Purtroppo il razzismo esiste ancora, sebbene nascosto

di ponale

Volevo farvi notare, che sebbene siamo nel terzo millenio, esiste ancora il razzismo, inteso come rifiuto ( consapevole o non) di intrattenere rapporti interpersonali con persone di un’ altra razza. Ad esempio, benchè si dica che tutti siamo fratelli e ci dobbiamo amare, gli italiani odiano i Cinesi, hanno antipatia nei confronti dei loro lineamenti, sono intolleranti, pieni di astio. Sono pochissimi coloro che sono veramente amici e non solo conoscenti di persone di altre razze. Esiste nelle persone una diffidenza genetica verso le persone di altre razze, ma la cosa grave è che la cultura e la coscienza morale non reprimano questo atteggiamento istintivo.

L'autore ha scritto n.12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione

Lettere attinenti a:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Mondo

Una lettera scelta dal caso proprio per te...

7 commenti a

Purtroppo il razzismo esiste ancora, sebbene nascosto

  1. 1
    Yoel -

    Il più grande pericolo per la terra è l’eventuale guerra razziale. Il fondamentalismo religioso crea razzismo.
    Il razzismo è una conseguenza delle credenze trasmesse da gente primitiva. Dobbiamo demistifichiamo quello che la società ci ha programmato con le tradizioni stupide.
    Sbarazzarsi del razzismo è semplice : Bisogna fare esattamente come quando non ci va giù un alimento; per imparare ad amarlo, bisogna gustarlo. Per il razzismo è la stessa cosa, bisogna gustare per conoscere e comprendere, aiutando i precetti della saggezza.

  2. 2
    katerinaXD -

    aiutooo qualkuno mi aiuta a trovare 1 pittore ke posso legare al razzzismo?

  3. 3
    marianna c -

    E vero il razzismo esiste è come.immancabilmente per le ferie vado in romania a trovare i miei genitori insieme con mio marito italiano e per lui comincia l’inferno,cominciando dal parcheggio per prima a quanto pare lui non ha dirito ,sicome e un parcheggio condominiale di regola dovrebe parcheggiare chi ariva primo e trova il posto libero ,ma non e cosi la tutti fano le regole al loro piacimento ,guai se ti ribeli diventano agresivi ,volgari prepotenti e dispetosi.Siamo andati al pronto socorso per un alergia e volevamo capire e cercare la cura ma si vede che non erà il giorno fortunato ,ariviamo li ci metiamo in fila aspetiamo nostro turno ariva entriamo troviamo una dottoresa molto sgarbata che non ci da il tempo di spiegare il motivo per qualle abiamo disturbato la sua siesta e in pochè parole ci dice che dove ci crediamo di esere ,a quanto pare mio marito non aveva dirito al assistenza ringraziamo mandandola in quel paese e ce ne andiamo via.terza disaventura tra tante altre e stata nel trafico tanti rumeni ritornati anchè loro per le ferie dal italia e dale altre parti si transformano ti insulta non me che sono rumena ma mio marito che e italiano,vano sul pesante e se ti ribeli finisce male.Io amo mio paese per me è il più bello ma quando vedo queste cose,non capisco come mai tanti miei conazionali qua in italia li vedi con la testa basa direi sotomesi ,e quando vano la giù subiscono una transformazione mai vista e capita .a pensare tanti di noi dobiamo esere grati al popolo italiano per l’oportunita che ci a dato e ci da di cambiare la nostra vita,e vero siamo in tanti rumeni che lavoriamo onestamente nesuno ci regala niente,ma come posiamo noi rumeni dire che italiani sono razzisti?,visto che tanti di noi quando incontriamo un italiano in romania non sapiamo dimonstrare l’incontrario ci coportiamo come dei buzuri,aroganti e ignoranti.Io ho sempre difeso la mia raza ma quello che e succeso alla mia famiglia non vorei dire che mi vergonio di esere rumena,ma mi vergonio di tutti quelli che anno un comportamento non degnio di un rumeno educato e civilizato e poi ci lamentiao dei italiani chiamandoli razzisti ,ma noi come siamo nei loro confronti?

  4. 4
    colam's -

    Confermo che tuTti i popoli sono un po’ razzisti. Anche quelli che di solito consideriamo solo vittime del razzismo sono in realta’ razzisti anche loro.

    Non si puo’ debbellare un istinto naturale secondo me, al massimo lo si puo’ controllare, sopire, relegare alla sfera privata.

  5. 5
    armagheddon3 -

    Avete ragione qui in italia sono molto razzisti specialmente con gli immigrati.
    Anche se non sono di origine italiana ho la cittadinanza non ci tratta bene il nostro comune e vorrebe buttarci in una strada e ci hanno gia mandato lo sfratto quindi chiunque legga il commento perfavore aiutate chi non ha lavoro e trattatelo come un vostro cittadino.

  6. 6
    Carmela -

    Il razzismo è una cosa brutta con cui non bisogna lottare contro. Noi cosa abbiamo di diverso dai razzisti? Questa è una cosa che noi non ci sappiamo spiegare.

  7. 7
    alby -

    Le condizioni qui seguenti mi fanno ridere, io sn insegnante di alfabetizzazione x ragazzi stranieri, sono fidanzato con una straniera dell’est, trattata dalla società italiana come un ebrea al tempo del fascio, ma non solo, perchè mi rompono le balle , i tutori dell’ordine, quando sono in giro con lei ? Xkè me li trovo sempre a 4 dita dal culo ? Ke vogliono da noi ? E poi si parla di integrazione, certo, quando ti vedono con una straniera, per qualcuno , è e siamo delinquenti, non è così ?

Scrivi un Commento
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie.
Rispetta l’autore della lettera e gli altri utenti: resta in tema, non chattare, usa un solo nome, fai un uso limitato di abbreviazioni SMS e Maiuscole.
Puoi inserire al massimo 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Il server pubblica in via automatica i commenti alle ore pari (2, 4, 6, 8 ...).
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. Required fields are marked *

 caratteri disponibili

Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.