Salta i links e vai al contenuto

Perché non ho capito prima che persona spregevole avevo affianco?

di

Ciao a tutti.
Ho bisogno di raccontare la mia storia, magari mettendo nero su bianco quello che mi è successo mi si allevierà quel dolore, quel senso di vuoto e di insoddisfazione che mi porto dentro da più di un mese. Tre anni fa conosco un ragazzo, non mi colpisce immediatamente, ma poi frequentandolo amichevolmente scopro il mio interesse per lui, comincio a provare qualcosa di bello e di sempre più forte… ci mettiamo insieme. Da premettere che lui ha 31 anni e io 28. Lui persona introversa, chiusa, con pochi amici e con evidenti difficoltà a lasciarsi andare a rapporti profondi.
Io giustifico ogni suo atteggiamento, il suo egoismo profondo, il fatto di essere messa sempre in coda a tutto nella sua vita, mi convinco che sia normale che il mio ragazzo mi lasci a casa da sola quando sono triste, che non mi stia vicino nei momenti per me difficili e importanti, ma che per lui sono sciocchezze, che non mi offra mai il suo appoggio, il suo aiuto nelle piccole difficoltà quotidiane, che non faccia progetti di vita insieme. Passano altri due anni, io lo presento ai miei, lui fa lo stesso e a suo dire sono stata la prima ragazza che ha portato a casa. Mesi fa però io comincio a pretendere le attenzioni che mi sono dovute, comincio a fargli notare le sue continue e continuative disattenzioni nei miei confronti, comincio a fargli presente di quanto mi faccia stare male non essere messa al primo posto nella sua vita, gli chiedo più volte ed esplicitamente se vuole stare con me, anche minacciandolo di chiudere la nostra storia. E lui lì a rassicurarmi, a dirmi che quello che vuole è stare con me, che proverà a starmi più vicino come gli chiedo. E un mese fa la doccia fredda: dopo un pomeriggio passato a parlare di come mi fossi sentita quando lui, pur sentendomi in lacrime a telefono, avesse preferito andare a bersi una birra con l’amico fregandosene che io stessi in quello stato, di come mi fossi sentita quando mi ha lasciato sola come un cane a casa con la febbre a quaranta perché il giorno dopo doveva andare in ufficio e preferiva dormire a casa sua. E lui ancora lì a dirmi che vuole stare con me.
Per tre giorni dormiamo insieme, ci svegliamo insieme, vedendolo strano comincio a insistere su cosa gli succede, cosa c’è che non va. Lui comincia a piangere disperato e io, stupida, lo abbraccio addirittura, per poi sentirmi dire che non vuole stare più con me, che ha capito che non mi ama e che non vede futuro con me, che mi vede come il suo più grande punto di riferimento, ma è deciso, contrariamente all’indecisione e all’insicurezza cronica che lo caratterizzava in tutte le piccole questioni quotidiane, a lasciarmi, che non vuole stare con me è assolutamente una certezza. Nei giorni prima mi aveva caricato di ansie perché diceva di sentirsi solo, senza amici, che il lavoro non lo soddisfaceva, che i colleghi lo escludevano, e io sempre lì ad ascoltarlo, tentando di stargli vicina. Io preoccupata, nonostante il trattamento che mi aveva riservato, gli chiedo di incontrarlo una settimana dopo: arriva spavaldo, comincia a fare battute spiritose, quasi infastidito che io fossi lì a chiedergli spiegazioni, addirittura mi dice che è stato bene senza di me e più tranquillo, che non capisce perché non possiamo sentirci da amici, d’altronde lui ha provato a stare con me, ci ha creduto (dice), ma non ce l’ha fatta più, perché con me sta benissimo, ma non prova per me quello stimolo irrazionale imprescindibile (che io non conosco)! Chiaramente io decido di chiudere ogni rapporto con lui, non lo sento da allora. Sto malissimo, mi sento sola in una città che non è mia, estremamente delusa da una persona che pensavo almeno fosse sincera con me e che invece ha finto per mesi, che non si è preoccupata nemmeno di provare a chiamarmi per sapere come sto.
Sono arrabbiatissima con me per essermi fatta prendere in giro da un ragazzo che non ha meritato nemmeno un briciolo dei miei sentimenti.
Vi prego, aiutatemi a capire perché io mi tormento continuamente e non riesco a trovare una ragione. Come si fa a trattare così una persona che ti ha dato tutto, ad essere così codardi da non affrontare e condividere dubbi così grandi, incurante dei sentimenti di chi ti è stata sempre vicina? Come ho fatto a farmi ingannare così? Perché non ho capito prima che persona spregevole avevo affianco?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

14 commenti a

Perché non ho capito prima che persona spregevole avevo affianco?

Pagine: 1 2

  1. 1
    Davilmaycry -

    Ciao, anch’io ho finito per quasi impazzire facendomi le tue stesse domande. Ma l’unica verità è racchiusa in una semplice frase: “non ci hanno mai amato”. E’ dura, cruda e fa male da morire! Se vedi zoccoli, non dici zebra…ma cavallo. Scusa per la mia freddezza ma sono realista. E ci sono stato male anch’io! E’ inutile cercare altre risposte, non esistono. Se ti amo tu sei tutto, se non ti amo questo è il risultato.

  2. 2
    colam's -

    Esatto.. Anzi nel caso mio la mia esperienza e’ “non ti amo più” , diverso del “mai”

  3. 3
    Vito_cha -

    stesso comportamento la mia ex dopo tre anni… e aveva un altro ancor prima di lasciarmi.. quindi mi sa che anche tu entri a far parte del club dei rottamati, mi dispiace ma potrebbe essere cosi.. tutte storie uguali, tutte storie fotocopiate, cambiano solo i personaggi.. mi sa che la moralità, i valori non esiste piu niente, ma loro pensano di trasformarci in animali come loro, ma non ce la faranno, perchè noi siamo la parte sana, quella che sa amare, fatti forza mia cara, affronta la situazione e cerca di superarla al piu presto, non pensare in un suo ritorno, anzi, se casomai un giorno si dovrebbe pentire della sua scelta ( che intenzionalmente ti ha fatto stare male) trova il coraggio di mandarlo a fanculo, e cercati una persona che merita il tuo amore.. un abbraccio

  4. 4
    rosa -

    Grazie ragazzi, lo so che quello che mi scrivete è la sacrosanta verità! Purtroppo io non riesco a farmi capace di come si possa fare così tanto male nemmeno a una persona per cui si prova semplicemente affetto, per me è impensabile. Sbaglio a pensare che le persone siano tutte sincere e trasparenti! Spero che passi prestissimo questo momentaccio e che la vita torni a sorridermi presto, anzi, che io torni a sorridere alla vita! vi abbraccio tutti

  5. 5
    mauro -

    Non ti far domande, stacca tutto, trova altri interessi che non ti ci facciano pensare!
    a me è successa la stessa cosa, fresca fresca…
    la sera di natale(questo) e poi è partita con un altro per capodanno per il viaggio che avevamo prenotato insieme.
    si sta male per carità….ma la vita va avanti!

  6. 6
    Alvin -

    Il tuo vittimismo ha trovato il posto giusto per essere celebrato, qui troverai la maggior parte delle persone che ti darà ragione e ti dirà che sei una persona speciale bla bla bla che meriti amore bla bla bla che sei unica bla bla bla…
    C’è una grande possibilità che il modo in cui hai descritto il tuo ragazzo ed il modo in cui hai parlato di te siano veri, e, se così fosse, hai tutta la mia comprensione ma, c’è una altrettanto grandissima posssibilità che la tua morbosità, la tua ansia e la tua oppressività siano talmente forti, da poter distruggere, nel tempo, qualsiasi rapporto d’amore.
    Auguri in ogni caso

  7. 7
    Vito_cha -

    caro alvin, da come stanno le cose, qualunque motivo porti la rottura di una storia, ci sono sempre modi e modi di chiudere un rapporto, è disumano.. chiudere un rapporto dicendo delle grandissime balle e non assumendosi le proprie responsabilità io credo sia da codardi..non aspetto di ricrearmi una vita con un altra per poi mollare squallidamente la mia ex dicendogli “ok non ti amo piu non mi servi piu addio”… è una cosa deplorevole,e di questo stiamo parlando qui, perchè l’amore può finire, sono cose che succedono, ma un minimo di rispetto si deve mantenere sempre, almeno un minimo. questo è quell che penso io.. io non sto più bene con la mia ragazza? capita, mi siedo, gliene parlo, e la lascio dando delle motivazioni VALIDE, ma non me ne vado in giro mano nella mano con una conosciuta un mese prima… E’ FACILISSIMO DIRE NON TI AMO PIU’ MA DIRE IL PERCHE’ DI QUESTA DECISIONE, E’ QUI CHE SI VEDE CON CHI SI HA AVUTO A CHE FARE..

  8. 8
    rosa -

    Grazie Mauro del consiglio! ci sto provando a tenermi impegnata continuamente e vedo che funziona :), solo che nei momenti di solitudine non riesco a non pensarci! ma lo so che passerà!
    Per il resto non rispondo a provocazioni inutili e ora come mai assolutamente inopportune!

  9. 9
    sarah -

    @alvin
    noi ci dobbiamo basare sul suo racconto ma sinceramente anche io ho avuto uno come il suo ragazzo, purtroppo esistono degli esseri che sono fatti solo di maschere, non hanno sostanza, si isolano dal mondo, si autodistruggono e distruggono ciò che gli sta vicino,se lui è davvero come lei lo descrive…”Lui persona introversa, chiusa, con pochi amici e con evidenti difficoltà a lasciarsi andare a rapporti profondi.
    Io giustifico ogni suo atteggiamento, il suo egoismo profondo, il fatto di essere messa sempre in coda a tutto nella sua vita, mi convinco che sia normale che il mio ragazzo mi lasci a casa da sola quando sono triste, che non mi stia vicino nei momenti per me difficili e importanti, ma che per lui sono sciocchezze, che non mi offra mai il suo appoggio, il suo aiuto nelle piccole difficoltà quotidiane, che non faccia progetti di vita insieme.”
    mi ritrovo in tutto ciò che dice, che cavolo, hai un uomo accanto e se stai male non puoi contare su di lui,non vuole uscire con te, se ne sbatte altamente come se non esistessi, come se fossi un sopramobile di casa vecchio e polveroso che tieni per sicurezza, per non parlare di come lui voglia la sua amicizia dopo averla lasciata di punto in bianco,rispetto zero,mi spezzi il cuore?abbi la decenza di lasciarmi riprendere se poi me la sento vediamo se ti posso salutare altrimenti ognuno per la sua strada.
    @rosa
    ho capito che non si deve giustificare una persona per il suo carattere o il suo passato,ognuno di noi ha le sue pene ma non reagiamo tutti allo stesso modo,il mio ex era un eremita,non ha nessun amico perchè è lui ch enon si lega mai,a 16 anni ha perso la madre anche se già da prima era di carattere chiuso, è stato viziato e coccolato da tutta la famiglia ma non posso giustificarlo a vita perchè ha avuto questa perdita, perchè io ho avuto una vita più dura della sua e non ho reagito come lui nè posso essere scusata per i miei errori a vita solo perchè ho sofferto!se un persona ti mente,ti delude,ti spezza il cuore allora svalutala,capisco tutto ciò che scrivi solo che lui voleva progetti con me ma solo quelli che gli convenivano,non ha lottato per me, non mi ha dimostrato nulla,ogni volta mostrava una faccia diversa,diceva una cosa e il giorno dopo la negava,aveva scatti aggressivi e poi diceva che era solo un periodo, in realtà era fatto così,bugiardo,egoista,pretendeva senza dare,mi ha tradita,un giorno dice che vuole me poi dice che amerà sempre lei,poi lo nega,poi mi chiama con il suo nome,poi mi dà della bugiarda e della testa di cazzo,un giorno mi dice che il matrimonio è inutile, il giorno dopo (dopo essere andato a un matrimonio di un suo amico che aveva sposato una mezza sconosciuta,ma pensa te!!!)mi chiede perchè non ci sposiamo,poi mi vuole regalare un anellino e quando gli chiedo il significato di quel gesto, sperando in un ti amo atteso due anni e mezzo,mi dice che mi vuole bene e lo dice come se si rivolgesse a un cane,me ne vado di casa,dice che prova qualcosa e sarà tut

  10. 10
    Francesco -

    Rosa, chiusa una porta si apre un portone.
    Hai 28 anni, non ti infelicitare la tua giovane vita.
    Datti da fare, esci con gli amici, cerca, prima o poi lo troverai quello che fa per te. Evidentemente questa persona non era in
    sintonia con le tue idee ed aspettative di vita.
    Riparti da zero. Tanti auguri. Ciao.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.