Salta i links e vai al contenuto

Non ce la faccio e non voglio perderla

Ciao a tutti,

dopo tante esitazioni e dopo aver letto tutte le vostre lettere sull’argomento, ho deciso anch’io di sfogarmi con voi e trovare la famosa via d’uscita che tutti fatichiamo ad inviduare quando finisce una relazione importante. Io ho 27 anni, lei 24. Da premettere che per un po’ di anni lei mi ha corteggiato (io non ero ancora sentimentalmente maturo) fino a quando però non è riuscita nel suo intento e mi ha conquistato. E’ iniziata una bellissima storia d’amore (la mia prima vera storia d’amore), siamo stati insieme quasi 4 anni, siamo andati a convivere, abbiamo preso due cani, avevamo costruito il nostro mondo (per me incantato). Negli ultimi mesi ho iniziato ad avere qualche problema lavorativo ma non mi buttavo mai giù perché mi bastava un solo suo sguardo o abbraccio per ritrovare il sorriso. In parallelo, però, le cose non andavano più come prima, lei si era molto raffreddata, alternava momenti di profondo amore a momenti di intolleranza nei miei confronti. Io non sono riuscito a cogliere nessun segnale. Negli ultimi mesi non stavo assolutamente bene e dopo l’ennesimo litigio (in cui lei mi diceva apertis verbis che aveva bisogno di essere egoista e pensare a sé stessa) ho colto la palla al balzo e me ne sono andato di casa. Da lì è iniziato il mio calvario, non ci siamo sentiti per un po’ di giorni, poi ci siamo incontrati (su mia richiesta) e lei mi ha detto la famosissima frase “non so più quello che provo” e ha anche aggiunto “per adesso è così, magari un giorno mi renderò conto che sei l’uomo della mia vita e voglio avere la possibilità di comunicartelo”! Quelle parole, ancora dopo due mesi, rimbombano nella mia testa e io non riesco veramente ad uscirne (sto anche andando da una psicologa). Ho provato ad uscire con altre ragazze, ho provato ad odiarla per quello che mi sta facendo (e che mi ha fatto) passare, ma non ci riesco. Ho adottato la tecnica del no-contact assoluto, e anche quando per questione pratiche (ad esempio problemi relativi ai cani ecc) ci siamo sentiti mi sono comportato in modo assolutamente distaccato. Lei è completamente scomparsa dalla mia vita, non aveva neanche tutti questi amici, quindi non riesco veramente a capire cosa sia successo e come stia passando le sue giornate (dato che prima, soprattutto nel weekend, passavamo tutta la giornata insieme). Ho il timore che abbia un altro, ma non voglio indagare perché mi farebbe veramente tanto male. Qualche giorno fa le ho scritto una lettera di accettazione e perdono, perché mi sono reso conto che non ha senso avere rimpianti o farsi troppe domande, se il sentimento è finito non c’è niente da fare e se lei è riuscita a defilarsi dalla mia vita con questa semplicità ci sarà stato un motivo e quindi ho voluto perdonarla. Purtroppo dopo 3 giorni non ho ancora avuto nessun tipo di risposta. Non so veramente cosa fare è diventato veramente un incubo.

Grazie a tutti

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

12 commenti a

Non ce la faccio e non voglio perderla

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Sono certa che tardi o presto riuscirai a superare questa delusione. Non ti devi scoraggiare… non co sono strategie da porre in essere. Io penso che in amore conti la spontaneità… non vale la pena stabilire dove sta la colpa. Nel mio caso, mi verrebbe spontaneo elaborare la separazione laddove dovessi realizzare che all’interno del rapporto la mia sincerità ha un peso preponderante. “Non so quello che sento!” mi fa pensare al fatto che per riguarda potrei avere anche altri interessi ma la reciprocità nell’amore non è questione di dare cinquanta e ricevere cinquanta. Anche nelle amicizie c’è sempre uno che dà di più. Dunque, risposta netta: -non m’importa, se ti fa piacere io ci sono!- Ma deve uscire dal cuore e quando non esce non è per mancanza di generosità del ragazzo. Evidentemente le aspettative sono diverse… ecco: io non amo discutere. Quando manca l’accordo si può andare avanti. Quella risposta è importante… ti fa cadere un peso dal cuore. Per quanto mi riguarda non voglio stare sulle spine. Dunque non potrei stare con un uomo che mi mette in discussione perché si aspetta di ricevere quello che potrei dare ma che non voglio dare. Mi riferisco all’amore assoluto. Voglio dire: non mi sembra una cosa strettamente necessaria. Nel momento in cui mi sento rispettata il resto è una conseguenza. Dipende dalla mia coscienza. Non guardo né ai problemi di salute né alla mancanza di possibilità economiche. Questo è quello che penso. In bocca al lupo. Vedrai che passerà!

  2. 2
    Golem -

    Non potendo mai raggiungere la chiarezza espressa nel primo commento che ti è giunto, mi basta dirti che fai bene a non indagare sulla sua situazione sentimentale perché certamente i tuoi timori sarebbero confermati.

    Gli amori degni di questo nome non finiscono in quel modo, quando finiscono così è perché amori non lo erano.
    Dalla vostra età e dal tempo in cui è iniziata la vostra storia, l’epilogo che hai descritto è il naturale risultato della classica illusione giovanile che paga dazio alla vita vera.

  3. 3
    Sofia -

    Caro ragazzo….la gente ormai più dell’80% è pazza….andata….esaurita…pagliaccia… Non sa che vuole dalla vita..vuole a tutti i costi una cosa e poi quando c’è l’ha su un piatto d’argento non la vuole più!
    C’è il vento della follia….superficialità ….ignoranza e demenza ovunque!in ogni parte del mondo in ogni parte della terra….c’è questo vento!!!

    Ne siamo asueffatti ormai…
    È evidente che questo vento pericoloso ha inondato anche la tua ex…diventando tristemente parte anche lei a questa categoria!!

    * ” lei si era molto raffreddata e alternava momenti di profondo amore a momenti di totale intolleranza verso di me”…è ovvio che c’era già qualcosa che non andava! Ovvio che c’erano già dei segnali! Ma tu l’hai affrontata…e le hai chiesto chiaramente in faccia perché faceva così!?????

    * la classica fottuta frase del cazzo ” non so più cosa provo”
    È la classica dimostrazione che non c’è assolutamente più AMORE per te! Se l’ha mai VERAMENTE provato!
    La classica frase che si dice dopo aver incontrato un altro uomo….ci si sente confuse perché cominciano a venire in noi emozioni nuove e strane verso questo nuovo uomo appena incontrato…e allora siamo confuse e non sappiano più cosa sentiamo per l’attuale nostro compagno…ma perché questo??
    Perché a lui (cioè a te!) non lo amiamo più!;
    Perché se no non avremmo un solo dubbio!!!

    * la Frase che ti ha detto ” magari un giorno scoprirò che sei l’uomo della mia vita,e vorrò avere la possibilità di comunicartelo”,..cioè questa è una delle frasi più dementi e idiote che abbia mai sentito!
    Da questa frase si capisce all’ istante l’immaturità e demenza della tua ragazza! Non credo che arrivi neanche a un anno come cervello…perché i bimbi sono molto più svegli e intelligenti di lei!
    Oca…vuota e superficiale senza manco rendersi conto di che cazzo sta dicendo. ….e TU VORRESTI TORNARE CON UNA DEL GENERE!??
    Lei ora non ti ama più… Vuole farsi la sua vita…si scopa e sta con altri…fa tutti i cazzi suoi… Però vuole una porta aperta con te e vuole tenerti in attesa! Chissà magari un giorno scoprirà che eri tu l’uomo della sua vita!
    Cioè ti rendi conto!?
    Fai volare per un attimo dalla finestra le salsicce dell’amore che ti annebbiano gli occhi e cerca di capire lo schifo con cui sei stato insieme fin ora!!

    * non devi sforzarti e uscire con altre ragazze o sforzarti di odiarla! Per una demente oca così è già troppo spreco di energie e fai solo male a te stesso!
    Adesso non devi uscire con nessuna perché sei sofferente deluso e amareggiato dentro…e devi stare da solo a riprenderti.. Non uscire con altre che tanto capirebbero un cazzo di quello che stai passando e ti accuserebbero pure di trattarle come un ripiego!

    * prendigli i cani e tienili te…staranno meglio di sicuro con te che con lei!

    * la tua bella lettera( e sono sicura che sarà stata davvero una bella lettera perché sei un ragazzo buono e dolce) metaforicamente…

  4. 4
    Sofia -

    TI DICO IO COSA DEVI FARE PER STARE ALMENO UN POCHINO MEGLIO…

    parti deciso…vai da lei..gli parli apertamente che hai capito da questo suo comportamento che è SOLO una stupida oca ragazza immatura…che non sei assolutamente disposto ad aspettare i suoi comodi perché non vuoi essere usato e non lo meriti!
    Inoltre le dici che hai capito che SEI TE che non vorresti STARE con una ragazza che vale un cazzo come lei….e quindi che va bene così!
    Perché tu non la vuoi più accanto una così che merita niente!
    Le dici che non le darai di sicuro più nessuna possibilità… E che sicuramente accadrà che lei si pentirà e capirà che eri davvero tu l’uomo giusto per lei..Ma OVVIAMENTE sarà troppo tardi..e non potrà più tornare indietro! ( perché te non sei uno zerbino ..sei un uomo OK?)

    Poi prendi i cani con te( se li vuoi) e te ne vai…oppure fate uno e uno…uno a lei e uno tu…

    Dubito fortemente che avrai le palle e il coraggio di fare questo…che è l’unica cosa giusta che dovresti fare,ma almeno potrai dire che qualcuno ( cioè io) te lo aveva suggerito!

  5. 5
    destiny88 -

    Cari tutti,

    vi ringrazio per il supporto. Queste parole purtroppo mi fanno tanto male…Non riesco e non voglio accettare l’idea di perderla. Purtroppo mi rendo conto che da parte sua non c’era più il sentimento di una volta…però non me la sento di dire che non c’è mai stato un sentimento vero. La cosa che mi fa impazzire, e che non mi fa più avere fiducia negli altri, è che io ho solo esternato un mio sentimento VERO e lei è scappata. Io ci provo ad andare avanti, con tutto me stesso, ma crollo sempre, tutto si è veramente svuotato di senso. Parlo in questo modo perché questa è la mia prima delusione amorosa e io in quanto persona molto razionale non riesco a metabolizzarla. Mi sembra solo un brutto sogno dal quale prima o poi mi sveglierò. Non ce la faccio più a trascinarmi, non accetto di aver perso la capacità di sorridere e divertirmi, non mi piace essere un depresso cronico (sono sempre stato una persona molto solare e amante della vita). Vorrei solo essere tranquillo, non chiedo neanche la felicità, non vorrei più avere quel senso di vuoto incolmabile che ormai mi accompagna da più di due mesi. Purtroppo per quanto riguarda i cani ne abbiamo parlato proprio due giorni fa e non siamo riusciti a trovare una soluzione, dovrò abituarmi anche alla loro di assenza. Inizio ad avere tante paure, inizio a sentirmi indifeso e mi sento un cretino perché sono un UOMO di 27 anni e tutto questo è inaccettabile. Non mi sembra di chiedere tanto…perché è tutto così difficile? Perché non passa un solo secondo di queste lunghissime giornate in cui io non pensi a lei?

    Grazie, con il cuore, scusate per lo sfogo ma mi sono anche reso conto che non posso soffocare continuamente i miei amici con i miei problemi, anche loro hanno diritto ad essere felici.

  6. 6
    Sofia -

    Tranquillo ragazzo….questo è solo un piccolo assaggio e aperitivo di veleno che la vita bastarda ti ha dato….io alla tua età avevo già passato di tutto!
    Non devi mai crollare alla prima delusione….se no che fai poi con tutte le altre mille che ti arriveranno????

    Devi rinforzarti e reagire….OK?…non fare come sandro 82!
    Vai a leggere la sua lettera ” mi sento derubato”….stai reagendo esattamente come lui …
    “Sandro ue'”….!!non è che sei te pure qua!??….madre mia…..!!!!
    Forza ragazzo he …dai….meriti di meglio no…?
    Dai…..la vita cmq è sempre una merda!!
    La mia conclusione di tutto è sempre questa!!!!!

  7. 7
    grillina -

    destiny88, ma perchè voi maschi vi fissate sempre con quelle che non potete avere e che vi fanno soffrire?! mah! non lo capirò mai. Capisco invece che è meglio lasciarvi perdere sennò una donna sana di mente e concreta a stare dietro a voi perde la ragione. Hai pensato che il tuo potrebbe essere solo l’ egoismo di un uomo che non accetta che le cose non stanno andando come avrebbe voluto ? questione di orgoglio ferito ? pensaci. Perchè il confine tra l’ amore e “qualcos’ altro” è sempre molto labile.

  8. 8
    Cassandra -

    Il sentimento vero…
    Associ Amore a Verità con una naturalezza che, invece, non è così automatica in noi.
    Ci sono gradi di Verità, e quindi di consapevolezza, diversi in ciascuno di noi.
    Alcuni amano, certo, a modo loro, secondo una certa maturità, altri con maturità maggiore o minore.
    Personalmente OGGI mi dico che se si SOFFRE per Amore, allora NON si ama con consapevolezza e maturità. Non si è nella Verità.
    Chi ha raggiunto la totale consapevolezza è SEMPRE nella gioia, anche quando il/la partner la/lo lascia.
    Questo tuo soffrire e torturati indica che, sebbene la mente comprenda che è giusto lasciarla andare, l’ego non vuole sentire ragioni.
    Devi lavorare su te stesso, sul tuo ego, sul senso di possesso e, possibilmente, trarre un insegnamento da questa storia ed anche dai TUOI errori.
    In bocca al lupo.
    :)

  9. 9
    shaunwhite -

    Caro destiny, hai descritto alla perfezione come mi sentivo io dopo che mi ha lasciato la mia di ex. Solo che a differenza tua la mia storia durava da 11 anni e lei è scappata come la tua davanti alle responsabilità della vita e cioè 5 giorni prima di una convivenza. Io ti capisco benissimo, adesso avrai mille e mille domande che ti girano per la testa…è giusto che tu te te le faccia, ma arriverà un momento in cui nella tua testa scatterà un qualcosa che ti farà capire che non ci sarà mai una risposta a quelle domande e che devi andare avanti con la tua vita. Quello che posso consigliarti è di non cercare di limitare il dolore che provi, incazzati, deprimiti, piangi, ma lascia scorrere le emozioni se no è peggio, quando crederai di stare meglio arriverà una mazzata che ti riporterà a terra, a me è successo un paio di volte. Anch’io come te sono una persona solare, che stà con tutti e mi dava una fastidio enorme stare così per una stupidetta che a 30 anni ha riscoperto il piacere di fare la 20enne e non volevo fare pena alle persone. Io non ho superato la delusione, ma l’ho trasformata in consapevolezza della vita, quello che ho capito è che non posso cancellare il passato, ancora adesso a distanza di 1 anno e mezzo ripenso continuamente a lei, ma non è nostalgia, bensì consapevolezza che tenendo a mente il mio passato posso migliorare il mio futuro. Da quando ho cominciato a a pensare così (fortunatamente dopo 5-6 mesi visto che sono abbastanza forte caratterialmente), sono rinato…ho ricominciato a divertirmi con gli amici, ad uscire con ragazze senza farmi troppe illusioni o paranoie, ho trovato alcune passioni che prima nn avevo e ho trovato una ragazza bella e solare che mi ama e che amo anche io e a breve inizierò una convivenza con lei. Dai, mi sembri una persona forte anche tu, avanti tutta senza mai voltarsi, pensa alla tua di vita, non a quella di lei.

  10. 10
    Diego -

    Sofia – 23 marzo 2016 8:01

    Meravigliosa Sofia, perfetta fotografia della realtà.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.