Salta i links e vai al contenuto

Mi sento derubato

Salve. Scrivo qui perché ho voglia di sfogare nel (quasi) completo anonimato. Sono un ragazzo di 33 anni e da qualche mese la mia ragazza mi ha mollato per ragioni che ancora non mi sono del tutto chiare. Lei è stata l’unico vero amore che io abbia mai avuto nella mia vita. Per le altre prima di lei ho provato solo un profondo affetto, stima, ma non quello che si può dire “amore”, neanche con la mia prima ragazza. Sapevo che non sarebbero state per sempre. Poi è arrivata lei ed è cambiato tutto. Ho scoperto sensazioni nuove, travolgenti. Ho scoperto una parte di me che non credevo esistesse. La nostra storia è durata solo 2 anni ma è stata intensissima, già dopo poche settimane mi sembrava di conoscerla da una vita, eravamo una coppia molto affiatata, passionale. Certo, abbiamo anche litigato tanto (solo per fesserie), perché lei era molto permalosa e io gli ultimi tempi avevo perso la pazienza (ma non il mio amore per lei). Eppure ci siamo amati, di quell’amore che ti fa piangere di gioia, che ti fa vedere un mondo migliore. È stato come tornare ragazzino, come se prima di lei non fosse esistita nessun’altra. Diceva che anche per lei era la stessa cosa. Poi è finito tutto. Da mesi la sentivo lontana e distaccata, sembrava non avere più interesse a stare con me, non mi parlava più. Inoltre lei da un po’ frequentava una persona in chat (anche se lei asseriva essere una ragazza), anzi, stava più in chat che con me, e questo è stato l’evento scatenante. Ha colto l’occasione di una mia sfuriata e mi ha mollato senza remore, come se non aspettasse altro, adducendo però la cosa ad una sua presunta depressione (che fino a quel momento non esisteva). A me non importa tanto il perché mi abbia lasciato, tanto non farebbe differenza. Tradimento o depressione, il risultato è sempre lo stesso: le nostre vite si sono divise, non condivideremo più niente, non invecchierò più al suo fianco. La cosa che mi tormenta, oltre l’averla persa, è il sospetto che la storia d’amore sia stata tale solo per me, che per lei sia stata tutta una finzione, che abbia recitato una parte, solo per passare il tempo con me. Mi sento uno stupido, un idiota. E mi sento derubato. Sento come se mi avesse sottratto la capacità di amare, di provare emozioni positive. Le uniche che sento da mesi sono la rabbia, tristezza e paura. Non esiste più la gioia, l’eccitazione, la curiosità. Nulla. Non riesco a gioire né delle piccole cose, né delle grandi (come aver trovato un lavoro stagionale dopo anni di disoccupazione). Non sento più l’adrenalina, nonostante stia seguendo tante attività che dovrebbero pomparla in vena. Non vedo più la bellezza. Non vedo più la vita, né il futuro. Non provo più attrazione per nulla, niente mi incuriosisce. Se vedo una bella ragazza, la noto appena, ma non sento nulla. Neanche il mio corpo reagisce più. A detta di molti, sono un ragazzo molto piacente e infatti ho più di una ragazza che mi fa il filo, ma non esiste nessun’altra per me. Non hanno i suoi occhi, il suo sorriso, il suo profumo, la sua dolcezza. Ho amato una volta e so che non ne sarò più capace. Non credo più nelle storie “passatempo”, né riuscirei a prendere in giro una ragazza stando con lei solo per dimenticare il mio unico amore. Non mi accontento più di una storia superficiale (come molte che vedo in giro). Non mi va di stare con nessuno. Lei ha rubato una parte di me che non riavrò più indietro. Mi ha rubato il sorriso sincero, la gioia, la speranza. Per la prima volta nella mia vita, ho paura di restare da solo.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

484 commenti a

Mi sento derubato

Pagine: 1 2 3 49

  1. 1
    ets -

    Non è detto che lei abbia giocato per 2 anni, magari all’inizio il sentimento c’era ma poi, per quache motivo, lo stesso sia scemato e il terzo incomodo via chat ti ha dato il benservito.
    Oramai capita a tutti, è capitato anche a me. una volta sono stato io il terzo incomodo via chat e poi sempre con la stessa l’ho pure subito. Quindi conosco bene la situazioe da un lato e dall’altro.
    Ho la tua stessa età Sandro, quindi che dirti.. prima o poi doveva capitare, doveva succedere. In questa vita bisogna farsi le ossa, è un cammino difficile ed impervio. Questa esperienza ti servirà per crescere e per scegliere la tua prossima fidanzata consapvole del fatto che potrai fare altri passi falsi, che comuque l’unica persona sulla quale potrai contare sei solo te stesso e che con la solitudine prima o poi tutti dobbiamo farci i conti.
    Non cercare altre spiegazioni o chiarimenti con lei, non servirebbeor a nulla, tu oramai per lei rappresenti il passato, un pesante fardello del quale disfarsene per poter ricominciare una nuova storia d’amore. Mi raccomando non fare scenate (io a mio tempo le feci), non la cercare, non la chiamare, non la contattare. Non servirebbe a nulla se non a umiliarti.
    Sicuramente tra meno di un mese ti contatterà lei per un chiarimento, starà poi a te decidere se accettarlo o meno. E’ la prassi, le donne vogliono sempre uscirne pulite e a quest famoso chiarimento ci tengono.
    Ma nel frattempo e poi anche dopo no contact fino alla morte.
    Tu intanto gestisci il dolore, sfogalo e se ti serve noi siamo qui.

    Forza e coraggio, so come ti senti. Io misono mollato da 3 mesi ma non ho accusato il colpo. Questa volta è stato facile. Qualche anno fa invece.. è stato veramente duro risolevvarsi.
    Ma con un po di tempo ed impegno ci si riesce

    garantito

  2. 2
    rossana -

    Sandro,
    nei due anni trascorsi con lei ti sarà successo di guardarla negli occhi, vero? quelli di solito sono incapaci di mentire.

    leggendo questi attuali frequentissimi prendi-e-posa, sia al maschile che al femminile, con apparente preponderanza del femminile, comincio a pensare che l’amore, quando non scivola lentamente nell’affetto di coppia, diventi ossessivo proprio nel “per tutta la vita”, appannaggio di pochissime coppie che continuano a essere legate da trasporto emotivo, e soprattutto da attrazione sessuale (vera cartina tornasole di una relazione ben equilibrata).

    in ogni caso, questa ragazza non deve aver soltanto preso. qualcosa avrà pur dato anche lei! sta a te fare il bilancio della relazione, conservandone il bene o il male, a seconda di quale dei due ritieni preponderante…

    resta assodato che hai amato, distinguendo sentimento da sentimento, e questo spesso per alcuni è un lusso che mai avranno la fortuna di assaporare.

  3. 3
    TheMatrixx -

    @Sandro82
    Ciao
    Ho passato la stessa identica situazione, i stessi sentimenti, le medesime sensazioni.Le stesse paranoie,la mancanza di spiegazioni.Tutto.L’unica spiegazione che ho ricevuto, dopo un anno, è stata: mi dispiace, non ti amavo piu’, non so perchè e non me lo spiego, ma è andata cosi’.
    Dipende molto dall’età, è ovvio, il problema è che quando finisce la fase dell’innamoramento se non si ha già avuto esperienze simili si pensa che l’amore è finito.In parte è vero, perchè dopo qualche anno, finite le novità, il conoscersi a fondo, o il tutto si trasforma in un…stare bene assieme,ammirare il partner ed essere orgogliosi di lui/lei,apprezzare gli sforzi di affrontare i problemi che si pongono davanti, il comunicare sopratutto, il non ferirsi a vicenda anche nelle piccole cose, insomma alimentare quella fiamma..oppure l’alternativa è lasciare spegnere quella fiamma piano piano fino a che si esaurisce.
    Sandro, quella fiamma si è esaurita perchè lei ha scelto cosi’,spiegazioni non ci stanno.
    Inconsciamente, tu sei stato un banco di prova, lei probabilmente vuole altre esperienze che, non necessariamente, saranno migliori di quella avuta con te.
    Ets ti ha spiegato esattamente quello che devi fare.
    Dopo un anno io ci sono uscito (inferno assoluto mai provato in vita mia).
    E alla fine mi son dato una semplice spiegazione:è stata un avventura, splendida, paragonala a quelle avventure estive che durano una-due settimane, tutto è bello ma…devo partire, tornare ad altre cose.
    Compagni di viaggio nel treno della tua vita, che entrano nella tua cabina e devono scendere ad un altra stazione..immagina questo,in viaggio si rivelano persone splendide,fino all’ultimo metro di arrivo per loro…però devono scendere, devono.
    Prendila così, o il loro ricordo si trasformerà in un fantasma, un demone che ti scaverà il cervello e l’anima.
    Non farlo.
    Lo so che dentro di te non la vuoi dimenticare, ma consiglio assoluto:cancella tutto quello che ti può ricordare lei.Telefono, foto, facebook, qualsiasi cosa.Perchè se non lo fai, tu ti tormenterai all’infinito, e caro mio, il giorno che saprai che si è rifatta una vita senza di te ma con un altro capirai che hai buttato via mesi e forse anni per..niente..e avrai l’amarezza che hai gettato via il tuo tempo per niente.E quello non te lo restituisce nessuno.La prossima cerca di amare incondizionatamente,amare vuol dire dare e non sperare di ricevere.Solo così lo vivrai pienamente, senza dubbi e senza ma.

  4. 4
    Nicola -

    Non è un caso se molte persone si lasciano dopo un paio di anni ci sono delle spiegazioni scientifiche a tutto ciò.
    Ci sono due ormoni che che regolano i nostri rapporti di coppia: il primo si chiama Serotonina ed è responsabile della fase dell’innamoramento, il secondo si chiama Ossitocina e favorisce l’attaccamento e la continuità del rapporto anche quando la passione amorosa sfuma.
    Gli studiosi sono riusciti ad isolare le due sostanze, serotonina e ossitocina appunto, dividendo le fasi del rapporto di coppia in tappe ed evidenziando i meccanismi che lo regolano. La prima tappa dell’amore è l’innamoramento, innescato dall’attrazione. La frase “sono pazzo di te”, quindi, non è solo un modo di dire, ma è giustificata da questa reazione biochimica.
    Dopo 18-24 mesi il livello di serotonina torna a stabilizzarsi. E’ il momento a cui alla passione iniziale deve subentrare l’idea di un rapporto duraturo(*).

    (*)”…Non riesco a gioire né delle piccole cose, né delle grandi.. COME L’AVER TROVATO UN LAVORO STAGIONALE DOPO ANNI DI DISOCCUPAZIONE…”

  5. 5
    Rossella -

    La descrizione dei tuoi stati d’animo mi ha subito caricato di un certa ansia, di una sorta di peso. In realtà ho smesso di credere da un pezzo nella fattibilità dell’amore (nella storia di un amore) perché l’euforia che anticipa la conoscenza dovrebbe andare scemando quando il ragazzo ha modo di approcciare la ragazza che gl’interessa o quando ha la possibilità di mettere in pratica un disegno. L’euforia non è bella ma è utile per farsi avanti, per questo si parla di colpo di fulmine… hai un mesetto di tempo per farti avanti, trascorso quel lasso di tempo subentrerà la vergogna; dopo tre mesi mi faresti paura, per dirtela senza tanti giri di parole. Arrivare voler condividere con una donna – volendo restare sul piano dei sentimenti- la propria euforia è un gioco al massacro , nel senso che quasi certamente questa sprofonderà nell’angoscia e nella confusione più totale. Come quando la mamma ti dice: – per piacere adesso non è il momento!- e tu capisci, dovresti capire, che la tua tracotanza, in quel momento, potrebbe portarla fuori strada. Chiaramente, se ti fa piacere, puoi sempre pensare che la mamma non ha piacere di ascoltarti ma la realtà è ben altra. Ecco: penso che in tutte le cose bisognerebbe essere realisti! E’ chiaro che laddove troviamo qualcuno disposto a chiudere un occhio (o magari tutti e due)possiamo fare quello che ci pare ma ce lo stanno consentendo e dobbiamo esserne consapevoli perché quando la misura sarà colma andrà in cerca di altri lidi.

  6. 6
    michelle -

    Caro Sandro,
    non puoi dire che non riuscirai piu` ad amare! Ci riuscirai eccome, magari in maniera diversa, perché le esperienze ci cambiano dentro, nel profondo, ma potrá essere ancora meglio di questa volta, perché sara` con qualcuno che ricambia e ti ama nel tuo stesso modo.
    Datti tempo e vedrai che le tue sensazioni cambieranno

  7. 7
    Golem -

    “è il sospetto che la storia d’amore sia stata tale solo per me, che per lei sia stata tutta una finzione, che abbia recitato una parte, solo per passare il tempo con me. Mi sento uno stupido, un idiota. E mi sento derubato. Sento come se mi avesse sottratto la capacità di amare”.

    Ci puoi contare che sia stato così. Anche se ti sembrerà una frase da libro Cuore, un amore vero non finisce.
    La capacità di amore NON solo non l’hai persa, ma sarà affinata per la prossima esperienza, soprattutto per quanto riguarda lo scoprire quelli che sono gli indicatori della sincerità sentimentale, che non hanno niente a che vedere con le emozioni dell’innamoramento ai quali molto danno ascolto restando “soggiogati” come Ulisse con canto delle sirene, motivo per il quale si fece legare all’albero della nave per non perdere il “senno”. Quell’amore a cui mi sto riferendo é una complicità che ha poco o niente a che fare col sesso, ma viene da qualcosa di più profondo, INFLUENZANDO anche il sesso, che con quell’amore assume tutto un altro spessore, non illusorio come l’effimero piacere del momento del godimento FISICO.
    Ti auguro una pronta “guarigione”.

    P.S. È evidente che l’amicizia in chat non è femminile. Ma se lo fosse allora la tua ex si è scoperta lesbica. Perché è chiaro che “ama” qualcun’altro, che forse tra un paio d’anni fará la tua fine, probabilmente.

  8. 8
    Kid -

    La prima cosa da fare è capire se e cosa puoi aver sbagliato , per non rifare gli stessi errori . Facciamo una ipotesi. Sicuramente , lei sarà stata permalosa ma allora se non accettava le critiche di una persona a lei cara avresti dovuto tirare alcune conclusioni:
    – Non stava bene con sé stessa e questo non è molto lontano dall’essere depressi. Perché una persona serena ha piacere di sentir anche il parere del proprio partner e non lo vive come una critica di carattere personale.
    – Non era la persona adatta a te,se a fin di bene cerchi di puntualizzare ciò che ritieni possano essere degli errori, ma tuttavia questo tuo modo di fare viene vissuto male .
    – Una persona che ha quell’atteggiamento negativo verso le critiche si logora ulteriormente ed , involontariamente , tu mini ancor di più la sua autostima.
    – Potrebbe essersi attaccata emozionalmente a te perché ti vedeva migliore di lei ma dall’interno del rapporto la cosa è diventata pian piano deleteria.

    Ti consiglio di non perdere tempo con ragazze con le quali ci sono delle incompatibilità di mentalità/caratteriali , modo di pensare , affrontare e risolvere i problemi, malgrado le parte più ludica e sentimentale sembri radiosa . Se cerchi una relazione sana non puoi non tenere conto dei problemi pratici . Non sottovalutarei il litigare per “fesserie” o “piccole cose”, perché il fatto che capiti nasconde a monte problemi più grandi. Le persone salde non litigano (e tanto) per fesserie , neanche ci si sprecano.
    E le persone sensibili non è detto che siano le più capaci di capire le esigenze degli altri.
    Cambiando tipologia di persona potresti appurare che questi problemi non verranno mai in essere.

    In ogni caso , se vivi una storia che consideri seria non puoi permetterti di trascinarla , accettando/giustificando cosa ti sta dando fastidio . Ma devi intervenire . Se una persona non ti dedica più il giusto tempo ed attenzioni devi metterla davanti alle sue scelte ed anche avere, in quel preciso momento, la forza di chiudere . Non è detto che così facendo, il partner non si renda conto di sbagliare ed eviti di prendere qualche decisione avventata. La faccenda della depressione è credibile, perchè passare tanto tempo in chat/social è una sorta ti fuga da sé stessi e/o da una realtà che si fa fatica ad affrontare. Ed aspettati tutte bugie del caso , perché una chi fa così si rende benissimo conto di trascurare il proprio rapporto.

  9. 9
    jojo:) -

    Caro Sandro 82,a mio parere ogni volta che una storia finisce,dovrebbe iniziare una riflessione:come hai scritto,lei si stava progressivamente staccando da te,dicendoti all’improvviso di una depressione(alla quale se fossi in te non darei troppo peso). A mio parere,mancava il dialogo tra voi. Insomma,prima era tutto perfetto,poi la tua ex inizia a fare la permalosa per poi lasciarti senza un’apparente motivazione(almeno dal tuo punto di vista). Quindi,se per te la vostra relazione era importante,dovrebbe interessarti anche il motivo per il quale è giunta a termine. A questo punto,scrivile:chiedile semplicemente perchè è finita,falle capire che quando avete rotto ti è sembrato come se non le fosse mai importato nulla di voi(senza essere però troppo supplicante,affronta la cosa con maturità). E quando ti risponde,dille che se c’erano problemi avreste potuto parlarne e tentare di risolvere la cosa. E se non riesci a riconquistarla,fai il ragazzino: hai detto che in questo periodo ti senti un adolescente,giusto? Beh,allora comportati come tale: apri gli occhi e guarda altrove,fregatene del passato e volgi lo sguardo a futuro e alle aspettative. Congratulazioni per il lavoro:)

  10. 10
    rossana -

    The Matrix,
    “amare incondizionatamente,amare vuol dire dare e non sperare di ricevere.Solo così lo vivrai pienamente, senza dubbi e senza ma.” – mi fa piacere di non essere la sola a pensare e a vivere così i sentimenti amorosi.

Pagine: 1 2 3 49

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.