Salta i links e vai al contenuto

Sardegna contenitore dei rifiuti della Campania

di

Sono incredula nel leggere sui giornali che il presidente della regione Sardegna, ha dato il suo Ok per accogliere e stoccare nella mia bellissima isola i rifiuti della Campania che, nessuno vuole.
E mi chiedo che scelta ragionata sia.
Ma Soru, non era lo stesso che mise qualche anno fa, la supertassa per contrastare l’ inquinamento dovuto ai numerosi panfili che in estate affollano la Costa Smeralda e la Sardegna in generale? Ma forse mi sbaglio, e parliamo di un’ altra persona, ma se non mi sbaglio, be’ io spero vivamente che tutti i sardi manifestino contro questa scelta disgraziata.
Non so se dietro ci sia un ritorno economico, del tipo un tanto al Kg………
Non credo sia una soluzione valida, e mi auguro davvero che si faccia marcia indietro.
Forse Soru, non ha visto gli effetti del biogas prodotti dai rifiuti in Campania e farebbe bene a leggersi e informarsi esaustivamente sulle statiche che vogliono i casi di cancro aumentati del 47% nelle zone di cui si parla in questi giorni.
La Sardegna ha già il suo male negli impianti di Porto Vesme e Sarroch.

L'autore ha scritto 44 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Mondo - Politica
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

26 commenti a

Sardegna contenitore dei rifiuti della Campania

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Ahmed -

    Secondo te quali “argomenti” sono stati usati per convincerlo? E’ business. Svegliati, mia cara.

  2. 2
    robinhood2 -

    Anch’io se fossi sardo sarei infuriato per una decisione così immediata, da parte solo di un governatore regionale, senza neppure consultarsi con sindaci, comunità, enti, esperti, ecc., e senza indicare le quantità massime di rifiuti che verrebbero accettate.

    Io leggo sul “Corriere” di oggi che si pensa di utilizzare l’impianto sperimentale di Ozieri, oltre al termovalorizzatore di Cagliari, che potrebbe assorbire 1000 tonnellate in un paio di giorni.
    Sempre sul “Corriere” si scrive che oltre a Cagliari la Sardegna ha impianti e discariche a Quartu (che è sempre Cagliari, più o meno), Villacidro, Macomer, Oristano, Sassari, Ozieri, Bono, Olbia e Tempio.

    Ma si dice anche che il precedente progetto di Bertolaso fu accantonato per i costi di trasporto eccessivi.
    Quindi, tanto per cominciare, escludiamo subito che ci sia un ritorno economico: dalla Campania via nave alla Sardegna qualcuno ci deve perdere, o lo Stato (cioè tutti noi), o la Campania, o la Sardegna, troppo lungo il percorso del rifiuto perchè sia remunerativo.
    Quasi certamente la Sardegna non ci perderebbe, visto che fa un favore alla Campania (come la Germania), e avrebbe energia termica gratuita, e questo è l’unico aspetto positivo, ma ci perderebbe lo Stato, cioè noi, per i costi di trasporto e movimentazione.

    A parte l’aspetto economico, per quello più importante sanitario e ambientale, non vedo garanzie.
    Il rifiuto della Campania è già stato respinto da Lombardia, Veneto, Liguria, Friuli, ecc., sia per ragioni tecniche (impianti locali già al limite), che sanitarie e ambientali, dal momento che il rifiuto non è stato mai trattato, è molto umido, ecc.
    Non capisco neppure io perchè se lo dovrebbe accollare la Sardegna: se ci fossero ricadute ambientali negative, il turismo ne avrebbe un contraccolpo pessimo, in una regione che fa delle bellezze naturali il suo primo motivo di richiamo, oltre naturalmente al problema della salute dei sardi.

  3. 3
    eli -

    Sono perfettamente d’accordo con Robinhood2!
    Hanno detto tutti no e la Sardegna che non è certo tra le regioni più ricche d’Italia decide di accollasi questo ingrato onere? Ma non parliamo di solidarietà poi per mascherare la speculazione che c’è sotto! Di certo non andrà a favore del comune cittadino in termini economici, ma della malavita, e degli interessi di importanti multinazionali si…per non parlare di quelli dei politici!
    Dici bene, il turismo che purtroppo è una delle poche risorse veramente remunerative rischia di essere messo in discussione dalla notizia che il “Paradiso Sardegna “accoglierà i rifiuti di una regione che senza offesa non ha certo il primato della pulizia.
    Come dice il detto “i panni sporchi si lavano in casa”!

  4. 4
    Ahmed -

    Caro/a eli, ma lo sai che la Campania per 40 anni ha “accolto” i rifiuti del Nord? E ora fanno gli schizzinosi… Maledetti!

  5. 5
    ChiaraMente -

    Pare-così dicono sempre- che la Sardegna abbia accettato perchè dotata di termovalorizzatori, impianti assenti in altre regioni. Stamane si è svolta una manifestazione a Cagliari al porto cui pare-così dicono,- ci fosse anche qualche personaggio politico del Comune di Cagliari, che si è preso una zuccata da un poliziotto-sempre dicono in giro, io non c’ero purtroppo. E ovviamente la cosa non passerà sotto silenzio..ma di fronte al dramma questi son solo pettegolezzi. Certo che la Regione ha accettato per motivi economici, soldi che neppure sanno gestire. e il problema tocca tutti, regioni-spazzatura e non. Perchè questo è i frutto di una organizzazione che sotto il nome di Italia. Mi chiedo quali saranno le mosse adesso, che è passato il tempo di prendere ed è arrivato di dare ai cittadini. Chissà che altri regali porterà la befana quest’anno…

  6. 6
    lipsia -

    Sei davvero sicuro di quello che dici Ahmed? Non so se tu sia italiano o meno, ma per fare una tale affermazione penso che dovresti conoscere la condizione dell’ Italia da 30 anni a questo parte, e ritengo che tu sia davvero male informato.
    Al nord Italia, almeno in Piemonte/lombardia e Valle d’ Aosta più del 50% dei rifiuti viene riciclato, nel mio comune la raccolta differenziata esiste da oltre 15 anni. E poi, dare dei maledetti, be’ se ai politici sono d’ accordo è grazie a loro che ci troviamo sempre nella merda fino al collo.
    Ciao

  7. 7
    Laura -

    non è vero che tutti hanno detto no!!!
    Le Marche, regione di sinistra (per la cronaca) prenderà parte, dicono piccola, di rifiuti campani, pari a quelli che una grande città (che sinceramente nelle Marche non abbiamo) produce in 15 giorni….come marchigiana attenta al reciclo, al recupero biologico, che paga le tasse per l’immondizia (care) non sono contenta!!

  8. 8
    marco -

    Ma i rifiuti in Sardegna non li hanno già bruciati?
    Scusate, ma mi sembra che tanta gente non ha proprio niente da fare…
    Marco

  9. 9
    diogenegrello -

    Secondo me si può risolvere buttando tutto nel vulcano che tanto è la temperatura che non farà neanche fumo e non sprigionerà diossina scusate se ho detto una corbelleria ma vi ricordate il Monte TURCHINO di porto bello?………..

  10. 10
    Leilaluna -

    certo le baracche abusive ai piedi del vesuvio però le costruiscono.. ma una discarica no??

Pagine: 1 2 3

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati dopo 48 ore; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, puoi però rispondere in Chat segnalandolo eventualmente con un commento in questa lettera.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.