Salta i links e vai al contenuto

Uno strano controllo all’aeroporto

Domenica 19 giugno mi trovavo all’aeroporto di Brindisi di rientro a Milano dopo una vacanza con i miei zii e mia cugina.

Ai controlli di sicurezza ero con altri 6 ragazzi conosciuti al villaggio turistico e loro sono passati tranquillamente senza dover fare ulteriori controlli.

Io arrivo al metal detector, passo, non suona niente.

Sto per riprendere il mio bagaglio a mano quando un militare me lo fa rimettere nel cestino e mi dice di alzare le maniche della felpa, e girare le braccia verso di lui.

A quel punto mi passa una lastra di metallo con attaccata una carta su entrambe le braccia e sulle mani, senza darmi spiegazioni lasciandomi in seguito andare segnandosi il mio nome su un una pagina sul computer di sicurezza. Prometto che io sono minorenne, ho 15 anni e questo test mi sembra strano. Qualcuno riesce a spiegarmi cosa è?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

1 commento a

Uno strano controllo all’aeroporto

  1. 1
    Giacomo -

    Certo, si tratta di un test sugli esplosivi. Non prenderla sul personale, sono controlli a random. Oppure hai una faccia da terrorista ;)

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.