Salta i links e vai al contenuto

Passate anche solo per un piccolo incoraggiamento grazie

di

Scrivo qua perché sono in un periodo della mia vita di confusione e molto difficile ed essendo molto riservato non riesco a parlarne con le persone a cui più tengo. L’unica amica con cui ci riuscivo ormai si è costruita altro e non ho più avuto modo di vederla se non di sentirla per qualche messaggio magari per aguri e altre cazzate. Non mi aspetto che leggiate tutto ma basta una risposta anche solo per un saluto. Comincio col dire che questa è la decima volta che mi innamoro follemente senza poi concludere nulla, perchè non corrisposto o per impossibilità (esempio prendere strade diverse) o ancora perchè dopo molto tempo di corteggiamenti sono io nel momento giusto a perdere interesse. Ovviamente tra queste 10 non sono comprese varie cottarelle che comunque non mi hanno mai reso veramente felice. Quindi è circa 12 anni che vivo in una situazione di dolore senza fine perchè appena riesco a dimenticarne una subito ne arriva un’altra. Credevo che ogni volta ne sarei uscito più forte, invece ogni cazzo di volta è sempre più dura. Mangio poco anche se ho fame non riesco a mandar giù quasi niente anche sforzandomi, non ho voglia di cercar lavoro e ho perso ormai interesse per gran parte delle cose. La notte passo 4/5 ore nel letto prima di riuscire a prendere sonno se mi va bene altrimenti non chiudo occhio. Devo ringraziare il fatto di aver molti buoni amici e quindi non passo le giornate a deprimermi ma poi appena torno a casa comincio a sentirmi solo nonostante stia molto bene con me stesso e spesso preferisco la solitudine. Per fortuna esiste la musica che mi accompagna praticamente 24 ore su 24 o poco meno e riesce a tirarmi un po’ su nei momenti più duri dove vorrei solo smettere di pensare. Penso continuamente e non riesco a fermarmi, vorrei riuscire a riordinare le mie idee ma non ci riesco. Ho una confusione in testa che ne basterebbe la metà.
Poi una cosa che credo di aver capito è che appunto anche se si pensa che la ragazza/donna per la quale si è innamorati sia unica al mondo e non se ne possa trovare una migliore è solo un’illusione. Il problema è che nonostante ciò una parte di me comunque continua a pensarla diversamente. Ora vorrei parlare un po’ di lei. Tutto comincio più di un anno fa quando l’ho conosciuta per la prima volta e appena l’ho vista mi son subito promesso avrei dovuto lasciarla perdere come una specie di sesto senso. Dalla mia avevo appunto il fatto di essere appunto innamorato di un’altra e quindi all’inizio tutto stava andando per il meglio. Poi però nonostante io cercassi di tenerla distaccata da me questa sembrava molto interessata a me, tanto da flirtare e riuscire a prendere un piccolo spazio nei miei pensieri. Un’altra fortuna è che comunque pa vedevo veramente poco (circa 2/3 volte al mese al massimo) in compagnia di altri amici. Quindi comunque cercavo di concentrarmi sull’altra che finalmente sembrava stesse per nascere qualcosa di veramente magico. Quindi quando la vedevo cercavo di evitare il contatto visivo che per me essendo uno di poche parole era sempre molto profondo. Lei deve averlo notato tanto da cominciare una specie di gioco oggi ti ignoro “domani” no. Allargando il suo spazio nei miei pensieri. Ma ancora non credevo di interessarle finchè alcuni aneddoti e pure testimonianze indirette da parte di una nostra amica che cercava di avvicinarci in qualsiasi modo. Poi un giorno siamo rimasti per molto tempo soli ad un tavolo senza mai distogliere lo sguardo l’uno dall’altra e parlando. Poi siamo stati interrotti.
Però dentro di me desideravo ancora l’altra. Poi arrivò l’estate e non vidi nessuna delle due continuando a pensare alla prima quasi scordandomi della seconda che comunque aveva conosciuto un ragazzo e non ero minimanete geloso quindi le cose stavando andando come dovevando andare. Poi però a settembre la stessa sera vidi entrambe.. mentre la prima non riuscii a salutarla anche perchè sembrava un po’ arrabbiata dal fatto che non ho continuato a cercarla come prima. Invece la seconda la salutai appena mi vide e subito rispose con un sorriso ed uno sguardo che ancora oggi ho impresso nella mente. Non so perchè ma passai dal sognare la prima ragazza la notte prima di quel giorno a pensare solo alla seconda dimenticandomi quasi completamente dell’altra. Non sapevo più dove sbattere la testa anche perchè appunto la prima aveva pure lasciato il suo ragazzo e dopo un lungo periodo era finalmente pronta per una relazione. Bastava veramente poco. Da una parte volevo continuare con lei anche perchè non volevo che stesse male per colpa mia, dall’altra non potevo farlo avendo un’altra per la testa giorno e notte. Però questa seconda che ormai può diventare prima e unica appunto aveva costruito un bel rapporto con quel tipo di prima e ancora oggi non capisco quanto sia seria la cosa in quanto quella nostra amica continuava a dire che eran solo amici e lei non sembrava molto presa da lui. Da quel giorno continuammo comunque a vederci 1/2 volte al mese sempre in gruppo di altri amici e in queste volte c’era un continuo scambio di sguardi e sorrisi anche per oltre 1 minuto, vicini, lontani, in compagnia o soli.
(Cazzo quanta confusione, non avrete capito un cazzo fino adesso immagino ; ) lo so, non so esprimermi e nemmeno scrivere ma spero che qualcosa abbiate capito) .
Una sera poi decisi di chiederle di uscire ma questa mi rispose quasi rimanendoci male che era impegnata. Allora le risposi “allora niente” e spostai la conversazione su altro allontanandomi dopo qualche minuto. Poi mentre parlavo con qualcuno (non ricordo bene chi ma non ha importanza) lei si avvicinò e cominciò a farmi alcune domande personali. Poi più tardi dovette andare ci salutammo con classici baci sulla guancia e poi mentre se ne andava da lontano si voltò e mi disse che ci saremmo visto ingiro continaundo a fissarmi per qualche secondo con un viso che non saprei descrivervi, io semplicemente annuisco ricambiando lo sguardo. Ora vabbè sono anche stanco di scrivere ma comunque da quel giorno ci siam visti altre 2/3 volte sempre con amici ma non riesco a capire i suoi segnali e forse neanche lei i miei. Io non so più come comportarmi con lei in quanto impegnata e non vorrei, ammesso che sia possibile, portarla via a quell’altro che sembra perso pure lui. Non se lo merita, sembra un bravo ragazzo e sembra che la tratti abbastanza bene. Secondo voi cosa dovrei fare? Io non penso altro che a lei. Quel sorriso, quegli occhi.. il suo modo di parlare, di ridere, scherzare, quel suo visetto da bambina indifesa quando sembra imbarazzata, sempre quando imbarazzata quel rossore tra gli occhi e le guancie che prima avevo visto solo in qualche cartone animato. Nonostante sia piccolina di corporatura credo abbia una forza incredibile (ovviamente non di muscoli spero capiate : ) ) autonoma, determinata e tante altre cose.. passo le giornate sperando di vederla per star meglio, ma poi quando la vedo e arriva il momento di salutarsi mi sento come pugnalare e il dolore sale a livelli incontrollabili almeno fino a due giorni dopo. Poi si ristabilizza ma comunque rimane e credetemi che fa male, tanto male.. non so cosa fare, non so se le interesso ancora, non so niente e questi dubbi alimentano solamente il mio dolore che mai mi da pace. Non so neanche se pensare positivo,
Dopo 9 volte di fila (praticamente) che provo tutto questo sempre più forte e finisce sempre di merda non so più cosa pensare. Ho paura.. ho tanta paura che tutto questo non possa più finire. Io non ne posso più, non so in quanti possano capire, è una situazione piuttosto rara e non capisco se me lo merito oppure no. Sono un ragazzo che pensa molto anche agli altri, molte volte rimango io senza qualcosa perchè dato a terzi. cerco di essere sempre disponibile e gentile con tutti non tanto per come poi mi vedono gli altri ma perchè spero di seminare queste stesse cose e non sono felice se qualcuno non sta bene. Forse perchè per molte cose so cosa significa non stare bene. Trovo sempre il meglio in ogni persona e credo di non aver mai voluto il male di nessuno. Nella vita non mi interessano soldi, successo, mi basterebbe veramente poco e magari una persona da amare e che ricambi il mio amore. Che fino ad ora non ho mai potuto provare. Ma sono sicuro che cambierebbe completamente la mia vita. Quest’anno finalmente sembrava essere partito alla grande, mi sentivo molto bene ma sto di nuovo ricevendo pugnalate su pugnalate. Io non ho quasi più forze.. e se siete arrivati fino a qua neanche voi : ’)
Io comunque vi ringrazio se state leggendo questa frase nonostante io scriva come un cane.. punteggiatura, tempi verbali robe da mettersi le mani nei capelli..
Grazie vi auguro una buona serata e vi do un grande abbraccio. Non ho neanche riletto il tutto spero non sia troppo confusionale. Ciao a tutti : ’)

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

7 commenti a

Passate anche solo per un piccolo incoraggiamento grazie

  1. 1
    Pat -

    Punto primo…
    Non hai voglia di cercar lavoro e hai perso ogni interesse per altro.
    Male.
    La tua vita non deve gravitare intorno alle donne.
    Costruisciti prima una “vita”.
    Sul fatto che ti sorridano, ecc…ecc…
    Quando non vedo una donna da qualche tempo la prima cosa che fanno è sorridermi. Questo non significa che siano necessariamente interessate.
    Una donna…se vuole…sa dove venire a cercarti (se realmente interessata).
    Quindi il mio consiglio è appunto quello di crearti una vita, anche una indipendenza economica.
    E poi semmai…pensi all’amore.
    In questo momento sei in fase depressiva.
    Magari può esserti utile uno psicoterapeuta.

  2. 2
    Rossella -

    Ciao,
    se non ti dichiari, e non ti prepari psicologicamente a fare delle rinunce, non hai motivo per sentirti sfiduciato. L’amicizia implica un divismo che nasce dalla sensazione di essere padroni del tempo. In molti casi questo stile provoca un senso di rivolta interiore, soprattutto nella donna. L’effetto “bagno di folla” ti potrebbe sollevare un senso d’estraneità. Ti senti proprio fuori luogo quando alle spalle non c’è un discorso di marketing che ti porta a riconoscere nell’uomo che hai accanto un lavoratore. In quel caso guadagni immediatamente un altro respiro, soprattutto quando il lavoro di promozione viene portato avanti con grande trasparenza. Anche i simboli sono importanti (spille, portadocumenti, giornali, agende e una serie di accessori che ti portano a razionalizzare il tempo della storia e quello del racconto fantastico quotidiano).

  3. 3
    Neurology -

    Rossella lasciami dire che non si capisce un c…o di quello che scrivi (e non è la prima volta che ti leggo e sembra una supercazzola).
    Comunque sia caro Anarchy, mi sembra chiaro che sei una persona abbastanza confusa. Parto dal principio che quando una donna è fidanzata la devi lasciare stare perché se ci fosse un vero interesse da parte sua semplicemente non riuscirebbe a stare con un altro, a farci l’amore ecc… Di certo non le sei indifferente ma secondo me il gioco non vale la candela. Il mio consiglio è che devi iniziare a lavorare sul tuo equilibrio interiore prima di pensare di stare con una persona (visto che ne hai cambiate tante e ci soffri). Questo lo puoi fare solo conoscendo meglio te stesso, riflettendo su cosa vuoi dal futuro (avrai pure un’aspirazione, un sogno) e non mettendo al centro di te stesso la vita sentimentale perché, lo saprai meglio di me, vengono solo spese energie e si finisce per sentirsi sempre insoddisfatti. Non vuol dire che non devi pensare all’amore, però è meglio che ci pensi in un periodo in cui sei sereno con te stesso. Per esperienza ti posso dire che c’è una linea sottile tra amore ed amicizia e che una donna se vuole davvero qualcosa la ottiene; quindi smettila di pensare ed al massimo se un giorno si dovesse lasciare sonda il terreno per vedere se può funzionare. Rinnovo l’invito di Pat a pensare alla tua carriera, alla vita che devi costruirti perché il tuo futuro dipende da questo non dalle ragazze che fanno fare mille seghe mentali e che spesso godono nell’avere dietro possibili pretendenti a cui far credere chissà cosa; è nella loro natura narcisista (della maggior parte delle donne). Soprattutto, quando e se avrai la fortuna d’incontrare una persona che merita il tuo amore, impegnati davvero per farla funzionare e non pensare che l’eden verrà con la prossima ragazza. E ricorda che solo se sei sereno con te stesso lo sarai con gli altri.

  4. 4
    Anarchy -

    Vi ringrazio per le risposte, lo psicoterapeuta però lo lascio la dove si trova. Grazie ancora ciao!

  5. 5
    Yog -

    Beh, sì, stavolta Rossella è stata più ermetica del solito. Però va considerato con attenzione quanto dice: per te, infatti, una spilletta potrebbe servire a darti un tono. Per il resto, ti hanno già detto tutto: inutile che vai a intrigarti di femmine con il casino che hai in testa. Prima fai pulizia, stabilizzati e poi prova di nuovo.
    Non scartare lo psicoterapeuta, scolt’ammé.

  6. 6
    Piccolastella78 -

    Brava, non sprecare soldi, di cui non vedrai mai un ritorno. Nell’economia delle parole: verbale volant.

    Sed verba ipso facta manent ab aeterno, numque ad aeternum!

    I forbiti hanno capito!

  7. 7
    Vic -

    Anch’io la penso così,
    la prima cosa è cercare la tua stabilità,
    anche le donne apprezzano questo.
    Saranno loro a prendere l’iniziativa
    quando ti giudicheranno interessante.
    Tu cerca però di essere te stesso
    e vedrai che ti apprezzeranno.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.