Salta i links e vai al contenuto

Mio figlio di 14 anni è cambiato

di

Ciao a tutti! Ho deciso di scrivere qui sperando di trovare in voi un aiuto, un suggerimento e un supporto alla mia situazione. In seguito alla separazione dal mio ex convivente che non ha mai rispettato le condizioni esposte nella sentenza del tribunale dei minori la mia vita è diventata sempre più difficile. Attraverso i bambini ha cercato di mantenere il contatto e ha continuato a creare le stesse situazioni di violenza psicologica di quando vivevamo insieme. Manipolando i bambini specie il più grande di 14 anni è riuscito a mettermelo contro, questo non mi ascolta più e imita il comportamento del padre, insultando e umiliando sia me che suo fratello. Ha poi iniziato a frequentare una compagna di ragazzi più grandi di lui ed esigere di uscire fino a tardi la notte. Il padre non gliela impedito ma lo ha incoraggiato a frequentarli, di notte, in campeggio in montagna, lasciato andare con gente sconosciuta e maggiorenne. In seguito a ciò mio figlio ora si fuma le canne, si rifiuta di studiare, di andare a scuola, il suo linguaggio è pieno di parolacce e ha smesso tutte le attività in cui era bravo come la musica, il teatro la lettura e gli scacchi. Ormai gli interessano sono questi individui, le droghe e il rap pieno di parolacce naturalmente. Io ho tentato penso tutte le strade, assistenti sociali, denunce al padre, chiamato la polizia e i carabinieri ma nessuno ha fatto niente.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

11 commenti a

Mio figlio di 14 anni è cambiato

Pagine: 1 2

  1. 1
    Angelo 9 -

    Anch’io ho dei figli ed uno ha piu’ o meno l’eta’ del tuo. Oltre alle influenze negative di cui parli, occorrerebbe valutare cosa ha dentro, se il suo comportamento dipende sostanzialmente da un disagio interiore e di che tipo. Se fosse tranquillo, probabilmente non si lascerebbe trasportare da simili amicizie. Forse e’ in una fase in cui trova in queste persone e in questi comportamenti qualcosa di diverso rispetto a cio’ che ha vissuto finora e che non gli ha procurato soddisfazione. Capisco che non e’ facile parlare con un adolescente e chissa’ quanto ci hai provato, ma cerca sempre il dialogo, trattalo come un adulto, fagli capire che il tuo scopo non e’ di rimproverarlo ma di capirlo.Le denunce, i rimproveri e i malumori difficilmente lo convinceranno a cambiare strada, la comprensione dei genitori probabilmente si. Se il padre non vuole seguirti su questa strada, devi cercare di percorrerla da sola, con pazienza e amore.

  2. 2
    lajo -

    fallo sentire amato,
    risolvi le situazioni di violenza con calma, fermezza sicurezza.tutti gli adolescenti passano prima o poi in questa situazione di transizione. spero che la siuazione migliori ,

    buona fortuna

  3. 3
    mariana vasile -

    Hai ragione ma io sono esausta,stanca di sentirmi insultare della sua mancanza totale di rispetto.Non riesco più a fare quello che dici anche se vorrei.Mi sembra un altro,un essere malvagio,maleducato,volgare,non ha niente di quello che era mio figlio.

  4. 4
    IO -

    è soltanto una reazione a quello che vive dentro casa, forse non pensa neanche di avercela più una casa.. e te lo dico per esperienza diretta

  5. 5
    rob -

    Credo che tuo figlio sia destinato a diventare un tossico…..la strada è quella!!
    Cerca di essere franca con lui…e visto che oltre essere la madre sei per prima una donna..fagli capire la differenza che c’è tra uno sfigato tossico….ed un tipo tosto…ci vuole molto tatto e durezza al femminile…e meno vittimismo…ma ricorda che il parere femminile per un’uomo conta moltissimo…..
    Devi essere forte e risoluta….altrimenti viene mangiato dalla droga….fallo sentire sfigatissimo……in qualsiasi film o commedia anche i personaggi negativi ovvero i boss conducono una vita sana…la merda la lasciano agli sfigati….ricorda che tutti vorrebbero essere dei boss soprattutto a 14 anni
    Io ho esperienza personale nel settore..in più sono un’uomo..e vero l’amore,la comprensione…quella non deve mancare…ma quello che sta cercando tuo figlio è la sicurezza in sè!!!!!!! che purtroppo con la rottura familiare si rompe…

  6. 6
    maria grazia -

    ciao anairam
    certo che il consiglio di rob, di suggerire a tuo figlio di ispirarsi ai boss è alquanto discutibile, ma da una parte lo capisco. Io se avessi un figlio preferirei che mi diventasse mafioso piuttosto che drogato ! quella di tuo figlio è un’ età molto difficile e delicata. ed è anche L’ETA’ DELLA RIBELLIONE A TUTTO TONDO. fa capire a tuo figlio che essere RIBELLI non vuol dire distruggersi con sostanze tossiche e contrarre anche delle malattie. anzi, quello è il miglior modo di darla vinta a chi ci vuole schiavi: I GOVERNI E I COLOSSI FARMACEUTICI.

  7. 7
    mariana vasile -

    Mio figlio ora è da suo padre con il benestare delle assistenti sociali.Lui lo ha allontanato da me nel momento che aveva più bisogno Anche l’altro mio figlio soffre di questa situazione.Il mio ex è un mostro e sta distruggendo tutti.Io cerco di fare quello che posso per difendere me e i miei figli ma è dura.Sono sola,la mia avvocata non ha mai tempo e dice che non è la mia terapeuta.Sono le 3 di notte e non dormo,vado avanti a pastiglie,mi ha distrutto la vita

  8. 8
    rob -

    Maria Grazia……non è certo una suora che balla come Angus Young degli AC/DC che può far avvicinare i giovani al clero….se anairam indaga sulla vita del figlio..potrà scoprire meglio quale possa essere il mito del figlio…e se il cattivo esempio è il padre..unica cosa che può fare è: RIDICOLIZZARE la figura del padre
    Mi ricordo che ha 14 anni un mio mito “cattivo” vene spezzato in due da una frase di un mio amico..che con leggerezza senza conoscere la mia venerazione per tale…lo guardò e disse un pò sorridendo:
    Che cazzaro sei!!!ma almeno i tuoi genitori ne hanno figli normali?

    ANALISI LUCIDA CHE SPEZZò UN’INCANTESIMO

    Poi nel rap è pieno di sfigati figli di papà che se la prendono con la società che fondamentalmente gli ha viziati..vorrebbero essere tutti dei negroni del bronx e fumano un sacco di erba per non pensare agli stronzi che fondamentalmente sono…

  9. 9
    maria grazia -

    rob
    tutti noi abbiamo avuti miti NEGATIVI in gioventù, e anzi molti di noi li hanno ancora adesso.. Non so quindi se il punto sia solo questo. se avessi avuto dei figli, penso che avrei cercato di amarli senza però viziarli. perchè da molti “ostacoli” e desideri “insoddisfatti” nascono poi vere passioni che si tende ad inseguire, sostituendole alle droghe. facci caso che i giovani che diventano tossici non sono solo quelli che hanno avuto un’ infanzia difficile o dei traumi. quelli anzi sono una minoranza. Sono in genere proprio i ragazzi più cullati che tendono a cadere nella trappola. PERCHE’ QUANDO HAI TUTTO POI NULLA HA PIU’ SIGNIFICATO E ALLORA CERCHI EMOZIONI SEMPRE PIU’ ESTREME.

    “Poi nel rap è pieno di sfigati figli di papà che se la prendono con la società che fondamentalmente gli ha viziati..vorrebbero essere tutti dei negroni del bronx e fumano un sacco di erba per non pensare agli stronzi che fondamentalmente sono…”

    Dei “musicisti” di oggi me ne intendo poco. in fatto di miti della musica io sono per la TRADIZIONE ( deep purple, rolling stones, aereosmith, ecc… ) e di sicuro non era gente che ai suoi tempi d’ oro viveva in modo morigerato. quello che mi ha tenuta lontano dalle droghe è stato fondamentalmente l’ orgoglio: ho scelto di mantenermi sempre lucida per dimostrare a tutti quanti che non ero quella sciroccata che tutti si aspettavano, e perchè mi piace intuire quello che succede intorno a me e che passa per la testa delle persone. se sei sballato non sei in grado di farlo. i pugni in faccia che ho preso nella vita, paradossalmente, MI HANNO SALVATA.
    ecco, più che sminuire i “miti pericolosi”, credo che ai ragazzi bisogna anche dare delle MOTIVAZIONI.

  10. 10
    angel2710 -

    Ciao…come insegnante e avendo avuto a che fare con ragazzi ‘difficili’…posso dirti che sarebbe opportuno l’intervento di ‘educatori di strada’…chiedi in parrocchia o rivolgiti ad una associazione genitori. Gli educatori di strada sono gruppi di psicologi ed educatori che lavorano in un quartiere solitamente ma anche nelle scuole medie e superiori x arginare il problema dello ‘sbando/sballo’ degli adolescenti…ti aiuteranno a ricostruire il rapporto con tuo figlio. In bocca al lupo.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.