Salta i links e vai al contenuto

Solitudine senza fine

di

Amore, sofferenza, depressione, solitudine, amore, sofferenza, depressione, solitudine… la vita è un ciclo che si ripete, dal quale mi sento sempre più escluso.
Le sofferenze patite per amore hanno lasciato molte ferite nel mio sensibile animo,, e col tempo invece che affievolirsi questa situazione.. le sofferenze si sono sempre più accumulate.
La mia mente è esausta. Speravo di trovare qualcuno capace di ricevere e custodire la mia dolcezza anziché tradire la mia sensibilità.
Mi sento sempre più stretto in questa umanità illusoria, falsa, priva di fondamenta e serietà, che lacera i propri sentimenti con la naturalezza di quando si respira;
Per questo motivo ho paura. ho paura di fare qualche sciocchezza. Mi sento solo persino in compagnia, privo di vitalità e di stimoli, con un malessere forte e costante che lacera il petto ma che, finora, sono riuscito a mascherare con un sorriso.
Ho 27 anni, abito a Milano da 4 anni, città che quando ero arrivato Adoravo, Amavo, ma che adesso mi sta facendo patire le pene dell’inferno.. è una città Cinica, molto Cinica. Finché sei studente e ti “godi” la vita può essere la città più bella nella quale vivere, esci ogni giorno con i tuoi amici dell’uni e trovi sempre qualcosa da fare o da non fare; ma una volta che inizi a lavorare, e gli amici non ci sono più, e la ragazza che pensavi fosse l’amore della tua vita ti ha allontanato perché non sta più bene con te (e la capisco, perché io posso essere il migliore amico che potreste incontrare, ma una volta che inizio una relazione, tranne i primi periodi di paradiso puro.. non so perché succeda, ma è come se mi sieda sugli allori, mi faccio trascinare dalla routine, divento ‘noioso’.. e visto che è la 2 volta che mi succede la stessa situazione, direi che è innegabile che il problema non sono le 2 ragazze con le quali ho avuta 2 storie serie, ma il problema sono io.
Non sono mai andato in cerca di ragazze, non sono il tipo, avrei bisogno di una scossa.. di trovare qualcuno o qualcosa che mi smuova da questa apatia
Piango, piango troppo, piango spesso, non capisco se è una cosa normale,
La mia famiglia abita in un altra regione, e con molta vergogna, ammetto che non mi mancano.. per niente, mi manca solo il mio Gatto… l’unico essere al mondo che (penso/spero) mi voglia un briciolo di bene.
Penso troppo, sono una persona molto sensibile, e ritornando a dove eravamo arrivati.. il lavoro è attualmente l’unica ancora che mi mantiene in vita.
Pensate, una volta sono andato in ufficio alle 6. 30 del mattino invece che alle 9.. perché mi son svegliato con un ansia, di non voler nemmeno stare più in camera, volevo andare in ufficio, come se fosse quella la mia vera casa.. ed è triste, molto triste.
Vorrei tanto essere nato stupido, senza pensieri, come molti dei miei coetanei.
Per questo motivo ho paura. ho paura di fare qualche sciocchezza. Mi sento solo persino in compagnia, privo di vitalità e di stimoli, con un malessere forte e costante che lacera il petto ma che, finora, sono riuscito a mascherare con un sorriso.
Da questo mese condividerò una stanza da letto con una ragazza e un ragazzo, vediamo se questa esperienza di vità mi fara bene, e colmerà parzialmente il vuoto che sento ormai da troppi mesi dentro di me. Scusate il papiro, ma avevo bisogno di sfogarmi.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

9 commenti a

Solitudine senza fine

  1. 1
    Rossella -

    Nel mondo di oggi è facile incontrare persone che la pensano come te perché l’incertezza la fa da padrone; non è possibile fare proiezioni perché la realtà cambia in maniera molto repentina. Il dibattito sul matrimonio si è rivelato una sorta di cavallo di troia. Lo stesso divorzio breve cambia il nostro modo di pensare. Dare troppa importanza a emozioni passeggiere come può essere quella legata ad un fidanzamento induce a perdere il filo della propria vita. Il giuramento più importante della mia vita sarà quello che farò davanti ad un altare perché la mia ragione ha bisogno di essere illuminata dalla fede. In parte condivido il tuo pensiero: è umanamente difficile accettare la cattiveria degli uomini!

  2. 2
    Simoneff -

    Ciao amico,
    sono un ragazzo un po’ più giovane di te, ma ti capisco benissimo. Anch’io ho avuto momenti di solitudine, più o meno sentita da me.

    Forse i miei consigli saranno banali, però fossi in te cercherei di distrarmi in qualsiasi modo. Ora non so quali sono i tuoi hobby, magari iscriviti in una palestra o che so, teatro o corsi di ballo per esempio. Lì ci sono occasioni per fare conoscenze, nuove amicizie e chissà, magari trovare una ragazza :). Hai detto che condividi una stanza con queste persone, magari come hai detto tu è una buona opportunità per provare a conoscerli.

    Hai 27 anni, siamo giovani e dobbiamo cercare di rimboccarci le maniche e tirare avanti.
    So che forse quest’ultima frase sembra uscita dai cioccolatini baci ma è così che funziona. Te lo dico per esperienza, nonostante sia un po’ più giovane. Più mi chiudevo in me, più vedevo il mondo in negativo, e più paradossalmente le cose andavano ancora peggio. Ancora adesso vorrei migliorarmi in vari aspetti, ma sono fatto così e ormai ho imparato ad accettarmi.

    Appena posso ti riscriverò sul tuo post, sperando di poterti dare un aiuto, seppur piccolo piccolo. Ti auguro una buona giornata.

  3. 3
    gingerfox707 -

    Hai 27 anni e quindi c’è ancora tempo per trovare una donna con cui costruire qualcosa. Tu stesso hai trovato la risposta al tuo problema. Hai un lavoro e ti aggrappi a esso per sentirti bene, ma non é sufficiente. Sforzati di uscire e crea delle nuove amicizie (magari grazie alla convivenza con i nuovi coinquilini). Non isolarti.

  4. 4
    xleby -

    http://www.lastampa.it/2015/05/31/edizioni/novara/vigevano-suicida-giovane-candidato-alle-comunali-JGfIEvKFj7uHQhNJ5BiQHK/pagina.html
    STUPIDO TROLL!

  5. 5
    deimos -

    Non sono un troll. La vicenda di Federico mi ha smosso. E leggendo la sua storia ho provato le stesse identiche cose. Non sono bravo a descrivere quello che provo per questo ho preso in prestito le sue parole.il dolore che provo purtroppo è reale. Ringrazio tutti per i commenti, proverò a rimettermi in gioco, alla fine sono molto testardo..:)

  6. 6
    Smerd. -

    Parti col presupposto che la vita DEBBA essere bella. Ma chi lo ha detto?! La vita è solitudine, dolore, amarezza, sconfitta, impotenza, incomprensione e rabbia. Siamo vittime e carnefici. La vita BELLA è prerogativa di chi non ha la minima idea di cosa sia la vita. Certo, se hai i soldi, la salute, sei sufficientemente stupido da non porto domande e tuttavia abbastanza sveglio da adoperare il cinismo e la furbizia, allora la vita è divertente. La stupidità è un altro fondamentale ingrediente. Viceversa: la vita è questa, tanti auguri.

  7. 7
    biancabianca -

    Non lenirá il tuo malessere ma in tanti passano momenti come il tuo. Io stessa e sono piu grande di te. Ci sono sfumature che spesso fanno la differenza ma in alcuni ambiti No.
    O si soccombe con gesti piu o meno deleteri per la nostra persona che ti fanno solo scegliere di dar vinta al dolore della vita o si sceglie di piangere oltre l’ultima lacrima e poi si decide di abbraccciare per sempre coraggio e speranza. Non ti daranno la felicita per sempre, ti faranno entrare nel buio, raggi di colore e solo quelli ti permetteranno di navigare nella tua zona nera. Quella zona che è la nostra anima e che sarà la base di ogni nostra etá, puo restare scura sempre ma sono i riflessi colorati che le e ti daranno energia per andare avanti.
    Ti auguro un pò di colore!

  8. 8
    leoncino81 -

    @biancabianca le tue parole sono di un fascino assoluto…credo che il nostro amico le debba prendere altamente in considerazione!

  9. 9
    rossana -

    Biancabianca,
    “poi si decide di abbraccciare per sempre coraggio e speranza. Non ti daranno la felicita per sempre, ti faranno entrare nel buio, raggi di colore e solo quelli ti permetteranno di navigare nella tua zona nera. Quella zona che è la nostra anima e che sarà la base di ogni nostra etá, puo restare scura sempre ma sono i riflessi colorati che le e ti daranno energia per andare avanti.” – quasi… poesia allo stato puro, che si adatta però, perfettamente, a più realtà di quante non se ne possa immaginare.

    grazie!

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.