Salta i links e vai al contenuto

Sono una ragazza di Milano

Salve a tutti, sono Laura, una ragazza di Milano, ho 22 anni.

non è la prima volta che scrivo qui, sono passati anni dall’ultima lettera.

Scrivo perché ultimamente la mia vita sta prendendo una piega terribilmente spaventosa, vi spiego:

E’ da un anno circa che soffro di attacchi di panico legati ad una fobia che riguarda il cibo, non riesco a mangiare fuori casa e questo compromette più o meno tutta la mia vita sociale, in più da qualche settimana la persona con cui stavo da due anni mi ha lasciata, lui era la mia spalla, il mio tutto.

Sono a pezzi, sono completamente a pezzi, non so come trovare me stessa, come proseguire la mia vita, come ritrovare la serenità.

Vorrei conoscere persone nuove, di Milano, della mia età circa, con cui confrontarmi, con cui parlare sinceramente perché mi sento davvero terribilmente sola.

Ho bisogno di una mano, non trovo la voglia di alzarmi dal letto la mattina, non ho più stimoli.

Sono una persona davvero molto sensibile e ho amato moltissimo nella mia vita, ma ora mi sento persa.

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

12 commenti a

Sono una ragazza di Milano

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Non c’è niente che non va in te, ti consiglio di non fossilizzarti sulla ricerca di una stabilità sentimentale perché il fenomeno della crisi economica si inserisce su un terreno di precarietà dei valori… istintivamente un ragazzo continua ad aver bisogno di stabilità e magari la trova dove sente che la sua virilità non è mortificata. Un ragazzo che non ha un lavoro non ti può fare promesse… cerca di capire! Dal mio punto di vista se questo sentimento non è importante al punto da programmare un trasferimento all’estero purché insieme – da famiglia- è meglio lasciarlo libero di realizzarsi come meglio crede. Da quando ho smesso di sognare il matrimonio la mia vita è migliorata, prima mi sentivo demotivata e avevo perso autostima… non sono abituata all’idea di buttarmi in una storia a tempo perso! Dovresti essere felice di avere dei valori, questo ti dovrebbe aiutare a non vivere la solitudine con disperazione. Hai tutto il diritto di voler vivere una vita tua, senza “palle al piede”… l’ansia nasce dalla mancanza di libertà, dal sentirsi subordinati alle esigenze di un altro… insomma, già è difficile non avere un posto di lavoro, rinunciare anche alla propria identità per tenere compagnia ad un ragazzo che vive con te un rapporto di amore-odio, beh, non è fattibile! Purtroppo è così… non gli fornisci un alibi e loro non si sentono in grado di spendersi in un progetto, di fatto, molto ambizioso. Ti consiglio di non scegliere la parte della vittima perché non lo sei.

  2. 2
    solitudine1989 -

    E’ una fobia come un’altra, io stessa avevo paura di parlare e spesso ce l’ho ancora, tanto che balbetto e passo per anormale.
    Io ti dico che oltre a cercare delle nuove amicizie delle tue parti,conoscerle bene e svagarti, devi cercare piano piano di curare questa tua paura cercando il vero motivo inconscio. L’unico modo per intraprendere questa strada e andare da uno specialista in psicologia. Molti riescono a trovare il nocciolo del problema e curare senza bisogno di medicinali. Provaci, fidati! Buona fortuna.

  3. 3
    Flavio -

    Ciao, vorrei solo dirti che i momenti no arrivano per tutti, l’importante è affrontarli, farsi aiutare e ricordarsi sempre che passano, prima o poi passano :)

    se ti va di parlare questa è la mia mail

  4. 4
    Golem -

    Laurei Soad. Ti consiglio di rivolgersi altrove per i consigli. Come vedi qui c’è gente che sta peggio di te.

  5. 5
    Gaudente -

    non riesci a mangiare fuori casa ? e che cazzo di problema sarebbe ? portati dietro un panino ! per quanto riguarda la vita sociale, chi non vorrebbe una ragazza che non gli fa spendere soldi in cene fuori ? siamo sicuri che il tuo ragazzo non ti abbia invece mollato perche’ non gliela davi abbastanza ?

  6. 6
    LaurieSoad -

    scusatemi ma sono leggermente allibita da i commenti che ho ricevuto;
    Rossella: ma di cosa stai parlando? quello che hai scritto non c’entra nulla con quel che ho scritto io..
    solitudine1989: Io sto già curando la mia fobia e i miei attacchi di panico con dei gruppi gestiti da psicologi, come ho scritto vorrei solo trovare nuovi amici e nuove persone con cui chiacchierare
    Gaudente: non credo che la tua persona si meriti una risposta al commento che hai lasciato.

    credo che lascerò perdere qui

  7. 7
    solitudine1989 -

    Rossella ha risposto anche a me così, più o meno, è dispettosa.
    LaurieSoad: Mi dispiace ma qui non si inseriscono annunci di amicizia ma si chiedono consigli. Mi dispiace se non sono riuscita a risponderti correttamente ma come potrai notare dalla tua lettera non hai specificato il fatto che sei già in cura. Perfetto!
    Vorrei aiutarti comunque sia però purtroppo non sono di Milano ma di Roma.

  8. 8
    stellaperduta -

    Cara Laura, anche io ne ho sofferto e ne sono uscita spostando l’attenzione sul momento presente. Provaci :)

  9. 9
    Golem -

    “Rossella: ma di cosa stai parlando? quello che hai scritto non c’entra nulla con quel che ho scritto io…”

    “non riesci a mangiare fuori casa ? e che c…o di problema sarebbe ? portati dietro un panino !

    Chè ti avevo detto? Stanno peggio di te.
    Stai tranquilla, conosco anch’io Milano è una città in piena decadenza. E’ normale.

  10. 10
    Tim -

    Lauriesoad,
    Lascia perdere quei discorsi e ascolta Tim. Il tuo problema non sono gli attacchi di panico, ma la tua dipendenza dalle persone, il senso di solitudine e il bisogno di sentirti apprezzata, amata, capita. Non ti biasimo per questo, anzi.
    Ho letto le tue lettere precedenti. Il tuo problema è che dipendi troppo dall’avere qualcuno accanto, e così finisci per idealizzare qualsiasi rapporto.
    Nelle lettere parli di ogni storia come della più bella di tutte, puntualmente segue la grande delusione e poi di nuovo un’altra storia da favola. Capisci che c’è qualcosa che non va? Non puó essere che ogni storia ne parli in tono così enfatico, magnifico, tutto finisce con sofferenza immensa e dopo qualche mese arriva la nuova favola.
    Ho paura che la favola sia nella tua testa nel senso che parli di quello che tu vorresti piuttosto che di quello che è realmente.
    Devi imparare a stare da sola, almeno per un anno, ti devi dare un tempo per guarire, altrimenti questa tua fragilità ti porterà di nuovo ad iniziare storie forzate, nelle quali prima idealizzerai tutto e poi ti sentirai insoddisfatta.
    Inoltre questa tua fragilità viene percepita dalle persone che hai intorno e potrebbero approfittarsene. Inoltre se non fermi questo turbinio di grandi amori e grandi delusioni nessuno ti prenderà più sul serio. Passerei solo per una instabile, volubile,immatura.
    Ti ripeto, non giudico, ti capisco molto bene. Tuttavia devo anche dirti che hai ragione a cercare la favola ma ti devi fare anche un pó di autocritica, devi imparare ad accettare che una storia puó avere delle involuzioni e non puoi pretendere di provare per tutta la durata del rapporto sempre emozioni forti come i primi tempi!!!

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.