Salta i links e vai al contenuto

Cose che potrebbero succedere in un film

di

Ciao a Tutti, per la prima volta ho deciso di scrivere di quello che mi sta succedendo ultimamente perché penso che avere giudizi esterni possa in qualche modo farmi aprire gli occhi sulla mia situazione in generale e su quello che “sembra” o “e'” ed aiutarmi ad andare avanti con la mia vita. Comincio dal principio. Ho 29 anni, una bambina piccola e una relazione finita alle spalle con il padre di mia figlia. Nonostante ciò abbiamo deciso di continuare a vivere nella stessa casa per ragioni economiche e di carattere lavorativo. Il nostro rapporto si basa su amicizia e supporto reciproco e di questo ringrazio il cielo. A settembre dello scorso anno all’improvviso, dopo molti mesi di vita dedita solo al lavoro e a mia figlia, conosco il fratello di una mia amica. Di lui avevo sempre e solo sentito parlare, lei lo elogiava in ogni cosa e ne tesseva le lodi in continuazione. Una mattina, improvvisamente , mi viene presentato durante un’uscita e Sbem! Colpo di fulmine di quelli che ti lasciano senza parole, ma cosa ancor più rara, completamente condiviso. Insomma non ci mettiamo molto a rimediare i rispettivi numeri di telefono e a sentirci con tutti i mezzi che la tecnologia mette a disposizione. Una cosa mai provata prima, passione pura e struggente, fisica ,mentale..uno sfiorarsi d’anime. Sembrerò smielata ma non trovo altre parole per rendere l’idea. Comunque la storia va avanti all’insaputa di tutti, vista la forte gelosia della madre e della sorella nei suoi confronti e la mia cara amicizia con lei, a natale lei mi rivela di aspettare un bambino e dopo meno di un mese scopro di essere incinta io. Il panico. Insieme decidiamo che non è assolutamente il momento adatto e ci prendiamo le nostre colpe. Poi ci ripensa. Lo vuole non gli importa della famiglia e degli altri. Si ok, ma anche io da parte mia ho i miei pensieri. In ogni caso alla fine il cuore di mamma e l’amore per quel bambino vincono e decido di andare avanti, purtroppo alla prima eco mi rivelano che è in corso un aborto interno da diversi giorni e che probabilmente sarà necessario un intervento. In preda allo sconforto, alla paura, all’amarezza e al dolore mando al diavolo il mio lui.affronto tutto da sola, ma dopo pochi giorni torno e chiedo scusa, lui non vuole parlarmi, l’ho ferito,sta male,soffre. Ok. Non è che io stia festeggiando il carnevale di Rio. Morale è sparito, non risponde più da nessuna parte.1 mese di silenzio. Ma quello che è peggio non so cosa abbia detto a sua sorella che ovviamente non mi risponde nemmeno lei. Ho perso amica e amore in un colpo solo.Secondo voi sono un animale che non merita nemmeno risposta , ma solo rifiuto?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

25 commenti a

Cose che potrebbero succedere in un film

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Gian88 -

    Forse hai avuto una reazione esagerata, ma lui , in base a questo racconto , mi pare un po’ idiota. Ovvio che avrebbe dovuto capire che quella che soffriva di più per quell’aborto eri tu. Non posso capire perché sono un uomo, ma credo che sapere di avere una vita dentro di se e vedersela strappare via sia devastante, per quanto di poche settimane. Non credo tu abbia fatto qualcosa di sbagliato. Non farti troppe colpe, un rapporto si crea in 2 e si sfascia sempre in 2.

  2. 2
    Cassandra -

    Secondo me no.

    Probabilmente lui è un debole che si è lasciato fuorviare dalla sorella e che, probabilmente, di te tanto convinto non era.

    Se si ama si lotta con i denti.

    Questo al primo sbandamento l’hai lasciato al casello.
    Beh, poco male.

  3. 3
    ddl -

    Si!

  4. 4
    uga29 -

    no, penso che eri in un momento di grande sconforto però sinceramente non ho ben capito perché non l’hai voluto vicino. avere accanto un uomo in quei momenti è quasi un miracolo! in fondo non stava succedendo per colpa tua quindi potevi accettare la sua vicinanza…. evidentemente per lui il dolore di questa esclusione è troppo forte e magari avrà pensato che se non state insieme nelle difficoltà non ha molto senso…. nessuno ti giudica ovvio! non conosciamo tutti i retroscena! ho solo pensato che la tua sembra una scelta un po’ strana perché di solito e’ proprio nei momenti difficili che si ha bisogno di qualcuno. posso chiederti come mai l’hai mandato?

  5. 5
    Neveah -

    La verità?…mi sono fatta prendere dal panico, sono sempre stata molto indipendente in tutto e ho dovuto imparare a sbrigarmela da sola in tante occasioni ed eventi importanti della vita, sembrerò fredda, ma l’essere sempre sola nei momenti difficili mi ha portato a forgiare questa parte del mio carattere in maniera sicuramente sbagliata. Ho comunque preso atto dei miei errori, chiesto scusa, mi sono disperata e umiliata cercando di recuperare i miei errori commessi, ma possibile che io sia stata così imperdonabile da meritare di essere cancellata così?…se mi avesse detto di andare al diavolo ne ne sarei fatta una ragione, ma rimanete senza una parola e’ struggente. Cerco di non pensarci e di andare avanti con tutto quello che di bello ho, ma non riesco a dimenticare quello che c’è stato tra noi e il mio rifiuto di pensare che lui mi abbia già buttata nel dimenticatoio così e’ terribile:(

  6. 6
    checco84 -

    Certo è, che sentirsi rifiutati e respinti fa male e può procurare molta rabbia a chiunque, ma poi dovrebbero subentrare la ragione e l’autocontrollo, tu hai avuto i tuoi momenti di panico e disperazione lasciandoti trascinare dalla rabbia, ma poi hai tentato di rimediare, il fatto che lui poi abbia continuato a portare rancore, senza un valido motivo, senza cercare di capirti a fondo, senza voler dare un’altra possibilità a te e all’amore che vi legava (ammesso che fosse reciproco), senza volerti neanche più parlare, fa di lui un uomo debole e piuttosto immaturo che di certo non ha saputo affrontare la situazione nel modo giusto e fino in fondo.

    Tutto sommato, visto come sono andate le cose e considerando come si è rivelato essere anche lui, ho un forte sentore che se il parto fosse anche andato a buon fine la vostra famiglia e la vostra felicità non sarebbero comunque durate allungo.
    Per quanto riguarda la tua amica, secondo me hai sbagliato a nasconderle tutto fin dall’inizio, forse se non l’avessi fatto le cose sarebbero andate diversamente, la sincerità, dolce o amara che sia, rimane comunque la colonna portante dell’amicizia, così come nell’amore. Senza sincerità non c’è fiducia né rispetto, è come una casa senza fondamenta.
    In ogni caso non per questo sei una cattiva persona né tanto meno un “animale”, in molti casi tutto ciò che si può fare è imparare dai propri errori, ma anche da quelli degli altri.

  7. 7
    uga29 -

    hai ragione, lui è un cafone a non risponderti o non parlarti nemmeno. do ragione a chi dice che probabilmente è influenzato dai parenti e tutto sto insieme mi fa dire che non hai perso un granché…. probabilmente a stare con uno così ti saresti ritrovata a fargli più da mamma che da compagna oppure ad essere in eterna competizione con le donne della sua famiglia. concordo che sembra essere un carattere debole. te hai forse sbagliato ad escluderlo ma hai anche cercato di chiarire. in fondo è la donna che in quei momenti ha il maggior carico di dolore. lui poteva ascoltarti e poi decidere insieme. cerca di metterti l’anima in pace e pensa che troverai di meglio (o almeno lo spero per te).

  8. 8
    Anna -

    cara neveah il comportamento di lui mi lascia un po perplessa, per quanto riguarda la sorella scusa se mi permetto ma cosa ti aspettavi? le hai tenuto nascosto il fatto che uscissi con il fratello… in più sei rimasta anche incinta… magari di questo non ne è al corrente ma sicuramente sà che vi frequentavate e si sarà giustamente sentita presa in giro… bisogna anche capirla! tu non te la saresti presa se fossi stata al suo posto?
    lui lascialo perdere, l’aborto è sicuramente una cosa drammatica e non mi permetto di entrare nel merito della questione, ma forse è stato meglio cosi… e perdonatemi se offendo la sensibilità di qualcuno!!

  9. 9
    kylie10 -

    Non saprei, ma da quanto tempo non lo senti più? Forse sono ingenua ma non riesco a capire se la sua è un voler rompere, oppure un tenerti in pausa perché è rimasto sconvolto dalla gravidanza prima e poi dall’aborto (non sembra ma anche loro sono sensibili). Comunque in ogni caso gli direi, a telefono o per messaggio: se a questi messaggi non rispondi entro tot, considero la nostra relazione chiusa per sempre e vado avanti per la mia vita, senza avere mai più ripensamenti. Ecco qua. Perchè è sbagliato che non si chiarisca nemmeno.
    Comunque ammiro e apprezzo la tua forza e credo che tu non abbia colpe.

  10. 10
    gimmy -

    Neveah,
    da quello che percepisco, sembra che questa storia sia nata da alcuni mesi e la situazione che si è venuta a creare è il frutto di una scarsa conoscenza caratteriale che non vi ha aiutato e permesso di prendervi cura l’uno dell’altro in un momento spiacevole per entrambi. Rimanere incinta quando non ci sono le condizioni idonee per affrontare una relazione come si deve sicuramente spiazza e spaventa, ancor di più quando si presentano delle complicazioni inaspettate. Solitamente alla brutta notizia di un aborto, non si ha la voglia di affrontare tutto da sola, quando insieme al tuo compagno avete deciso di assumervi le rispettive responsabilità, anche a fronte che nella tua vita ti sei dovuta autogestire e supportare. Sei ritornata a fatto compiuto, estraniandolo da un dolore che non apparteneva unicamente a te e lo hai fatto sentire come una presenza non necessaria in una circostanza abbastanza grave. Il fatto che tu abbia chiesto scusa non cambia le cose, non è un errore di poco conto ed il suo dileguarsi e soltanto una conseguenza anch’essa sbagliata che fa capire quanto questo rapporto sia stato basato su un amore molto astratto. Avete peccato di sensibilità… lui si sarà confidato in famiglia e una volta scoperta la situazione sarà stato incoraggiato ad allontanarsi. Francamente non giustifico nessuno dei due, mi spiace soltanto per il fatto sgradevole che vi ha coinvolto. Siete due anime ferite, e su questo non ci piove.

Pagine: 1 2 3

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.