Salta i links e vai al contenuto

Un fratellino che non c’è

di

Sto per raccontarvi, una storia strana, che potrà sembrare assurda.
Ho da sempre sentito la mancanza e la nostalgia di qualcuno che non esiste…
Questo potrebbe spiegarsi anche con un : desideri un fratellino e ne soffri che non ce l’ hai, ma la cosa che non mi spiego è…
Fin da bambino dai 8 anni in poi..
In mente, improvvisamente mi sorgevano dei ricordi…
Non fantasia ma proprio ricordi!
Da quando è iniziato questo, giorno per giorno anche pensando a tutt’ altro, ricordavo e ricordavo.
I ricordi erano.. immagini, di io con un bambino più piccolo di me..
All’inizio ci facevo poco caso, e non capivo
Crescevo e continuavano persistentemente, mai un giorno che non ne avevo.
Di giorno in giorno ricordavo sempre più cose, e dentro di me sentivo la mancanza di qualcuno e la nostalgia.
Ed erano… :
Ero sempre insieme a questo bambino, ci giocavo, uscivamo sempre insieme, facevamo il bagno insieme, dormivamo insieme.. cioè condividavamo tutto, ( a 10anni ricordavo ) anche che questo bambino me lo portavo in moto cioè lo percepivo che nel ricordo ero più grande dell’ età attuale che avevo (10anni) , ricordavo per sino che lo difendevo da chi lo importunava, percependo la rabbia che mi prendeva quando qualcuno non gli portava rispetto.
Ricordavo anche, che mia madre piaceva questa unione (sempre nel ricordo)
Dopo i principali avvenimenti che vi ho raccontato, col tempo, e col continuarsi del ricordare ho incominciato a capire…
Mi ero fatto il mio punto di vista.. hofatto 2+2 fa 4, quindi ricordare, sentire la sofferenza della mancanza di qualcuno, la nostalgia di “quei tempi” ho stimato che ho dovuto avere per forza un fratellino, ma avevo bisogno punti di vista dei più grandi, così quando ho ritenuto opportuno, ho detto tutto
E la risposta è la stessa che ho presupposto io.
Potete mai ricordare qualcuno che non è mai nato?
Potete sentire la mancanza di qualcuno che non esiste?
Potete soffrire la nostalgia per tempi e persona che non esistono?
Io ho risposto di no, penso voi anche.
Ho percezioni incredibile nei ricordi, sento l’ emozioni che provo, sento il bene che ci lega e capisco che è fraterno.
Percepisco la mia età nel ricordo, il colmo?! L’ età che ho oggi 17 anni, e percepisco l’ età di questo fratellino 14 anni, e la cosa incredibile, non so come ma dentro di me ho sempre saputo che si chiama Andrea.
Arriviamo a me, io non ho mai avuto fratelli piccoli, mia madre non ha mai abbortito, mio padre ha solo me e i miei fratelli grandi, non ha altri figli, ho cugini grandi.
Quindi con l’ aiuto di persone grandi, che credono nelle stranità sono arrivato alla conclusione che…
In un altra vita, ho avuto un fratello piccolo, ed eravamo così uniti, che la nostra unione è stata così forte da non cancellarsi con l’ attuale questa vita.
Ho la sensanzione che nel mondo, qualcuno che coincide a questo senta le stesse sensazioni e stessi ricordi ne sono più che convinto.
Il bello che ancora oggi, ne risento
Aggiungo che tra me e i bimbi piccoli e meno piccoli (nella realtà) , c’ è una certa compatibilità, e lo stesso loro per me.
Tutto questo nel positivo mi ha segnato la vita, una cosa che non dimenticherò.
Vorrei dei pareri, come la pensate ecc.. Vi pregò commenti utili : ).

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

10 commenti a

Un fratellino che non c’è

  1. 1
    Yog -

    Se sei figlia unica, quando i tuoi tireranno le cuoia capirai che il fratellino amatissimo valeva il 50% del patrimonio nonché diverse azioni civili, e ti consolerai alquanto di non averlo mai avuto. Se non lo sei, son sempre affari prosaicamente tuoi. Poeticamente, invece, il problema è già stato cantato dai Queen (To The Sister i never had), quindi non hai nemmeno il beneficio della originalità, ma non ne farei un dramma.

  2. 2
    17enne -

    Yog , hai fatto un commento insolito , non si ci capisce una mazza , poi sono un maschio , poi ho ben scritto che ho dei fratelli non sono figlio unico

  3. 3
    Yog -

    Beh, se non ci capisci una mazza non ne farei un dramma. Vero è che non ho letto con attenzione il tuo scritto e quindi ho equivocato il tuo genere di appartenenza e altri dettagli, ma alla fine che vuoi? C’è chi ha l’amico immaginario e chi il fratello immaginario. Chi colleziona marche da bollo e tappi corona. C’è spazio per tutti, per i vivi (che andranno in pensione da morti) e per i fantasticati (che sostanzialmente in pensione ci sono già, pur in assenza di contributi).

  4. 4
    rossana -

    17enne,
    non far caso ai commenti di personaggi virtuali tutt’altro che benevoli nei confronti di chi ha propensione al sogno e all’immaginazione, anche se non sembra essere il tuo caso.

    non ho commenti utili, se non quello del vissuto di una donna che ha sempre ricordato, vagamente, una sorella, che non ha mai avuto. in età adulta ha poi saputo dalla madre di aver convissuto nel suo utero con una gemella, purtroppo non sopravvissuta al parto.

    in qualche libro ho letto storie analoghe alla tua, di legami forti in una precedente vita, che lasciano il segno in quella attuale, ma dovrei fare ricerche nella mia bilioteca per segnalartene i passi, ammesso che non si trattasse di un libro preso a prestito. se vuoi, cerco di approfondire…

    un abbraccio.

  5. 5
    17enne -

    La droga ti fa male , non rompere e vai da un altra parte brullo

  6. 6
    michelle -

    Anch’io ho letto di una donna che sentiva la presenza del gemello non sopravvissuto alla gravidanza.

  7. 7
    nevealsole -

    Yog, perché essere così bruschi con questo ragazzo che mi sembra tutt’altro che un invasato? Sta semplicemente cercando una risposta al suo meraviglioso “mistero”. Caro 17enne, ho visto un documentario dove un ragazzino descriveva nei particolari luoghi che non aveva mai visto (naturalmente il tutto è stato verificato) e ricordava anche di un’altra famiglia con tanto di fratelli. Se la materia è energia e l’energia è materia, se la luce è onda e corpo, non mi stupirei che l’idea di una vita precedente sia vera, e scientificamente comprensibile, anche se non dimostrabile. Noi non siamo capaci di comunicare con il pensiero, ma gli aborigeni sì: ciò che non ci “serve” più inevitabilmente si perde con l’evoluzione, ma certe sensibilità resistono al tempo alle tecnologie… Notoriamente molte spiritualità orientali credono nella reincarnazione e nella circolarità del tempo, prendendo spunto dalla natura: si tratta di “religioni”, ma siamo così sicuri che non contengano un briciolo di verità? Milioni di anni fa le cellule del tuo braccio potevano appartenere ad un tronco, ad un dinosauro, o più recentemente ad un altro uomo… Quello che stai vivendo è sorprendente ma forse straordinariamente normale… Mi dispiace non poterti indirizzare verso qualcuno a cui chiedere opinioni autorevoli.

  8. 8
    rossana -

    Michelle,
    sono sensazioni inquietanti. mi fa piacere che il tuo post confermi questa testimonianza, che ho raccolto con una patina d’incredulità, provenendo da una donna che definire sensibilissima sarebbe poca cosa…

  9. 9
    Yog -

    Mh

  10. 10
    rossana -

    Nevealsole,
    sì, “perché essere così bruschi con questo ragazzo che mi sembra tutt’altro che un invasato?” – a me sembra di conoscere molti perché di alcuni utenti, che tornano sempre sulle medesime ossessioni. purtroppo, c’è chi ama le crociate a tutto tondo, senza guardare in faccia nessuno, incapace di rassegnarsi all’idea che al mondo non esiste una sola corretta realtà: la sua!

    cerco di bilanciare con questa bellissima poesia di R.M. Rilke: https://it-it.facebook.com/506669062759184/photos/a.590720227687400.1073741891.506669062759184/643744509051638/

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.