Pensare di tradire mio marito all’inizio mi faceva stare malissimo

di SIMO76

Fedele sempre, sani principi… rispetto assoluto per la persona con cui sto. Dopo 3 anni di fidanzamento conosco un ragazzo al lavoro, quando c’è sono felice quando non c’è mi si rovinavano le giornate. Lui che già si frequenta con un’altra persona che conosco. Io sempre fidanzata convinta di amare il mio ragazzo. Passano 4 anni così tra qualche sguardo e molto rispetto perché “io sono innamorata del mio ragazzo e non posso ferirlo ne lasciarlo”, l’altra ragazza mi parla di lui di quanto sia strano e freddo a volte. Comincio a notare che lui a me mi tratta sempre bene e è sempre gentilissimo… a lei meno. Entriamo in amicizia, mi dice che mi stima, mi dice che per l’altra non c’è nulla (senza sapere che io ho una mezza cotta per lui). Ma mai penserei di lasciare il mio ragazzo che amavo (o che ancora amo non lo so!!!), assurdo pensare di fargli del male, perché mi ci veniva da piangere solo al pensiero. Pensavo è solo una cottarella. A un certo punto iniziamo a parlare di nozze… penso di poter stare senza l’altro… che sarebbe impossibile starci insieme, rovinerei la “mezza amicizia” con l’altra ragazza e perderei il mio uomo se solo provassi a lasciarlo perché tutto d’un pezzo che non ammette colpi di testa. Non avrei potuto mai più riaverlo (giustamente) se l’avessi lasciato per un altro e non avrei potuto tradirlo perchè non ne sono capace, assurdo per me pensare ad una cosa del genere. inammissibile. E quindi inizio ad organizzare. Dopo poco l’altro mi dice che cambia lavoro, forse non lo avrei mai più rivisto. Mi prende il tonfo, ci penso tutti i giorni, inizio a stare male. Con molta dolcezza.. e giri di parole decido di fargli capire cosa provo. Usciamo 3 volte di nascosto, senza neanche sfiorarci con un dito. Lui massimo rispetto per me. Mi dice che se devo lasciare il mio ragazzo è per me e non per lui. Che se provo qualcosa per lui è perché il mio rapporto scricchiola. Mi dice che prova qualcosa per me ma non dice altro perché altrimenti le “sue parole mi porterebbero a lasciare il mio ragazzo, ma non mi vede convinta” e se dovevo fare questa cosa dovevo essere convinta e non farlo perché lui prova qualcosa di serio per me. Ma mi dice di prendere tempo che sono giovane per sposarmi, che se mi lascio sicuramente lui si vorrebbe vedere con me. Che gli piacevo me lo ha detto ma non mi ha detto in che modo per il motivo che vi ho detto prima. Ma con tutti i preparativi, vedere la faccia del mio ragazzo e pensare di non vederla più mi faceva stare male e penso (tutto in un mese che è sicuramente pochissimo) di sposarmi che questa era solo una prova da superare prima del matrimonio. I primi mesi benissimo, poi l’altro inizia a scrivermi email e io rispondo “ tutto apposto “…sapendo di mentire. Lo penso tutti i giorni, dopo due anni di matrimonio, mi dice che mi pensa anche lui che nel frattempo si è fidanzato. Mi dice che avremmo dovuto provare all’epoca. mi dice che gli sono sempre piaciuta ma mi vedeva come una bravissima ragazza e non ha mai osato provarci visto che ero fidanzata. Che mi ammirava perché non mi filavo di pezza tutte le battutine carine nei miei riguardi degli altri colleghi. Dice che ero inavvicinabile vista la mia mentalità un po’ bigotta… a differenza delle altre ragazze. Mi fa capire che vorrebbe vedermi e anche fare altro, ma sa che non è giusto.. ed è restio perché ha paura che io poi potrei starci troppo male. Io me lo sogno la notte. Pensare di tradire mio marito all’inizio mi faceva stare malissimo, ci piangevo, dicevo “ no, io no !!! non lo farei mai!”. Ora invece non ne sono più convinta. E mi chiedo addirittura se fosse stato l’altro l’uomo della mia vita. Sia ben chiaro che io ho già i sensi di colpa a pensare, figuriamoci se riuscirò mai ad andare oltre. Che pensate? Di chi sono innamorata io ? cosa provo per l’altro se in tutti questi anni è stato l’unico che mi ha fatto titubare sull’amore che ho per mio marito (tra fidanzamento e matrimonio stiamo insieme da 9 anni)- non abbiamo figli ovviamente, se no mi sarei di nuovo imposta di dimenticare per il bene dei miei figli, come ho fatto prima per il bene di mio marito… e ora io ne soffro da morire……

L'autore ha scritto n.1 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione

Continua a leggere: Amore - Famiglia

Scrivi una Lettera    Ultime Lettere    Ultimi Commenti    Lettere Senza Risposta

56 commenti a

Pensare di tradire mio marito all’inizio mi faceva stare malissimo

Pagine: 1 4 5 6

  1. 51
    veronica -

    Per Grande Pulce. Capisco quello che hai vissuto,anche io sono stata tradita dall’uomo al quale avevo affidato la mia vita.Orgogliosa di lui e felice quando credevo di suscitare invidia in chi ci vedeva insieme.Poi tre anni fa scopro il tradimento,si è giustificato dando la colpa a me ed io,fragile psicologicamente in quel momento,me la attribuivo.Fino ad ora era ancora nel mio cuore e pensavo di essere comunque fortunata perchè continua a stare con me e a lavorare sodo per la famiglia (abbiamo tre figli).Un giorno è capitato qualcosa di inaspettato.Mi è capitato di ricevere delle avance alle quali non ho dato peso perchè nonostante la sofferenza il mio cuore pulsava solo per lui,di ritorno da un viaggio di lavoro incontro un ragazzo più giovane che dopo alcuni contatti telefonici mi dice esplicitamente che gli interesso io.In quel momento i sensi di colpa che mi attanagliavano al solo pensiero di potere un giorno tradire chi mi aveva distrutta, SVANISCONO. So che tra noi non potrà esserci nulla di serio ma con lui sto bene,parliamo di tutto e soprattutto, mi fa ridere.Questa sarà forse una rivincita ma forse è stato il destino.Non so se lui scoprendolo soffrirà come ho sofferto io(ero diventata anoressica e ho avuto la forza di riprendermi solo per amore dei figli)per ora penso che si vive una sola volta e se per una volta ho la possibilità di essere felice,perché rinunciarvi?

  2. 52
    Mirko -

    Ho letto con molta attenzione i vostri interventi. Non sono solito rispondere in questi blog e se lo faccio adesso non è per esprimere un giudizio o dare dei consigli. Mi limitero ad accennare la mia vicenda.. Ho 37 anni .. Da 15 anni sono legato a la.donna.che adesso è mia moglie dal 2005 e dal quale ho avuto 2 splendidi figli . Sono sempre stato innamoratissimo di lei, con gli anni il nostro rapporto si è consoditato e l’affiatamento è sempre stato forte. Ovviamente non sono mancati i momenti di crisi e i litigi, ma l’amore ha sempre predominato. Io ho sempre riposto molta fiducia in lei, nonostante che dopo 5 anni di.fidanzamento

  3. 53
    ape -

    Per veronica-
    hai fatto benissimo, goditi la vita, e prenditi la tua rivincita, ma non per lui, ma per te stessa, dopo tanta sofferenza lo devi soprattutto al tuo corpo, che ha bisogno di vivere, e di stare bene.
    Ci sono passata anche io dalla sofferenza, ho avuto anche io disturbi dell’alimentazione, ora voglio solo stare bene, e pensare a me stessa e che gli altri si fottano.
    Ape

  4. 54
    Lory -

    Alla fine cosa ha predominato?

  5. 55
    Arturo Califano -

    Buonasera,vorrei dirvi, che il tradimento esiste solo nelle nostre menti per anni oberrate di valori morali.
    A volte quello che noi chiamiamo tradimento aiuta due coniugi a portare avanti ilpesante fardello del matrimonio che impone a due persone di procreare e stare assieme per tutta la vita,anche quando fra due
    Persone rimane solo amicizia o rispetto.Purtroppo la nostra anima e’ dotata anche di corpo , e corpo significa materialita’ ,nonsempre facile da gestire per noi poveri umani. ADAMO edEva nacquero nudi
    E vissero nudi,perche’ li abbiamo vestiti,cos’e’ la moralita’,l’etica?Qualcosa che ci siamo inventati per sentirci in colpa anche quando possiamo vivere un pizzico di felicita’ in un mondo senza scrupoli e senza
    Limiti.

  6. 56
    colam's -

    Califano se la pensi cosi anche quando la tua compagna si vive il suo “pizzico di felicita’” fuori dai moralismi imposti, posso essere d’accordo con te.

    Certo non so bene quanto sia compatibile questa tua filosofia quando la coppia ha dei figli, i quali penso abbiano bisogno di un solo padre e una sola madre come punti di riferimento, e questo poco combacia con genitori che si gratificano come proponi te, come api di fiore in fiore.

Pagine: 1 4 5 6

Scrivi un Commento
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie.
Rispetta l’autore della lettera e gli altri utenti: resta in tema, non chattare, usa un solo nome, fai un uso limitato di abbreviazioni SMS e Maiuscole.
Puoi inserire al massimo 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Il server pubblica in via automatica i commenti alle ore pari (2, 4, 6, 8 ...).
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

 caratteri disponibili

Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.