Salta i links e vai al contenuto

Penso spesso al suicidio (2)

di

Salve a tutti, ho 57 anni e vari passati di depressione, adesso mi sta ritornando e il medico curante mi ha dato una cura a base di ansiolitici e antidepressivi, praticamente non è sucesso un gran che, la svogliatezza, l’apatita, sono rimaste insieme alla debolezza e alla inappetenza ; mi sento debole, il pianto mi è passato, però ho come una senzazione che vorrei piangere ma non mi viene e spesso mi vengono voglie di suicidio, per farla finita, ma poi penso ai retroscena e sono combattuto, ho un’amica, che mi confido, ma ho paura di darle fastidio a dirle sempre le stesse cose e quindi spesso non mi azzardo. Tutti gli altri prendono la cosa sottogamba e pensano al classico; si va be, lo dicono tutti!! Non so come fare perché mi sento angosciato e triste dentro, molto triste, vorrei scavalcare il limite che c’è tra la vita e il desiderio di vivere e il precipizio…… aiutatemi se potete a capire…. perché ne ho bisogno… grazie…. ciao Paolo

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

10 commenti a

Penso spesso al suicidio (2)

  1. 1
    Yog -

    Da quanto scrivi sei evidentemente caduto in una fase depressiva. Per darti consigli dovresti specificare quale/i farmaci stai prendendo, in che dosi e da quando. Inoltre specifica se stai facendo contestualmente sedute dallo psicanalista (se sì: di che scuola). A meno che non sia colpa della Fornero: a questo non c’è rimedio.

  2. 2
    alessandro81 -

    mah che dirti . è da parecchio tempo che ci penso ma sono sempre frenato da modelli statistici che dicono che non è così facile e quindi la paura di non riuscire fin’ora mi ha tenuto qua. Detto questo considera che è una strada a senso unico e bisogna avere ottime motivazioni per intraprenderla… forse scrivendo un po di più potrai fare un analisi corretta e magari trovarne per vivere. di più non posso dirti per via che essendo al capolinea .. va bè lasciamo perdere.

  3. 3
    Brielle -

    Ciao Paolo. Io ho 22 anni e penso al suicidio da 10 giorni, da quando l’amore della mia vita ha deciso che non riusciva più ad amarmi. Ogni giorno mi sento sempre più sola e frustrata. Non so cosa si nasconde dietro i tuoi problemi, ma posso capirti. È un periodo bruttissimo per me perché ho sulle spalle una miriade di delusioni e problemi che mi pesano troppo per l’età che ho. Ma a volte l’età non conta quando si vuole morire. Però ne vale la pena? Vale la pena farla finita? Ogni volta che ci penso penso a come mi comporterei se avessi il cancro: avrei una gran paura di morire e stare male. Se dici di volerti suicidare offendi chi inveve vorrebbe vivere ma non può. La vita va avanti. Parlane con questa tua amica.. fatti forza.. sii forte. Tu sei l’unica persona che ti starà accanto per sempre.. amati e verrai amato e amerai. Non pensare di toglierti la vita.. pensa a chi vorrebbe vivere e non può, a chi vorrebbe un pasto caldo e non può averlo. Io mi sto facendo forza così… è difficile, mi viene sempre da piangere ma prima o poi passerà.
    spero di averti aiutato..

  4. 4
    Rossella -

    Penso che dovresti preferire la compagnia dei tuoi cari perche’ l’uomo vive la confidenza come l’anticamera dell’intimita’… il galateo e’ molto chiaro su questo punto, di regola l’uomo dovrebbe essere molto evasivo. E’ una questione d’eleganza, lo stile non c’entra niente. La mancanza d’eleganza genera un senso d’inadeguatezza. L’amicizia uomo-donna costituisce un valore aggiunto quando entrambi hanno una vita appagata, in caso contrario potrebbe essere frustrante tanto quanto la compagnia maschile nella quale ti senti in dovere d’importi come maschio. Frequanta i tuoi nipoti, vedrai che nel tuo ambiente non mancheranno le occasioni per fare nuove conoscenze. Quando hai voglia di sfogarto puoi farlo con tua madre o con tua moglie, non hai ragioni per sentirti un ospite indesiderato. E’ la tua vita! Tua madre potrebbe brontolerarti… ma e’ normale! Non dovresti prendere sul serio i giorni che hai vissuto per non lasciarti morire. Faranno parte della tua memoria fino a quando non manifesterai quella forza di volonta’ che al momento ti manca. Non ce la fai, sii paziente e vedrai che le cose cambieranno. Non ti abbattere! Un caro saluto ;)

  5. 5
    croma58 -

    Grazie per le risposte , cerchero di rispondere un po a tutti … La mia cura è basata su EN 10gocce la sera e la mattina e Daparox gocce da 10 , gradualmente a d aumentare …. Dopo la cura il pianto se ne andato ma la voglia diu farlo no , e poi mi sento miolto debole, ho perso apetito e mi sento apatico , ho tante cose da fare ma non ne faccio una , Il pensiero del suicidio è ricorrente , ma penso anche a lle conseguenze e a chi a voglia di strappare la morte per una malatia che sta combattendoo. quello che mi avete detto lo so fgià ; quando vedo le persone disabili che sorridono, che fanno cose che noi non riusciamo a fare , allora caoisco che c’è qualcosa che non va. Spesso vado in chiesa a pregare e faccio parte di un coro , suono il piano e faccio fotografia , ma dalla voglia matta di fare quelle cose che ho scritto si passa in un’istante a l’apatia , la voglia di smettere e dormire … mi viene molto sonno e mi sdraio sul letto e dormo , poi mi sveglio e sono stanco piu di prima … poi ritorna il pensiero ricorrente … e cosi via …. sono patologico …grazie …. paolo

  6. 6
    Yog -

    Caro Croma58, non ti devi preoccupare. La cura che ti hanno dato è con ogni probabilità quella giusta per il tuo stato ansioso-depressivo: un SSRI controbilanciato in fase iniziale con BDZ. Il problema è che DEVI ASPETTARE e intanto rimanere tranquillo: i benefici – che arriveranno con ASSOLUTA CERTEZZA – li avrai almeno un mese/un mese e mezzo cominciando a contare i giorni dal momento in cui assumerai la paroxetina nella comune dose terapeutica (20 mg). Attualmente tu ne stai prendendo la metà e il tuo medico ti avrà certamente spiegato che devi aumentare gradualmente il dosaggio per non incorrere in effetti collaterali (tra i quali rientra anche l’ideazione suicidaria, paradossalmente, leggi al proposito il bugiardino). A regime non userai le gocce, ma prenderai una pastiglia da 20 mg. L’EN invece ti accompagnerà per qualche settimana e quando sarai a regime con la paroxetina lo scalerai, ad ogni modo la dose che stai assumendo non è certo alta. Tieni anche conto che la paroxetina la assumerai per un periodo lungo (anche anni), non dà tolleranza, ma in compenso – quando e se verrà il momento e comunque SEMPRE su indicazione medica – al momento di smettere di prenderla dovrai andare MOLTO GRADUALMENTE perché quel farmaco dà dipendenza (e conseguenti crisi di astinenza). Devi solo avere pazienza.

  7. 7
    Gaudente -

    lo dicono tutti ? e tu allora sorprendili suicidandoti sul serio ! pensa la soddisfazione dopo di potergli dire in faccia (vabbeh, proprio in faccia no, diciamo con una lettera postuma) che avevi ragione tu !

  8. 8
    marikoska -

    eppur ti chiami Gaudente! dunque non puoi essere triste, non te lo puoi permettere, non puoi dargliela vinta a quello di sotto! Non cè niente nella vita di peggiore che sentirsi così, perchè in quel momento la stai disprezzando la vita, non stai facendo della tua vita un capolavoro come invece dovresti!!
    lascia stare l’età, non esiste età per iniziare a ridipingersi come desidera lla tua volontà, riprendere per esempio delle cose a cui tenevi che non hai terminato, delle attività artistiche che ti piacerebbe fare ma non ne hai il coraggio, ti senti troppo vecchio! Questa è la fregatura, questa è la voce nera che dice stronzate, vivi vivi vivi vivi

  9. 9
    Smerdijakov -

    La verità è che vivere fa ribrezzo. Non ha alcun senso, tranne il dolore più profondo. Io ci penso da molto e se ancora non l’ho fatto è solo perché devo prendermi cura di altri esseri. Fossi stato da solo mi sarei già deciso col sorriso sulle labbra. Vivere è disgustoso in ogni senso.

  10. 10
    Sofia -

    PER CROME58 VAI A LEGGERE IL FORUM IL SUICIDIO..GLI ULTIMI 20 COMMENTI… FORSE TI SARÀ UTILE…

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.