Salta i links e vai al contenuto

Voglia di spiccare il volo

di

Non so i miei coetanei, ma io di stare ancora con i miei genitori a 27 anni non ne posso più. Non per loro, non potrei avere genitori migliori, ma perchè mi sento un cavolo di parassita , mi faccio pena. Adesso che , nel bene o nel male, sto lavorando continuativamente mi si è riaccesa una speranza, vorre riuscire ad andare via, anche se dovessi vivere in una catapecchia ma voglio crescere, ma poi maari resterò a casa dal lavoro ed ecco che la speranza andrà nel cesso. Perchè è così difficile diventare autonomi?

L'autore ha scritto 16 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

5 commenti a

Voglia di spiccare il volo

  1. 1
    Rossella -

    Io sono contraria a lasciare la famiglia e lego difficilmente con quelli che in gergo si definiscono “amanti di forestieri”. L’amate di forestieri è quella persona che ama tutto quello che è estraneo al suo mondo (di affetti, di ideali, di tutto e di più). Questa è una cosa che non fa parte del mio modo di vivere… ad oggi penso di non lasciare mai la mia famiglia perché la mia morale sessuale mi porta a vivere con disagio l’idea che un ragazzo poterebbe aver avuto altri rapporti. Restare in casa significa tenere vivo il rapporto con i tuoi e confidare nel fatto che un domani tuo nipote ti chiamerà per domandarti se può venire a pranzo da te. Se i rapporti non si coltivano si resta sempre degli estranei… la confidenza si costruisce attraverso una serie di consuetudini.

  2. 2
    Gaudente -

    il downside dei boom immobiliari e’ che diventa proibitivo staccarsi dalla casa paterna , il piu’ minuscolo dei buchi costa un affitto stratosferico cui si aggiungono spese condominiali iperboliche e utenze (soggette ad una tassazione feroce) carissime.
    Meglio quindi non farne una questione di orgoglio e restare in casa dei tuoi genitori , in questo modo risparmi circa 700 euro al mese che potranno farti comodo in futuro.

  3. 3
    rossana -

    Gian,
    hai considerato l’idea di affittare una camera con uso di cucina e servizi in comune con altri giovani, magari studenti?

    le autonomie si acquistano a poco a poco, in base alle proprie possibilità, sia economiche che emotive, fermo restando che i legami famigliari non dovrebbero mai essere accantonati…

  4. 4
    Gian88 -

    Rossana
    No alla stanza non avevo pensato. Grazie perciò suggerimento. Il mio non é un voler accantonare i legami familiari , voglio solo crescere e finalmente entrare nel vero mondo degli adulti, fatto di responsabilità e conti da pagare. So che forse non é un discorso normale da sentire per un ragazzo della mia età, ma ho troppa voglia di crescere.

  5. 5
    rossana -

    Gian,
    la tua è un’aspirazione lodevolissima, più che giusta alla tua età, che ti auguro di poter realizzare presto e al meglio.

    in bocca al lupo!

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.