Salta i links e vai al contenuto

Ho raggiunto il limite

di

Allora…. provo a fare il mio sfogo brevissimo però non credo a riuscirci. Sono italo americana, sono in italia da quasi 3 anni e purtroppo non ho tanti amici anzi direi solo una coppia che sono diventati l’unici amici che ho qui poi c’è un ragazzo che ho conosciuto la prima volta che sono venuta in Italia e che tuttora è un po’ mio amico. Ho preso la cittadinanza italiana dicembre 2010 (devo dire dopo tantissima sofferenza e stress per i documenti è stato un calvario prendere la cittadinanza per me e anche per la mia famiglia) sono uscita di questa faccenda molto provata sempre per il soldi oppure il non avere soldi, e sono solo riuscita a lavorare per 2 mesi perché non trovo niente.. neanche parlare l’inglese aiuta. Non esco non faccio niente perché non ho mai soldi sono sempre a casa depressa con il minimo indispensabile. I miei mi aiutano (devo dire mia madre perché ho perso mio padre a Settembre 2011, non ho mai avuto un buon rapporto con lui) però anche loro non hanno soldi e mi sento una sfigata perché mi devono aiutare sempre. Non so cosa fare i soldi stanno finendo ed io abito da sola quindi devo pagare l’affitto e le bollette. so che non sono l’unica che ha una situazione così… penso spesso a farla finita non ho nessuno qui che mi possa aiutare poi per mettere la ciliegia sulla torta ho conosciuto un uomo che frequentavo che però non vuole niente di serio e ieri (2/1/2012) dopo 6 mesi di conoscenza virtuale e 3 di frequentazione ho deciso di non frequentarlo più dopo che ha preferito passare capodanno con suoi amici e non con me perché era troppo impegnativo passarlo con me e mi dava solo briciole del suo tempo. Questo mi ha fatto andare in una depressione ancora più profonda, non riesco a non piangere. Sono sempre a casa ad aspettare qualche telefonata per lavoro che so non arriverà mai e dopo che i pochi soldi che ho ancora finiscono io non so che fare. Quella storia con quell’uomo mi faceva almeno star bene e a volte non chiusa in casa e adesso non ho neanche quello. Lui non sa nulla della mia situazione…. scusatemi siccome non ho qualcuno con cui sfogarmi ho deciso di scrivere i miei problemi. sono stanca perché sono anni che questo va avanti… non riesco a sistemarmi una volta per tutte….. scusatemi ancora…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

4 commenti a

Ho raggiunto il limite

  1. 1
    dan -

    Perchè sei venuta in italia? Non sapevi che è un paese che non offre prospettive valide?

  2. 2
    IO -

    Ciao,
    scusa ma invece credo che la tua padronanza della lingua inglese ti possa essere d’aiuto.
    Puoi proporti per dare ripetizione d’inglese a studenti privatamente, puoi cercare una scuola d’inglese, puoi cercare ditte che fanno traduzioni per altre aziende, insomma sei in un paese dove l’inglese è ancora, purtroppo, una lingua che non tutti sanno..
    io abito a milano e rimango basito ogni volta che vedo uno straniero entrare in un negozio, bar, ristorante e che non trova nessuno che sia in grado di parlare in inglese.
    ti auguro di trovare presto una via d’uscita, ma devi cercarla, chiuderti in casa depressa non farà altro che farti rimanere sola.
    Esci di casa perchè le telefonate non arrivano da sole, le devi cercare!

  3. 3
    giraluce -

    Cara Farf, penso di capirti, perchè anch’io mi trovo nella tua stessa situazione, al momento mi sento con un nulla di fatto in mano, sola e “sfigata”, ma se provi a leggere qua e la, se provi a parlare in modo intimo e sincero con la gente ti accorgerai che siamo tutti nella stessa barca, che nessuno è così sicuro di piacere a tutti, che chiunque pensa di dover apportare dei cambiamenti alla propria vita per renderla migliore, che nessuno è soddisfatto di se stesso al 100%, solo che c’è chi lo maschera meglio e chi meno, c’è chi questo lo vive come un problema e chi no, però scoprire questo mi ha fatto sentire meno “sfigata” e meno sola.
    Io, ora ti consiglierei di mettere da parte i pensieri sul “farla finita”, capisco che tu ti senta avvilita, impotente e vittima del destino, ma io penso che tu debba guardare la tua vita come se fosse un film che rappresenta la vita di un’altra persona, così in modo lucido, con curiosità di cosa succede dopo, e senza prenderti troppo sul serio.
    Ti consiglio inoltre di pensare a questo momento, non come una condizione permanente della tua esistenza, ma come una fase dalla quale uscirai fortificata, e che ti servirà in un futuro non lontano ad apprezzare, e non dare per scontato i momenti belli che arriveranno
    Poi ti chiedo se vuoi fare un gioco con me, proviamo a scrivere tutti i sogni che vorremmo vedere realizzati nel 2012, tutto quello che pensiamo possa servirci a vivere una vita appagata, felice e serena, e poi evidenziamo quello su cui abbiamo un controllo materiale, su cui effettivamente possiamo fare qualcosa in modo attivo, mettiamo la lista nel cassetto, dimentichiamo tutto e cerchiamo di concentrarci su quello che possiamo fare noi, sforzandoci di essere felici nel “qui e ora”, io sono sicura che appena ne metteremo a posto una, tutto il resto verrà di conseguenza, anche ciò che non dipende direttamente da noi, proviamo a tenerci aggiornate?
    E se avrai bisogno di scambiare 2 parole o hai bisogno di un’amica io ci sono, perchè alla fine siamo compagne dello stesso viaggio… in bocca al lupo!

  4. 4
    Cantautore -

    Ciao farf,
    quanto paghi di affitto?

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.