Salta i links e vai al contenuto

Vorrei tanto suicidarmi, ma non ho il coraggio

Ho scoperto questo sito per caso e ho visto che ci sono tantissime persone che scrivono qui parlando dei loro problemi, oggi vi parlerò un po’ della mia vita. Sono un ragazzo cinese che quest’anno ha finito le superiori e che andrà all’università.. Tutto normale se guardiamo la cosa in superficie, ma non ho una vita normale. Nato e vissuto sempre in Italia, la mia vita è stata fin dalla mia prima infanzia un inferno, non sono mai stato trattato come gli altri ragazzi, non sono mai stato considerato un ragazzo normale: io sono diverso. Cresciuto tra il pregiudizio, accanimento verso di me da molti miei coetanei: mi sono sempre detto e ridetto che non avrei dovuto dar troppo peso alle loro parole, che avrei dovuto lasciar perdere il giudizio degli altri.. Ma non ci riesco, forse perché sono troppo insicuro che dipendo dai loro giudizi. Nonostante sono sempre preso di mira, non odio e non giudico le persone che mi offendono.. È più forte di me, non riesco ad odiare chi mi fa un torto. Questo mi fa soffrire molto, tantissimo. Mi riprometto sempre di rispondere alle loro provocazioni e offese, ma non ci riesco.. Sono un vigliacco. A volte mi chiedo cosa sarebbe successo se magari fossi nato in un paese dell’Asia dove mi sarei omologato alla massa.. Ma questo è impossibile, se stati fossi un po più coraggioso, se avessi avuto un po’ di palle a mandare a fanculo la gente.. Da un po di tempo mi sono fatto degli amici con cui esco la sera, ho persino frequentato una ragazza molto carina. Ho frequentato corsi di chitarra, oratorio, palestra.. Tutto questo per cercare di riempire quel vuoto dentro di me, quel senso di solitudine e di malinconia, per cercare una ragione per continuare a vivere.. Ma non ci riesco, non trovo nessuno stimolo, non trovo nessun conforto a fare qualsiasi cosa. Vedo tanta gente che si lamenta dei propri problemi, che piangono, che si disperano e che si tolgono anche la vita quando non sanno più cosa fare: da una parte li invidio perché hanno il coraggio di fare qualcosa che io non farei assolutamente, dall’altra parte non riesco a non criticarli: come possono essere così egoisti a pensare che solo loro abbiano problemi e nonostante abbiamo tantr persone che li amano e che li vogliono bene, scelgono di finirla. Non riescono a immaginare minimamente che ci sono persone come me, persone che stanno ancora peggio di me. Se solo potessi “fare a cambio” con la loro vita anche per un solo giorno, si renderebbero conto che sono tremendate egoisti. Camminare per strada ed essere osservato in continuazione, stare a lezione ed essere sempre oggetto di brusii di fondo, andare a casa di un amico ed esser trattato male, essere continuamente giudicato, evitato, disprezzato.. Nessuno vorebbe provare quello che provo io, ma vi sfido a nascere in un Paese, crescere e viverci essendo trattato come straniero, come diverso.. Tutto questo quando vi sentite maledettamente italiani in fondo. Cerco sempre di fare qualcosa, di circondarmi di persone: per non sentirmi solo, ma non ci riesco. Rimango sempre solo. Stanco di alzarmi, stanco di vivere le stesse giornate, fermo a pensare, sognare un mondo migliore.. Non credo che riuscirò mai a cambiare me stesso, per questo cercherò di cambiare posto :). Andare a studiare all’università, a studiare la mia lingua, la mia cultura: quella cinese. E di scappare da questa Italia per un po’. Anche se a malincuore, andare via dal MIO paese per andare in’altro. Ma lo devo fare, sono stanco della di questa vita, vorrei provare cosa significhi essere una persona “normale” prima di farla finita. Si farla finita, anche se ho un immensa voglia di vivere. Perché non voglio vivere in un altro Paese all’infuori dell’Italia. Paese dove sono nato, dove ho passato tutta la mia vita, Paese che mi fatto soffrire in modo atroce, ma che amo perché sono le mie “vere” radici. Grazie per la vostra attenzione e vi auguro di vivere al meglio le vostre vite, di combattere, di lottare per ciò che vi è caro e che volete, perché ognuno di noi.. di voi è unico.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

9 commenti a

Vorrei tanto suicidarmi, ma non ho il coraggio

  1. 1
    unamanoanonima -

    Ciao carissimo,capisco quello che provi,non abbatterti,sei caduto in un profondo sconforto che ti ha demotivato,fidati le persone buone ci sono,anche io ho passato e sto passando un brutto periodo e mi sforzo di andare avanti cercando di alternare giorni buoni e giorni brutti,aggrappandomi sempre ai momenti belli,molta gente mi ha deluso,cerco di farmi forza senza alimentare il malessere che mi hanno procurato,io ti invito a scrivere spesso su questo forum che ci sono persone meravigliose e disponibili che ti capiscono e consigliano,e puoi sfogarti che e’ una cosa importante se qualcuno e pronto ad ascoltarti,quando vuoi io sono qua insieme agli altri,io da quando parlo con le persone di questo forum sto meglio mi sento capito.
    Se vuoi puoi darmi il tuo contatto FB

    Cordiali saluti.
    Un abbraccio e fatti coraggio,ricorda…
    Non sei solo.

  2. 2
    unamanoanonima -

    Soprattutto non farti mai sensi di colpa non permettere agli altri di cambiare la stupenda persona che sei

  3. 3
    Angwhy -

    E tu vorresti suicidarti per queste stupidaggini?ma io spero che sia uno scherzo.Sai quanta gente si dovrebbe vergognare o meglio ancora sparire dalla faccia della terra(Asia compresa)?
    non farò nomi,ti basta accendere la tele.

  4. 4
    Helen -

    Ciao utopia, la tua lettera mi ha colpito molto, e posso dirti che da un lato, anche minimo, so cosa provi.
    Io sono emigrata dall’ Italia da un anno circa, e mi sto accorgendo di quanti pregiudizi e difficoltà ci sono nell’ essere “stranieri” sebbene tutto il mondo è una grande città di cui noi esseri umani siamo cittadini!!Tu nonostante i tuoi problemi di vita in Italia hai avuto la possibilità di vedere altri luoghi rispetto all’Asia, un modo di vivere completamente diverso…quindi perché, ti chiedo io, non provare a tornare in Cina per un po’?secondo me sarebbe un’ ottima idea, immagino che tu abbia ancora parenti lì! Cambiare aria fa sempre bene, te lo dice una che è stata un bel po’ in giro!!!L’idea dell’ università è anche da prendere in considerazione….e poi dai…se hai pensato tutto questo stimoli e voglia di andare avanti ne hai!!!Per quel che riguarda il rancore…e dare alle persone le risposte che si meriterebbero…anch’io sono come te, non rispondo mai e mi tengo sempre tutto dentro…ma purtroppo non abbiamo il coraggio e questo lo so…ma io penso sempre che le persone avranno quel che si meritano indipendente da una mia risposta o no….quindi fregatene, sorridi…e lascia passare tutto…devi pensare positivo e non provare rancore…Non ti curar di loro insomma!!!Mi raccomando…le cose che vuoi fare sono ottime idee per la tua vita, sei giovanissimo…apri gli orizzonti!!!!Spero di esserti stata d’aiuto!un abbraccio!!!!

  5. 5
    Atena -

    Chi è diverso dalla massa viene escluso è vero.
    Studia cinese e fra qualche anno quando tu avrai un lavoro e gli altri no, avrai la tua rivincita.
    Quello che tu ora consideri uno svantaggio, ti aprirà un mondo (proprio come Dumbo).

    Tieni presente però che a volte gli altri appaiono “freddi” perché hanno altrettanta paura di un rifiuto. Io non riesco mai a risultare ok con le persone che vorrei conoscere. La vita è complicata.

  6. 6
    Arianna -

    Ciao Utopia..anche io come gli altri di questo forum sono stata colpita dalla tua lettera..e anche io come gli altri posso dirti che sto attraversando un periodo molto difficile..e ho pensato spesso anche io di farla finita…troppe delusioni e troppo dolore da sopportare…non ho una vera famiglia dietro alle spalle..sono sola e da sola devo badare a me stessa e ai miei problemi..per dirla in parole brevi non ho una “base”..perche’ la famiglia e’ importante per il percorso di ogni individuo..l’unica mia fortuna e’ avere degli amici che mi vogliono bene..e grazie a loro mi sento meno sola…amo cantare e questo mi permette di sfogare tutta la rabbia e la delusione che ho dentro..sentirmi apprezzata per questo talento..mi gratifica tantissimo…da quello che scrivi sei un ragazzo pieno di interessi..continua a coltivarli..perche’ sono queste cose che ti aiuteranno a superare tutto…devi imparare a volerti bene..e a fare solo cio’ che ti fa stare bene!..non e’ facile..ma sono sicura che ce la faremo!..sicuramente intorno a te hai delle persone che ti vogliono bene
    ..passa il piu’ possibile del tempo con loro..e vedrai che nelle piccole cose..e nei piccoli gesti quotidiani..troverai la forza per andare avanti..fidati!..ricprda che la vita e’ un’opportunita’..sta a noi saperla valorizzare e cogliere!…ti lascio la mia mail..mi farebbe molto piacere avere il tuo contatto facebook..ed estendo l’invito a tutti coloro farebbe piacere essermi amici..un abbraccio!..Viviennestella@yahoo.it

  7. 7
    lana -

    ciao Utopia. Anche se sono italiana, di genitori italiani, posso comprendere la sofferenza che ti ha accompagnato per tutti questi anni, perché purtroppo è vero, chi è diverso per un motivo o per l’altro, viene preso di mira e diventa molto spesso lo sfogo di tanti imbecilli perditempo. Ti posso anche dire che sicuramente la tua situazione cambierà con il passare del tempo. La gente all’università per fortuna è più matura, ha la mente più aperta e il rapporto con gli amici e le persone in generale diventa più adulto. Quindi non pensare a suicidi o farla finita perché sono stupidaggini, credimi, fra qualche anno starai meglio e penserai a quanto insensate erano le tue parole. Cerca di crearti una posizione, un futuro lavorativo, da come scrivi mi sembri in gamba. Con questo non voglio dire che il pregiudizio nei tuoi confronti sparirà (magari andasse così il mondo) ci sarà sempre gente ignorante, ma vedrai come cambierà in meglio la tua vita.
    ciao

  8. 8
    filipp -

    Ciao! Ha ragione Atena l’università è un ambiente completamente diverso vedrai cambierà tutto. Scrivi così bene molto meglio di tanti che sono italiani da generazioni. Mi fa strano un po’ quello che mi racconti, da quel che mi è capitato di vedere non ho mai visto cinesi discriminati… Hanno una cultura molto affine al nostro pensiero occidentale, sono persone operose io ho sempre avuto grande stima della comunità cinese in Italia. Lavorano, e lavorano non chiedono nulla allo stato. Non delinquono. Per me tanto di cappello. Magari tutti gli immigrati fossero come i cinesi. Sii fiero di essere italiano ma anche delle tue origini. Chi come te ha origini diverse, nel mondo globalizzato come il nostro ha una marcia in più! Mi raccomando raccomando non mollare e non farti abbattere dalle cose capitate fino ad ora. Il periodo peggiore, quello delle scuole, è finito. Se sei sopravvissuto a quello vai tranquillo. Le persone mature non ti prenderanno mai in giro perché hai dei connotati diversi dai loro. Un abbraccio

  9. 9
    Annalaura1996 -

    Caro utente, la tua lettera mi ha colpita molto, perché il razzismo o, comunque, l’indifferenza verso gli stranieri è possibile coglierli facilmente nella vita quotidiana. Con la globalizzazione e l’incontro fra culture diverse queste ”barriere” che ci dividono dovrebbero essere state superate da un bel po’, ma purtroppo ancora esiste uno scetticismo di fondo. Mi convinco sempre più che il pregiudizio necessita di essere smentito e che deve essere quanto prima estirpato, se non vogliamo che ci separi ulteriormente.
    Non badare a chi ti ritiene diverso perché, nonostante le origini e i tratti fisionomici, tu sei italiano! Sei nato e cresciuto in Italia, qui hai fatto tutte le tue esperienze, quindi puoi tranquillamente considerarti cittadino di questo Paese. Chi ti discrimina per via delle tue radici è estremamente superficiale e non ancora pronto ad accettare una realtà che è solo apparentemente differente.
    In bocca al lupo per tutto e non pensare al suicidio nemmeno per un istante! Il mondo ha bisogno di più persone come te.
    Saluti

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.