Salta i links e vai al contenuto

Pentita di averlo lasciato. Lo amo ancora

di

Ho lasciato la persona che amo perché sentivo che la sua famiglia mi teneva alla larga per avergli detto che mi sarei fatta del male quando mi lasciò un anno fa. Dopo averlo lasciato mi sono lasciata andare con una persona cercando in questa qualcuno con cui ripartire, senza essere giudicata, ma il giorno dopo mi sono resa conto di aver fatto l’errore più grande della mia vita. Amo il ragazzo che disperatamente ho lasciato e mi odio per aver nutrito dubbi e non avergli dato l’amore che avrei voluto negli ultimi mesi. Vivo con un senso di colpa per averlo fatto soffrire e per aver sbagliato per me stessa. Lo amo tantissimo, non nascondo che vorrei essere di nuovo felice con lui, ma anche se mi ama non vuole tornare con una come me. So che lasciarlo libero senza farmi sentire come mi ha più volte chiesto è la forma di amore più grande, ma ho continuato a sbagliare dicendogli che non ce l’avrei fatta senza di lui e altre cose estreme e brutte che lui ha inteso come ricatti. Lo sto allontanando ancora di più nonostante tutti questi consigli li conosca e li reputi giusti. Non so cosa fare, ho solo tanta paura che possa dimenticarmi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

8 commenti a

Pentita di averlo lasciato. Lo amo ancora

  1. 1
    Sofia -

    Se avessi un figlio…che sta con una non a posto di testa come purtroppo evidentemente sei te…che minaccia di uccidersi se mio figlio dovesse lasciarla…anche io come madre ti terrei alla larga e non vorrei che ti frequentasse!

    Ragazze siete deboli e fragili…credete di tenervi un uomo attaccate minacciando di farvi del male…mai errore fu più grande! Così lo allontanerete ancora di più…. Perché un comportamento come il tuo ( che avrai fatto e detto altre cose) è il comportamento di una malata di mente che porta solo guai! E quando si ha a che fare con voi ci si scappa a gambe levate!
    Inoltre avresti dovuto amarlo come si deve prima non ora che è tardi!

    Premesso che non devi e dovrai mai toglierti la vita…pensa a stare da sola e curarti che è meglio..
    A lui ormai l’hai perso!

  2. 2
    Rossella -

    Il rapporto con la sua famiglia ti dovrebbe interessare in maniera molto relativa. Fossi in te non me ne preoccuperei. Il rispetto è una cosa che non fa distinzioni. I giovanissimi riescono a vivere il rapporto con le rispettive famiglie in maniera molto più affettuosa. Bisogna essere preparati a tutto. Per me in una coppia è importante innanzitutto la passione. La passione per me è qualcosa che va oltre un’intimità che potrebbe addirittura non esserci. Si tratta proprio delle basi, di quei comportamenti che danno sostanza al ruolo. Con questo voglio dire che potrei arrivare a rompere un matrimonio di trent’anni se mio marito facesse determinate scelte. Nel mio piccolo mi piace pensare che potrebbe addirittura rallegrarsene. Tutti i ragazzi che ho incontrato, dopo aver fatto la mia conoscenza, si sono aperti al mondo perché non sono inciampati nella mia gelosia… hanno proprio trovato un muro e gli è stato chiaro che quello che avevo domandato loro andava ben oltre il sentimento. Non si trattava di un sacrificio, ma di qualche cosa che li faceva stare bene. Non erano innamorati. In queste cose conta molto la decisione. Fino a quando è possibile sopportare vale la pena di “mantenere” perché dopo si arriva ad un punto di non ritorno. Il mio consiglio è quello di evitare l’enfasi oratoria, perché inevitabilmente l’altro tenderà a sentirsi sempre accolto. Mi sembra anche brutto pensare queste cose, ma l’amore è difficile da capire. Siamo umani… anche un marito modello potrebbe deludere un giorno. Un solo giorno. Ma sarebbe dura, molto dura!

  3. 3
    Itto Ogami -

    Ciao,

    zio Itto parla con tutte le giovani donne:

    perché andate con gli uomini prima del matrimonio?

    Se lo fate poi piangete (sempre).

    Lui ormai lo hai perso (come dice Sofia). Ma il problema piu’ grande è che gli uomini gelosi retroattivi non vogliono ragazze che hanno già avuto altri uomini.

    Povere ragazze vittime di se stesse. Mamme, tenetele lontano dai letti !

  4. 4
    Piccolastella78 -

    Concordo pienamente con Itto!
    La cura è SSRI (inibitori della ricaptazione della seritonina) la mattina e benzodiazepine (ansiolitici) la sera e al bisogno. Vedi come state meglio di testa e di vita! Prova dal tuo medico di famiglia e vedrai come si cambia presto il registro! Voce del verbo curarsi (coi fatti, non a lacrime)!

  5. 5
    Giulia -

    Non era amore. Ma illusione di amore.
    Bel nick. Soprattutto il suo significato originale.
    Le perplessita da parte della famiglia ci sono sempre. Ma gli estremi come nel tuo caso non sono d’aiuto.

  6. 6
    Vic -

    Gli errori servono a crescere.
    Anche se questo rapporto è finito non è stato inutile.
    Guarda avanti e troverai la persona giusta per te,
    hai già capito alcune cose e altre le capirai.

  7. 7
    Yog -

    Piccolastella ha ragione. Paroxetina e Xanax sono quasi meglio della narda e, a conti fatti, costano moltissimo meno.

  8. 8
    hip -

    L’hai lasciato, bene, adesso prenditi tutte le conseguenze e lascialo libero di rifarsi una vita

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.