Salta i links e vai al contenuto

Rifiutato dall’età di 13 anni, ho smesso di provarci con le ragazze

di

Salve a tutti. MI chiamo Don e ho 18anni. E questa è la prima volta che scrivo qui.
Io ho smesso di provarci con le ragazze e vedere solo amiche intorno a me dopo molti tentativi di flirt. Da giovane pensavo di essere addirittura innamorato a 13anni e invece era solo una cotta e per di più anche quella volta sono stato rifiutato. Ho sempre pensato non fosse nulla di grave invece continuando nel corso della mia piccola vita comincio a sentirmi vuoto, comincio a provare invidia o gelosia per le coppie che vedo attorno. Pensate non ho ancora avuto il primo bacio. E intorno a me le persone per questa cosa mi fanno sentire un vero idiota uno sfigato per meglio dire. Sentire compagni e compagnie che hanno dato già il bacio e anche pomiciato o anche di più. Non è solo il rifiuto da alcune ragazze che mi ha bloccato nel raggiungere la prima tappa o diciamo la prima base. E anche il fatto che io non bacerei mai una ragazza che per me è “brutta”. Per intenderci brutta non è che io voglia offendere qualche donna o ragazza, so per certo che donne brutte non esistono in realtà è il modo di guardarle che ogni persona ha a renderle belle o brutte, ogni ragazzo o ragazza ha un diverso punto di vista, ciò che può sembrare brutto a me può sembrare bello a un altro. Comunque un’altra cosa a cui non trovo risposta è cos’è l’amore? Una parola inventata dai poeti per fare rima con cuore? Il mio concetto di amore lo trovo quando vedo una coppia sposata da 50anni. Ma quando vedo i miei coetanei o più piccoli dire amore, “mi fa una rabbia”.
Mi sembra assurdo che dopo due mesi di fidanzamento uno dica ti amo o ti amerò per sempre quando molto probabilmente al 3 mese si lasceranno per motivi stupidi o futili. Mi sembra assurdo che “TI AMO” una minifrase su cui ci fanno film, poesie, studi e altro venga usata come la frase tipica del salumiere : -Sono usciti 50 g in più, che faccio lascio? –
Può darsi che abbiano trovato la propria anima gemella a 17 anni? su 7milliardi di persone, proprio quel ragazzo delle superiori è la tua anima gemella?
Poi un altro mio modo di pensare a una donna è questo:
Penso che una donna meriti un uomo completo, un uomo che abbia un tetto sulla testa, poterle garantire una vita bellissima o almeno agiata, poterle garantire che ha uno stipendio fisso, di poter essere in grado di mantenere un possibile figlio. Di Farla sentire speciale.
Certe volte penso che la via più facile per cominciare una vita sia fare qualche anno di militare per potersi dopo affittare un appartamento e cercare un lavoro. Questo mio allontanamento dal voler conquistare una ragazza mi fa pensare che non raggiungerò mai gli obbiettivi sopraelencati. La vita è così dura…
Molti di voi penseranno che sono uno sfigato, un depresso, un idiota, alcuni penseranno “ma fatti una vita”
, Avete ragione ma sembra impossibile; mi chiedo come fanno le persone intorno a me, alcuni li ammiro per come si sono saputi gestire la vita. Principalmente le mie domande sono :
Cos’è l’Amore secondo voi?
Aspettare di dare il primo bacio a una persona che conti e una idiozia per un ragazzo?
Oggi giorno cosa si aspetta una ragazza o una donna da un ragazzo/uomo?
Per essere uomini completi, qual è il segreto, se c’è un segreto?
Ringrazio tutti quelli/e che hanno letto o leggeranno, ringrazio anche quelli/e che risponderanno o mi daranno un consiglio, ringrazio in anticipo anche quelli che mi criticheranno e mi scuso invece per gli errori grammaticali; magari imparo qualcosa. (Probabilmente le mie domande sono domande che si leggono tutti i giorni, ma sono veramente curioso di sentire il punto di vista che pensano e poi scrivono invece di persone che dicono una cosa e poi pensano l’esatto contrario)
Buona Notte a Tutti
Il Giovane Don

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso - Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

5 commenti a

Rifiutato dall’età di 13 anni, ho smesso di provarci con le ragazze

  1. 1
    kombo -

    Caro Don,
    leggendo la lettera che hai scritto, la problematica che esponi emerge molto chiaramente.

    Sostanzialmente, hai creato una distanza tra te e l’universo femminile.
    Non è tanto importante il motivo per cui tu l’abbia fatto. Forse hai un timore inconscio della donna, forse ti senti in parte inadeguato, o forse altro. Quello che importa, è risolvere la questione.

    Dando all’amore un significato così elevato, l’amore stesso, di fatto, diventa per te qualcosa di irraggiungibile.
    Pensi che una donna meriti qualcuno di speciale, che la faccia sentire unica. Che un uomo, per averla, debba avvicinarsi alla perfezione.

    Nella realtà, le cose non funzionano in questo modo. Le donne rincorrono uomini pieni di difetti.
    Avendo cognizioni non esatte, non vivi fluidamente il rapporto con l’altro sesso.

    Per trovare qualcuno di cui innamorarti, e che ricambi, è necessario che tu riveda il tuo modo di considerare l’amore stesso.

    Non guardarlo come la ricompensa di una vita di impegno e dedizione. Consideralo piuttosto come uno stato d’animo particolarmente piacevole, che puoi condividere con un’altra persona.

    Non è necessario essere perfetti e meritevoli per raggiungere uno stato d’animo del genere. In effetti, anche facendo qualcosa che ti soddisfa, puoi trovarti in una situazione interna del genere. Infatti l’innamoramento non è niente di più di uno stato d’animo sentito intensamente. E non un dono della sorte per i nostri sforzi.

    Se riesci a ridimensionare l’idea che hai dell’amore, questo ti risulterà molto più accessibile.

  2. 2
    dualsurvival -

    Don, ti stai (in parte lo hai già fatto)bruciando il miglior periodo della tua vita. Alla tua età dovresti pensare solo a divertirti ed a fare quante più esperienze possibili con le ragazze. Non ti infelicitare la vita con idee strampalate sull’amore e cosi via. Quando avrai fatto le tue esperienze ed avrai iniziato a capire qualcosa in più sul rapporto uomo donna, allorai potrai iniziare a fare la scelta più o meno definitiva su quel che sarà la tua futura vita sentimentale. Per ora sei in una fase di sperimentazione (diciamo di “rodaggio”). Ti stai perdendo troppi passaggi fondamentali che ti serviranno per distinguere l’amore dalle avventure. Mettiti in testa che non sei tu a scegliere, ma la donna, anche se sei bello e ricco.
    Se le ragazza che hai puntato non ti guarda o ti rifiuta, lasciala perdere, buttati subito su di un’altra ragazza che è disponibile anche se a te non piace molto. Al momento non ti fissare troppo sull’aspetto fisico. Se aspetti quella che non arriva mai, mi sa tanto che farai la muffa, o peggio troverai qualcuna che sfrutterà la tua ingenuità per farsi gioco di te. Per ora devi capire come funziona il rapporto.
    Il discorso che fai sull’amore è un pò complicato, perché è impossibile sapere a priori quale sia la ragazza giusta con la quale può nascere un rapporto di sentimento e duraturo. Bisogna provare.
    Se te ne stai con le mani in mano non lo saprai mai!
    Da quello che scrivi si vede subito che hai le idee confuse e traspare un senso d’invidia/indifferenza verso i tuoi coetanei.
    Da come la pensi, avresti dovuto nascere 50anni(o più)fà.

    Hai scritto:”Penso che una donna meriti un uomo completo, un uomo che abbia un tetto sulla testa, poterle garantire una vita bellissima o almeno agiata, poterle garantire che ha uno stipendio fisso, di poter essere in grado di mantenere un possibile figlio.”

    Questo può essere valido per quando hai intenzione di mettere su famiglia, al momento non sei nemmeno in 1a elementare.
    In ogni caso quello che hai scritto, non ti da nessuna garanzia di avere un vero amore e la donna della tua vita.
    Ripeto, per come la pensi, dovresti essere nato 50+ anni fà. Al giorno d’oggi la donna ha un modo totalmente diverso di vedere le cose, diametralmente opposto da come la vedi tu. Stai molto attento su queste cose, perchè potresti andare in contro a cocenti delusioni. Occhio che se ti fai pecora il lupo ti mangia.
    Mi ripeto ancora per l’ultima volta. Fai esperienze, tante, frequenta molto, renditi conto cosa vuoi e sopratutto cosa vuole la donna che avrai intenzione di amare.
    Al giorno d’oggi per un uomo/marito è molto facile trovarsi nudo con una mano davanti ed una di dietro.
    Scuotiti ragazzo…
    Auguri per la tua vita.

  3. 3
    LUNA -

    Oilà. Dai miei 18 anni è passato un po’ di tempo, sono una donna e non un maschio e le generazioni saranno pure diverse, però alla fine più che una “generazione” credo conti come uno si sente e guarda la vita, dunque ti lascio il mio commento:

    anche quando io avevo 18 anni e meno c’erano ragazzi e ragazze che si dicevano “ti amo” come fossero noccioline. Però c’erano anche ragazzi che comunque prendevano le storie che vivevano con una certa serietà di emozioni e sentimenti (anche se magari poi si lasciavano) e persone che in effetti sono insieme da allora (e son passati 20 anni).
    C’erano anche persone che vantavano mirabolanti esperienze ma che poi le hanno raccontate molto diversamente. Alcune di quelle mirabolanti esperienze non erano neanche vere.
    Nella mia vita non mi è mai fregato un tubo di bruciare le tappe perché c’era una tendenza generazionale o nazionale, incluso il primo bacio. Non ho mai detto ti amo a casaccio e ho sempre guardato storto chi voleva dirmelo a casaccio. Questo non significa che io abbia vissuto in un bunker atomico, anche se a 14 anni, ricordo, che dissi: Basta, io non mi innamorerò mai più! E non mi ero ancora mai innamorata. Tuttavia anche le cotte hanno un senso, e la nostra educazione affettiva e sentimentale non si fa snaturandoci, ma vivendo le emozioni per quello che sono per noi.
    Avevo amiche che si fidanzavano, anche in continuazione, quando ero ragazzina. Non le giudicavo, ognuno sa per sè. Ma io non ero una che si fidanzava in continuazione. Un po’ anche mi preoccupavo, perché quando qualcuno mi diceva “ti metti con me” (all’epoca si usava… oggi non credo, non ho idea, boh) a me veniva voglia di scappare. Ma la ragione era anche che non mi piacevano, non abbastanza, non era il momento, non lo so. Ma comunque così è.
    Poi però a 17 anni ho incontrato una persona che invece per me era davvero speciale. Non mi sono “fidanzata in casa”, è anche finita, ma posso dirti che è stato un sentimento, vero, e importante per quell’età. Le relazioni possono finire per molte ragioni, anche da giovanissimi, e non abbiamo rimpianti, ma sul fatto che tra noi ci fosse un legame forte e con molta empatia non ho dubbi. E so per certo che neanche lui li ha. Eravamo particolari, come forse ti senti tu, eravamo giovanissimi, com’è normale a quell’età, per certi versi anche grandi. Parlavamo ore e ore, e anche se ridevamo molto i nostri discorsi non erano scemi, pur non essendo noiosi. Litigavamo pure. Ok, eravamo anche scemi alle volte, ma è giusto così. Tu parli già di matrimonio, figli, come se i passaggi prima fossero banalità? Il “rodaggio” non è per forza saltare da una ragazza all’altra facendo il latin lover, dare baci a chi non ti piace (perché mai dovresti?), ma è semplicemente vivere le esperienze che hai voglia di vivere. Aver voglia di conoscere una persona che per te ha quel qualcosa in più di speciale e se quella persona prova la stessa cosa per te cominciare una strada, ma vivendola ogni giorno, e scoprendo

  4. 4
    LUNA -

    dove porta. Anche se si hanno dei progetti. Ma, anche se la nostra indole ci può dire di base qual è un nostro concetto o pensiero, comunque sia i progetti non vengono mai veramente prima della persona, non secondo me. Certo, se tu sai oggi che hai un certo senso della famiglia probabilmente lo porterai con te. Ma è vivendo che scoprirai anche cos’è l’amore per te, al di là di ogni concetto astratto. Conoscerai le persone e loro conosceranno te. E scoprirete via via affinità e in che direzione andare o non andare. Ho detto “persone” perché è possibile che tu incontri domani la donna con cui resterai fino all’ospizio, ma anche no. E non per questo significherà che le esperienze siano state superficiali.
    Non ti racconto le mie esperienze con l’amore perché è ovvio che tu devi fare le tue, e quindi non ti servirebbe. Tra l’altro probabilmente la risposta la volevi dai tuoi coetanei.
    Però insomma, ti ho detto come la vedo io.
    ciao!

  5. 5
    Don -

    GRZ delle vostre risposte ,a tutti e tre …cerchero di far tesoro delle vostre risposte.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.