Salta i links e vai al contenuto

Le mie “Amiche”

Non ho più amici da diversi anni, perché qualcuno ha raccontato verità spiacevoli sul mio conto e purtroppo mi hanno fatto tutti il volta faccia, nonostante si parli di qualcosa che riguarda solo me, un qualcosa che NON implica una mia colpevolezza. E’ una storia che mi ha rovinato la reputazione per sempre, nel mio piccolo paese ho terra bruciata intorno per quanto riguarda le amicizie passate, presenti e future.

Mi sono rimaste solo due “amiche” con cui esco ogni tanto e che sento tutti i giorni da circa 11 anni.

Rapporto di amicizia quasi sempre stabile, si sono sempre confidate con me, ovviamente così facevo anche io, ma qualcosa è andata storta, entrambe hanno iniziato a definirmi una persona che si piange sempre addosso. Pensandoci bene effettivamente è vero ma riporto semplicemente ciò che mi accade.

Il loro comportamento ormai è sempre distante, loro due escono e mi raccontano di essere rimaste a casa, mentre durante le feste (capodanno, pasquetta, il mio compleanno) sanno benissimo che non faccio niente e non mi chiamano, non mi chiedono di vederci, mentre loro si incontrano ed escono con altre persone che non mi hanno mai voluto presentare. 

In particolare una di loro, tende quasi a odiarmi: mi parla male dietro, inventa cose e situazioni pesanti e le racconta ad amici e conoscenti, per esempio che sarei omosessuale -.-  cerca di allontanarmi tutti, gode nel vedermi triste, gode dei miei problemi anche di salute e spessissimo me lo dimostra, credo che se potesse farmi del male, lo farebbe. Quest’ultima ha iniziato un corso totalmente inutile per il suo lavoro spendendo quasi sei mesi di stipendio, solo (perché)  ha saputo che stavo agli ultimi sgoccioli con l’università,  parlando male alle mie spalle dicendo che non faccio nulla rispetto a lei. 

L’altra invece la definirei una sbandieratrice: cambia opinione come va il vento;

L’ultima volta che l’ho vista, mi sembrava abbastanza sana mentalmente. Siamo andate a un pub, abbiamo parlato e siamo state bene, quando si è avvicinato un ragazzo per parlare con me ignorando totalmente lei, ho notato un cambiamento di espressione da far paura, aveva una faccia offesa quasi ripudiata, così ho provato a “cacciare” con le buone il ragazzo che però tornava ogni tanto per fare due chiacchiere. Una volta ritornate a casa propria, l’ho sentita diversa e strana, infatti passato quasi un mese, la leggo sul gruppo in comune di whatsapp che parla con l’altra ragazza ma ignora me, come se le avessi fatto qualcosa.

Circa dieci giorni fa ho saputo di avere dei problemi leggeri al cuore, niente di preoccupante perché curabile, non mi aspettavo nulla però almeno un “come stai?” niente. Ho pure ricordato che stavo per andare a fare una visita, niente, hanno parlato tra di loro di altro tralasciando la mia frase. Abbiamo tutte intorno ai 25 anni, non siamo ragazzine, forse sono esagerata io ma quando stavano male loro anche solo per un raffreddore, chiedevo.

Ho scritto per sfogo, ci sono rimasta male. 

Inutile parlare con loro, girerebbero la situazione a loro favore. Forse è ora di sparire?

 

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

12 commenti a

Le mie “Amiche”

Pagine: 1 2

  1. 1
    Confusa30 -

    STATTI DA SOLA è LA MEGLIO COSA

  2. 2
    Rossella -

    Dovresti cercare di allontanarti da queste persone. Non penso di essere la persona più adatta per darti un consiglio perché non credo nell’amicizia e questo in parte mi ha avvantaggiato nel rapporto con l’altro sesso… chiudo subito! Se continui di questo passo finirai per precluderti la possibilità di farti una famiglia… dipenderai affettivamente da un uomo che ti tratta in maniera approssimativa! Come fai a razionalizzare questa conflittualità? Devi prenderne immediatamente le distanze… un vero amico non è così invadente! E poi ti consiglio di non cedere al vittimismo perché il tuo futuro sentimentale dipende dal legame che si creerà tra te e quell’uomo, questo legame è sempre un prodigio… da che modo è mondo le persone manifestano grande incredulità davanti ad un sentimento che unisce due persone. Oggi questa sembra una congiura. Che dire? Niente di nuovo sotto il sole? Proprio questa considerazione mi ha spinto a guardare con interesse alla storia delle presunte apparizioni di Medjugorje… tanto si è scritto ma nessuno ha cercato di storicizzare il segno di cui tanto si parla, una cosa tangibile che pure non cancellerà l’incredulità dalla faccia della terra. Si da all’incredulità un valore positivo, cosa che oggi sembra estranea alla nostra cultura… non devi preoccuparti se la tua storia sembrerà finta agli occhi di qualcuno: questa è la vita!

  3. 3
    cassandra8 -

    Ciao “solitudine1989”. Leggendo la tua lettera mi è sembrato che l’avessi scritta io. Anche io ho due amiche secolari, conosciute da quando andavamo alle scuole elementari che ultimamente si sono comportate come le tue. Sono stata male in quest’utlimo mese, finiva un male e ne iniziava un altro. Nonostante loro sapessero non mi hanno mai chiesto come stavo e ci sono rimasta male. Anche perché come te, io mi ricordavo ogni singola cosa che dovevano fare, anche le più stupide e chiedevo sempre per sapere. Parlandone con persone esterne mi è stato detto che probabilmente il loro comportamento era solo dovuto dalla distrazione. Magari erano impegnate, ma il tempo lo si trova sempre se si vuole. Forse, sei come me, più sensibile e attenta a certe cose. Ti preoccupi di più perché ci tieni di più. Non tutti sono in grado di essere così. Purtroppo questo è meglio capirlo subito. Io ho risolto discutendone con loro e già da un po’ ho ottenuto dei risultati. Evidentemente hanno capito il loro sbaglio e si saranno sentite in colpa. Tralasciando questi episodi specifici, mi viene da dirti che queste non sono amiche. Il problema non è solo un “come va” non ricevuto, ma il loro voltafaccia. Sono persone false. Le amiche non parlano male le une delle altre. Si supportano. Dovresti parlargliene e eventualmente lasciarle perdere. Spero tu trova delle vere amicizie… Un abbraccio.

  4. 4
    solitudine1989 -

    @ Confusa_ si hai ragione, forse sarebbe meglio -.-

    @Rossella_ Grazie per la tua risposta, però non ho problemi con gli uomini,certo, ormai ciò che si dice di me ha totalmente compromesso la possibilità di conoscerne uno, ma penso che basti andare via per permettermi una famiglia.
    Il problema sono piuttosto queste “amicizie” che sembrano delle sante agli occhi della gente in quanto non mi hanno lasciato “sola” come tutti,
    peccato che mi trattino male, un po’ lo dimostrano e un po’ lo nascondono… fatto sta che se non ho un buon motivo che non possano rigirare come un calzino, (facendomi passare per pazza) si “coalizzano” con tutti quelli che mi vogliono in crisi di nervi.

    Invidia, l’invidia è il meccanismo attraverso il quale una persona decide di distruggere la vita di qualcuno, gratuitamente.

  5. 5
    solitudine1989 -

    @Cassandra, e’ proprio come dici tu, bisogna trovare il modo di capire che certe persone non ci tengono molto ad alcune amicizie, e in questo caso rientro io.
    Purtroppo o per fortuna capisco ormai come sono in realtà, ci vediamo solo quando sono sole e non di certo perché vogliono la mia compagnia. Nonostante tutto le allontanerò con dispiacere perché mi facevano compagnia -.- e purtroppo dopo tutti questi anni gli voglio bene, a differenza loro però.

  6. 6
    Feanor92 -

    L’unico consiglio che posso darti e quello di usare l’arma più potente di tutte. Sii indifferente. Credimi sembrerà poca cosa dato che in certi momenti ti verrà spontaneo voler mettere tutto a ferro e fuoco e menarle magari, ma tranquilla avrai risultati sorprendenti tenendole a distanza e fregandotene di quello che dicono o fanno.

  7. 7
    Dy♥ -

    Io sn d accordo cn cassandra.
    Solitudine ti capisco al giorno d oggi pure le amicizie sono false so cosa vuoldire essere in balia delle male lingue secondo me dovresti lasciarle perdere sono invidiose e cattive sanno di farti male e se ne fregano nn credo che se gliene parli cambiera qualcosa una vipera rimane tale!

  8. 8
    solitudine1989 -

    Non sono stata condizionata da voi, ma le ho eliminate dalla mia vita. Ormai l’amicizia è rovinata da tempo, non sopportavo più nemmeno sentirle.

  9. 9
    sarah -

    ma a queste malelingue come rispondevi?Le vipere sono ovunque e dove meno te le aspetti, a me capitò una mia oramai ex amica che andava in giro a dire che ero incinta e che lei avrebbe preso il mio posto al lavoro, cercava di screditare le colleghe cercando di metterci una contro l’altra, io le rispondevo come si meritava dicendo che non era vero quello che diceva e in giro dicevo “Sapete che sono incinta?Io non lo sapevo, spero che chi lo dice in giro mi dica quando devo partorire.” Così ho girato io la voce che c’era una buffona che sparlava. Sicuramente dopo l’indifferenza ti serve, ma non puoi andartene dal paesino?Dici che studi quindi o fai la pendolare o sennò non puoi trasferirti?La realtà’ dei paesini è arretrata, parlano tutti e nessuno si fa i fatti suoi. Andartene è la cosa migliore per stare meglio, non piangerti più addosso e magari conoscere qualcuno di interessante.

  10. 10
    solitudine1989 -

    Le malelingue mi parlano alle spalle, non davanti, mi è stato riferito da 2 persone che non si conoscono, oltretutto ho visto reazioni di molta gente, tutte le mie amicizie e conoscenze hanno smesso di salutarmi da un giorno all’altro dopo che hanno saputo, ho notato non solo sguardi strani ma anche dispetti fuori casa mia o alla mia auto.
    Purtroppo stanno attenti a chi dirlo e come dirlo, perchè ciò che stanno facendo, anche se basato su verità, non è legale assolutamente, potrei, se avessi testimoni disposti a venire in tribunale o se almeno avessi prove concrete e materiali, a querelarli e a farmi risarcire ogni singolo danno e fastidio che mi è stato recato.

    Purtroppo o perchè si è giovani o perchè la gente ha imparato nella vita a farsi i fatti propri, io non ho aiuti di alcun genere e tale gente rimarrà impunita. La cosa peggiore e che in questi quasi 7 anni la voce è propagata, ovvio che da 5 persone informate direttamente si è arrivati facilmente a 20 poi 30…
    pensate, un giorno mi sono presa carta e penna e ho scritto tutti i miei amici informati, beh arrivano a 86, tutti non mi salutano e mi hanno cancellato dai social.

    Non è una cosa simile alla tua ma diversa, meno intima e più alienante, non suscita comprensione ma solo disprezzo, non se ne parla mai di questo genere di razzismo e non capisco perché.

    pensate che subisco spesso violenza morale e non ho mai fatto del male a nessuno.

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.