Salta i links e vai al contenuto

La voglia di sparire

Buonasera a tutti.

sono nuovo di questo forum,e il motivo per cui scrivo è perché ho scritto come parola chiave “voglio morire” e mi sono venuti alcuni articoli e ho deciso di scrivervi anche io a voi.

Ho 23 anni appena compiuti e la mia vita è sempre stata un macello,adottato,mandato da una famiglia ad un altra,senza un minimo di stabilità,2 anni fa ho conosciuto una ragazza tramite un social network litigando con lei,ho deciso di fare 1500 km,per andare diciamo a rimediare alla situazione.

Senza soldi vivevo in strada,avevo deciso di farla finita ma alla fine non c’è lo fatta,concluse le cose con lei,stavo malissimo,non riuscivo più neanche a parlare più con nessuno,ho iniziato a bere almeno un litro di tavernello al giorno,come gli alcolizzati,fatto sta che da 5 mesi io vivo in strada,vendo libri,libri che non prendo molto lecitamente,dormo sui treni,e all’inizio non che amavo questa vita,ma in queste settimane mi sta salendo la depressione,perché so che questi libri finiranno,ma sono per ora il mio unico modo per sopravvivere,e l’unica cosa che vorrei fare e farla finita,penserete “e allora fallo (?)” giusto,io vorrei farlo così tanto,non è solo la mia situazione drastica,ma io sto male dentro,sono solo,non ho niente e nessuno,mi vorrei buttare ad ogni ponte che vedo,sotto ogni treno,ma la cosa che per ora mi ferma,è penso che sia il dolore che si prova,il fatto che non c’è più nulla dopo,vorrei sapere davvero cosa fare,perché io non ci arrivo,è sicuramente non intendo fare il barbone per quarant’anni,non credo che questa sia una vita!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

28 commenti a

La voglia di sparire

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    ambrogio -

    Ma se sei così messo male, con che soldi ti sei comprato computer o telefonino,connessione a internet etc. per pubblicare questo messaggio?? Non è che te lo stiamo pagando noi? Poi dici che sei un barbone sempre ubriaco e in mezzo a una strada, ma ciò che scrivi non è nè sgrammaticato nè illogico.
    Non è che sei un millantatore?
    Se sei davvero così malmesso prova a chiedere aiuto a qualche associazione di supporto che c’è in stazione,ma non ti fidare troppo.
    Se vuoi porre fine alla tua agonia,che parzialmente è anche la mia, bisogna ancora aspettare che approvino le leggi sull’eutanasia perché se ti butti sotto il treno causi disagio.Purtroppo qui in Italia non lo faranno mai perché ci sono troppi parassiti che sguazzano e criminalmente alimentano situazioni simili alla tua, per creare un serbatoio di gente con problemi, da usare per mungere soldi allo stato e alle varie chiese o associazioni, per farsi vedere delle persone per bene quando non lo sono, cercando di pulirsi coscienza e immagine a fini economici,o per reclutare manodopera a costo basso o nullo da rivendere a imprenditori senza scrupoli, spesso illudendo persone anche più giovani di te sull’utilità di ciò che fanno.Non so che cosa consigliarti.Dalla tua hai ancora la giovane età, pensa a quelli che sono nella tua situazione e hanno figli da sfamare, almeno per cercare di tirati un po’su il morale.

  2. 2
    ambrogio -

    E.C. tirarti un po’ su il morale

  3. 3
    thekingofmilano -

    Ambrogio,ovviamente non ho un computer ma ho un iphone,con una normale connessione internet,e come ho detto vendendo libri i soldi per mangiare,bere e mantenere internet non è un problema,per ora.
    Sono italiano,quindi penso che la possibilità di scrivere normalmente italiano,non è una sorpresa.
    Ma ti ringrazio per cercare di avere provato a tirarmi su il morale (?)

  4. 4
    ambrogio -

    Se fossi sempre ubriaco non credo saresti in grado di scrivere una frase di senso compiuto.Tanto tra poco quella vita la farò anche io……finché hai da mangiare e da bere che te ne frega.
    L’alternativa è questa: alzarsi alle 5 o alle 6, fare ore di treno per svolgere un’attività di cui non ti frega nulla per 10 o 12 ore al giorno,per indebitarti per comprare una casa che paghi in trent’anni, da condividere con vicini assurdi che ci entrano quando non ci sei, per sposarti e tenerti in casa una moglie grassa,che magari ti mette le corna,ti rompe i coglioni e te la dà col contagocce e uno o più figli scemi.Rassegnati e tira avanti così. Oppure puoi fare il firmaiolo e vivere alle spalle dei coglioni che fanno la vita di cui sopra e farla anche tu:con il vantaggio della schifosa ipocrisia di chi vuol sempre aver ragione e lo stipendio fisso che ti permette di farla,finché dura.Non ci sono alternative.

  5. 5
    thekingofmilan -

    Bhe in effetti sul treno ci passò molto tempo..fai conto che solo oggi ho fatto Milano Firenze Firenze Milano,ogni giorno,anche bevendo sono abbastanza lucido,al massimo divento brillo,credo che non si possa basare in esistenza,solo nel sopravvivere,perché penso che se uno volesse non morirebbe mai di fame o di sete,ma sia dal punto fisico e soprattutto mentale,dopo un po come sta succedendo a me,ad un certo punto non c’è la fai più.

  6. 6
    Sofia -

    Cazzo Ambrogio…certo che la tua visione della vita è veramente.. “Stupenda”.. Credo che se uno ha già voglia di suicidarsi con i tuoi consigli…si butta all’istante dalla finestra..! …no comment..cmq..
    Caro gofmilano( ti accorciò il nick scusa ma odio i nick complicati e lunghi e per scriverli ogni volta ci vuole troppa energia vitale…)…
    Allora analizzando la TUA SITUAZIONE…CARO RAGAZZO…

    _1)sei passato da una famiglia all’ altra perché? …perché ti mandavano indietro..? Cosa avevi tu o le famiglie che non andavano?

    2) la tua ultima famiglia con cui stavi…ti hanno mandato via..o te ne sei andato tu?( rispondi sinceramente he…)

    3)ora sei un barbone…OK…è una merda di situazion . ..MA SE NON VUOI FARE LA MIA FINE TI CONSIGLIO DI NON SUICIDARTI MAI..E SE VAI NEL FORUM ” IL SUICIDIO” DI BEPPINO..PAG..1378..E LEGGI DAL COMMENTO N. 13.775 in poi ..capirai di cosa parlo…libero di credere o no…ma oltre che è la verità… Ti conviene andare a leggerlo…credimi…

    4)risparmia i soldi del tavernello che tra l’altro fa cagare come vino..tienli per acqua e cibo o salviette disinfettanti e disinfettante gel per le mani amuchina..i treni sono merde luride piene di virus e batteri di ogni tipo..ti beccherai prima o poi la scabbia o i pidocchi o tutti e due..

    5)hai ragione a pensare al suicidio…hai ragione a stare male e soffrire dentro….vivi una situazione oscena..e mi spiace davvero tanto per ciò che stai passando e per il fatto che sei solo e non hai una famiglia…
    Ti ferma dal suicidarti il dolore…vero giusto! Spesse volte non va bene ..e attento te hai già un orrendo karma e destino…la vita bastarda può decidere di ridurti mezzo paralizzato o paralitico…voglio vederti dopo in quello stato….totalmente da solo..come fai poi….
    Altra cosa che ti ferma è il sapere che dopo non c’è nulla…ti sbagli totalmente… Dopo c’è molto invece eccome…ma non è permesso viverlo ai suicidi…e se vai a leggere in quel forum ciò che ti ho detto capirai tante cose. Vai in fondo ai commenti..dove ci sono le due sbarre bianche…inserisci il titolo del forum che ti ho detto e vai a quella pagina e poi vai avanti.

    Un altra cosa…vai a parlare con la caritas e associazioni varie di dove stai te…la caritas ti offre da dormire di notte e pranzo cena e colazione…durante il giorno bisogna andare fuori purtroppo.. Ma tu nel mentre ti vai a vendere i tuoi libri ti fai un po di soldi..pochi ovviamente e nel mentre ti trovi un lavoretto..anche part time…anche piccolo..ma qualcosa che ti permette di guadagnare anche poco ma che ti può aiutare…cerca di essere forte OK? Non farla vincere alla vita bastarda…cerca di salvarti! Devi scontare questa pena…ma c’è anche per te il bello… Anche per te c’è una vita dignitosa…anche per te c’è un lavoro. ..una donna che ti ama…e prima o poi tu avrai una famiglia tutta tua…e ti rifarai di tutto il male subito…e di tutto l’amore che non hai avuto…

  7. 7
    Sofia -

    Arriverà il tuo momento te lo assicuro…ma ora devi stringere i denti…farti forza e superare questo enorme ostacolo…devi volerlo con tutto te stesso…c’è la farai OK..?
    Ma fai tutto quello che ti ho detto….un grande abbraccio.

  8. 8
    ambrogio -

    @sofia: sarà anche una visione della vita sui generis, ma sfido chiunque a contestarla con argomentazioni logiche, scevre di emotività.A volte i problemi di bassa autostima che portano al desiderio di morte derivano dalla scarsa chiarezza e dalle false aspettative.Puoi anche raccontare favolette a qualcuno per tirargli su il morale a breve termine, ma secondo me non serve a nulla. L’unica maniera per aiutare realmente qualcuno a rialzarsi è dargli la chiave di lettura corretta del funzionamento del sistema socio-economico,adattando il linguaggio al livello culturale dell’interlocutore stesso, se si tratta di problemi di rapporti interpersonali, o trovargli un lavoro che gli permette di vivere: guadagnare due spiccioli vendendo libri su una bancarella non è un lavoro che permette di vivere dignitosamente,per cui è meglio non fare nulla,anche perché in Italia la pubblicazione più letta è la gazzetta,oppure seguire il mio consiglio di carriera professionale.

  9. 9
    Sofia -

    Ambrogio credimi…che se c’è una squallidamente realista e Che nonnvive nel mondo dei sogni e non racconta mai favolette quella sono io…non mi conosci qua vero?
    Sei squallidamente realista anche te.e hai ragione..anzi non so chi fra me e te è peggio…ma mi sa che lo sei te sai? ma dirgli che si compra la casa e che quando non c’è ci vanno i vicini dentro a fare i cazzi loro o fottergli le cose,che si sposa con una moglie grassa e che manco glie la da’ anzi gli fa pure le corna….che i figli sono pure scemi! Cioè.in questo..non dell’altro perché sulle altre cose dette ti do ragione ma in questo.. Hai una visione allucinante….non è che stai parlando di te? Cmq ragazzo del treno…non è detto che tua moglie sarà obesa ti farà le corna e avrai figli scemi!stai tranquillo…OK? Dopo tanto dolore arriverà il tuo momento e tutto quello che ti ho detto NON È FAVOLETTA…È VERO..CIAO…
    E poi perché i vicini dovrebbero andare a casa sua!!! Va be’..

  10. 10
    ambrogio -

    @sofia:non è mica squallido essere realisti.Anzi….è un discorso in generale.È che secondo me piuttosto che venderli, farebbe meglio a leggerli o a studiarseli perché non credo sia un lavoro redditizio.
    Se ha 23 anni anche se ha problemi di alcolismo, potrebbe fare domanda nell’esercito,se ha i requisiti,visti i tempi che corrono. Ovviamente all’inizio gli fanno pulire le latrine e non lo trattano coi guanti, ma almeno è un qualcosa di concreto che gli dà uno stipendio decente,considerando vitto e alloggio, che è l’unica cosa che può restituire la dignità.Alla peggio,se vivere gli fa così schifo,come del resto a me,può fare missioni dove si combatte e si rischia la pelle per davvero oppure accontentarsi di scaldare la sedia.

Pagine: 1 2 3

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.