Salta i links e vai al contenuto

Si trova lavoro da casa serio e giustamente remunerato?

Come da titolo, secondo voi si trova del lavoro serio e giustamente remunerato da svolgere con PC in Australia? Work from home? Io ho già i miei canali e le mie risorse, ma voglio confrontarmi con voi. In Australia il tasso di disoccupazione è del 5%, qui in Italia supera il 40% ed il resto delle opportunità lavorative è per schiavi, sfruttati e sottopagati. Ma non tutti hanno voglia e risorse per trasferirsi. Che ne pensate? Aspetto risposte intelligenti ed educate. 

L'autore ha scritto 18 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

18 commenti a

Si trova lavoro da casa serio e giustamente remunerato?

Pagine: 1 2

  1. 1
    Sofia -

    Cavolo piccola…ma te non eri già una suora????

  2. 2
    Piccola78 -

    Sofia, io mi occupo di Adorazione Eucaristica. Ho i voti, sì, sono consacrata laica, fondatrice e Responsabile di un convento, con altre persone, che fanno Adorazione Eucaristica ogni giorno.

  3. 3
    Angwhy -

    Mah l’unico lavoro che ho trovato da casa col pc è scrivere delle minchiate,alcune fanno davvero ridere ma ci sono due problemi.il primo è che data l’ignoranza dilagante non vengono capite,il secondo è che non mi vengono pagate ma ambedue le cose potrebbero essere collegate tra di loro e provocare un Misunderstanding che non necessariamente è da riferirsi al celeberrimo brano di un famosissimo gruppo Inglese

  4. 4
    Golem -

    Io invece di Odorazione Tartufistica. Non sono consacrato, ma ho una congrega di odoratori ad Alba, che incontro purtroppo solo a novembre, ogni anno, durante la fiera del Tartufo Bianco.

  5. 5
    Pace per tutti -

    In Australia mica fanno quelle cose lì. C’è un ecosistema diverso dal nostro, però si odorano i cani.

  6. 6
    Sofia -

    OK ragazza… Davvero vorresti trasferirti…? Senti ora parlando seriamente ( lo sai che scherzo sempre con te he OK? Non ti dico mai le cose per cattiveria ricordalo)
    Ma tu non hai nessuno della tua famiglia? …

  7. 7
    Piccola78 -

    Io non posso trasferirmi: ho il mio lavoro a Roma e mi occupo di vari affari per mantenere ogni cosa ma sono stanca di questo Paese morto e mollaccione che non offre opportunità ed è così penalizzante. Ma perché? Perché! (È una domanda retorica che perciò non vuole risposta e io non ho tempo da perdere per diventare Donald Trump in Italia in quanto sto facendo di molto molto meglio) Perciò io non voglio trasferirmi ma lavorare per l’Australia dall’Italia: pensaci Sofia alle opportunità, c’è le meritiamo tutte!!!

  8. 8
    Yog -

    Sei orfana?

  9. 9
    maria grazia -

    Non ho ben capito se per svolgere questo lavoro avresti bisogno di trasferirti in Australia a tutti gli effetti, o se si tratterebbe di un incarico da svolgere da casa attraverso un sito australiano.. Ad ogni modo, sappi che con internet si guadagna davvero solo se ci sono le seguenti condizioni:

    – devi avere un sito TUTTO TUO, che abbia una discreta visibilità. Inoltre, meglio che i prodotti/servizi offerti siano TUOI e non di qualcun altro ( per esempio in affiliazione )

    – devi avere una certa conoscenza delle tecnologie informatiche e delle modalità con cui farsi conoscere in rete, altrimenti fai poca strada

    – devi acquistare un dominio e affittare un servizio di hosting, altrimenti le possibilità che il tuo sito abbia successo sono davvero scarse

    – devi conoscere le lingue straniere per comunicare con utenti di tutto il mondo. L’ Italia è una piazza troppo piccola e limitata.

    – devi conoscere bene l’ email marketing, il social marketing e il video marketing. Li conosci?..

    – all’ inizio dovrai dedicarti a questa attività giorno e notte, week end compresi.

    Se non ci sono i presupposti di cui sopra, lascia stare perchè perderesti solo tempo.

  10. 10
    Yog -

    Puoi aprire un sito che venda articoli per la cura dei canguri, spazzole, collari, gadget. Carini sono i cartelli stradali con il pericolo attraversamento canguri, qui da me molti lo appendono all’uscio per far credere al dirimpettaio di essere stati in Australia, quando tutti sanno che a Vergate c’è un bricocina che li vende a mazzi. Marsupi però no, non ne venderesti.
    Magari prima di pensare all’Australia prova con l’Austria, cambia poco.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.