Salta i links e vai al contenuto

Perdere la dignità (2)

É inutile negarlo, prima o poi la dignità va persa nella vita. È inevitabile, succederà. D’altronde si recitano diversi ruoli, continuamente, tra questi anche l’innamorato senza amor proprio. Non avrei mai pensato che mi sarebbe successo questo. Effettivamente, peró,  ho sempre avuto la tendenza ad innamorarmi dell’idea che ho delle persone, piú che delle persone stesse. Perlomeno fino ad ora questo processo si era applicato a relazioni che prendevano forma nella realtà. Avevo dei ragazzi veri con cui uscire, con cui parlare, etcetera,  etcetera…

Ho 23 anni e di solito vengo definita molto attraente. Non ho mai avuto problemi a trovare qualcuno con cui condividere una notte ed ho molti, chiamiamoli pure ammiratori, a cui non sono interessata che mi tartassano di messaggi. Odio essere tartassata, odio le persone assillanti. Io solitamente dopo una notte insieme sparisco, non contatto nessuno, perció mi chiedo come possano costoro, a cui non ho mai mostrato un minimo d’interesse, non rendersi conto che stanno perdendo la  loro dignità continuando a cercarmi. Eppure ora mi trovo nella loro situazione.

A 20 anni mi sono fidanzata con un uomo di 30 e per tre anni siamo stati molto felici. Io ero innamorata persa di lui, anche se litigavamo continuamente. Poi ho conosciuto K., un mio coetaneo, straniero, che ha frequentato per poco tempo un corso universitario con me prima di tornare al suo paese. È stato la mia rovina. Dopo esserci scambiati un bacio ho perso la testa. Ho lasciato il mio ragazzo senza riflettere, solo perché non me la sentivo di continuare una relazione con lui mentre in realtà pensavo ad un altro, e mi sono lanciata all’inseguimento di K., il quale peró si giostrava con diverse altre persone e non sembrava particolarmente interessato a me, anzi, prima era sfuggevole, poi di fronte alla mia determinazione ha proprio alzato un muro fra noi da quel punto di vista, trattandomi come niente più che un’amica. Non siamo mai andati a letto, né siamo mai usciti insieme in termini romantici. Mi ha baciata in un paio di occasioni, sempre da ubriaco, tutto qui. La sera in cui è partito per tornare a casa, mi sono dichiarata per la prima volta. Lui non mi aveva nemmeno detto che sarebbe andato via ed io sono corsa da lui per dirgli che ero completamente cotta e che lui era tutto quello che volevo. Mi ha risposto in modo educato,  ma sostanzialmente disse che non sapeva cosa dirmi. In seguito ho scoperto che è innamorato di un’altra ragazza, A., e che presto andranno a vivere insieme.

Ora, nonostante io non gli interessi, nonostante sappia che ama un’altra,     nonostante non mi cerchi né mi dia alcun tipo di segnale positivo, non riesco a smettere di scrivergli e cercare di intavolare una buona conversazione con lui. Non gli parlo di noi, non cerco di convincerlo, non ci provo minimamente, ma voglio assolutamente chiacchierarci. Su qualsiasi argomento. Non riesco a non contattarlo per piú di due settimane e se non mi risponde (forse si dimentica, o forse non ha voglia) continuo a scrivergli messaggi finché non lo fa. Sono arrivata a cinque messaggi consecutivi senza risposta. So che é sbagliato, mi rendo perfettamente conto della situazione e credo che lui mi ritenga quantomeno una pazza assillante. Il fatto è che io, grazie alle informazioni che ho raccolto su di lui, mi sono innamorata, nel mio modo personale di intendere l’amore, mentre per lui io sono solo una ragazza con cui ha poca confidenza che lo assilla mentre lui è felicemente fidanzato.

Non riesco a parlarne con nessuno perché tutti mi dicono di dimenticarlo come se fosse una passeggiata. Io voglio smettere di scrivergli e non riesco, è come se fosse una dipendenza, ed è da qui che devo cominciare. Sono divisa in due, una parte di me non vorrebbe saperne piú nulla, l’altra continua ad appigliarsi al fatto che razionalmente lo considero l’uomo della mia vita anche se so di doverlo lasciare andare perché non è una cosa reciproca. E nel frattempo mi sento svuotata e annebbiata, incapace di provare emozioni genuine.

Inoltre sono arrabbiata con me stessa perché questa mia mancanza di controllo mi porta a perdere la dignità. 

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso - Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

15 commenti a

Perdere la dignità (2)

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Non dovresti farti problemi perché gli uomini non vanno tanto per il sottile. Fa parte della loro natura essere orgogliosi della donna che hanno accanto e alle volte arrivano a punte di machismo che potrebbero disturbare la donna che gli sta accanto, tant’è che si arriva alla separazione perché quando facciamo autocritica ci rendiamo conto che la nostra condotta potrebbe essere meno cristallina di quello che presumevamo essere e ci urta stare accanto ad un uomo intento a recitare una parte.

  2. 2
    jojo:) -

    Cara biancabete,non ti dirò di dimenticaro,ma semplicemente di chiederti perchè ti sei presa una cotta folle per questo ragazzo. Eri forse stanca della tua vecchia relazione? 3 anni sono tanti,è normale dopo un pò “annoiarsi” e voler provare nuove esperienze. Adesso,ti sei innamorata di K.,di cui,hai scritto,ti sei innamorata grazie ad informazioni raccolte su di lui…ciò significa che non lo conosci davvero. A questo punto la faccenda si complica:sei innamorata o soltanto attratta da lui? Perchè credo che,per poter dire di essersi innamorati,bisogni conoscere davvero le persone e condividere più di semplici bravi. Da quello che scrivi,è un ragazzo educato ed interessante,ma non credo si possa definire davvero “amore”. Quindi.per prima cosa,dovresti ammettere a te stessa che quella che stai provando è una semplice cotta. Poi,chiediti,ne vale davvero la pena? Se risponderai di no,allora cerca altrove:) se risponderai si,oppure non sai cosa fare,cerca di conoscerlo meglio,senza scrivergli messaggi assillanti e ricordando che è fidanzato: cadendo ai suoi piedi lo allontaneresti soltanto. Crea una semplice amicizia per ora.

  3. 3
    gimmy -

    Penso che la maggior parte di ammiratori a cui ti riferisci ti cerchino soltanto per una questione di letto,dato che non ti sei fatta problemi a concederti anche solo per una notte,quindi non significa perdere la dignità nel tartassarti di messaggi, ma provare semplicemente a rimediare qualche serata.
    Per quanto riguarda il tuo k invece penso che ne sei cosi attratta perchè ti ha detto di no, esattamente come per l’uomo quando incontra una donna che lo rifiuta credo che nella tua mente sia scattata quella molla o brama di conquista che lo rende ai tuoi occhi molto più desiderabile…nonostante tu sia una bella ragazza costui non ce stato,neanche da ubriaco è questo ti stuzzica ed intriga nello stesso tempo; ti definisci innamorata e mi viene spontaneo chiederti di cosa ?? se non avete vissuto e condiviso nulla…un paio di baci legati a un bicchiere di troppo?? ti sei solo infatuata e ti aggrappi ai messaggi per avere un filo conduttore nella speranza che un giorno lui possa cambiare idea… motivata dal trasporto del momento, magari col tempo te ne farai una ragione dopo averci sbattuto la testa oppure la costanza potrebbe ricompensarti come vorresti tu. Però mi piacerebbe anche che riflettessi sul fatto che lui è felicemente fidanzato e oltre a metterlo a disagio ti sei messa nella posizione di una che vuole toglierlo ad un altra…lo capisci che ti sei scelta un ruolo abbastanza scomodo e che nella situazione inversa per usare un eufemismo ne saresti leggittimamente contrariata??

  4. 4
    specialneeds -

    secondo me non si tratta di perdere la dignità, è una questione di sentimenti non corrisposti(come purtroppo capita spesso), da come ne parli penso che anche in questo caso ami l’idea di una persona piuttosto che la persona stessa (dato che lo conosci poco), il tempo è la risposta, pian piano ti dimenticherai anche il suo viso , la vità sopravvive a tutto

  5. 5
    Fabio -

    secondo me stai raccogliendo quello che hai seminato.
    prima consideri privi di dignita coloro che ti starebbero dietro e ora in un certo senso stai subendo lo stesso trattamento.
    non tratti con rispetto gli altri,prima o poi saranno gli altri a mancarti di rispetto

  6. 6
    sValvolato -

    Prima volterai questa pagina e prima ricomincerai.

  7. 7
    ets -

    Cmq noto che ti sei concessa parecchio anche per sesso. E tratti pure a pesci in faccia i malcapitati. I quali ti vorrebbero rivedere e ti assillano ma tu, dato che ti contattano, li lasci perdere.
    Però ti innamori invece di chi proprio non ti contatta e anzi ti evita.
    Donne.
    In sintesi ti piace lui perchè è sfuggente.
    E’ proprio vero che noi uomini in quest’epoca siamo l’anello debole.

  8. 8
    biancabete -

    Qualche precisazione: io non tratto a pesci in faccia nessuno, sono sempre educata e rispettosa. È forse una mancanza di rispetto rifiutarmi di uscire con uomini a cui non sono interessata? So bene che la maggior parte di questi “ammiratori” mi cerca solo per del sesso, ma se non guardo il telefono per due ore e mi ritrovo 10 messaggi dalla stessa persona, per me è una perdita della dignità. Inoltre quando dico che non ho mai mostrato interesse nei loro confronti intendo dire che non solo non ci sono mai stata a letto, ma non ci sono stati né baci, né flirt, né niente di tutto ció. Per quanto riguarda quelli a cui mi sono “concessa” (cosa sarei una dispensa papale? Una grazia per uscire di prigione? Una licenza per allestire un capannone?), non mi è mai capitato che mi assillassero, e anche se non mi sono mai fatta sentire per prima, specialmente con loro sono stata molto educata ogni volta che mi hanno ricontattata. E non vedo perché dovrei farmi problemi per una notte di solo sesso, visto che non vedo che male ci sia. Per favore non cominciate a trarre conclusioni che non hanno nessuna pertinenza con quello che ho scritto. K. non mi ha mai mancato di rispetto, nemmeno una volta. Semplicemente non gli interesso ed io non riesco a togliermelo dalla testa proprio perché mi sono innamorata dell’idea che ho di lui. Ma voglio dimenticarlo, questo lo so. Il problema è il come!

  9. 9
    Yog -

    Ma perché parli di dignità? Qui non ne vedo.

  10. 10
    Golem -

    La tua è solo giovanile vanità. K negandosi ti ha messo di fronte a un limite che non credevi di avere. Credo che tu sia cotta solo di te stessa. Ma hai solo 23 anni, e innamorarsi “delll’idea che ho di lui” è frequente nelle fantasie femminili in genere e in particolare di quell’età. Idea quasi sempre sbagliata.
    Quanto alle storie di una notte, certo che non sono storie, ma neanche sesso: sono polluzioni notturne.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.