Salta i links e vai al contenuto

Un pene piccolo fa godere lo stesso?

di ciabattina

Bè tanto x incominciare son sempre stata una che diceva che la lunghezza e grossezza di un pene non contasse niente, fino a quando nn ho trovato il mio ragazzo che non raggiunge i 10 cm. All’inizio quando sono asciutta anche se piccolo mi fà piacere perchè lo sento bene ma quando comincio a bagnarmi è come se dentro di me non avessi niente…. non riesco a raggiungere l’orgasmo e il mio lui (quando ne ha voglia) mi deve masturbare sennò mi tocca farlo da sola… ora io mi chiedo quanto potrò continuare questa vita????

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere attinenti a:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Sesso

Una lettera scelta dal caso proprio per te...

13.507 commenti a

Un pene piccolo fa godere lo stesso?

Pagine: 1 1.349 1.350 1.351

  1. 13501
    angelo -

    14-15di circonferenza le hanno attori porco
    diciamo che da 13 a salire vanno bene infatti io coi miei 12 cm scarsi di circonferenza sto a disagio

  2. 13502
    angelo -

    Per la chirurgia nessuno risponde ho messo un post la pagina precedente

  3. 13503
    Marcolino -

    16 cm con 14,5 di circonferenza al centro dell’asta, qualcuno mi dice se può andare bene? In massima erez ovviamente,misurato. La sua
    Se ne sentono un sacco di misure sparate, anche qui ma non solo

  4. 13504
    maria grazia -

    il motivo per cui non donne rifiutiamo un uomo è sempre lo stesso: non siamo abbastanza prese. e questo può dipendere da fattori che con il pene piccolo non hanno assolutamente nulla a che vedere. è duro da accettare, lo capisco. ma il pene piccolo è solo la giustificazione che volete dare a voi stessi per non ammettere la carenza di ben altre qualità.

  5. 13505
    fantasma -

    Il pene piccolo spesso è alibi dietro cui si nascondono altre carenze,come ben dice maria grazia. Ma non può sfuggire il fatto che chi ha il pene piccolo viene molto spesso rigettato,ridicolizzato,svalutato,privato del suo prestigio sociale(previo sputtanamento),defraudato del suo status sociale di vero uomo, con sarcasmi, battutine e sbeffegiamenti spavaldamente bulleschi.
    L’ignoranza di massa va oltre,attribuendo impotenza o omossessualità inesistenti(expertus loquor). Queste sono forme di violenza psicologica che ,al di là della presunta carenza fisica, debilita moralmente l’individuo generando una bassa stima con conseguenze immaginabili.
    Nascono così comportamenti anticipatori che porteranno alla fuga e ai cosiddetti complessi che non nascono mai spontaneamente,ma sono sequenziali ad un fattore induttivo di provenienza esterna.
    Però, maria grazia dimostra che esistono persone che la pensano diversamente, ed è verso queste persone che devono tendere coloro che ambiscono a trovare un partner idoneo.Sono certo che là fuori ci sono tante donne che la pensano come maria grazia e non capisco perché i più pessimisti insistono in questa discussione a darsi continuamente la zappa sui piedi escludendo categoricamente ogni possibilità di rimedio.

  6. 13506
    alberto2006 -

    Ciao Maria Grazia…quello che dici puo’essere vero ma non e’una verita’assoluta.Ti confermo che ci sono donne che giudicano e per le quali e”un aspetto che o che frena in partenza o scoraggia (e mi tengo basso)
    Certo sono d’accordo che il rifiuto femminile o perlomeno le difficoltà di relazione sono il frutto di problematiche molto piu’sfumate ma un concetto personale non è una verità e un dogma.
    Non puoi erigerti a perfetta conoscitrice del mondo femminile perché ci sono donne che non la pensano affatto così come non posso fare io altrettanto del mondo maschile perché ci sono situazioni o personaggi da far venire i capelli dritti.
    Un approccio assolutistico spesso è frutto di un pregiudizio sessista(che vale per entrambi) e che condiziona in partenza le argomentazioni e i concetti.
    Ill thread va avanti perché certamente e’un luogo dove scaricare o esorcizzare timori e non è facile scrivere la parola fine.
    CI sono però altre cause tra le quali quello della delegittimazione del pensiero degli altri e che fa si che ci si arrocchi ognuno nelle proprie posizioni .
    Per alcuni sono paranoie che vedono nel pene un caprio espiatorio di fragilità e difficoltà di relazione, si mette in dubbio interviste e opinioni,anche perfettamente logiche ecc ecc.. Vorrei pero’ sapere come si fa a giudicare uno stato d’animo che non e’mai stato vissuto.E’ come cercare di capire dall’esterno la bulimia o altri stati che nascono da forti fragilita’ interiori.Gli altri non ti vedono obeso ma tu ti senti tale.E lo stesso per altri casi.
    Dall’altra parte ci sono convinzioni che corrono il rischio di diventare teoremi perché si scelgono opinioni e se ne scartano altre in modo funzionale al perseguimento del proprio pensiero.
    Le prime sono viziate da un approccio razionale che non tiene conto del vissuto emotivo di chi le esterna,le seconde nascono dalla negazione di un problema che invece viene vissuto come reale e la non comprensione degli altri crea un irrigidimento.
    Questi schemi pero’corrono il rischio di andare avanti con poca possibilità di comprensione reciproca..

  7. 13507
    leggenda -

    Marcolino

    Io ho 13 di lunghezza,e ha metà asta 11,5 ti basta come risposta?

Pagine: 1 1.349 1.350 1.351

Scrivi un Commento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer e IP del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte a commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili

Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.