Salta i links e vai al contenuto

Il sesso prematrimoniale è un grave peccato!

Sono molte le donne che si raccontano bugie l’una con l’altra circa la loro impudicizia sessuale. E molti sono anche gli uomini che convalidano le loro idee, senza effettuare il ben che minimo accertamento di veridicità di ciò che sentono. Poi come pappagalli ripetono ad altre persone quanto ascoltato, trasformando in una pseudo realtà una grande bugia.
Ciò che andiamo ad analizzare oggi è la grande bugia sulla sessualità prematrimoniale, così tanto diffusa e così incredibilmente perniciosa. Ma che cosa è il sesso prematrimoniale ? Si tratta di qualsiasi pratica legata alla sfera sessuale, che in sostanza trasporta uomo e donna in una dimensione di stretta intimità. Se un bacio è una pratica affettiva, non lo è invece toccarsi le parti intime, così’ come non lo è denudarsi di fronte ad un uomo, oppure entrare in contatto con lo sperma maschile. La donna che fa questo, indipendentemente dal fatto che sia integra nell’imene, ha compiuto esperienze sessuali con l’uomo e non può piu’ definirsi “vergine e immacolata”. Ciò che accadeva in passato era sostanzialmente questo: una giovane coppia entrava nella dimensione sessuale prima del matrimonio, e poi le famiglie correvano “ai ripari” facendoli sposare. In questo specifico caso, quindi, la donna aveva sperimentato il sesso prematrimoniale con il suo futuro sposo, e salvo il vincolo matrimoniale, la coppia era già formata secondo i dettami di unicità ed esclusività. Il matrimonio poi santificava di fronte a Dio la loro unione, rendendoli quindi “allineati” alle prescrizioni cattoliche.

La prima grande impostura della società moderna è giustificare la “fornicazione” con piu’ uomini adducendo come scusa che “anche una volta si faceva…”. Sicuramente ci sono state prostitute e donne sporche anche nel passato, ma nel secolo scorso non vi era assolutamente a livello di massa il grado di impudicizia e fornicazione attuali. Il sesso prematrimoniale conduceva al matrimonio, non ad altri diversi partner !! E una volta concluso il matrimonio, difficilmente vi era una separazione. La donna giaceva nel letto con un solo uomo nella sua vita, forse anche prima del matrimonio, ma poi se lo sposava.
La seconda grande bugia moderna, che viene ripetuta senza fine è che “il sesso non è un peccato”.
Ora poiché quando parliamo di “peccato” nella prassi comune parliamo di cattolicesimo, dobbiamo specificare che “il sesso non è un peccato ALL’INTERNO DEL MATRIMONIO”.
Qualcuno si è dimenticato la parte importante della frase, e poi i vari pappagalli hanno ripetuto senza sosta il concetto errato, forse anche perché la bugia era più “comoda” della reale prescrizione.

Il sesso fuori dal matrimonio E’ PECCATO. Senza se e senza ma. Chiunque dica l’opposto, anche appartenente al clero, sa di mentire. E’ un grave peccato come indicato nella Sacre Scritture: La Bibbia usa la parola “fornicazione” in riferimento a varie forme di attività sessuale fuori dall’ambito coniugale. Dio vuole che i suoi adoratori ‘si astengano dalla fornicazione’ (1 Tessalonicesi 4:3). La fornicazione viene elencata insieme ad altri peccati gravi come adulterio, spiritismo, ubriachezza, idolatria, omicidio e furto (1 Corinti 6:9, 10; Rivelazione [Apocalisse] 21:8). Dunque chi si professa cattolico, deve astenersi dal fare sesso prematrimoniale, in qualsiasi forma, come indicato all’inizio della presente lettera, o commette GRAVE PECCATO. Chiunque invece lo commetta, viola la legge di Dio, e quindi se si professa cattolico è un impostore ! Stupenda l’ulteriore mistificazione di coloro che dicono di essere “cattolici non praticanti” e poi fanno sesso a go-go con chiunque. E senza parole anche il fatto che prelati siano disponibili a parlare di “perdono di Cristo” senza altrettanto parlare delle “conseguenze delle proprie azioni”. Quando si commette fornicazione, non basta correre in chiesa e chiedere scusa a Dio. Ogni azioni che noi facciamo comporta “un prezzo” che deve essere saldato. Nel caso del sesso prematrimoniale con tanti uomini ad esempio la donna perde se stessa, la propria bellezza interiore, e la propria dignità di fronte al suo futuro sposo. La grande offesa è rappresentata proprio dal fatto che il suo futuro uomo è “come tanti altri” e non già “l’unico e il solo”.

Molte donne musulmane intervistate sul sesso prematrimoniale hanno risposto: “se io mi concedo ad altri, che cosa rimarrà per mio marito?”. Se la lussuria ha corrotto la società, e l’impostura ha devastato le menti, è necessario che vi sia sempre un punto di riferimento inalterato, che faccia sempre trovare all’uomo la direzione per il corretto agire. E’ di grande aiuto in questo moderno mare di fango la gelosia retroattiva. Questo istinto così primordiale e semplice, immediato e folgorante, è la spia che indica all’uomo le donne che hanno perduto la luce di se stesse. Il geloso retroattivo percepisce nell’immediatezza l’impostura e la fornicazione e le taglia da sé, come si fa con un ramo malato. E’ la cartina tornasole dell’impudicizia e nello stesso tempo l’anticorpo per la propria anima. Non siano spaventati gli uomini sani da questo sentimento, da questo istinto così forte. Se la donna che avete di fronte ha perso ogni dignità, non fatevi trascinare dalla rabbia o dalla violenza. Considerate queste donne come esseri senza luce, non perdete anche la vostra. Cercate altrove, aprite i vostri orizzonti mentali. Non siate chiusi in un piccolo recinto di letame. Oltre ci sono prati verdi e fioriti.

L'autore ha scritto 15 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria:   - Riflessioni - Sesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

81 commenti a

Il sesso prematrimoniale è un grave peccato!

Pagine: 1 2 3 9

  1. 1
    Adam -

    https://www.youtube.com/watch?v=BE2uZoSsjXU

    PS:Scusatemi l’off topic

  2. 2
    bea -

    Caro Itto,
    perché sei così ossessionato da questo tarlo? Hai mai valutato l’ipotesi di indagare?
    Sono seria. Perché angustiarsi per qualcosa del genere?
    Nessuno ti vieta di pensarla così, anzi, ma da dove nasce il desiderio di imporre il tuo pensiero sul resto del mondo tirando persino in ballo l’islam?
    Cosa cambia a te l’idea che una donna sconosciuta si conceda a suo piacimento a chi vuole? Davvero, voglio solo capire.

  3. 3
    Pax -

    Vero, peccato non farlo

  4. 4
    Itto Ogami -

    Ma quale ossessione ? E che cosa dovrei indagare ?

    E tu perché sei ossessionata da ciò che scrivo a tal punto che non permetti a uno sconosciuto come me di scrivere quello che voglio ? Non vuoi indagare quale sia il tuo problema ?

    Fammi capire davvero !

  5. 5
    sospeso -

    Comunque sulla gelosia retroattiva ho letto delle interessanti dissertazioni laiche in internet. Se ne evince che solo una propria preferenza ed orientamento sessuale…Quindi perchè non discriminare i gay, i diversamente colorati, i mendicanti, ma un geloso retroattivo si?

    “Nonostante sia diffusa l’opinione che si tratti di una patologia, allo stato attuale nessuno lo ha dimostrato per la generalità dei casi. Esistono infatti gelosi retroattivi che non manifestano ossessioni tali da trascendere rispetto al comportamento comune. In molte persone infatti la gelosia retroattiva appare esclusivamente come una forma di repulsione istintiva verso un partner che abbia avuto precedenti esperienze, senza ulteriori complicazioni. In questi casi non è diversa da una qualsiasi altra “preferenza” o “orientamento” sessuale.”

  6. 6
    Itto Ogami -

    Ciao sospeso, trovo assolutamente preciso quanto da te riportato, rispetto alle fandonie di sedicenti esperti di psicologia che per lucro hanno trasformato una preferenza in una malattia (o tentano di farla apparire come tale). Vorrei ricordare che dove vi è un interesse economico, vi è anche di solito il tentativo di sfruttare o la credulità popolare, o fenomeni naturali non ancora accertati per dimostrare l’esattezza di false teorie. E’ lo stesso principio applicato alla gelosia retroattiva. Si prendono alcuni casi di malati patologici violenti (1 su 100 mila), si chiede a questo soggetto perché ha fatto ciò che ha fatto. Se lui risponde che è stato per colpa della gelosia retroattiva, ecco che TUTTI i gelosi retroattivi diventano dei maniaci. Così gli esperti di psicologia possono creare siti web in cui, come avveniva per la vendita dell’elisir di lunga vita nei film western, essi sono pronti a CURARE tutti questi 99999 “malati” di gelosia retroattiva.
    Se guardate meglio i vari siti web vi accorgerete che parlando di gelosia retroattiva dicono: “quando la gelosia DIVENTA una ossessione” oppure “se il geloso retroattivo DIVENTA malato patologico”. Stanno MOLTO attenti a giocare con le parole! In breve: non possono dire che la gelosia retroattiva sia una ossessione o una malattia!

    http://www.letterealdirettore.it/gelosia-retroattiva-non-malattia/

  7. 7
    Itto Ogami -

    Sospeso, ci sei ? Se ci sei batti un colpo !

  8. 8
    Yog -

    Scusa Itto, ma una cosa devo chiedertela. Attualmente credo che l’età media di convolo, che sia in modo socialmente accettabile davanti all’altare o – in maniera senz’altro più laida – davanti allo scagnozzo comunale, si attesti sui 32-33 anni.
    Mi spieghi come fa un maschio a resistere alla pressione endogena delle gonadi???
    E qui parlo di idraulica pura, cose tipo il teorema del Bernoulli o le porte idrauliche del Monterumici, mica di astrazioni etico-morali.
    Non dirmi che la narda risolve: te lo dico io. NON RISOLVE. Risolve tanti probblemi, ma questo no.

    Oggi come oggi, se una arriva vergine al matrimonio o è miracolata, o scrive su LaD per il resto dei suoi giorni, o è così vecchia che vergine lo resta fino alla tomba.

  9. 9
    sospeso -

    Ciao Itto , io nn son un geloso retroattivo ma nn condanno chi lo è. Semplicemnte al giorno d’oggi giudico praticamente impossibile che il suo desiderio venga esaudito ( altrimenti si trasferisce in islam, si converte e chiede in sposa una ragazzina…ma nn credo che imporre l’amore sia affatto una cosa bella).

    Io nn ho la ragazza attualmente, ne ho avute in passato ma nn ho mai sofferto di gelosia retroattiva. Non ero neppure un geloso, certo avrei sofferto se queste mi avesser tradito (x via dell’imprinting patriarcale, ho già spiegato) ed è successo anche quello :D…ma geloso retroattivo nn lo son mai stato.
    Io cerco di essere molto realista e logico di natura, quindi + vado avanti con gli anni + si alza l’eta minima di una donna a me compatibile e nuova papabile fidanzata….beh è ovvio che questa avrà già fatto 1000 esperienze! Nn posso cambiare il suo passato .
    Io ti auguro , se nn ce l’hai già, di trovare la donna che soddisfi le tue esigenze ! Magari negli ambienti di chiesa potresti…anche se pure lì mi sa cosa rarissima.

    Io cmq son disgustato da altre cose delle Italiane!
    Mi terrorizza la loro superficialità, come siano rincretinite dai modelli televisivi, dal fatto che nn siano “dolci e sensibili” x niente, hanno dei caratteri indigeribili..cattivissime!Si sono decisamente montate la testa! Itto..x me i problemi veri son altri!

    Cmq io rispetto i tuoi desideri, li capisco..ma non li concepisco come “possibili” (.. xchè la realtà è diversa

  10. 10
    Suzanne -

    Assolutamente lineare come ragionamento. Mi permetto due precisazioni:
    1. il sesso fuori dal matrimonio è peccato per uomini e donne;
    2. Il sesso all’interno del matrimonio è lecito solo al fine della procreazione ( non disperdere il seme).
    Quindi Itto mi permetto di ricordarti che la tua futura sposa non potrà concedersi un tot di volte stabilite da contratto ( come tu stesso affermasti in altro contesto), ad eccezione di potersi permettere tanti figli o di attendere la menopausa.

Pagine: 1 2 3 9

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.