Un tradimento non si perdona mai

di josh

Ciao a tutti volevo raccontarvi la mia storia .
Sono sposato da otto anni e lavoro come piazzista per una multinazionale, lavoro impegnativo, ma noioso.
Mia moglie è medico pediatra, io ho 36 lei 34 anni.
È molto carina, è la classica donna che, come si dice fa sangue, attizza.
Senza falsa modestia nemmeno io sono da buttare, mi accorgo di avere un certo successo con le donne, ma sono fedele e sopratutto innamorato di mia moglie.
Si sa che negli ospedali nascono amori e storie clandestine (è un puttanaio e mia moglie ne fa parte), ma speravo che la mia A. facesse solo il suo lavoro e che non mi avrebbe mai tradito.
Io per lei ci sono sempre stato, l’ho sostenuta nei momenti difficili degli studi, l’ho aiutata economicamente anche quando eravamo fidanzati e io gia guadagnavo discretamente bene, aveva una situazione familiare disastrosa, con continui litigi con la madre e lei ne soffriva molto.
Come gia ho detto io ero sempre presente e ho sofferto moltissimo per la sua situazione.
Sembravamo indivisibili, abbiamo superato mille difficoltà.
Tre anni fà mi accorgo che in lei qualcosa era cambiato.
Diventava sempre più bella (fin qui tutto bene), e la cosa a me piaceva molto, ma qualcosa non tornava.
La prima cosa che ho notato è stato l’abbigliamento intimo estremamente erotico, la seconda cosa il cellulare sempre spento, anche quando era a casa, e poi quando facevamo l’amore non mi guardava mai.
Le ho chiesto mille spiegazioni, ma lei niente continuava a negare anche quando ho scoperto le ricevute di un motel.
Che squallore negava anche l’evidenza, ricevute del motel, ricariche del cellulare fatte tramite bancomat su un numero che non era il suo.
Poi un giorno mi dice che era preoccupata perchè riceveva continui messaggi di minacce sul suo cellulare, e non capiva il perchè.
La str…a mi ha chiesto aiuto perchè aveva paura, erano minacce di morte.
Allora mi sono deciso e ho chiamato al numero di cellulare che lei spesso ricaricava e mi ha risposto un tizio a cui io ho detto “ciao sono il marito di quella che ti ricarica il cellulare tu chi sei?
Lo str…o ha messo giù ………………codardo.
Ma non mi sono demoralizzato e ho indagato per bene, ho fatto tutto da solo, dovevo sapere chi si scopava mia moglie.
Avevo solo un numero di un cellulare, ma ero sicuro che fosse un suo collega e allora ho messo un registratore in camera da letto e uno in soggiorno, mossa vincente .
Il tizio si chiamava, almeno lei lo chiamava beppe e da quello che si dicevano il loro rapporto era molto confidenziale, andava oltre il rapporto da amanti, sembravano marito e moglie, ho sentito mia moglie giustificarsi con lui perchè una sera avevamo fatto l’amore e a lui dava fastidio.
Lo str…o è sposato e all’epoca dei fatti aveva due figli piccoli, proprio come noi, è un infermiere del reparto e sinceramente è proprio brutto, basso, capelli arruffati un naso che nemmeno un chirurgo plastico potrebbe rimediare .
E pure questo str…o si faceva mia moglie da quasi un anno.
A. mi ha raccontato tutto o quasi, credo che molte cose le ha omesse per vergogna, si incontravano in albergo e pagava sempre lei, secondo me scopavano anche in macchina e in ospedale altrimenti non so a cosa le servissero le autoreggenti per andare a fare il turno di notte.
Per farla breve l’ho perdonata per i figli, ma il mio perdono e solo una cosa formale, familiare, non so come definirla, dentro di me il perdono non è mai arrivato perchè la ferita non si rimarginerà mai.
Non passa giorno che io non pensi a lei che sta a letto con un altro, e questa cosa a me non provoca eccitamento come succede a molti che si eccitano se la moglie tromba con altri , a me questa cosa mi fa soffrire ancora maledettamente, ma faccio finta di niente .
Forse dovevo lasciarla, se non c fossero stati i figli lo avrei fatto.
Ora vivo con la consapevolezza che le possa rifarlo, ma c’è una cosa ….. tutte le occasioni che non ho sfruttato in passato le sto sfruttando adesso, la sto ripagando con la stessa moneta, continuo ad amarla moltissimo, ma almeno non impazzisco……

  

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere attinenti a:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

Una lettera scelta dal caso proprio per te...

108 commenti a

Un tradimento non si perdona mai

Pagine: 1 2 3 11

  1. 1
    kekkoufo5 -

    Ciao Josh….

    mi dispiace tanto per la disavventura. Sono convinto che un dolore più grande è quasi impossibile provarlo quando c’è di mezzo l’intimo e la lesione di un sentimento forte come quello dell’amore. In più poi, l’adulterio spezza anche quella fedeltà di stampo religioso che a mio avviso non dovrebbe mai essere dimenticata.

    Io sono doppiamente solidale con te e non mi permetto minimamente di darti dei consigli perchè solo tu potrai decidere come gestire questo dolore e la fiducia spezzata a causa del tradimento.

    Difficile poi poter spiegare perchè certe cose accadono ma stai certo che una motivazione c’è sempre anche se inconscia.

    Io ti dico solo una cosa. In linea generale ho la causa va ricercata nel rapporto oppure, cosa che la maggior parte delle persone non riescono a comprendere, il problema è un conflitto con se stessi non risolto per tempo.

    Davvero, potrebbe trattarsi di una motivazione che riguarda solo ed esclusivamente la vita di tua moglie con se stessa, tipo una mancata crescita individuale per esempio. Una lacuna ad personam che può portare a commettere certe cose perchè per certi individui (che hanno avuto una certa vita e certi genitori) se non sbagliano con mano non si emancipano.

    quindi potrebbe trattarsi di una donna di 34 medico che dentro di se per certi versi non si è concessa l’opportunità di sbagliare testandosi a 20 anni. Allora la lacuna è incoscia eti fa fare a 50 cioòche non hai mai fatto in adolescenza.

    Ti assicuro che capita.

    Naturalmente, a prescindere dalla motivazione, il dolore resta ma se insieme riuscite a trovarla LA LACUNA…..probabilmente per te potrebbe risultare più chiaro il da farsi.

    Io ti invito a non prendere decisioni importanti adesso perchè non sei lucido……ma di cercare di capire insieme a tua moglie l perchè di tutto questo. Anche fra un po’ e non subito.

    Poi, un’altra cosa di cuore: i figli sono un bel gran grattacapo sicuramente ma tieni presente una cosa……e cioè che ci sono dei casi in cui è meglio che crescano coni genitori separati. Tanto i danni i genitori li fanno sempre e comunque ma se civilmente si accordano con maturità potrebbero essere minori da separati che da sposati in assetto di guerra. E non parlo delle liti. Ai figli conta ciò che respirano nella quotidianità semplicemente osservandovi.

    Kekko

  2. 2
    tina -

    Che tristezza e che squallore…ho letto dispiaciutissima per te tutta la lettera o quasi…
    Penso che sia stato terribile e devastante per te quello che hai dovuto subire però, secondo me, questo non giustifica il tuo comportamento attuale. ma come puoi dire di amare moltissimo una persona e tradirla contemporaneamente? è un’idiozia oltre che un’ipocrisia megagalattica!
    e poi, pensare di fare questo per i figli??essere un buon genitore, lottare per mantenere unita la famiglia non è un pura questione formale: non l’ho lasciata perchè ci sono i figli ma me ne vado in giro a sc…. tutte le volte che ne ho l’occasione!!!e che insegnamenti pensi di trasmettere ai tuoi bambini?
    io penso che purtroppo tu sia già impazzito…

  3. 3
    lauretta -

    …JOES puo’ succedere di perdonare un tradimento, molte persone l’hanno fatto, x il quieto vivere, x il bene dei figli e x svariati motivi , ma bisogna essere davvero forti x ricominciare ad aver fiducia, x azzerare i pensieri, x dormire accanto a chi si e’ perso/a dentro il corpo, il respiro di un’altro/a fregandosene di cosa aveva alle spalle ….tanto la passione bruciava di piu’…

    Cosa dirti dalle parole che usi non mi sembra proprio che tu voglia perdonarla, “forse e’ piu’ corretto dire non PUOI” e chi puo’ biasimarti….

    Dici che vivi altre storie adesso anche tu, ma hanno il sapore solo di un chiodo schiaccia chiodo, che potranno distrarti, ma la sera torni da lei, dormi sempre con lei, vivi al suo fianco..
    e non e’ per niente facile….

    Stai vivendo in quest’incubo da tre anni, mi chiedo in questo tempo cosa ha fatto lei x te?
    perche’ se tu l’hai anche formalmente xdonata lei nei tuoi confronti com’e’?

    ti saluto lauretta

  4. 4
    elecina -

    Leggere la tua storia mi ha lasciato senza parole…io capisco che non sia facile interrompere un matrimonio, soprattutto con due bimbi di mezzo (e questa e`davvero la parte peggiore..), ma come puoi pensare di stare con una donna che ti ha fatto tutto questo?? Non e`stata una scappatella, come scrivi tu stesso, il loro e`un rapporto che andava al di la`della semplice trom…, allora e`molto probabile che lei reiteri questo atteggiamento. Mi spiace molto, ma dovresti allontanarla dalla tua vita per te e per il bene dei tuoi figli. Qui e`un problema sostanziale nella storia, quindi riflettici bene. Se non riuscirai mai a dimenticare, come farai a continuare un matrimonio? Scopandoti a tua volta tutte quelle che ti capitano? I tuoi figli meritano di avere due genitori che si comportano come due attori di film hard? Scusa il tono, ma penso che sia una prospettiva davvero raccapricciante.

  5. 5
    Leilaluna -

    nel leggerti mi è tornata in mente una frase degli STADIO:
    Prendi una donna, rendila bella (tirala fuori dai problemi) tu pensi che si ricordi di te? non c’è una donna che ti perdona se tu la rendi più importante di te.

  6. 6
    mayte -

    se può consolare io ho fatto 10 anni con un infermiere di 27 anni poi me lo sono sposata e dopo 7 mesi lui è scappato con un ausiliaria di 37 anni (tra l’altro io ne avevo 27) con due figli anche lei era (si è separata) sposata con due figli….dopo 7 mesi di matrimonio (si conoscevano tra l’altro da 10 anni)… guarda penso che in giro ci siano poche donne…di altro , sopratutto negli ospedali , è un gran casino …è bello emozionare con dell’intimo, ma costruire una vita insieme ha più dello spettacolare..anche perchè prima poi anche la bellezza ha un fine…e rimane solo cio che siamo …poi credimi curarsi in una maniera sfrenta serve…ma nella vita , secondo me , valgono di più quelli o quelli che fanno cose e pensano a cose più utili…evidentimente per loro il sesso o il brivido è tutto …per me è una parte…anche se mi amo e mi reputo bella……e quanta ipocrisia…riflettici…

  7. 7
    Wolf -

    Cavolo che storia! Mi hai fatto anche sorridere quando hai scritto del naso di lui…
    Ma perchè non l’hai sputtanato con sua moglie?
    Secondo me sei stato fin troppo buono sia con tua moglie sia con l’amante. Personalmente avrei mandato a quel paese lei ed avrei fatto camminare sulla sedia a rotelle lui (visto che è abituato agli ospedali gli avrei dato un buon motivo per frequentarne uno a vita!). Io non sono per “porgi l’altra guancia”, proprio no! Molla tutto e rifatti una vita. Ah… i figli tienili tu, se no va a finire che vengono su con le “virtù” della mamma.

  8. 8
    josh -

    grazie a tutti per le risposte .
    tutti i vostri commenti mi hanno colpito ,da ognuno ne ho tratto insegnamento.
    volevo specificare una cosa,ho scoperto questo sito per caso e ho deciso di scrivere la mia storia per sfogarmi e sopratutto ricevere dei pareri.
    pensavo che la mia storia nessuno se la filasse e invece qualcuno l’ha notata.
    la mia lettera tutto sommato e’ stata anche abbastanza sintetica ,non ho raccontato per esempio come ho fatto ha vedere in faccia quel tizio ,ho scoperto anche dove abitava ,come si chiamasse la moglie …..tutto estremamente semlice .
    mia moglie e quel gaglioffo sono stati gli amanti piu’ sprovveduti della storia dell’adulterio.
    caxxo e’ prprio brutto proprio non so cosa c trovasse in lui,
    forse e’ super dotato …….proprio faccio fatica a capire come abbia fatto a conquitare mia moglie ,che sinceramente e’ proprio carina e poi ha una posizione lavorativa invidiabile.
    lei stesso mi raccontava di come le sue colleghe le dicessero”pero’ che maritino che hai!!!!”evidentemente per lei non ero piu’ cosi’ attraente …..valla capire.
    una volta chiedenole spiegazione su i suoi attegiamenti sospetti(ancora non sapevo nulla)addirittura mi ha detto che ero fissato ,che avevo problemi psichici ,e che vedevo amanti da pertutto!!!!,ma vi rendete conto!!!!
    saro’ noioso ,ma io sono innamorato di lei e spero che la cosa non si ripeta piu’.lei sembra cambiata e ritornata ad essere gelosa come una volta ,continua chiedermi se ho un’altra ,le da fastidio se guardo il sedere di una donna o se un’altra mostra interesse verso di me.
    tutto questo a me fa piacere,quando eravamo fidanzati era gelossissima ,e lo e’ stata fino a che non ha incontrato quel gaglioffo,e ora che mostra dinuovo interesse per me ,non ho nessuna intenzione di perdere questa cosa ed e’ per questo che ho deciso di sfruttare le occasioni che mi capitano,la sua gelosia mi lusinga e quanndo faccio l’amore con lei e bellissimo come una volta.
    con le altre e’ solo sesso con lei e’ amore ,passione,non chiudo ma li occhi ,adoro guardarla mentre gode ,adoro baciarla.
    se lei non mi avesse tradito non lo avrei fatto nemmeno io ,a me bastava lei.
    il fatto di andare anche con altre donne forse mi serve per ritrovare fiducia in me stesso ,perche’ quando ho scoperto la sua tresca mi sono sentito morire ,un uomo inutile.
    mai moglie andava a letto con un autentico cesso.
    ragazzi vi saluto ora mi metto in macchina per fare 130km e raggiungere dei clienti ,lei invece e’ di guardi in ospedale…………almeno spero.

  9. 9
    Maxim_Max -

    Ciao Josh,

    ho letto quanto hai scritto, sono sprofondato nel baratro, proprio perchè non è nulla di diverso da ciò che è capitato a me.

    Adesso io ho già firmato la sep. consensuale, il 25 giugno in tribunale, pur visto la sua insistenza, perchè ciò così fosse nei primi tempi(furor di paraninfe) tramite sms suoi, quando ormai era già andata a stare dal “terzo incomodo”, in quanto ha preferito buttarsi alla cieca.
    Aggiungo io vista la crisi (me ne ero accorto che qualcosa non fungeva più scopare con l’altro, il cameriere di un bar cittadino) che era sopraggiunta dal mese di febbraio 2008, ho tentato di tutto per salvare il rapporto, fino alla metà del mese di giugno, anche quando lei non era più qui in casa( 14 maggio 2008 è andata via), risultato nessuno.
    Beh! allora firma in tribunale, oneri a mio carico nessuno, auto di proprietà(che venderò immediatamente appena ne rientro in possesso) in uso a lei fino al 30 sett. per motivi di lavoro suo stagionale, anche perchè allo scimmione( così è proprio) gli hanno sequestrato la patente per il tasso alcolimetrico come pure la macchina, sennò lei avrebbe potuto guidare la sua.

    Adesso lei ne stà pagando le conseguenze del suo atto, ma ricordiamoci sempre una massima:

    “chi è artefice del suo male pianga solamente se stesso”

    E le mani se le è già morse sai quante volte?

    Poi pensa che qui da noi una volta finito il lavoro stagionale suo, 5 settembre, non è che si trovi un bel nulla, comunque quando si fanno delle scelte bisogna saper prendere anche il rovescio della medaglia, ma questo vale per tutto.

    Maxim.

  10. 10
    celine -

    Non credo si possa perdonare quello che tua moglie ha fatto, tanto è vero che tu parli di perdono “formale”, che niente ha a che vedere con il vero perdono. La tua reazione è, piuttosto, espressione della volontà ostinata di tenere in piedi, in qualsiasi modo, una famiglia, che, mi pare di capire, della famiglia ha ormai soltanto il nome, quanto meno relativamente ai rapporti tra te e tua moglie. E me lo confermano i tuoi comportamenti di ripicca che stai assumendo che sinceramente non capisco dove possano portarti. Io ritengo che, dopo quello che lei ti ha fatto e dopo avere accertato che non dimenticherai mai il torto subito, occorra avere la forza di fare assumere a tua moglie il peso dei suoi errori e farglieli portare da sola. Se rimani accanto a lei si sentirà implicitamente autorizzata a reiterare i suoi squallidi comportamenti.
    P.S. Mi ha colpito nella tua lettera l’espressione “fa sangue, attizza” riferita a tua moglie. Io non userei mai un’espressione del genere, ma comprendo che ognuno ha il suo linguaggio.
    P.P.S. Le storie clandestine, ahimè, non nascono solo negli ospedali. Credo che nessun ambiente di lavoro (e non solo) costituisca una zona franca.

Pagine: 1 2 3 11

Scrivi un Commento
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie.
Rispetta l’autore della lettera e gli altri utenti: resta in tema, non chattare, scrivi sempre con lo stesso nome, fai un uso limitato di abbreviazioni SMS e Maiuscole.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
I commenti sono pubblicati alle ore 2, 6, 10, 14, 18, 22.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

 caratteri disponibili

Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.