Salta i links e vai al contenuto

Vivo nella paura perché lui dà in escandescenze per ogni piccola cosa

Ciao a tutti! Desidero avere un vostro parere sulla mia attuale situazione.
Sono sposata da circa un anno e mezzo, so che può non sembrare tanto tempo per decidere già di separarsi ma credetemi il mio calvario è iniziato già dal viaggio di nozze. Mio marito subito dopo sposati è radicalmente cambiato, vivo nella paura che succeda la più piccola cosa perchè lui da in escandescenza ed io per dei problemi di salute non posso assolutamente innervosirmi ed è per questo che non lavoro purtroppo. Sono una persona molto indipendente difficilmente chiedo aiuto ed il mio stato di salute mi pesa non poco. Nonostante questo sono iper attiva (quando sto bene) e mio marito mi seguiva sempre con entusiasmo e non ho potuto non innamorarmi di lui o meglio di ciò che era un tempo. Adesso quello che non si fa oggi si può rimandare a chissà quando e guai a mettere becco con le buone o con le cattive si finisce sempre a lite col lanci di oggetti (incluso l’aspirapolvere strappatomi di mano ) con conseguente peggioramento della mia salute. Non è colpa mia se si trova male al lavoro, se viviamo in un posto che detestiamo entrambe. Ho fatto il ” parafulmine ” del nervoso di mia madre sin da piccolina, ho subito cose che nemmeno i miei genitori sanno ma che lasciano ferite che sanguineranno sempre e credetemi non ho più forza da dare a nessuno tanto meno a me stessa! Sono da biasimare se voglio tirarmi fuori da questa situazione perchè fà troppo male vivere con una persona che non conosci perchè non è quella della quale ti sei innamorata e che di conseguenza non ami? Vi ringrazio in anticipo per il tempo che mi dedicherete, un bacio a tutti.

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

40 commenti a

Vivo nella paura perché lui dà in escandescenze per ogni piccola cosa

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    AtomicGarden -

    E ce lo chiedi pure?
    è sempre più radicato in me il sospetto che alle donne piace essere trattate male..guarda,a meno che tu non voglia fare la martire scappa da quella casa e denuncialo pure va così tanto per…

  2. 2
    vittoria77 -

    Ciao grazie per la tua attenzione e per il tuo parere, credimi essere martire è una cosa che per carattere non comcepisco, se non ho ancora deciso di lacsiarlo definitivamente è solo perchè mi son resa conto che ciò che fa non è di proposito è stato cresciuto senza aver ben capito che le cose vanno fatte se si vuole andare avanti. Io credo che lui abbia bisogno di aiuto per questi suoi scatti d ira che passano dopo cinque minuti per lui ma purtroppo non per me.
    Non è una cattiva persona e con questo non voglio scagionarlo altrimenti non avrei deciso di prendere la situazione in mano ma forse quello che più fa male e non essere la persona in grado di aiutarlo e vedere che non recepisce parole dette per il suo e nostro bene. Incaponirsi, girare le spalle e andare non credo aiuti nessuno e non faccio altro che ripeterlglelo ma sinceramente ne sono tanto stanca. Forse è ora di capire davvero che non c’è nulla da salvare. Grazie ancora buona giornata!

  3. 3
    ChiaraMente -

    See, e il giorno prima del matrimonio era un angelo caduto dal cielo..comunque, lasciamo perdere. In fondo non è importante ( o si?). Il problema è che lui è impazzito. Ora: non c’è mai un momento in cui potregli fa capire che sbaglia? Esempio: gli alcolisti a volte fanno così, ma in certi momenti crollano e ascoltano- o almeno sembra. Il tuo recepisce? Se si gli dici chiaro che o si cura o sparisce per sempre perchè per intanto salta la finestra sennò chiami i carabinieri. Se non recepisce chiama i carabinieri direttamente. sono ottimi intermediari. Lo faranno calmare e gli parleranno. Gli ddiranno ciò che tu vuoi da lui ora. Pensaaci bene. E digli di andarsene finchè non sarà richiamato, se ci sarà ancora. Perchè se non lo fa tu lo denunci per minacce, comportamento pericoloso per te e i bambi, etc etc. Non metterti tanti guanti, non è il caso. Devi farti capire nella sua lingua. Se poi vorrai la denuncia puoi sempre ritirarla, nel mentre valuti la separazione e in seguito, se lui da problemi esiste la diffida-avrai già chiesto la separazione. Naturalmente perdonami ma io farei così, può anche essere che tu vuoi “aiutarlo”perchè”ha un problema”- che per inciso lui ha deciso di scaricare a voi- armati di santa pazienza ma ricordati che un uomo non caambia finchè non vuol cambiare e finchè qualcosa non lo smuove non si sposta.

  4. 4
    vittoria77 -

    Capisco che sia difficile da credere ma io penso che lui si sia comportato come l’oumo ideale fino al matrimonio perchè forse credeva che una volta sposati io non sarei tornata sui miei passi nonostante si mostrasse davvero per quello che è realmente caratterialmente. Quando arrivo a toccare il fondo lui si comporta bene per uno due giorni ma poi torna tutto come prima anche per questo non ho più fiducia troppe possibilità date a vuoto, in più si sente solo accusato ingiustamente ma chi più della persona che ami ci tiene davvero che tu capisca che hai un problema e che involontariamente le fai del male. Sono daccordo che un uomo non lo cambi ma credo che dentro di se sia consapevole della situazione ma non vuole accettarla e lo prova il fatto che dicendogli “non ti amo più” chiaro e tondo lui risponda che il suo amore basta per due. Per fortuna non ho bisogno ancora di arrivare ai carabinieri non mi ha mai toccata con un dito parole pesanti sì ma rimangiate subito dopo però fa molto male ed io non reggo più non sopporto di vederlo urlare,bestemmiare x le cose più stupide.
    Ho scritto questa lettera perchè oltre a chi mi vuole molto bene che però può essere di parte desideravo forse convincermi ancora di più di essere sulla strada giusta anche perchè buttar via un matrimonio non è da poco. Grazie per la sincerità lo apprezzo.

  5. 5
    robinhood2 -

    Vittoria, è di ieri la notizia che a Garbagnate, vicino a Milano, un uomo ha ucciso a coltellate la moglie, mentre i carabinieri sfondavano la porta, dopo che lei li aveva chiamati mentre subiva l’ennesimo pestaggio.

    Anche i vicini dicevano che quello era un violento, che la picchiava e urlava per un nonnulla, eppure si è dovuti arrivare all’omicidio, per arrestare un delinquente simile!

    Un individuo violento, manesco,o anche solo irascibile, che urla e dà in escandescenze per niente è da togliere subito dalla propria vita, senza se e senza ma, prima che aspettando te la rovini definitivamente, più si aspetta e peggio è.
    Non credo ci sia altro da dire.
    Il tuo non è un matrimonio, non ci assomiglia nemmeno lontanamente. E’ un incubo, trovati subito un avvocato.

  6. 6
    ChiaraMente -

    Il tuo lui è un emerito megalomane, cosa vuol dire che il suo “amore” (ma quale amore?fatti, non parole. Rispetto, prima di tutto) basta per due? Non basta neppure per lui il suo amore, tanto è vero che tu non ne puoi più. Inoltre sappi che più gli permetti certe cose più facilmente si arrogherà il diritto di far di peggio. Ho sentito di uomini che pestavano la moglie al muro urlando “così ti entra in testa che ti amo”. La prepotenza come modo d relazionarsi non è mai buon segno. Se stai decidendo di lasciarlo sei sulla strada buona eccome. Non preoccuparti, la cura migliore per il suo male è il realismo. Fattuale e concreto. Le azioni e le parole di uno hanno sempre un seguito sull’agire dell’altro e tu sei nel giusto.

  7. 7
    Vittoria77 -

    Vi ringrazio davvero,
    pensate che non ho mai alzato dito nemmeno sul mio peggiore nemico e sono arrivata a dovergli lasciare cinque dita sulla faccia per fargli lasciare il cane che stava facendo le spese del suo nervoso……..vi dico questo con le lacrime agli occhi perchè è una cosa che non potrò perdonarmi mai perchè non fa parte del mio “io” ma la disperazione forse porta anche a questo e prima che succeda qualcosa di peggio è giusto correre ai ripari. Credete non voglio giustificarlo ha davvero bisogno di aiuto ma non posso essere io purtroppo ad aiutarlo. chiunque lo conosce lo trova una persona molto piacevole al punto che arriva a pensare che sia io quella esagerata ma quando ha i suoi scatti di nervi è irriconoscibile….avete ragione il mio non assomiglia ad un matrimonio.

  8. 8
    silenzio -

    se si arrabbia anche con te vuol dire che non riesce a gestire tutto. non è capace di risolvere troppi problemi contemporaneamente e anche se fosse in grado non riuscirebbe comunque perchè difficile. bisogna avere una solida filosofia di vita per riuscire a farsi scivolare addosso le difficoltà e concentrare tutto l’affetto sulla persona che sta al nostro fianco. le persone deboli perdono la testa e possono fare del male. non può e non deve farti del male. se la situazione peggiora cambia aria.

  9. 9
    Isis -

    Tutti i pareri che ho letto mi trovano d accordo però….però se avesse solo bisogno di aiuto? Se fosse solo sintomo di senso di inadeguatezza?

    Sia chiaro i modi in cui esterna il suo nervosismo è sbagliatissimo, ma…io vorrei suggerire di fare un salto dal consulente coniugale…o da uno psicologo…forse potresti capirci di più…certo non sarà facile da accettare per lui, ma per quello che ho capito ha tanta rabbia repressa e deve trovare uno sbocco alternativo che non sia l aggressività…potrebbe essere un alternativa….prima di prendere decisioni definitive…però dipende sempre da te…da quello che vuoi veramente…

  10. 10
    ChiaraMente -

    Ma lascia perdere cosa pensa la gente, ci son persone che son ottimi colleghi e pessimi mariti, non tutti son “buoni”in ogni ruolo. Certo che ha bisogno di aiuto, ma se non ammette questo c’è poco da fare. Fuori casa è semplicissimo fare gli splendidi, bisogna vedere poi come si comporta con chi si pensa di avere maggiore confidenza e possibilità di sbilanciarsi. Vuoi un consiglio? Lascia gli altri fuori dalla vostra storia se non hai chi crede alle tue parole, non ti servono valutazioni superficiali e di parte di gente non competente. Piuttosto come ha reagito allo schiaffo?

Pagine: 1 2 3 4

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.