Salta i links e vai al contenuto

Scambiare l’infatuazione per amore

Molto spesso ho sentito, e soprattutto leggo in questo blog, storie di persone che si giurano amore, sono perfette insieme, sono felici, quando poi a distanza di mesi, o anni, uno dei due vuole stare libero, o semplicemente non è più innamorato.
Ho 22 anni, ed ho assaggiato un po’ di amore, l’anno scorso… non sapevo manco cosa fosse, vivevo fra le nuvole… e la mia inesperienza mi ha rimasta fregata.
Dopo tante notte in bianco disperata a chiedermi ” ma come? diceva di amarmi e ci ho creduto! ” mi rendo conto che non è mai stato amore vero da parte sua, era solo 1 maledetta infatuazione camuffata…. ora rimane solo 1 gran bene… e io che me ne faccio? non c’è cosa più brutta da 1 giorno all’altro sentirsi dire TI VOGLIO BENE, mentre il giorno prima un TI AMO.
Rendiamoci conto che l’amore o c’è o non c’è…. dalle brutte esperienze possiamo sicuramente maturare e valutare per bene, i fatti e non le parole che ci promettono.
In ogni caso sto ancora 1 me***a!
Il primo amore, e la prima fregatura.

L'autore ha scritto 24 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

5 commenti a

Scambiare l’infatuazione per amore

  1. 1
    Paride - delusodallamore -

    Valery, l’amore e le “fregature” non hanno età. Anche nel mio caso mi hanno detto che se era amore la relazione avrebbe resistito. Quì non si parla di un anno! Io 30 anni, lei 25, 6 anni tra convivenza e matrimonio… sentirmi dire non só se ti ho mai amato, non sò se ti amo, non sò se tu mi ami, poi nel giro di un mese in parte ricreduto tutto… dice sono arrivata convinta al matrimonio (poco più di un anno fa)… immaturità, non era amore ma infatuazione? Stiamo scherzando con i sentimenti? Non era pronta ad una vita di coppia e se ne accorta tardi? Non ci sono motivi validi per separarsi! Lei dice il motivo é che non ti amo più! Basta quello? Io credo ci siano anche fattori esterni, soffriva per la mancanza di lavoro e le poche amicizie, oltre la mancanza degli affetti familiari. Fattori esterni alla coppia… io ci vorrei riprovare a contattarla, é un mese che non ci sentiamo…

  2. 2
    Gabriele -

    Ciao Valery

    Io ho una personale visione non del singolo, ma della razza umana e non starò qui a scrivere cosa penso.
    Una cosa è certa, il periodo di decadentismo non è solamente economico, magari fosse solo quello.
    C’è un decadentismo assai più sottile, più invisibile, ma più micidiale, che è quello sentimentale.
    C’è una tale incapacità di provare sentimenti che è allarmante, nonostante le festività e la miriade di parole di auguri che si sono sprecate.

    Ciao

  3. 3
    simone2419 -

    Ciao Valery, ti capisco benissimo, alla fine sono i fatti che dimostrano la verita’ delle parole dette e probabilmente lui non sapeva cosa fosse il vero significato di “amare” e te lo diceva con leggerezza o superficialita’ ma questo e’ sintomo anche di immaturita’ e non penso che tu sia una ragazza che voglia una persona immatura al tuo fianco anche perchè non si è piu’ ragazzini.
    Anche io sono d’accordo con cio’ che dici all’inizio della lettera e l’unica spiegazione che sono riuscito a darmi è che ci sono persone che non sanno quello che vogliono e intanto nelle loro indecisioni fanno soffrire persone che non se lo meritano tanto dolore.

  4. 4
    Valery91 -

    Paride,sicuramente vivi una situazione molto più difficile della mia,vuoi ricontattarla dici? credi che sia una buona idea? credo che continueresti a farti solo del male gratuito.Io ho provato a contattarlo i giorni seguenti,ma lui con tutta tranquillità mi disse che non mi amava più,ed è felice se io avrò al mio fianco 1 ragazzo che mi meriti. ( parole dette da una persona che il giorno prima era geloso di me ) pansa un pò!
    D’amore non si muore,è ciò che non uccide,fortifica!
    Ora l’unica persona che devi amare.. sei solo tu!
    In bocca al lupo!a te,e pure a me :)

  5. 5
    Paride -

    Grazie Valery, ricambio l’augurio di pronta serenità. É difficile ma sicuramente non impossibile una ripartenza. Sono il primo che lotta come ho sempre fatto nella mia vita. Certo una convivenza porta anche la mente ad abituarsi ad una routine, di conseguenza ogni variazione anche minima é quasi traumatica. Io non mollo assolutamente… ho scoperto la passione per la lettura, studio inglese (mi piace viagviare), sono iscritto alla piscina, frequento nuovi posti e amici… tutto questo essendo un cambiamento all’inizio é traumatico, ma sò che tra qualche mese trarrò i frutti di ciò. Dimenticavo, mi sono iscritto ad un corso di fotografia. La vita và avanti e per uscirne da questo periodo solo noi possiamo aiutarci. Non nego che mi manca infinitamente mia moglie e soffro se penso che sia insieme a qualche altro uomo… passerà….

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.