Salta i links e vai al contenuto

Vivere con una persona che non ami o rischiare con un altro?

Salve,

E’ la prima volta che scrivo in un blog. Vi vorrei parlare della mia delicata situazione e ricevere qualche consiglio:

Sono un ragazzo di 21 anni, omosessuale.

Da 3 anni, convivo con un uomo di 26 anni più grande. La nostra storia è stata speciale e non capita spesso di trovare persone così serie che ti vogliano davvero bene.

Mi ha fatto conoscere a tutta la sua famiglia, dichiarandosi apertamente, mi ha dato un lavoro a tempo indeterminato nella sua azienda e una casa dove convivere. Non mi ha mai fatto mancare nulla, mi ha riempito di tantissime attenzioni che non ho mai avuto.

Da tempo però, sia per lo stress lavorativo, la pressione e le discussioni al lavoro, il nostro rapporto si è molto raffreddato:

la sera torna tardi, guarda politica e dorme.. non mi dava più attenzioni e il sesso era 1 volta al mese.

Potete capire che per un ragazzo di 20 anni … mi sentivo brutto, non desiderato.. solo.

L’ho tradito un paio di volte giusto per svagarmi.. ma 10 mesi fa, ho conosciuto un ragazzo diverso.

Tutto era iniziato con il vedersi 2 volte a settimana e fare sesso estremo. Mi sentivo bene e finalmente avevo “soddisfatto” le mie voglie represse. Lui è bellissimo, palestrato, dolce, desiderato da tutti, vive solo ma ha 2 figli essendo separato.

Mese dopo mese oltre al sesso, lui si è affezionato sempre più e io pure ma non così tanto. Per me era solo un amante.

Con lui, ho discusso tantissimo, litigato, detto addio poi ripresi, perchè comunque sia lui che io non riusciamo a stare lontani l’uno dall’altra.

Da un mese si è trasferito a 2 km da me e da 2 volte a settimana ci siamo ridotti a vederci ogni sera e uscire tutti i weekend e il mio ragazzo a casa all’oscuro.

Si, lo so mi sento in colpa, piango la notte, perchè io voglio tantissimo bene al mio ragazzo e sento che uno come lui non lo troverò mai più. 

“L’amante” dice che mi ama ma giustamente non può stare così a lungo e gli da fastidio che io faccio sesso con lui e poi torno a casa e lo faccio con il mio ragazzo (anche se non è vero, siccome con il mio ragazzo non ci dormo più insieme).

Sono consapevole che il mio amante non potrà mai dichiararsi: ha una moglie cattiva che minaccia di toglierli i bimbi se scopre che è omosessuale e la casa dove vive è in comodato d’uso del suo datore di lavoro.

Il mio ragazzo una sera fa mi ha fermato in casa e detto: “esci ogni sera, io direi che è meglio che te torni da tua madre e fai la tua vita”…

SONO DISPERATO, scusate tanto se magari sono stato prolisso e alcune cose non son chiare. Mi sembra di vivere a Beautiful.

Io a casa da mia mamma non ci torno, starei male e non voglio dargli del peso (sono 3 anni che vivo fuori casa non potrei mai tornar indietro) e una casa in affito (costa troppo al giorno d’oggi e per lo stipendio che prendo).

Che cosa devo fare? lasciare perdere l’amante e continuare a far la vita triste senza svaghi di prima?

O tornare a casa, lasciare il mio ragazzo e provare a stare insieme al mio amante ?

Sono confuso, spero di trovare spunti o qualche parere da qualcuno che ha più esperienza di me.

Vi ringrazio.

 

Mickybennett

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Gay
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

16 commenti a

Vivere con una persona che non ami o rischiare con un altro?

Pagine: 1 2

  1. 1
    cupcake00 -

    Sei incommentabile. Stai con il tuo ragazzo solo perchè ti mantiene.
    “Io a casa da mia mamma non ci torno, starei male e non voglio dargli del peso (sono 3 anni che vivo fuori casa non potrei mai tornar indietro) e una casa in affito (costa troppo al giorno d’oggi e per lo stipendio che prendo).”
    Questo qua ti ha dato casa lavoro affetto,
    quindi ora sarebbe il momento che tu ti rimboccassi le maniche no?
    Per quanto riguarda la storia amorosa… Tu sei troppo giovane, appunto bisognoso di esperienze, e lui troppo maturo, in tutti i sensi. Se non fosse successo con questo tizio con figli, sarebbe successo cmq con un altro

  2. 2
    666 -

    il tuo ragazzo non lo ami quindi continuare a sfruttarlo non mi pare il caso. Mettici poi che lavori per lui quindi se tu fossi veramente onesto dovresti cercarti un altro lavoro. Devi prenderti le tue responsabilità’ ragazzo e crescere. Hai fatto la frittata ora ne paghi le conseguenze. Solo una domanda. Ma tu hai mai parlato con il tuo ragazzo dei vostri problemi o ti sei semplicemente preoccupato di svagarti?

  3. 3
    marinella -

    Ciao… Ti vorrei far ragionare sul fatto che il tuo discorso risulti abbastanza opportunista… La giovanissima età ti giustifica, ma non del tutto. La tua domanda essenzialmente é: Cosa mi conviene fare? Sento che ti trovi in una situazione “triste” piu che altro perché se le tue due alternative sono queste :( insomma, non la trovo una situazione dignitosa, prova a ragionarci su. Ciao

  4. 4
    Rossella -

    Mi sembra sbagliato farne una questione di orientamento sessuale perché il tradimento entra nella storia di molte persone e ciascuno dovrebbe chiedersi perché si sente in colpa dopo aver posto in essere una scelta. Quando la vita ci mette in condizione di poter scegliere ci sentiamo liberi; liberi di aver fatto una cosa di cui non dovremmo andare fieri… capita! Non so fino a che punto lo stato abbia fatto bene a sostenere che la loro condotta di un giocatore d’azzardo abbia un risvolto patologico… non è mai stato semplice stare accanto ad un giocatore d’azzardo o ad un uomo che ha altri vizi. Il laicismo genera individui incapaci di essere protagonisti della loro storia… c’è lo stato che ti protegge da te stesso e intanto ti culli nell’idea di essere un vinto. La partita è tra vizio e virtù… un ragazzo disabile non ha bisogno di un’assistente sessuale perché è un ragazzo che ha le stesse opportunità di tutti i ragazzi e volendo potrebbe parlarne con un amico. La compagnia ce la scegliamo noi… i disabili non passano la vita a sgranare rosari o a fare volontariato. Alcuni lo fanno e si tratta di una libera scelta che li porta ad avere altre aspettative. Il mondo è bello perché è vario.

  5. 5
    gimmy -

    Senti micky
    quello che stai facendo è davvero molto squallido e non è giusto questo genere di comportamento ne per te , ne per l’uomo con cui vivi. I rapporti promiscui non portano mai nulla di buono,anzi… prima o poi presentano il conto, di conseguenza non andrebbero mai alimentati. E’ normale alla tua età ,avere l’adrenalina a 1000,voler divertirsi,fare nuove esperienze e assaporare il gusto della vita; a 20 anni in effetti faccio fatica a vedere un ragazzo in casa, nella monotonia della quotidianità come una casalinga disperata; riesci a comprendere che 26 anni di differenza sono un divario generazionale abbastanza importante che fanno capire quanto a lui non mancano determinate cose perchè già vissute e a te quanto nel volerle invece sperimentare?? Non sei ancora pronto per una storia seria ,sei troppo immaturo incapace di essere responsabile. Troppo comodo fare il mantenuto e nel frattempo spassartela con un altro; storia che ovviamente lascia il tempo che trova…Piuttosto che pensare se sia meglio stare con uno o con l’altro,sulla base di un istinto sessuale ,preoccupati invece di te stesso,cerca di diventare una persona migliore,cominciando a crescere sul serio,assumendoti il peso delle tue scelte con le relative conseguenze,inizia dalla verita per quanto difficile nei cofronti di quell’uomo che ti ha dato tanto sia a livello affettivo che umano,glielo devi.Parla a cuore aperto e con occhi sinceri dei motivi che ti hanno spinto ad agire in questo modo e impara il valore del rispetto e dell’impegno.

  6. 6
    Mickybennett -

    Si, il mio discorso può sembrare opportunista e squallido. Ma non convivo con lui per sfruttarlo, non gli ho mai chiesto di convivere e tanto meno il lavoro. Non sono mai stato da solo e lasciarlo.. tornarmene a casa.. Ho tanto paura della solitudine .-.

  7. 7
    Mickybennett -

    Rispondo a 666 : io ci ho sempre provato a parlare con il mio ragazzo.. da sempre gli dicevo che mi trascura.. che non usciamo mai.. che non mi abbraccia.. ma lui è tanto preso dal lavoro che non gli importa.

  8. 8
    filipp -

    Valori zero! Per non parlare di quello che chiami il tuo “ragazzo” un uomo di 40 anni e passa che si porta in casa un ragazzo di appena diciotto. E la famiglia ti ha anche conosciuto…. È proprio vero che la mela non cade lontano dall’albero. Secondo me non sei opportunista, hai preso solo ciò che ti è stato dato e che ti è stato dato dal tuo “ragazzo” con una precisa finalità. Penso che ti ha corrotto e che dovresti farti la vita che desideri. Hai il diritto di essere un ragazzo libero, cosa che non sei dal momento che vivi in una casa non tua e lavori grazie al tuo “ragazzo” che come ha dato può decidere di togliere. Penso che il tuo errore non è esserti invaghito di un uomo sposato ma che il grande errore l’hai commesso 3 anni fa andando a convivere. Comunque puoi ancora rimediare, basta avere coraggio.

  9. 9
    Mickybennett -

    Filipp.. non penso mi abbia corrotto.. non mi ha mai tenuto incatenato.. anzi mi ha dato cose che nessuno mi ha mai dato.. è come una figura paterna

  10. 10
    limonene -

    Tutti bravi a giudicare questo ragazzo, ma nessuno, tranne filipp, ha pensato invece che colui che e’ da giudicare in questa storia e’ proprio il suo compagno. come puo’ una persona, che al tempo aveva 44 anni, mettersi con un ragazzino che al tempo ne aveva 18 e andarci a convivere?!mi trovo quindi a dar ragione a filipp: questo ragazzo e’ stato corrotto dal suo compagno, che appunto “come ha dato, puo’ decidere di togliere”.
    Mickybennett, sei ancora troppo giovane per caricarti il peso di una storia cosi’ pesante sulle spalle. ti consiglio di lasciare il tuo compagno e tornartene a casa, almeno fino a quando non avrai trovato un altro lavoro. ti consiglio anche di viverti la storia con l’amante con piu’ leggerezza, non farti prendere troppo la mano, perche’ anche lui (da quanto hai scritto) ha una vita abbastanza problematica e non sarebbe proprio il caso che tu, risolto un problema, te ne crei subito un altro. non farti coinvolgere troppo e goditi la vita, sei ancora tanto giovane. in bocca al lupo.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.