Salta i links e vai al contenuto

Sogni premonitori o una sorta déjà vu?

Salve a tutti, sono un ragazzo di 18 anni e vorrei raccontare cosa mi succede, non molto spesso, da quando avevo 14 anni più o meno.

Alcune volte durante il sonno mi è capitato di sognare eventi di brevissima durata che rappresentavano un gesto o un pensiero fatti da me in una determinata situazione.

Questi “eventi”, chiamiamoli così, a distanza di pochi mesi sono accaduti realmente rispecchiando totalmente, fin nei minimi dettagli, ciò che avevo sognato.

Per esempio una volta sognai di pensare a una serie di cose che stavo dicendo a un mio amico; quando l’evento accadde io pensai e dissi esattamente le cose che avevo sognato.

Da notare è il fatto che dopo aver sognato l’evento quando mi sveglio lo dimentico quasi del tutto, come tutti i sogni del resto, e quando l’evento accade subito mi rendo conto che la cosa che sto facendo l’ho sognata già, inoltre ultimamente sono sempre più rari questi eventi e la cosa mi turba un po’ sinceramente.

Non saprei se definirlo una sorta di deja vu ma resta il fatto che questa cosa mi ha incuriosito molto, tanto da spingermi a cercare per qualcun’altro che ha vissuto qualcosa di simile e a chiedere magari per qualche opinione sull’argomento.

Mi farebbe quindi molto piacere ricevere delle vostre opinioni,

Saluti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

3 commenti a

Sogni premonitori o una sorta déjà vu?

  1. 1
    Rossella -

    A me capita di ricordare dei sogni, ma, a dire la verità, non si sono mai rivelati sogni premonitori. Talvolta, stanotte ad esempio, mi è capitato di sognare un personaggio storico, ma si tratta di sogni senza un significato. Magari ci ripensi durante il giorno, ma quelle che nascono sono considerazioni tue. Questo sogno ad esempio, come donna, mi ha toccato. D’altro canto non è un caso se io non mi sono mai fidanzata. E’ dipeso da me. In caso contrario avrei scelto di tenere acceso il telefono e di non essere sfuggente come di fatto sono sempre stata. Non disdegno il corteggiamento, ma non mi sento predisposta per il fidanzamento; soprattutto in un’epoca in cui le famiglie dei ragazzi sembrano all’oscuro di quello che può vivere una donna dentro di sé. Per come la vedo io dovrebbero accendere un cero alla Madonna se accetti quello che il mondo non vive come un compromesso. La cosa più scandalosa è che esistono persone che pensano l’uomo è degno di stare accanto ad una donna. Lo dico con grande rispetto e stima per la persona, ma esiste anche un’intimità che molti sembrano ignorare. Oggi che è molto difficile capire cosa un uomo si aspetta da una donna, perché negli anni si è marginalizzata la questione educativa, io non me la sentirei di mettermi in discussione alla mia età.

  2. 2
    Golem -

    La sensazione di “deja vu” è stata spiegata dai neuroscienziati come un “cortocircuito” cognitivo, e che per questo che resta appunto una “sensazione”, niente di più. Nessuna premonizione nè vite già vissute. Tra l’altro è molto più frequente nei giovani per via della crescita neuronale che prosegue sino ai 20/25 anni.
    In alcuni rarissimi casi, di cui hai potuto osservarne un esempio, prosegue per sempre ma senza risultati.

  3. 3
    Yog -

    Io ho sognato che mi strafogavo co’ na boccia de narda. Non so se era un deja vi, di sicuro era un deja bevù.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.