Salta i links e vai al contenuto

Separazione non voluta e incapacità di reagire

di

Sono una ragazza di 31 anni, da 9 anni ero insieme al mio attuale marito, di questi 9 anni gli ultimi 3 sono stati di matrimonio. Diversi mesi fa dopo un periodo nel quale percepivo mio marito molto distaccato lui tira fuori di essere in crisi, di non riuscire più a provare l’amore che provava per me in precedenza e di non sapere più quello che voleva. Sono passati così diversi medi da inferno nei quali lui vedeva in me solo cose negative e puntava il dito sulla nostra incompatibilità di carattere, cosa della quale non ho ben compreso il motivo visto che per molti anni siamo stati felicemente insieme nonostante alcuni litigi anche un pò sopra le righe. Mio marito ha 10 anni più di me, è un bell’uomo e gli è sempre piaciuta la bella vita, uscire con gli amici a fare serata, bere pesantemente. Quando eccedeva mi arrabbiavo. Ma a parte questo non ci sono mai stati grossi problemi, anzi abbiamo fatto moltissime esperienze meravigliose insieme, compresi molti viaggi. Con questa crisi ha tirato fuori molte cose che non sono riuscita a capire se fossero vere motivazioni o stupide scuse. Ha cominciato a dire che voleva essere libero, che lui è fatto per stare in mezzo alla gente e non rinchiuso in una vita di coppia opprimente come era la nostra (premetto che avevamo molti amici con i quali siamo sempre usciti insieme, non avevamo assolutamente un rapporto chiuso solo a noi due), che con me non avrebbe mai voluto un figlio, che non vedeva nessun futuro o progetto in comune insieme, che non aveva più nessuna voglia di continuare a stare insieme a me, che voleva stare da solo e pensare a se stesso, che io gli rabbuiavo la vita e lo deprimevo, che non avrebbe mai voluto sposarmi in realtà e che se lo era imposto perchè aveva questo ideale di famiglia dato dai suoi genitori ma che adesso aveva capito essere un ideale non facente parte del suo essere. Le cattiverie che mi ha vomitato addosso sono state davvero infinite, ed ovviamente questa nuova persona che mi sono trovata davanti non aveva  niente a che vedere con l’uomo che avevo amato sino a poco prima che mi amava e adorava in maniera incredibile. Ho pensato subito che avesse delle relazioni extraconiugali e sono impazzita nel tentativo di scoprire in tutte le maniera se questo presagio fosse vero. Ho cercato e cercato e ricercato senza trovare mai vere e proprie prove ma solo lievi indizi. Ho scoperto che mi aveva tradita all’inizio della nostra storia portando avanti una relazione parallela con una sua collega, una cosa che avevo sospettato ai tempi ma che lui aveva sempre negato ed io mi ero fidata. Per anni e anni ho scoperto che mi raccontava un sacco di bugie, anche per le cose più stupide e insensate. Mi ha praticamente cacciata di casa nonostante il mio lavoro precario e la mia situazione abbastanza incasinata. Ora sono tornata a casa dei miei ma mi sento sola. Mi manca ogni secondo della mia vita, sto bene e non ci penso solo quando sono al lavoro, il resto del tempo è un inferno. Non riesco ad accettare un tradimento simile e di essere stata abbandonata così, senza nemmeno una ragione concreta, semplicemente perchè lui è letteralmente impazzito. Quando ho delle giornate di festa non so cosa fare, sono ossessionata invece da quello che fa lui, con chi è e dove va mentre io mi crogiolo nella mia situazione di m****. Mi manca lui, mi manca la mia casa, la nostra vita insieme, le cose belle che facevamo e l’uomo che lui era. Non riesco a farmene una ragione in quanto non trovo una motivazione in questo suo comportamento. Come può un amore finire semplicemente così? senza che io abbia fatto niente di male, senza che ci sia stato un evento scatenante. passo tutte le giornate  a pormi mille volte queste domande senza risposta e non trovo il senso di andare avanti. Ripeto ogni giorno una serie di azioni automatiche una dietro l’altra e x buona parte del tempo fisso il muro. Non riesco nemmeno più a piangere, a disperarmi, nulla. Sento solo un immenso vuoto dentro di me. Ogni tanto penso di morire oppure di partire e sparire. Non trovo più il senso in nessuna cosa senza di lui. Sono anche molto spaventata per la mia situazione economica e i vari problemi che ho. Mi ha lasciata letteralmente col c**o per terra. L’idea di dover andare avanti ancora per molto sentendomi così mi distrugge. 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

32 commenti a

Separazione non voluta e incapacità di reagire

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    deviz75 -

    Sono allibito davvero…

    Ma chi è che persona è un uomo che fa tutto questo???

    Non voglio giudicare non è giusto ma mi viene una rabbia…

    Io posso capire che l’amore può finire tutto può finire ma dovrebbe rimanere l’affetto il rispetto il bene puro..

    Secondo me non hai perso niente..un uomo così che te ne fai

    Non saprei che consigli darti se non i soliti e posso solo immaginare l’inferno che stai passando..

    Tu ora dici che abiti dai tuoi e spero tanto che loro possano sostenerti in tutti i tuoi problemi economici..

    Io ho una collega di lavoro che un anno fa si è trovata nella tua stessa situazione..ti giuro la storia é praticamente uguale..

    Lei ora sembra ne sia uscita alla grande e la vedo stare bene anzi ora si trovata un ragazzo e sembra serena..

    Ti auguro di cuore di uscirne vincente al più presto..

    Ti abbraccio forte

  2. 2
    Rossella -

    Non hai nulla da rimproverarti. In passato mi sono chiesta se sarebbe stato il caso di riempire con le mie idee un ruolo tutt’altro che impegnativo. Neanche a dirlo, ma la risposta è stata no. Se dico di no è proprio perché mi manca la materia prima e giudico le condizioni di partenza non adatte alla mia sensibilità. Perché, guarda, se a farmi la proposta fosse stato un altro uomo, io, a quella domanda avrei risposto di sì. Capito? Era difficile che io mi potessi innamorare. Per il resto le mie giornate passano così. Non mi sarebbe cambiato niente. Anzi, sotto certi aspetti avrei potuto guadagnarne in salute, visto e considerato che determinati principi mi sono salutari. Ho bisogno di ordine. Ordine anche per praticare la carità. Le mie condizioni attuali non mi consentirebbero di camminare sulla strada della pietà cristiana. Posso fare del bene, ma l’amore è un’altra cosa. Quello si espande. Ma per espandersi ha bisogno di misericordia. Io, molto umilmente, riconosco di “amare in proporzione”. Non so se mi sono spiegata? Vado avanti con le mie opinioni, come una persona che sta nel mondo. Non per questo mi considero una cattiva persona. Ho uno stile laico e profano. L’ amore per me resta un’altra cosa. Infatti penso che nessuno si dovrebbe sottovalutare quando gli viene chiesto di amare e servire.

  3. 3
    Rossella -

    […]Se questo servizio non ti edifica significa che ci sono delle responsabilità che non riesci ad assumerti perché magari hai paura di smentire te stesso, non considerando che le tue idee non sono sbagliate. Secondo me non riusciamo più a metterci da parte per andare incontro a qualcuno che viene verso di noi. Ragioniamo secondo il mondo. Se ci pensi, nell’attesa c’è molta più gioia. Non devi sentirti in dovere di rifarti una vita. Aspetta e fatti aspettare.

  4. 4
    BlackRock -

    Due parole: mi dispiace. Si percepisce appieno la tua sincerità e la tua buona fede, sei una brava persona. Ma non basta, non basta perché non tutte le persone sono leali, sincere, oneste, ma soprattutto mature. Un vero uomo anche essendosi “perso” nella confusione della vita di oggi, e/o essendo inciampato negli “ostacoli” dell’altro sesso ai quali noi tutti, ogni giorno siamo esposti, avrebbe semplicemente ammesso la sua debolezza, si sarebbe preso le sue 4 cose e sarebbe andato via lasciandoti la casa e cercando di ridurti al minimo il dolore da lui causato. Un vero uomo. Un uomo di merda, come tante donne di merda che si scoprono tali dopo 6-10-15 anni invece, semplicemente, ti distrugge. Ti fa a pezzi, ti colpevolizza, ti fa sentire inadeguata e insufficiente.

    Sai perché accade? Perché devono compensare la consapevolezza di essere persone miserabili sentendosi più giusti. E quindi scaricano carriole di fango e letame su chi, ha colpe fisiologiche come tutti coloro che fanno parte di una coppia, ma che non avrebbero mai pianificato, progettato e attuato uno scempio del genere.

    Stonerà in questo momento, ma sii felice. Io a distanza di 4 anni sono felice che sia accaduto per innumerevoli ragioni, ma la prima, quella assoluta ed imprescindibile, è che adesso riesco a difendermi e sono preparato all’eventualità che la persona che reputo speciale e insostituibile per 2-3-5-10 anni, può, appunto, impazzire e mostrarsi per ciò che è sempre stata.

    Forza!

  5. 5
    Pax -

    Sei sposata. Lui è obbligato in caso di separazione a mantenerti con un assegno. Va da un avvocato e colpisci duro.

  6. 6
    Michelle -

    Come ti hanno già detto gli altri, che persona schifosa..
    Purtroppo esiste gente cosí, puoi solo cercare di proteggerti in futuro da esemplari del genere a fidarti di piu` del tuo intuito quando senti che qualcosa non ti convince.
    Ti ci vorrà del tempo per riprenderti ma ne uscirai piu` forte. Non hai nulla da rimproverarti, purtroppo puoi solo andare avanti con la tua vita.
    Per quanto riguarda i bei ricordi, contrastali pensando a tutte le bugie e alla sua falsità. Mi dipiace molto

  7. 7
    enrico -

    Purtroppo hai scelto la persona sbagliata e i problemi sono venuti fuori tardi, ma quando gia’ scrivi che a lui piaceva fare la bella vita e bere pesantemente, direi che c’erano dei segnali da non sottovalutare, chi ha molti vizi solitamente e’ una persona volubile e non affidabile.
    Molte persone sono capaci di dissimulare assai bene la propria natura, farlo nei confronti di chi si affeziona a loro e’ veramente deplorevole.
    Per il resto sono d’accordo con chi ti suggerisce di consultare un avvocato.
    La tua fortuna e’ stata quella di non avere avuto figli da questo individuo.
    Nove anni sono tanti, ma ne hai 31 e puoi guardare avanti.

  8. 8
    Sasha -

    @Pax
    Sei sposata. Lui è obbligato in caso di separazione a mantenerti con un assegno. Va da un avvocato e colpisci duro.

    Ma perche? Lei non ha figli, ha 31 anni, puo lavorare. Lui la odiará come una parassita e avra tutta la raggione.

  9. 9
    Sasha -

    @Giada86 Hai fatto un errore fatale di non andar via quando lui te lo ha chiesto tranquilamente la prima volta. Dopo lui gia era pazzo per non poter liberarsi da te. Credo che su amore incredibile era solo la tua illusione e non volevi vedere la realta che lui non era troppo felice con te, era deprimido, per questo le bevute pesantisime e altre donne. Lui non é un mostro, ha fatto un intento onesto creare la familia, pero ha fallito. Adesso ha 41 anni, non ha molto tempo per trovare la persona giusta, é in crisi e molto nervioso.

    La ricetta:

    1) Non fare un pulpo fastidioso.
    2) Lavorare e uscire.
    3) No contact.

  10. 10
    enrico -

    Infatti io ho scritto “consultare”, non significa per forza agire nei confronti di una persona.
    l’importante e’ guardare sempre avanti e lasciarsi alle spalle le persone che ci hanno fatto star male.

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.