Salta i links e vai al contenuto

Storie identiche

di

Non credo di farcela ancora. Ogni storia per come finisce diventa uguale alla precedente facendomi credere, ed ho la ferma convinzione, a questo punto il problema, vero, sono io.

l’ultima storia nasce con lei piena di promesse, l’uomo che ho sempre desiderato la ragione di vita il cuore la vita e tutte le stronzate varie. Finisce che lei entra in ospedale e non gli manco più. Da cozza diventa scoglio, da collaborativa diventa irrequieta. Dice di sentirsi osservata ed a quanto pare, non gli manco. nessun messaggio di amore per 2 mesi nessun ti amo nessun ti manco. dopo qualche mese scopro che le piaceva un altro. Soffriva molto e non riusciva a spiegarsi il motivo di questa crisi. in realtà non ha fatto nulla e di questo le credo..a meno che qualcuno non mi spiega come faccio a capire se mi ha tradito perchè è un tassello che vorrei scoprire…pagherei!!!Piangeva perchè non sapeva spiegarsi il motivo e questa sua emancipazione gli ha fatto desiderare altre strade. La mando a cagare e tutto si ribalta. Le chiedo cosa era accaduto e mi risponde che si era guardata intorno….insomma che “avevo capito”…ma che lui-l’altro- non ha mai saputo nulla e che non ha fatto nulla di nulla. solo confusione.l’ho mandata a cagare ulteriormente  perchè mai e poi mai mi sarei aspettato un comportamento del genere. Ora le sue paure sono diventate le mie. non sono tranquillo quando lei lavora. Sono diventato geloso e non sono sereno quando lavoro io..A volte non riesco nemmeno a terminare una pratica lavorando come libero prof..inizialmente mi diceva che la specializzazione onn l’avrebbe mai fatta perchè toglie tempo a noi ed al nostro futuro, che la casa in affito non l’avrebbe presa essendo il suo luogo di lavoro distante da noi qualche km.. intanto l’ha presa. Ora sono pieno di dubbi….vuole sposarsi, convolare, ma se era quello che un tempo desideravo ora non più….-lei questo non lo sà-. Quando è fuori sono completamente nel pallone mentre quando è con me è tenera ed affettuosa…più volte è capitato che  io, in preda ad una crisi di nervi, abbia portato lei a compiere i gesti più disparati possibili. inginocchiarsi, mi ripete che sono l’amore della sua vita che sono bla bla bla. il fatto e che non le credo più e sembra strano che nonostante si è fatta centinaia di km per raggiungermi nei mie viaggi improvvisi nonostante si è messa in ginoccchio, nonostante appena può torna da me anche quando diventa stressante fisicamente viaggiare, io non le credo più…non riesco a credere che lei abbia potuto surgelare il nostro rapporto per qualche mese dicendomi prima e dopo che sono l’amore della sua vita. Cosa c’è che non và in me ora. Qualsiasi persona per quello che fa ora le crederebbe io invece no. 

L'autore ha scritto 10 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

3 commenti a

Storie identiche

  1. 1
    Rossella -

    Ti consiglio di andare avanti… per quanto mi riguarda sono passata dalla fase in cui sentivo che leggere un giornale era troppo alla totale disaffezione verso la parola scritta… diciamo che non sono informatissima, però più passa il tempo e più mi rendo conto che diventa difficile investire in un rapporto (magari in un’amicizia) quando si presume che l’altro non ci stimi o che potrebbe cambiare idea dall’oggi al domani… di storie come la tua ne leggo veramente tante. Per un uomo diventa difficile far crollare questo muro perché quindici anni ce li hai una volta nella vita… forse le donne dovrebbero essere più tolleranti da questo punto di vista. Che significa cozza?

  2. 2
    Daitarn3 -

    Fai bene a non fidarti (io non mi fiderei neanche del fatto che non ti abbia tradito assolutamente). Mi raccomando non la sposare se non ne sei più che convinto. Una persona che ti sta accanto deve farti star bene e tranquillo e non in uno stato di agitazione come sei tu. Parole e inginocchiamenti vari non contano niente, per me.

  3. 3
    Scarcio -

    Significa che come la cozza si attacca allo scoglio cosi lei si attaccava a me….ma questo prima di partire per il suo lavoro…in ospedale….che in realtá è risultato un vero e proprio viaggio verso nuovi orizzonti….ora vuole sposarsi ed io nn riesco a tirare fuori le palle per dirle che può andare a quel paese..non mi fido e non riesco a fare nulla per cambiare la situazione dentro di me. Non riesco a trovare il coraggio perchè in quell ambiente il giorno dopo se vuole può trovarsi un rospo in pochi secondi..vorrei mandare tutto a fanculo andarmene e rifarmi una vita. Sono entrato in un circolo vizioso fatto di gelosie controlli del cell- cancella anche i messaggi- ed altro. Voglio sapere cosa ha combinato. Lo voglio sapere per stare in pace con me stesso e dimostrare di qunto é stata infame. Datemi un consiglio nn so piú che fare.

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.