Salta i links e vai al contenuto

E’ stata tutta una farsa?

di

Ciao a tutti, sono un ragazzo di 29 anni e vi spiegherò in breve la mia situazione: mi sono frequentato con una ragazza di 24 anni, per circa un mese; un mese veramente intenso dove ci vedevamo e sentivamo praticamente quasi tutti i giorni. Inizialmente io ci sono andato con i piedi di piombo, poichè venivo da una storia (ormai conclusa) di quasi 5 anni. Lei, nonostante veniva da una relazione fallita da marzo credo, di circa un anno, (convivevano) invece sembrava esser partita in quarta. Tutto bene, siamo usciti come fossimo due ragazzi fidanzati diciamo, non come due ragazzi che si frequentano soltanto. Io uscivo solo con lei, lei solo con me (almeno credo); insomma facevamo cose che fanno due ragazzi fidanzati: uscivamo a cena fuori, passeggiate in centro, avevamo un’intimità, ogni scusa era buona per vedersi anche per poco tempo (lei abita distante da me e si faceva 40 km al giorno, spesso solo per vedermi per mezzora). Ha rinunciato a serate di lavoro in discoteca per stare con me (fa l’hostess). Mi ha detto parole importanti come provo qualcosa di forte per te, che non saprei definire, ma quando sto con te mi sento bene, quando non ci sei mi manchi, mi piaci davvero tanto. Finchè poi ad un certo punto ha cominciato a stranirsi, e ha preferito ritrarsi indietro, perchè secondo lei si stava legando troppo a me in cosi poco tempo, e non era per lei una cosa normale; Abbiamo discusso varie volte, anche in malo modo, e puntualmente sentiva la mia mancanza e tornava da me; questo è successo due volte, finchè io poi non ho preso la situazione in mano, e ho deciso che era meglio finirla qui, piuttosto che allentare il rapporto, come avrebbe preferito lei. Ovviamente dopo che lei mi disse che in questo momento non può viversi serenamente una storia perchè non è in grado di dare il meglio di se; ha paura di soffrire e quando sta con me esce la sua parte più debole, cosa che non può permettersi in questo momento, poichè deve essere forte. Premetto che sta andando dalla psichiatra (perchè in passato ha avuto un episodio molto brutto), poichè non ha del tutto superato questa situazione, che lei credeva avesse superato. Io inizialmente mi ero arrabbiato perchè non capivo il suo modo di fare, io stavo bene per conto mio, e lei che mi ha cercato per inziare un qualcosa, quindi l’ho vista come una presa in giro; forse egoisticamente, ma ho sempre odiato il “vorrei ma non posso”, mi è sempre sembrato una scusa in molti casi. Però in questo caso non so che pensare, quindi l’ultima volta che ci siamo visti per chiarire la situazione (poichè praticamente litigavamo ogni volta che ci sentivamo, poichè io rimanevo dell’idea che la sua era tutta una farsa, lei invece sosteneva che è sempre stata sincera con me, che ci tiene a me, ma che in questo periodo non se la sente; lei mi vede come un ragazzo con cui iniziare un qualcosa quando sarà pronta, non uno da vedere solo per farsi i cavoli suoi e per divertirsi fisicamente), ho deciso (forse ingenuamente?! non lo so questo) di fidarmi delle sue parole, e di affrontare la questione con maturita. Le ho detto che io in questo momento delicato della sua vita, le starò vicino perchè le voglio bene e a lei ci tengo, mettendo da parte quello che c’è stato tra di noi, perchè la sua salute è più importante. Ovviamente starle vicino non significa che la sento e la vedo tutti i giorni, no! Ci vediamo una volta a settimana perchè frequentiamo un corso insieme, ma non le mando sms o cose simili. Le ho fatto capire che se ha bisogno ci sono, tutto qui. Ma le ho anche detto (quando lei mi ha chiesto se fossi uscito con qualche altra ragazza semmai mi fosse capitata un occasione) che se, appunto, in questo periodo avessi conosciuto una ragazza per cui ne sarebbe valsa la pena, ci sarei uscito perchè non sarebbe giusto privarmi di una possibilità per una cosa che magari invece non ci sarà mai! Prima di andarmene l’ho guardata negli occhi e le ho dette queste parole: “se un giorno sarai pronta per me, io spero di esserlo per te”. Ci siamo abbracciati e poi sono andato via. Questo è il riassunto della storia. Ora vorrei qualche consiglio da voi, se avete vissuto una storia simile. Come dovrei comportarmi nei sui confronti? Quando la vedo come devo comportarmi? Ho fatto bene a dirle quelle cose?  Lei secondo voi perchè si è comportata cosi? Ci tiene veramente a me? O è stata tutta una farsa? Grazie mille per l’attenzione, spero rispondiate in tanti.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

11 commenti a

E’ stata tutta una farsa?

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Io preferisco il corteggiamento perché non sono un personaggio pubblico e non potrei mai accettare di portare avanti la vita coniugale (con tutti i sacrifici che comporta) nella stessa città in cui il mio fidanzato ha avuto altre storie. Non viviamo negli anni cinquanta… sarebbe un confronto assolutamente impari che mi spingerebbe a vivere una vita che non voglio vivere. A quel punto dovrei affermarmi nel lavoro e dimostrare innanzitutto a me stessa di essere all’altezza delle aspettative di mio marito. Ma a quel punto –come prevedibile- smetterei di sentirmi donna. Un personaggio pubblico può scegliere di apparire senza essere schiavo delle apparenze… è sempre stato così. Un uomo che non fa sua quest’esigenza alla lunga ti porta a dubitare della natura del suo interessamento. O ancora: potrebbe essere un uomo che si proietta con la fantasia in un mondo diverso da quello al quale apparteniamo. Non è che io non voglia credere nella buona fede di un ragazzo… è in buona fede, nessuno lo mette in dubbio, ma le mie esigenze sono incompatibili con le sue.

  2. 2
    Matthew -

    @Rossella grazie della risposta, ma sinceramente non l’ho proprio capita.

  3. 3
    Solitaria87 -

    Indipendentemente da ciò che è stato, farsa o meno, non credo che questa ragazza sia totalmente interessata a te. Quando una donna è interessata difficilmente si allontana. Io direi di non pensare troppo a questa storia, e come giustamente hai fatto, cogli le occasioni che ti capiteranno e vivi senza essere influenzato da lei. Se avesse voluto , avrebbe ribattuto alla tua decisione, ma sembra di aver capito che non l abbia fatto. Quando la rivedrai comportati normalmente, da amico. Non aspettarla, vivi la tua vita a prescindere da lei e soprattutto non porti troppe domande. Credo tu abbia fatto il giusto con lei……

  4. 4
    chaponine -

    Caro Matthew, secondo me delle donne ci hai capito poco o niente. Da ciò che scrivi sembri un ragazzo con la testa sulle spalle: si evince dal comportamento che hai avuto con lei dopo la chiusura. Devi capire però che questi atteggiamenti sono controproducenti: quando la donna comincia a tirar fuori storie degne del miglior Spielberg ha già un altro, solo che non sa come dirtelo. Non ascoltare mai le donne dalle loro parole, usano la lingua per manipolare ed arrivare a ciò che vogliono: nota bene che questa affermazione non è mia anche se la condivido, ma di uno dei migliori neurologi mai esistiti, precisamente Paul Julius Möbius. Lei con te stava bene, ha conosciuto uno che la attizza di più, e ti ha sbolognato.. Non sarà la prima ne l’ultima volta che ti capiterà…

  5. 5
    michelle -

    Matthew ti abbiamo gia` risposto.. Ma ormai ci sei dentro e non vedi le cose chiaramente.
    Scusa ma non c’e` molto che tu possa fare, lei sara` anche interessata a te ma se al momento non vuole una relazione non puoi farci nulla. Vai avanti con la tua vita perché aspettare lei non avrebbe senso.

  6. 6
    Matthew -

    Probabilmente avete ragione voi… Però ad esempio dopo tre giorni di mio silenzio , oggi mi ha mandato un sms per sapere che facevo, come stavo, dicendomi che mi aveva pensato… Non mi sembra normale come cosa, se avesse interesse per qualcun’altro… Mah!

  7. 7
    Condor -

    @Matthew la penso esattamente come chaponine.
    Ha trovato un altro montone che le piace di più, o magari ce l’aveva già prima.
    Quindi il consiglio è di lasciarla perdere, perché tanto non è innamorata di te, quindi anche se torna, sarai sempre a rischio sfanculamento.

  8. 8
    xleby -

    sebbene io sia del filone di uomini come chaponine che vedono sempre un complotto dietro tutto e tutti… questa volta ti invito a stare attento al suo commento che condivido ma chw ti invito a prendere con le pinze: devi verificare se c’è effettivamente un altro. Tu ci tenevi parecchio e sei un po’ deluso/arrabbiato e questo unito al commento di chaponine crea una bomba dentro di te… ti manda sul livello del “rimpianto e della frustazione”. Questa tipa ha problemi psicologici e non si possono fare giudizi superficiali. Facci sapere se è una poco di buono: sono curioso…
    Ti consiglio il no contact assoluto che unito alla sua fragilità psicologica, sempre se vera…, la farà cadere tra le tue braccia… (che infame :P) e poi chissà… questa è l’unica soluzione e la più saggia… se ci tiene ti chiama se no a che avere una relazione con lei???

    http://www.frasicelebri.it/frasi-di/paul-julius-mobius/

    questo mobius è di parte e generalizza troppo non è fonte attendibile… è un misogino…

  9. 9
    Almost-Imperfect -

    In effetti il comportamento di questa ragazza è quello tipico di chi vuole tirarsi fuori da una situazione in modo pulito.
    Cioè, l’aspettare di essere pronti nel 90% dei casi è una gran balla. Soprattutto quando prima c’è stata un’apertura totale al rapporto.
    Che abbia un altro boh, tutto può essere.
    Credo che tu ti sia comportato estremamente bene con questa ragazza e fai bene anche a continuare a vivere la tua vita; difficile in questi casi, ma cerca di mantenere il più possibile un atteggiamento distaccato

  10. 10
    chaponine -

    @xleby
    Ciao, posso assicurarti che Mobius è tutto meno che un misogino. Nel suo CAPOLAVORO chiamato “L’inferiorità mentale delle donne” lui non attacca assolutamente la donna in quanto donna, ma da neurologo analizza in maniera dettagliata il perché la donna ha sviluppato determinate caratteristiche (la donna è istintiva, realistica….), e perché l’uomo ne ha sviluppate delle altre.. Inoltre analizza il perché la donna fa continuamente le scarpe all’uomo: in un piccolo paragrafo specifica infatti che le caratteristiche femminili sono più adatte alla sopravvivenza rispetto alle maschili.

    Ti consiglio di leggere il suo libro anche se ti sarà difficile reperirlo, in quanto una femminista idiota di cui non faccio il nome ha fatto di tutto per farlo togliere dal mercato soffermandosi al titolo.

    PS: La misoginia ha ben altri presupposti, uno dei questi è l’odio. Non fare come la classica femmina che vede misoginia ovunque please :-)

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.