Salta i links e vai al contenuto

Prima o poi tutto torna?

Col passare degli anni (e col crescere della maturità) osservo sempre più spesso che: prima o poi tutto torna.

Non mi piace parlare di Karma, Giustizia Divina o qualunque altro nome gli danno, solo perché non mi piace etichettare queste cose, ma il concetto è quello, chi la fa l’aspetti, sia nel bene che nel male. Non solo a noi ma questo discorso vale per tutto e tutti.

Non parlo in ambiti specifici come le relazioni, ma in qualunque cosa facciamo.

Vi faccio alcuni esempi “in negativo”: c’è una ragazza che da fidanzata ne ha fatte passare di tutte e di più all’allora fidanzato, facendolo stare spesso sulle spine, facendo tira e molla, con scuse che vanno dalla carriera al calcetto (si, lei giocava a calcetto). Risultato: tempo fa ha avuto un incidente in moto con un’importante lesione al ginocchio e ha dovuto appendere le scarpette al chiodo, inoltre la sua carriera ha preso una piega tale che non ne potrà fare molta (in termini di stipendio) e alla fine ha avuto un figlio da quel ragazzo ora è suo marito. Poi tanti e tanti ragazzi che da giovanissimi facevano i bulli a scuola e che facevano i prepotenti con tutti, ora tanti di loro sono finiti col fare lavori sottopagati e con situazioni familiari non belle, mentre altri hanno avuto una fine ben peggiore (r.i.p.). Una signora che per tutta la vita è stata viziatissima, benestante e molto “sveglia”, che ha sempre trattato con superiorità gli altri (anche con cattiveria), in età avanzata ha avuto l’Alzheimer e tutte le conseguenze del caso.

Ma ci sono anche esempi “in positivo”, come una che veniva presa in giro all’università perché troppo secchiona e “bruttina” (non lo era assolutamente per me, anzi), ora è super qualificata e guadagna molto ma molto bene ed è ancora più bella di prima. Un altro ragazzo che non veniva considerato dalle ragazze, ora sta con una donna dolcissima e intelligentissima e se la passa bene con il lavoro.

Questi discorsi valgono pure per me che da piccolo mi prendevano in giro perché non studiavo molto, mentre ora ho parecchi titoli e tante soddisfazioni accademiche. Poi da giovane ho pensato di aver perso tante “buone” occasioni, mentre poi la vita mi ha ricompensato con soddisfazioni che ormai non speravo più. Ma c’è stato anche il rovescio della medaglia per tanti errori commessi.

Insomma, prima o poi tutto torna. Come se la vita fosse una bilancia (leggermente positiva) dove prima o poi quello che facciamo ci ritorna indietro, senza interessi, ma con l’intensità con cui lo abbiamo dato, spesso in forme completamente diverse da quelle che ci aspettiamo. Questo vale sia nel bene che nel male.

Ho scritto questa lettera per sapere se non sono il solo ad essermi accorto di questa cosa e se anche a voi è capitato di notare queste cose.

Io sono sempre stato molto scettico, ma è stato sufficiente “osservare” quello che succedeva intorno per avere dei dubbi. Forse mi sbaglio e queste sono state tutte coincidenze, ma in questo caso sono state troppe per non far venire dei dubbi.

Lo so già che molti “sperano” che queste cose esistano per avere una vendetta su amori perduti o torti subiti, ma la realtà la sa molto più lunga di noi su cosa sia giusto e sbagliato. Non possiamo “pretendere” giustizia e ancor meno nel breve periodo, quando ancora abbiamo l’agitazione nel cuore. Viceversa non ci si può aspettare la sicura ricompensa per aver fatto la nostra buona azione quotidiana.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

9 commenti a

Prima o poi tutto torna?

  1. 1
    celi_lois -

    Bè, sai, purtroppo c’è una logica e una predestinazione pure dietro alle cose che tu elenchi, che paiono risultati del karma. Una malattia degenerativa ad una certa età spesso è condizione tramandata geneticamente dai genitori. Molti cattivi sono pure sani come pesci. Così come molti buoni tengono queste eredità scritte nel dna.
    La ragazza carina? Bè magari nella sua famiglia si migliora invecchiando. Ricorda che la maggior parte dei brutti da vecchi peggiorano pure, altro che migliorare.
    Tu hai avuto soddisfazioni accademiche e nel lavoro? Questo dipende dalla tua intelligenza, si vede che ne hai da vendere, fattore che possiedi dalla nascita, e se non studiavi molto da ragazzino questo era per la tua scarsa volontà, infatti appena l’hai cambiata hai avuto i risultati. Sappi che molti ragazzini che non studiano bè, non hanno grandi menti, prendi il mio caso, posso sforzarmi come voglio.
    Etc etc etc

    Questo per dire che purtroppo fattori genetici e fattori di fortuna sono molto più importanti di quella che tu chiami giustizia divina, che non esiste.
    Certo a volte in vita si paga per le male azioni fatte, ma questo è perchè tutto torna ad un certo punto secondo una certa logica delle cose. Ci sono pure logiche che non scattano mai.

  2. 2
    Sofia -

    Caro ragazzo hai detto cose molto belle e molto giuste…è vero tutto quello che hai detto..nella vita nulla e dico nulla succede per caso..purtroppo o no tutto quello che ci succede e succede ha un suo profondo perché…

    E anche vero che persone buone la prendono continuamente in quel posto e hanno delusioni continue purtroppo… E allora tante volte ci si chiede..a che cazzo serve essere buoni??? Serve! Perché in un modo o nell’altro essere buoni ci aiuta noi stessi per avere un buon karma almeno nell’altra vita.. Da non subire le conseguenze dei nostri errori se sono stati tanto gravi..

    Se fai del bene in questa o nella prossima vita avrai del bene..
    Se fai del male ( a te stesso tipo suicidio..agli altri o agli animali),dovrai patire parecchio per vite e vite e pagarla cmq già in questa con incidenti o malattie..

    Le cose sono così… Ed è giusto così…

  3. 3
    Angwhy -

    Mah,nn sono molto d’accordo.per quanto mi riguarda ho pagato sia per i miei errori sia per quelli degli altri e questi ultimi sono la maggioranza,le cose vanno avanti cosi fin dall’adolescenza e non mi è tornato indietro nulla di buono.poi che mi sia tolto anche qualche soddisfazione è un altra faccenda ma nessuno mi ha regalato un bel niente

  4. 4
    Golem -

    Per certi versi sembra una di quelle lettere della “catena di Sant’Antonio”.
    Se ci fossero reazioni prevedibili a certi comportamenti umani sarebbe tutto più facile. Ma non è così, siamo noi che vogliamo vederci nemesi o ingiustizie, per consolarci o trovare sempre la ragione che ci piace, quando non siamo capaci o non “vogliamo” vedere le cose come stanno davvero.

  5. 5
    Nicola -

    Purtroppo il “prima o poi” puo’ prevedere una attesa tale da vanificarne gli effetti. Mi spiego meglio.
    Inutile dire che una signora viziata si e’ poi beccata l’alzheimer a 87 anni, perche’ cio’ e’ assolutamente poco compensatorio o che una fidanzata egocentrica si e’ fatta sposare dal succube che poi ha realizzato molto piu’ di lei. Cosi’ come la secchiona bruttina che in prossimita’ della menopausa e’ diventata piacevole e con un lavoro prestigioso.
    Insomma ho un po’ accentuato il contradditorio, pero’ nessuno piu’ di me puo’ sapere cosa significa giungere ad un successo quando ormai l’utilita’ e’ stata vanificata dai tempi. (sgrunt!)
    No dai.. si puo’ parlare del “tutto torna” solo quando la giustizia divina riesce ad emettere la sua sentenza prima della decorrenza dei termini, e cio’ accade assai raramente.

  6. 6
    Yog -

    Insomma: non trombi, è chiaro. Mieti pure allori accademici, ci faremo la birra. Per la narda ci vuol altro.

  7. 7
    Gimmy -

    Mah, penso che una giustizia esista, forse tarda ad arrivare siamo in Italia e la burocrazia sappiamo già come funziona…. :-)) sinceramente io non ho mai visto tornare nulla, sarà un problema di diottria? boh chi lo sà, non che auguri il male a qualcuno, ma del bene che io ho fatto ne sono rimasto per mia esperienza sempre fregato; finora alle persone che hanno agito con cattiveria o con cui mi sono trovato male è andata comunque sempre bene, e poco importa cosa torna o non torna. Le delusioni rimangono e lasciano segni indelebili, non troverei nemmeno soddisfazione nel vedere certe persone affogare nei loro dispiaceri non sono interessato a questo tipo di vendetta. Sono a favore delle buone intenzioni da ovunque esse partono, di sicuro però ho imparato che spesso la gentilezza e il credere troppo è un difetto che in questa vita non sempre pagano.

  8. 8
    azure4891 -

    Ringrazio tutti per i commenti che mi avete scritto.
    Capisco i vostri punti di vista anche per la particolarità dell’argomento…
    Non concordo con molte cose, ma la lettera si basava su una semplice osservazione delle cose e se quello che accade sia ”normalità” o ”giustizia divina”, poco importa.

    Infine ringrazio particolarmente @sofia per il tuo commento. Sei una bella persona. Ti do un grande abbraccio.

  9. 9
    Sofia -

    Grazie ragazzo… Lo sei anche te.
    Ricambio l’abbraccio e ti mando anche un bacio@**!

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.