Salta i links e vai al contenuto

Ti ho lasciato perché non mi sentivo amata da te…

di

…così mi ha detto la mia ex per giustificare la fine della nostra storia. Capito? Oltre al danno la beffa! Oltre a star male per la fine della nostra storia ora mi sento pure in colpa e con i rimorsi che mi divorano l’anima per non averle dimostrato sufficientemente il mio amore nei suoi confronti. Quindi dolore doppio per me in questa estate 2017 che doveva essere felice e sfavillante con lei al mio fianco ed invece si è rivelata come il periodo più triste della mia vita.

Ma si può interrompere una storia di tanti anni per delle motivazioni così futili??? Perchè non parlarne, perchè non cercare di superare questo periodo di crisi…perchè a me questo è sembrato l’ultimo mese di relazione..un periodo di crisi che con un po di impegno da parte di entrambi poteva essere superato..a quest’ora tutto sarebbe passato e saremmo tornati felici come prima…

Non riesco a crederci  che una donna di 28 anni possa comportarsi come una ragazzina…non si gioca così con i sentimenti delle persone. Ora io che faccio?? Da dove ricomincio?? Con chi mi frequento?? E tutto questo per cosa?? Perchè non si sentiva amata?? Perchè non prova più niente per me?? E te ne accorgi ora?? Dopo tanti anni?? Ma per favore…proprio lei poi…la paladine della giustizia, dei sani principi e della rettitudine morale…manco fosse una santa…Ora si sta comportando come l’ultima delle sciacquette..

Ma nonostante questo non riesco a provare rancore per lei, la riabbraccerei ad occhi chiusi anche in questo istante…ma mi sa che questo non accadrà..la vedo che sta bene senza di me…sui social posta in continuazione foto di lei sorridente, quasi ad ostentare quella sua felicità che secondo me è molto effimera…secondo me non ha capito niente di come funziona la vita..non sa che lì fuori è pieno di volpi e sciacalli pronti ad approfittarsene… e io questo le auguro..che dopo di me trovi un uomo che la prenda in giro, che la faccia illudere e poi la scarichi come lei ha scaricato me..così poi magari imparerà ad apprezzare le cose importanti della vita..e non le fantasie che lei ha nella testa..

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

8 commenti a

Ti ho lasciato perché non mi sentivo amata da te…

  1. 1
    MaybeSomeday -

    Metti caso che davvero poi trovi il volpone; credi che sia un problema? Probabilmente soffrirà, ma tanto ci sarà sempre qualcun altro pronto a prenderla e a consolarla. In ogni caso tu non potrai mai sapere come se la passa veramente. Quindi inizia ad attuare il no-contact, cancellala dai social e dalla rubrica. Così facendo accorci i tempi di guarigione e di assimilazione del “lutto”. Magari un giorno ti rimpiangerà, ma a te non te ne fregherà perché di persone come la tua ex non te ne fai niente nella vita. Ti sei liberato di un bel peso, meglio adesso che dopo un eventuale matrimonio.

  2. 2
    Pax -

    mi sembra che il rancore ci sia…..

    Per essere una coppia occorre essere in due, lei non c’è più e quindi la coppia non esiste più. Prendine atto e va avanti. Ah dimenticavo le maledizioni a volte tornano indietro……

  3. 3
    Rossella -

    Ciao,
    penso che non dovremmo sentirci sempre in dovere di giustificarci. Ti dico che conosco abbastanza bene questo meccanismo, non mi tange… nel senso che non avrei problemi a convivere con qualcuno che ha questa tendenza perché riconosco che nella vita ci sono circostanze che attivano l’istinto di sopravvivenza. Adesso sono consapevole che in questi casi manca semplicemente la fede per accettare il disegno di Dio… ma c’è stato un tempo in cui tendevo a razionalizzare questo meccanismo e non mi accorgevo di avere a mia volta la stessa inclinazione. Ci sono stati due o tre anni in cui mi sono sentita veramente persa e spesso mi capitava di lamentarmi. Si tratta di due facce della stessa medaglia, anche se nel primo caso rischi di non riuscire a controllare il tono dell’umore perché magari qualcosa dentro di te riporta l’attenzione sul grande mistero della vita. Ti senti schiacciato dalle tue esigenze e consumi il doppio delle tue energie per dare un significato al servizio. Ti manca la carità e quando manca quella non bastano né le lamentele né le giustificazioni per edificare. La verità è che nella vita le cose capitano. Capita di lasciarsi…. capita di non riuscire neanche ad approcciare una donna, capita di tutto.

  4. 4
    Rossella -

    […]Quando non esiste un’alternativa pensiamo che quella è la volontà di Dio su di noi. Ho appena visto un video in cui la madre invadente stava sul banco degli imputati… insomma, io ti posso assicurare che quando le cose devono capitare anche il ragazzo più integerrimo che si trova sulla faccia della terra ti lascia di stucco… a me è capitato tante volte di veder crollare i miei miti di bambina, ma non ho mai smesso di crederci. L’amore come principio universale è qualcosa che va al di là di quel senso di pienezza assoluta che porta gli uomini verso l’esperienza dolorosa della guerra.

  5. 5
    Aloneinthedark -

    La tua ex non merita nessuna seconda possibilità, se volesse ritornare con te, devi assolutamente respingerla, perché se lo farà è solo perché si sente sola. Le ragazze moderne purtroppo sono degli automi senza cuore, pensano solo alle interiorità e alle cose futili della vita. Dalla gente viziata è meglio starne alla larga, non è capace di comprendere quali sono le priorità e le cose importanti. Lasciala cuocere nel suo brodo.

  6. 6
    J.J Bad -

    “Non riesco a crederci che una donna di 28 anni possa comportarsi come una ragazzina…”

    Hehehe…
    Scusa se mi viene da ridere ma in questa epoca malata lo fanno anche le 40enni purtroppo.
    Allora quando dico che non ci sono più valori intendo proprio questo. Sai quando ti dicono che per la tua azienda, per lo Stato, sei solo un numero sostituibile?
    Ecco, per queste sciacquette vale lo stesso principio, sei solo un numero, un oggetto atto a soddisfare un capriccio temporaneo. Poi succederà che scadrai come uno yogurt andato a male, verrai a noia, e lei ti butterà per passare ad un nuovo capriccio.
    Quando poi ti capiterà di conoscere, in seguito, una Donna con dei valori, amorevole, compassionevole…allora capirai che tutti quei discorsi nonsense che fanno le donne (compresa la tua ex) per giustificare le loro malefatte sentimentali (esempi? Eccoli qua: se l’ho lasciato un motivo c’era; era perfetto ma non lo amavo più come una volta, non sentivo più le farfalle nello stomaco, non mi sentivo amata, ecc) sono discorso egoisti, che fanno per autogiustificarsi e per non pensare a quanto sono merde umane. Ma è solo un pensiero che rimanderanno, prima o poi lo affronteranno, perché se tu hai fatto solo del bene nella relazione, in buonafede, non le hai mai procurato vere sofferenze, e questa persona ha passato degli anni insieme a te, credimi facendo un bilancio può trarne solo un giudizio negativo per se stessa. A quel punto, autosqualificata, ti rimpiangerà!

  7. 7
    Mat -

    Ammazza quanto te brucia… nessun rancore non mi pare proprio! Forza e coraggio, caro il mio Croce!

  8. 8
    hiamovi -

    Spesso le persone trovano scuse inutili perché pensano che la verità faccia ancora più male, quando, almeno secondo me, è meglio sentirsi dire la verità, anche se dura, piuttosto che una scusa senza fondamenta.
    Anche a me è capitata una situazione simile; il ragazzo con cui stavo ha utilizzato una scusa del genere per “scaricarmi”, quando ero cosciente del fatto che si vedesse con altre ragazze. Fatto sta, che dopo neanche due mesi era già rifidanzato e chi s’è visto, s’è visto. Pochi mesi fa mi ha riscritto, dopo che la sua compagna lo lasciò,ci siamo rivisti, e tutt’ora ci frequentiamo. Ora mi ha detto di essere consapevole delle sue azioni passate e di quanto abbia fatto soffrire non solo me, ma anche altre persone…
    Il succo del discorso è questo: non puoi capire ciò che fai alle persone fino a quando non ci sbatti la testa tu!
    Penso che il tuo non sia rancore, ma rabbia, che è del tutto giustificata e normale dopo ciò che è successo. Non ti dico di andare avanti o di non pensarci, classica frase quasi del tutto inutile, pronunciata da persone che probabilmente non sanno nemmeno cosa si prova nelle situazioni in questione. Ma ti auguro il meglio, e ti consiglio, anche se non è facile, di provare ad uscire e frequentare altre persone, sennò non se ne esce più.
    In bocca al lupo!

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.