Salta i links e vai al contenuto

Non ce la faccio più… non so che fare

Buongiorno. Mi rivolgo a voi perchè ho bisogno di parlare con qualcuno e di sentire delle opinioni.
Sto con il mio ragazzo da 1 anno e 7 mesi. Premetto che la nostra relazione non è mai stata una passeggiata, è sempre stata un’altalena tra litigi e momenti di tranquillità.
All’inizio lui era quello geloso, e anche troppo, sempre a preoccuparsi di dove stavo e quello che facevo, era pesante si ma lo sopportavo. Non si faceva sentire se non mi facevo sentire io,ma quando ci sentivamo non staccavamo mai; nonostante lavorassi o stavo a lezione io non facevo altro che stare al telefono con lui per scrivergli e sentirlo. Mi aveva letteralmente stravolto la vita, e dopo quello che avevo passato mi è sembrato un miracolo, era la mia ancora di salvataggio.
Ho fatto molti sbagli, piccoli ma che a lungo davano fastidio e abbiamo avuto i nostri momenti di crisi. L’errore più grande lo feci quando, per paura di perderlo, inventai una storia assurda su una chiamata di un mio compagno di università che aveva cambiato numero. Premetto che tra me e quello non c’era stato mai niente, ma come una deficiente gli dissi che era un altra persona e da li peggiorai la sua gelosia e la nostra situazione.
Mi sentivo stupida e sbagliata,pensavo che lui era troppo perfetto per stare con una che sbaglia sempre e lo fa stare male. Ma non era così perfetto come credevo.
Dopo aver passato questa crisi ho scoperto che lui fin dall’inizio della nostra relazione e anche prima parlava con una ragazza russa e la chiamava “amore, piccola mia, ti amo”, gli stessi modi in cui chiamava me, e parlava con lei dei nostri problemi nascondendomi come un “suo amico”. Dopo il mio errore, invece, è andato a parlare con una ragazza perchè “non lo facevo sentire apprezzato e non gli davo abbastanza attenzioni” a detta sua. Mi sono sentita morire in quei momenti e i mesi successivi sono stati un inferno per me.
Io cerco di superare la cosa e la relazione va, zoppicando ogni tanto ma va. Ho deciso di perdonarlo perchè lo amo e veramente tanto e sinceramente, non riesco a immaginare un futuro in cui non c’è lui accanto a me.
Lui trova lavoro e inizia a essere sempre più stanco, non ha voglia di parlare o di stare a sentire i miei sfoghi, vuole solo riposarsi e passare il tempo con me a stare tranquillo. Io cerco più attenzioni da lui, quelle piccole cose che tutte le ragazze cercano,che ho raramente ricevuto se non all’inizio. Guardava avanti a me le altre ragazze e faceva le classiche battute mentre per ricevere un messaggio durante il giorno o un buongiorno o un semplice complimento dovevo stare ad elemosinarlo per sentirmi dire” io non sono tipo da fare queste cose, mi pesa farlo e te li ho fatti tanti all’inizio della relazione non c’è bisogno che te li rifaccio”.
Le prime volte me lo facevo andar bene, ma quando ti senti messa da parte non riesci a trattenerti e ritiri fuori l’argomento, ci litighi fino al momento in cui lui ti dice che non gliene frega più niente, che se la relazione deve andare a puttane ci va e non vuole più perdere tempo a farmi cambiare idea.
Poi siamo arrivati ad adesso. Lui non sa più quello che vuole. Fino a prima pensava che non potesse esserci nessuna meglio di me per lui, anche se litigavamo, mentre adesso non lo sa più e vuole vedere, dice che non gli stravolgo più la giornata, che a volte stare con me è diventato un peso che non riesce a tenere come prima. Mi sento morire dentro.
Si riscrive sui siti di incontro per parlare con altre ragazze. Lui non me lo dice e io lo scopro. Prima nega, poi dice che è vero. Gli dico di dirmi se parla con qualcuna e se è inscritto solo a un social, lui mi dice che lo farà e è inscritto solo a un social, mentre è inscritto su 4 o cinque siti.
Mi inscrivo in modo anonimo per vedere se parla con queste o no e lui mi scopre dicendomi ” so che sei tu ti riconosco come parli” e va su tutte le furie mentre io me la devo far passare. È più importante che io mi sono iscritta anonimamente e gli ho scritto per scoprirlo piuttosto che lui che scrive a altre e sta altri social quando mi ha promesso il contrario. Ma, credo come una cogliona idiota, io l’ho perdonato e gli ho lasciato il suo tempo.
Io continuo a chiedergli di dirmi quando qualcuna gli scrive e lui niente. Era diventato anche furtivo con il telefono, lo nascondeva sempre, cosa che non era da lui. Quando gli domando se scriveva a qualcuna su whatsapp visto che era sempre online lui si arrabbiava e diceva di no o che quando era pronto a darmi le risposte me le avrebbe date.
All’ultima litigata ho scoperto la verità, o almeno credo. Parla con un’altra ragazza su whatsapp che sa che è fidanzato ha voluto comunque continuare. Mi sono sentita morire, lo avrei voluto attaccare al muro e fargli male.
Lui dice che non sa quello che vuole che vuole vedere se sono meglio io o le altre e che vuole tempo per decidere ma nel frattempo vuole che ci vediamo e vuole stare tranquillo. Io ho accettato ma mi sento morire dentro, non so bene come sto ho un miscuglio di emozioni e vorrei solo finisse tutto e prendesse la sua decisione.
Continuo a fargli domande anche quando lui non le vuole e così gli privo del suo spazio ma non riesco a trattenermi tante volte, è più forte di me. Ora l’unica cosa che mi dice è quando ci parla. Io sto male, troppo male, ma accetto tutto questo perchè non voglio perderlo ma so che alla fine probabilmente potrebbe essere tutto inutile.
Non so che fare e avevo bisogno di parlare con qualcuno.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

4 commenti a

Non ce la faccio più… non so che fare

  1. 1
    Sandro82 -

    Perché stare con uno stronzo che ti ha chiaramente detto che sta cercando con chi rimpiazzarti? Tira fuori un po’ di orgoglio e amor proprio e mandalo a fare in culo.

  2. 2
    Rossella -

    Ti consiglio di lasciar perdere perché l’insicurezza genera nella donna un senso di frustrazione. Fiducia e libertà rappresentano le premesse della vita di coppia. Per il resto penso che la gelosia sia naturale ma che comprometta pesantemente l’autostima dell’uomo. La gelosia femminile non andrebbe manifestata perché incide sull’intraprendenza del maschio (operaio) e lo porta vivere in funzione della moglie (padrone) e della famiglia (azienda). Questa cosa in sé sarebbe positiva, il punto è che sposta la manodopera verso la fabbrica. Per quanto mi riguarda sono gelosa ma la mia priorità va ad un modello economico che è incompatibile con il controllo della manodopera… il modo dell’imprenditoria e delle libere professioni richiede un approccio molto più paterno. Anche l’uomo deve tornare ad essere protagonista, l’economia non può girare intorno al protagonismo della donna. Anche nei paesi più industrializzati si rischia di raschiare il fondo del barile… quello che si legge sui giornali non mi meraviglia perché un tempo l’operaio lavorava con un animo diverso. L’operaio è innanzitutto un padre di famiglia… c’è troppo controllo. Adesso è stato sdoganato anche in Italia. Questo pessimismo non porta da nessuna parte.

  3. 3
    Golem -

    Mice, anch’io io sono geloso, ma il mio modello economico è di stampo fordista invece. Cerco di pagare bene i miei “operai” perché poi acquistino le “auto ” che producono. È tutto ritorna a me. Ecco, se tu applichi un modello economici alla tua storia, (e ti consiglio il mio) il tuo operaio sarà soddisfatto ma tu di più, e ora sai oerchè. Inoltre non si rischiano scioperi.
    (Lascialo perdere. Lui lo ha già fatto con te)

  4. 4
    rossana -

    Mice,
    nonostante ti senta molto legata a lui, non mi sembra che i vostri diversi temperamenti siano forieri di un’intesa armoniosa.

    ci avete provato e non ha funzionato: un paio d’anni sono un periodo standard per approfondire gli aspetti di personalità utili a proseguire nel tempo un rapporto amoroso.

    andrà meglio al prossimo incontro!
    un abbraccio.

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.