cosa vorrebbe davvero. Non so se ha paura di parlarmi, se le piace già qualcun’altro. Io non ho più il coraggio di parlarle dopo tutto quello che ho fatto, però nello stesso tempo mi sento impotente perché so di poter fare qualcosa ma non so cosa e non ci riesco, e mi piacerebbe se fosse lei a parlarmi, ma non lo fa, cerco di evitarla ma io l’abbraccerei. Perché io la voglio ancora, non perché non riesco a dimenticarla, perché già l’ho fatto, ma proprio perché lei nella mia vita era un’altra cosa e vedere che non ci parliamo neanche è troppo brutto. A me sembra strano che ci siamo lasciati per questa sciocchezza, le scrissi anche una lettera per cercare di convincerla, ma niente, sinceramente lei mi ha detto che mi ama anche dopo che mi lasciò e io amo lei. Ma non so cosa fare. Vorrei un parere da voi, spero di avervi fatto capire la storia

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento a

Amo la mia ex ragazza

  1. 1
    Mirko -

    E dai! Non passare troppo tempo a pensare a questa ragazza! Il mondo è pieno di femmine, non dobbiamo lottare per averne una, quando possiamo averne più di due alla volta!! Siamo giovani e dobbiamo goderci la vita. Poi, dopo i 30 anni si comincia a ragionare, ma ora.. lasciamo che succeda quel che deve succedere!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili