Salta i links e vai al contenuto

Il Ragazzo con la vita PERFETTA

di

Quella che mi appresto a descrivere, è la vita perfetta di un ragazzo perfetto che può davvero dire di aver vissuto, secondo la mia personalissima opinione. Userò espressioni forti e talvolta colorite ma solamente per esprimere al meglio il messaggio e la crudezza della realtà contemporanea nostra che è spietata coi gli individui “sbagliati” per difetto di nascita e già provati da madre natura mentre è generosa fino a rasentare lo schifo con coloro i quali la vita ha già donato tutto. Rispetto tutti quanti indistintamente quindi, ripeto, contestualizzate meglio certe mie espressioni perché sono dettate da un fine specifico e sono basate sulla mia esperienza prettamente personale che ho subito nel corso del tempo. Premetto che sono solo un grande invidioso e rancoroso perché escluso dal grande bacchetto della vita, quindi prendete quanto descriverò con le pinze e capendo il mio punto di vista di triste e costretto ( purtroppo ) ad essere solo spettatore esterno.

Seguiterò a parlare del ragazzo in questione.

Questi nasce in Emilia Romagna tra Rimini e Riccione negli anni ’90 e vi ha passato la propria adolescenza negli anni 2005/2010.

Deve essere figlio di un bellissimo padre romagnolo e per metà nordico ( magari Tedesco ) con un buon lavoro, un’ottima reputazione, ben voluto e conosciuto da tutti, intelligente, alto, capellone, ex campione di una disciplina sportiva come calcio o un’arte marziale o ex maestro di conservatorio o musicista e rigorosamente bianco caucasico.

La madre deve essere una bellissima bionda romagnola e per metà francese o comunque del nord “rispettabile” dell’Europa, glabra, ariana, intelligentissima e formosa che tutti volevano ma solo lui ha potuto avere e alle sue spalle ha un passato anch’ella campionessa sportiva magari di pallavolo o di qualsiasi altra arte/disciplina. Anche lei deve avere un ottimo lavoro, magari come medico o ragioniere.

I due genitori devono essersi conosciuti e innamorati molto giovani e coetanei e aver avuto lui, il proprio figlio, quando lei era appena 20/22 enne, così da trovarsi con dei genitori molto giovani e invidiati da tutti proprio durante il periodo più godereccio della vita, ovvero l’adolescenza, e che possono esibiti con orgoglio a tutto il mondo e sono abbastanza giovani da poter condividere il proprio tempo coi figli e le loro passioni. Genitori di cui essere solamente fieri.

I parenti del ragazzo devono trovarsi nel posto in cui vive e un’altra parte in una ricca regione della Francia o della Danimarca o comunque di altri paesi del nord bianco e ariano del mondo e sono, oltre che belli e ariani, rispettati e ben voluti da tutti in quanto anche loro noti per essere stati sempre desiderati da tutti per la loro bellezza e per la loro posizione socio/economica, perché sono stati campioni sportivi o grandi musicisti e perché sono inseriti perfettamente nella loro società.

Il ragazzo in questione che chiamerò Diego ( nome fittizio ma che mi suona bene per un vincente ) figlio dei due genitori super ariani/romagnoli e super vincenti della vita, sarà quindi come segue:

bianco di pelle che si abbronza il giusto durante l’estate ( quell’abbronzatura bella che fa capire che sei abbronzato e NON un meridionale/arabo/indiano o appartenente ad altre etnie purtroppo comunemente non tollerate ) e che quindi, finita l’estate, torni ad essere un rispettabilissimo bianco caucasico; avrà un viso perfetto ovale/tondeggiante da angelo con tutti i tratti proporzionati e delicati e non forti, quindi un naso piccolo e proporzionato, orecchie belle e senza pendolini da terrone, occhi grandi e chiari e NON scuri e sottili, labbra carnose e belle quasi da donna, sopracciglia sottili e poco pelose. I suoi capelli e peli in generale saranno biondi e chiari o comunque castano ramato, gli occhi grandi e tondi e solari di un azzurro o verde brillante e intenso. Sarà praticamente glabro e liscio, barba praticamente assente e con un bel fisico da sportivo per la sua età di 15/16 anni, avrà un bellissimo sedere, mani e piedi perfetti, fisico snello/muscoloso tonico e proporzionato con belle spalle, alto il giusto e senza difetti nè alla vista nè all’udito. Sarà inoltre un individuo col dono raro di NON PUZZARE MAI e SUDARE POCHISSIMO O PER NIENTE ( questi pregi esistono e credetemi che chi ce li ha non si rende conto del dono ricevuto ) .

Diego sarà molto intelligente ( merito dei genitori che lo hanno educato al meglio e perché essendo loro stessi intelligenti, gli hanno geneticamente trasmesso questa capacità ) avrà alle spalle esperienze sportive diverse in quanto avrà fatto calcio, nuoto e un arte marziale fin da quando era piccolissimo ( 3 /5 anni ) e sarà arrivato al livello agonistico in almeno 2 di queste discipline. Conoscerà a livello madrelingua almeno il francese e il tedesco perché sua madre e suo padre sono in parte tali e questo lo avvantaggerà nella vita oltre ad aumentare il suo prestigio agli occhi di tutti. Avrà inoltre imparato dal padre a suonare la chitarra e da allora ha seguito un corso ed è diventata la sua passione. Ha quindi aperto un gruppo musicale rock/punk/metal con gli amici in cui lui è il fondatore e cantante/chitarrista solista, così in pratica tutte le luci e le attenzioni sono su di lui, perché per il suo aspetto fisico è sessualmente bramato da tutti. In parole povere, ad ogni concerto arriva una fiumana di gente che se lo vuole scopare e ad ogni assolo l’arena del pubblico diventa un indefinito e unico enorme lago di squirt femminile. Lo stesso accadrà ad ogni sua esibizione sportiva a calcio, Taekwondo etc… idolatrato fino all’inverosimile.

E’ così bello che se lo vogliono scopare tutti: tutte le compagne di scuola, le sue cuginette super fiche, ragazze che lo hanno appena incontrato, donne mature, i suo stessi compagni di classe segretamente gay che lo bramano al punto da diventare feticisti di ogni cosa che lui usa o tocca, uomini adulti con fantasie da pedofili, le sue insegnanti, le mamme delle sue amiche e dei suoi amici che con lui sono super gentili e dolci nella segreta speranza di farci sesso un giorno perché è l’oggetto del desiderio più raro e bello sulla piazza. E perfino la sua stessa madre ne è segretamente attratta; nonostante se ne vergogni ma non può cancellare quella fantasia dalla sua mente perché è più forte di lei.

E’ così bello che tutte le situazioni da sogno di ogni teenager solo desiderate e quasi mai accadute se non mai, sono capitate a lui:

quando sale su un mezzo pubblico o entra in una stanza, tutte gli occhi sono rivolti a lui con invidia e desiderio sessuale e lui sente questo potere su di sè;

in qualunque contesto non deve mai muovere un dito o aprire bocca perchè sono sempre gli altri, maschi o femmine che siano, a fare il primo passo e chiedergli chi è, da dove viene, se frequenta la loro stessa scuola e cose così, lui non deve fare niente e deve solo godersi lo spettacolo;

non è mai solo perché è sempre circondato dalle migliori fighe sulle piazza e tutti i ragazzi vogliono essergli amici perché stando con lui sperano di godere in parte della sua luce/potere o segretamente sono gay innamorati di lui ma non possono dirglielo;

ha fatto sesso fin da quando aveva 13 anni sia con ragazze che con ragazzi perché, perfetto com’è, ha potuto provare il meglio di entrambi i mondi e ha potuto scegliersi gli esemplari migliori sulla piazza che si sono a lui concessi per puro diritto di nascita, ovvero per il fatto che lui è perfetto e tutti lo vogliono. Lui se ne frega delle convenzioni sociali perché ha il vero potere fra le mani, e quello che è giusto o sbagliato lo decide lui e lui soltanto;

quando andava in colonia, o in gita, o con gli scout, etc… era sempre in fondo all’autobus al centro dell’attenzione con tutti che pendono dalle sue labbra mentre magari limona con uno o più partner;

ovunque va trova fogliettini con dediche e, con l’avvento di facebook e whatsapp, è continuamente tartassato di messaggi e richieste di amicizia di ogni tipo dove infiniti partner vogliono fare il miglior sesso della loro vita con lui e a lui non resta altro che limitarsi a scegliere chi preferisce e lasciare gli avanzi e gli scarti ai comuni mortali;

i suoi compagni di sport più belli e segretamente innamorati di lui gli si offrono anch’essi e lui gode nel farci sesso negli spogliatoi magari dopo un allenamento o a casa propria quando i genitori sono fuori e gli si racconta che quella sera/pomeriggio studieranno e giocheranno ai videogiochi;

alcuni insegnanti e altri adulti di ogni genere lo hanno supplicato di fare sesso con loro anche a costo di doverlo pagare per farlo e con la promessa di assecondare qualunque suo desiderio o richiesta;

lui verrà anche fermato per strada e contattato da agenzie di immagine che gli chiederanno di posare come modello e questo, oltre ad aumentare ancora di più la sua autostima già alle stelle, paventerà una sua futura strada in altri contesti come il mondo dello spettacolo e moda e le folle lo osanneranno ancora di più;

lui è il classico ragazzo adolescente che veniva invitato a casa con la scusa di fare i compiti di scuola insieme da una sua compagna di classe. Ma una volta giunto a destinazione, scopre che in realtà gli aveva organizzato una festa di sesso a sorpresa con lei e le altre 4 o 5 più fighe del suo istituto ( tutte che normalmente se la tirano schifando tutti e facendo le superiori, che vogliono il ragazzo serio, super cattoliche, che ti giudicano sempre dall’alto in basso ed è già un miracolo se ti concedono il dono di rivolgerti a loro ) che vogliono essere le sue “puttane” per quella sera e fare sesso di gruppo tutte insieme in un enorme orgia di sesso dove lui è il centro dell’attenzione e desiderio di tutte loro. Quelle ragazze, che coi comuni mortali sono acide, schizzinose, altezzose, pretenziose e piene di sé, diventano in questo contesto le schiave del sesso e più nello specifico quelle che gli americani chiamano “cumdump” degli alpha di turno. Loro se lo scopano a turno o tutte insieme nella segreta speranza di rimanere incinta del DNA più prezioso e ambito del mondo, perché i loro stessi futuribili figli avuti con lui saranno per loro motivo di vanto e status symbol quando non saranno più giovani.

Quest’ultima situazione gli si para davanti ovunque vada ( gita con la scuola, andando a trovare le cuginette/cuginetti in Francia/Germania, etc… ): lui viene invitato, e quando arriva, scopre innumerevoli partner che vogliono solamente soddisfare ogni suo desiderio e poter un giorno dire “io ho scopato col ragazzo più bello e desiderato del mondo!!!”.

E quando sceglierà di fidanzarsi, oltre che prendersi la migliore che desideri, non dovrà quasi praticamente impegnarsi nel mantenere viva la relazione e assecondare i desideri/capricci/pretese della sua ragazza perché lui è talmente tanto l’oggetto del desiderio più bramato al mondo del momento che lei sopporterà ogni sua richiesta e tollererà ogni sua mancanza di attenzione nei suoi confronti SOLO PERCHE’ VUOLE POTER AFFERMARE IN GIRO DI ESSERE LA SUA UNICA ED ESCLUSIVA RAGAZZA, E QUINDI ESIBIRE QUESTO STATUS E IL SUO RAGAZZO COME UN BELLISSIMO GIOIELLO CHE LEI E SOLO LEI HA PER SE’ IN TOTALE ESCLUSIVA E QUESTO LA FARA’ SENTIRE LA DONNA PIU’ POTENTE DEL MONDO!! Anche a costo di sopportare qualsiasi umiliazione. L’importante è poter averlo solo per lei.

Ogni giorno Diego vivrà la vita più bella che esista, senza limitazioni e potendo avere tutto ciò che desidera per il semplice fatto che lui è lui, e non c’è niente di più bello al mondo. Questo ragazzo è la prova vivente che le regole sono per i comuni mortali e che, gli essere divini come lui, non hanno alcun limite nella vita se non la loro stessa fantasia, perché la bellezza VERA E OBIETTIVA è “sheer power at its finest” e, se accompagnata alla giusta posizione sociale e luogo del mondo, comporta un’esistenza che rasenta quella di una divinità in terra.

Diego è frutto di fantasia ma l’ho voluto creare riassumendo in un’unica persona tutte le bellezze della vita che ho visto capitare a tutti coloro che io definisco i “vincenti della vita”, ovvero chi nasce col giusto aspetto, nella situazione giusta e nel posto giusto.

Chi vi scrive, è uno sfigato la cui vita è stata diametralmente l’opposto di quella del ragazzo in questione ( ALLA LETTERA ); una vita nella quale ho solamente potuto assistere a tutto questo senza mai parteciparvi perché non ho mai fatto parte nè mai lo farò del gruppo degli Dei in terra: in altre parole, sono un fallimento su tutta la linea.

Qual’è la morale in tutto questo? nessuna, solo pura e cinica constatazione che tutto nella vita si misura in termini utilitaristici, al netto di tutte le stronzate buonistiche per i perdenti e gli sfigati, che la morale è per gli esclusi e per chi non è arrivato in cima, e che solo un’esistenza come quella di Diego vale la pena di essere vissuta, perché diversamente sei solo comparsa e MAI protagonista della vita dei vincenti.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

57 commenti a

Il Ragazzo con la vita PERFETTA

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    kylie10 -

    Stai parlando di un gruppo di persone molto ristretto. Diciamo che l’80% della gente è normale come te (come me), ma forse anche di più, e tu rientri tra quelli. Poi c’è una grossa fetta di adolescenti per così dire “super”, ma gli altri sognano. E’ chiaro. Io sono sognatrice come te, e come la maggior parte dei comuni mortali. In fondo anche qualche avo dei ragazzi che tanto ammiri tu un tempo è stato normale, magari ha studiato, ha guadagnato poi tanti soldi, e ha potuto scegliere la bella della situazione che ha dato luce ad un figlio bello, e così a catena fino al tuo Diego, fittizio ma non tanto.
    Si sa che la vita è una lotta cinica tra animali e vince il più forte, io al posto tuo userei tutte le mie energie per pensare a farcela. Magari potresti inventare qualcosa come Facebook un giorno o cose simili….e lì potresti avere di colpo la vita che tanto sogni…..oppure potresti accettare di rimanere normale con i soliti problemi di m*erda delle persone normali: guardarsi ogni giorno allo specchio e sentirsi sconfortati rispetto agli attuali canoni di bellezza, frequentare luoghi pubblici sperando di conoscere qualcuno e patire la solitudine perchè tutti/e sono presi dai belli/e della situazione, fidanzarti e sentirti bruciare dalla paura di non attrarre fisicamente perché sei brutto/a non appena il sesso comincia a scemare, magari venire tradito/a per uno/a più bello/a, non venire scelto per un lavoro perchè non fisicamente attraente, etc…
    In fondo tu vuoi le occasioni di vita favorevoli, mica fai il ragionamento sentimentale per cui ti accontenti di cose semplici che scaldano il cuore…..se tu fossi semplice non staresti qui a rimurginare su questo cinismo della lotta sociale….semplicemente è che tu rispetto a loro non lo puoi fare. La buona notizia è che loro sono pochi e noi siamo molti, un’altra buona notizia è che puoi impegnarti a diventare ricco così ti prendi anche tu la donna bellissima che ti partorisce figli belli (ed evviva l’amore! Di certo se diventassi ricco non sceglieresti un comune c*esso come me) e realizzi tutti i tuoi sogni. Ok?

  2. 2
    nevealsole -

    Il tuo discorso lascia il tempo che trova poiché le sciagure, gli incidenti, le malattie non guardano se sei bello/ricco o brutto/povero. Non so se conosci la storia di Giusy Versace, una donna bella e giovane in piena carriera che un giorno a 27 anni ha fatto un incidente sulla Salerno-Reggio Calabria perdendo entrambe le gambe. A me ha colpito molto la sua storia di umiltà e gioia… Aveva una vita perfetta, ha perso le gambe ma è comunque grata di essere ancora viva.

    Questo per dirti che se un giorno a Diego diagnosticassero un cancro, non gliene fregherebbe nulla della sua bellezza; se gli buttassero dell’acido in faccia (magari, per invidia)la bellezza la perderebbe. Inoltre, sei convinto che Diego sia felice solo perché ha successo, soldi e se ne va a letto con tutti? Cosa farà Diego quando invecchierà e perderà forza, bellezza, diventerà cadente e impotente? La vita di queste persone è più bella della vita dei “normali” fin quando non capita una sciagura; e allora, diventa cento volte peggio della vita degli altri.

  3. 3
    Sofia -

    Paradox io non sono del tutto convinta che non esista davvero questo Diego….OVVIAMENTE in modo molto molto ma molto ridotto di come lo hai descritto te…..

    Non so se c’è l’ha conti giusta…

    Ma ti posso dire che tu hai probblemi di personalità e che questo dio in terra che hai descritto oltre che avermi fatto ridere per mezz’ora…. MI FA LETTERALMENTE SCHIFO…… UN ESSERE ALIENICO E SQUALLIDO COME HAI DESCRITTO TE…fa’ letteralmente C.A.G.A.R.E.

    Non esiste..non è mai esistito e non esisterà mai primo!

    Secondo un essere così mi fa letteralmente e totalmente VOMITARE!ma a 360 gradi…..uno stupido e squallido involucro in cui l’unica cosa che ha..gli unici suoi pregi sono…scopare apparire e bellezza!!!
    Dio che schifo e che squallore!
    Ed è già un troio( cioè troia al maschile) a 13 anni…con tutti sti promisqui sessuali?!!
    Ti giuro ragazzo…non so se devo più vomitare o ridere di questo tuo racconto…se è un racconto…ma non la conti giusta!!

    Centomila volte meglio GLI UOMINI VERI!ANCHE CESSI….ma che non hanno il vuoto PIÙ totale dentro ma VIVOno e sanno vivere! Sudare per andare avanti…che hanno sofferto e sanno cosa sia VERAMENTE la vita,che sudano e puzzano!che sono casinisti e disordinati..allegri simpatici…ironici…che sono anche timidi..impotenti…con probblemi sessuali..che hanno probblemi economici..che sanno fare un discorso e parlare di tutto e di più… Che sanno amare e affezionarsi a un animale a un cucciolo ..
    E alle donne….quelli che hanno lottato per vivere..per avere un lavoro …per mantenersi lui e i suoi figli…quelli che sono stati presi in giro da piccoli e hanno dovuto menarsi e lottare per difendersi!

    QUESTI SONO I VERI UOMINI…CHE HANNO VISSUTO!
    non lo schifo perfetto squallido amante solo di se stesso che ci hai descritto tu!

    Ma per favore dai!!

  4. 4
    Cassandra -

    Maaaaahhhh…!!!

    Sai chi mi è venuto in mente leggendo la tua lettera?

    L’Anticristo.

    Io me lo immagino così: un uomo baciato dalla fortuna perché bello e colto e adulato MA profondamente SOLO ed incompreso.

    La bellezza, intesa come perfezione estetica, può diventare un palese limite perché il mondo è composto da idioti che rincorrono la scopata per rintuzzare un EGO frustrato e che non sanno capire le Anime.

    Tutti i Grandi sono profondamente soli, i piccoli qualche amico sfigato come loro, lo trovano.

  5. 5
    Diego -

    All’anima dell’umiltà Paradox! Nonostante Diego sia all’apice e tu agli antipodi, non c’è rabbia e invidia in te, solamente pura constatazione, sei grande!

    Ritengo che nonostante la tua mancata appariscenza le donne avrebbero dovuto trattarti tutte come un Dio, invece scommetto che nemmeno si sono accorte di te.
    Meglio così, ti avrebbero sporcato con le loro ambizioni e manie di possesso.

  6. 6
    Filipp -

    Io amo Sofia. Non ho nulla da aggiungere.

  7. 7
    Sofia -

    Paradontax sai qual’è la cosa più grave?
    Le frasi oscene che hai detto tu!
    E quello che pensi tu dentro di te!
    “Mi apprestò a scrivere la storia di un ragazzo perfetto che ha avuto una vita una vita perfetta e può dire di aver DAVVERO VISSUTO!”….
    PENSI DAVVERO che questo schifo sia vera VERAMENTE vivere e aver vissuto!??

    questo non esiste e non esisterà mai ma ci sono donne e uomini nella vita che un po ci assomigliano in modo molto ma molto molto molto minore…. Che amano solo loro stessi e apparire! Sono i classici menelcazzo senza probblemi…totalmente incapaci di vivere e affrontare la vita….che al primo PROBBLEMA si cagano addosso e vanno in tilt!!!

    Non farai mai parte del gruppo degli dei in terra! ….non esistono persone perfette e dei in terra! Esistono persone che hanno avuto fortuna e bellezza e ricchezza e altre no!
    Esistono persone belle e altre brutte! Esistono persone che fanno del male o uccidono e meriterebbero un infarto o un cancro fulminante e invece stanno bene e muoiono persone dolci e buone di queste malattie invece!
    Esistono persone che non hanno un cazzo di probblemi nella vita se non badare alle loro stronzate o fare shopping o come spendere i soldi e persone che devono lottare in ogni istante della loro vita anche solo per comprare il pane! Esistono persone che per un cazzata si suicidano e altre che passano l’inferno e vanno avanti…si trascinano!

    Caro ragazzo…non e’lo squallore della vita di Diego che vale VERAMENTE la pena di essere vissuta….ma la vita che ognuno ha dentro di noi…che dovrebbe cercare di farla al meglio! Io odio la vita…l’ha disprezzo ogni giorno,perché per me vivere non ha più nessun valore e senso da tempo ormai!io ho passato l’inferno,e sono qui…che vado avanti ma è da tempo che è come se non fossi più qui..mi dedico ad aiutare gli altri anche nella vita quotidiana..ma ci sono persone che valgono centomila volte più di me…i volontari del WWF le persone che salvano gli animali che li difendono,volontari..vigili del fuoco..medici che rischiano la vita in Africa per salvare vite umane e bambini..persone che lottano per le ingiustizie e difendono i deboli..persone che cercano di migliorare e salvare ancora qualcosa di buono da questo mondo marcio..inondato sempre di più dal vento del male e della follia….

    ….SONO QUESTE LE VITE PER CUI VALE DAVVERO LA PENA DI ESSERE VISSUTE ..NON LO SCHIFO COME DIEGO…(non la nostra ultima fantastica new entry di diego in questo forum….Diego del racconto intendo!)

    ….ragazzo cerca di far parte della categoria degli uomini buoni e nobili..degli uomini maturi con la testa sulle spalle,uomini giusti che sanno amare e aiutare e capire ..il mondo ha bisogno come l’aria che respiriamo di uomini così… Sono questi i veri vincenti,non gli involucri vuoti e inutili come Diego.

    Se avrai fatto del bene aiutato o consigliato…sostenuto…o incoraggiato anche solo una persona in questa vita NON AVRAI VISSUTO INVANO

  8. 8
    Sofia -

    Non dimenticarti mai delle mie parole….. Un abbraccio…
    E una cosa….sono sicura che sei sfigato dal tuo punto di vista…ma dentro sei un ragazzo buono dolce e sensibile….te vali molto ma moooooolto di più di un alieno inutile come Diego!
    Ricordati…

  9. 9
    Golem -

    Paradox. Avevo trascurato questo post, ma fortunatamente l’ho letto, perché si capisce che “perdenti” si nasce, e temo tu lo “nacqui” come diceva Totò, a prescindere dalle tue origini e caratteristiche fisiche e organolettiche.

    Senza alcun riferimento ai Diego presenti, il nome che da te viene ritenuto “vincente”, è in realtà usato dai “Wasp” (white, anglo saxon, protestant) americani per indicare in maniera sprezzante gli immigrati “latini”, sia sudamericani che italiani. Pure quelli biondi. Lo pronunciano “Dego”, con la “e” aperta.
    Forse tu sei un “terrone” scuro con i pendolini alle orecchie (?), che si vergogna di esserlo, inoltre hai un’idea vagamente “nazista” della bellezza maschile che era in voga una cinquantina di anni fa tra le ragazzine dell’epoca.
    All’età del tuo ideale di bellezza il sottoscritto – meridionalissimo con lontane origini dalmato croate paterne e ispaniche materne – faceva sfracelli con le donne, senza bisogno di scomodarsi, grazie alla sua mediterraneità. Questo per il metro e ottanta, il fisico atletico, il colorito ambrato gli occhi verde chiaro i capelli scuri e i lineamenti del volto regolari e virili, e magari anche con qualcosa di interessante da dire. Brevettato pilota di aereo a 23 anni per sovrappiù, che all’epoca era come essere Batman per le ragazze. E non sono mai stato perdente, pur essendo nato in “terronia”. E non lo sarei stato neppure se fossi nato come te, per esempio.

    Io non so come faccia un ragazzo come sarai certamente tu, ad avere questi stereotipi “ariani” come riferimenti estetici, ma è evidente che hai delle idee da romanzo di Harmony in salsa “Mein Kampf” e con sfumature vagamente gay.
    L’idea del lavoro di prestigio della “madre” (medico o…ragioniera! Ragioniera?) è esilarante però, a tutto vantaggio dei ragionieri che dopo Fantozzi avevano perso il loro prestigio.
    Tu ignori molte cose e chiaramente soprattutto quello che un toscano di cinquecento anni fa (forse di lontana origine etrusca) ha detto a proposito della bellezza e dell’intelligenza, ma te lo dico io: “Non abbi genio sanza ibridazione”. In soldoni, tradotto per te, suona come: “Sono i bastardi ad essere i più belli e intelligenti”. Quel “mezzo terrone” era Leonardo da Vinci. Non biondo, con gli occhi scuri e certamente con genitori comuni.
    Io non credo tu sia sfigato. Sei solo un coglione, è questa è una dote democratica che non manca in nessuna razza, “ariana” compresa. Il resto viene da sè.

  10. 10
    kylie10 -

    Concordo con Golem…e ci aggiungo che la coglion*eria sta nel desiderare queste cose tutte sensuali ed eccessive!! Può essere una fase della vita ma poi bisogna essere razionali. Come voler fare il calciatore ma poi svegliarsi e capire che non accadrà mai.

Pagine: 1 2 3 6

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.