Salta i links e vai al contenuto

E’ mai possibile che per colpa del denaro……….

Salve a tutti,e soprattutto auguro a tutti un felice anno nuovo….

Scrivo questa lettera perchè rimango sempre di stupito dal comportamento delle persone,soprattutto da chi mai me l’aspetto….

Molte volte un mio amico mi porta con se al bingo,io non amo spendere anzi buttare i miei soldi in questo modo,quindi,ogni volta che vado non gioco con i miei soldi,ma questo amico compra più di due cartelle ed una gliela gioco io.

Spesse volte con la cartella che gli guardo ho fatto bingo,e lui ogni volta mi ha sempre dato un regalino a piacere 5 euro,per essere preciso.

Comunque,oggi pomeriggio,giorno di Natale mi chiama ed andiamo al bingo…..

Siamo stati più di tre ore,senza fare nemmeno una cinquina,e questo amico ha perso la bellezza di 190 euro.

Io appena ho visto che le cose non stavano bene,ossia ho invogliato più di una volta ad andarcene,ma lui ha insistito  rimanere,dicendomi che se volevo andarmene via ero libero di farlo….

Comunque,entra un tizio si siede sul nostro stesso tavolo e questa persona fa un bingo di 280 euro.

Offre una cartella a tutti,me compreso,dicendo ti offro questa cartella perchè appena mi sono seduto ho fatto bingo….

Naturalmente offre la cartella anche a questo amico mio……..

Per farla breve,si inizia a giocare e con il numero 80 ho fatto un bingo di 110 euro…..

Appena mi è stata consegnata la vincita,ho offerto una cartella al tizio che aveva fatto il bingo precedentemente,ho offerto 2 cartelle al mio amico ed in più gli ho dato 5 euro……

Siamo andati via alla fine di quella estrazione,durante il viaggio verso casa ho visto il mio amico silenzioso,assolto nei suoi pensieri,e con un’aria arrabbiata anche…..

Vedendolo in quello stato mi sono incuriosito e nello stesso tempo preoccupato,mi sono detto,come mai ha un’espressione cosi,fino a un’oretta fa scherzava e sorrideva nonostante stesse perdendo…..

Cosi,l’ho guardato e gli ho domandato se c’era qualcosa che non andava…..

Lui mi ha guardato e mi ha risposto in questo modo: ” In effetti qualcosa che non va c’è….Io ti ho portato con me al bingo,come sempre,hai visto che ho perso 190 euro,quel signore appena si è seduto ha vinto subito quasi 3oo euro e la manche successiva tu ne hai vinto 110. Ti sembra giusto? Io che avevo i soldi in tasca ne sono uscito senza,tu che non giochi nemmeno 1 euro te ne sei uscito con 100 euro? Hai visto che ho perso,tu se mi fossi stato amico la vincita me la dovevi dare a me,visto che non hai mai giocato di tuo.”

Io l’ho guardato e gli ho risposto in questo modo:” Ascolta,è vero che non ho mai giocato di mio,ma devo rammentarti che la cartella con la quale ho fatto il bingo mi è stata regalata,ora come è venuta a me,poteva toccare a te,finquando ho giocato guardandoti una cartella e si ha vinto era giusto che i soldi andavano a te,perchè tu la cartella me la facevi giocare a me,ma non me la regalavi,ora questa qui dove ho fatto il bingo,mi è stata regalata,la cartella era mia,ed io non avevo l’obbligo di darti i soldi e tu il diritto di chiedermi la vincita,cosa che stai facendo ora.”

Lui,questo amico,ha continuato a dirmi che io non sono un vero amico,perchè i soldi glieli dovevo dare a lui…..

Alla fine,tornati a casa,e scesi dall’auto non mi ha invitato nemmeno a casa sua per un caffè,altre volte l’ha fatto,mi ha salutato a stenti dicendomi ”alla prossima,ci vediamo”mentre altre volte mi ha sempre detto ” ci vediamo domani,ti aspetto,ciao”……

Io non so a volte la gente come agisce, pretendeva a forza i 100 euro che ho vinto…

Io prima della vincita,quando ho notato che stava perdendo già più di 130 euro l’ho invitato ad andarcene,ma ha continuato senza darmi retta………

Ha cercato con il suo comportamento di farmi sentire in colpa,ma non mi ci sono sentito,e tutt’ora non mi ci sento,perchè a parer mio non ho sbagliato,anzi,mi sono comportato sempre come lui ha sempre fatto con me,ossia,se faceva una vincita mi regalava un cartella,e 5 euro e quando mi regalava la cartella mi diceva sempre:” se fai qualcosa con questa cartella si divide”

Io invece di cartelle gliene ho regalate 2,e in più se avesse fatto qualche vincita non avrei preteso nemmeno un quarto,a differenza sua che ogni volta mi diceva sempre di volere metà della vincita se fosse avvenuta sulla cartella che mi aveva regalato……….

Ora,secondo voi,ho sbagliato????

Mi sono comportato bene????

Io a parer mio ho agito più che bene,ma voi al mio posto come si sareste comportati????

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

15 commenti a

E’ mai possibile che per colpa del denaro……….

Pagine: 1 2

  1. 1
    Gimmy -

    Carissimo Milord, il tuo comportamento è stato ineccepibile, cosa che di certo non si può dire del tuo amico. Giocare può essere divertente fin quando non si eccede, quando si va oltre, rischiando di perdere modiche cifre che comunque hanno un peso, è semplicemente irresponsabile. Per carità se vivi senza questo cruccio, sei libero di sprecarli come meglio credi, ma non puoi pensare che anche gli altri seguano a ruota i tuoi parametri. Se foste andati via prima, tutta questa situazione non si sarebbe nemmeno creata e lui avrebbe perso comunque, in quel caso che cosa avrebbe preteso il mancato guadagno?? C’è da inorridire di fronte certi discorsi; sei stato equo e ti sei mosso con giudizio. Il tuo amico dovrebbe imparare a farsi bagni di umiltà, perchè se continua a ragionare in modo immaturo ed infantile si troverà malissimo. Fossi in lui starei attento e cambierei anche approccio verso il gioco, in quanto questo non è che un avvisaglia delle gravissime conseguenze che può portare l’azzardo. Fai bene a non sentirti in colpa, se proprio eri tenuto a dividere qualcosa lo avresti dovuto fare con la persona che ti ha regalato la cartella e non con lui. Il denaro può far perdere lucidità, amici, affetti, cose materiali se si è avventati, ed è meglio che capisca o arrivi presto a questa conclusione. Un amicizia che viene riconosciuta dal senso di venalità non è degna di chiamarsi tale. Al tuo posto mi sarei comportato come te, oppure avrei offerto semplicemente un caffè, una pizza.

    Auguri di buone feste :-))

  2. 2
    Rossella -

    Secondo me non esiste una regola. Le persone che frequentano le sale bingo (almeno quelle che ho conosciuto) si regolano a seconda delle circostanze. Lo interpretano come un gioco di società e/o come un modo per trascorrere del tempo insieme agli altri. Ti posso assicurare che se non hai impegni familiari, o se esci con la famiglia, la vivi come una delle tappe di una serata che hai suoi costi. L’accordo è equo quando risponde alle vere esigenze della persona. Secondo me non vale la pena portare avanti un’amicizia nel dubbio. Potresti avere ragione, dal tuo punto di vista, ma la serenità non ha prezzo. Buone feste!

  3. 3
    Vic -

    Il denaro è la rovina del mondo,
    ma non per tutti (per fortuna) è al primo posto.
    A me ad esempio non interessa avere di più,
    mi sta bene essere come sono.
    Tanto che non compero “gratta e vinci” o biglietti della lotteria.
    C’è anche una teoria che dice che oltre un certo livello il denaro non da felicità, ma infelicità.
    A riguardo basta pensare al fatto che il denaro può essere rubato e quindi bisogna custodirlo.
    E se lo investi puoi perderlo perchè cala la borsa.
    Questa non è proprio felicità…
    Se poi pensate alla gente che si rovina la vita per
    delle eredità…
    Gioire o accontentarsi di quello che si ha poco o tanto che sia
    è molto meglio.

  4. 4
    Nicola -

    Io avrei continuato a giocare con il tuo amico i soldi vinti fino a spenderli tutti e sperando di vincerne ancora..
    L’abitudine di giocare a bingo non e’ la tua, e’ stata indotta dal tuo amico, inoltre in passato ti aveva regalato delle cartelle con l’accordo di dividere a meta’ un ipotetico successo, tu invece non sei stato altrettanto complice.
    Credo che quel premio sia il frutto di una concomitanza di eventi che non possono essere sottovalutati
    Io senza dubbio avrei continuato a spenderli insieme a lui, subito, oppure nei giorni successivi.
    Se vuoi.. sei ancora in tempo per rimediare.

  5. 5
    claudio -

    “gioire o accontentarsi di quello che si ha poco o tanto che sia e’molto meglio”:se non fosse per il suo essere cosi effimera questa frase dovrebbe comparire come articolo della nostra Costituzione[oppure,e chiedo venia a chi di dovere,come 11°comandamento ;-)].
    Riguardo alla lettera in questione e con quelle premesse vale il detto MEGLIO SOLI CHE MALE ACCOMPAGNATI !

  6. 6
    Yog -

    Vic ti ha dato una lezione di filosofia di vita, che però è opinabile. Nemmeno io voglio avere di più. Però voglio avere di meglio. E le cose di qualità costano. Per esempio un conto è bombarsi con una grappa da discount, un altro è schiantarsi una boccia di narda stravecchia. Dato che alcuni di voi, anche se sempre meno, voteranno piddino anche in futuro, nella società attuale per fare qualche soldo c’è solo da giocare a Bingo. Questo semplice dato di fatto rende il Bingo una Istituzione molto importante, un vero faro nella notte, perciò a mio parere la Sua sacralità non deve essere violata da discussioni inutili. Accostatevi al Bingo con più rispetto e purezza d’animo e anche la vostra amicizia, che già mi pare avere solidità di fondamenta e odore di eternità, se ne gioverà assai.

  7. 7
    maria grazia -

    Sinceramente concordo con Nicola. Se tu e questo tizio avevate un accordo, avresti fatto bene a rispettarlo. L’ amicizia è anche questo; qui non centra l’ essere avidi. Comunque, per tagliare la testa al toro, d’ ora in poi potresti provare a fare come me: se vai al bingo o al casinò non puntare mai soldi tuoi ( o al limite punta solo cifre irrisorie come 5/10 euro ), ma solo quelli che eventualmente ti elargisce generosamente qualcuno dei presenti come piccolo omaggio ( forse sperando di ottenere qualcosa.. ). certo a un uomo è più difficile che gli capiti.. :) ma se ci riesci, nel caso perdi non hai perso nulla, e nel caso vinci tanto meglio! Ovviamente in quest’ ultima ipotesi sarebbe giusto dividere la vincita con chi ti ha regalato i soldi o il gettone di giocata, ma in genere i tizi provoloni non lo pretendono mai. Preferiscono fare i machi :)

  8. 8
    Angwhy -

    scusa ma persi per persi non era meglio andare a puttane,ognuno pagava la sua e tornavate a casa piu contenti

  9. 9
    Confusa30 -

    HAI PERSO L AMICO MA IN COMPENSO CI HAI GUADAGNATO

  10. 10
    MILORD80 -

    Rispondendo a Maria Grazia….
    Vedi cara Maria Grazia,i patti non li stabilisco io,ma questo amico più che patti da l’impressione di voler porre la sua volontà con prepotenza e autorità di un despota.
    Io sarei stato ai patti,se avessi fatto bingo con una cartella regalata da lui…..ma in questo caso la cartella fortunata mi fu offerta gentilmente da un signore che si sedette al nostro stesso tavolo,vieppiù offrì una cartella anche a questo amico….
    Poi,cara M.Grazia,ti voglio riportare un esempio ”banale”
    Io e te ci troviamo in una tabaccheria,compro due gratta e vinci,io per me ed un altro lo regalo a te…
    Grattiamo i biglietti,io non vinco nulla e tu vinci una bella somma.
    In quel preciso istante quella somma vinta è tua no mia,perchè io quel biglietto te l’ho regalato,ora tocca a te se decidere di dividere la vincita oppure di farmi un regalino a piacere,ma nulla a pretendere da parte mia….
    Ecco,lui invece fa cosi,ogni volta che fa bingo,mi regala una cartella,ma con aria prepotente ha sempre detto questa frase ”Se fai bingo sulla cartella che ti ho regalato lo devi dividere con me” a questo punto,a parer mio,non è un regalo vero e proprio quello che fa…
    Poi,ti dirò di più….
    Nella sala bingo hanno messo in estrazione per il 6 gennaio un motorino.
    Ogni giorno pari,all’ingresso viene dato un biglietto dove bisogna compilarlo con i propri dati,nome,cognome ecc..e poi bisogna inserirlo in un urna che si trova sempre all’ingresso.
    Tra i biglietti che mi so stati consegnati e quelli regalati in quell’urna ce ne sono minimo una trentina con il mio nominativo.
    Ora 30 biglietti su una migliaia ho scarse possibilità di vincere quel motorino,ma come si suol dire,la fortuna è cieca…
    Appunto il giorno di Natale,prima che succedeva il fatto che ho raccontato,questo amico disse: Il 6 gennaio tirano il motorino,chissà chi lo vincerà???
    Io risposi:Boh,chissà?Spero di vincerlo io,un motorino mi farebbe proprio comodo visto che non ho…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.