Salta i links e vai al contenuto

Sono malato psicologicamente… non ce la faccio più

Ciao ragazzi/e. Non so cosa scrivere di preciso, ma sto molto male in questo momento. Io sono malato… psicologicamente. La mia malattia si chiama bigoressia, e mi sta togliendo la voglia di vivere. Ho 18 anni, mi alleno come un matto (sempre senza esagerare, so del catabolismo e tutto il resto) , mi spacco con i pesi. Sto attento a tutto quello che mangio… il mio peso aumenta, i carichi aumentano, sembra che sia tutto giusto… anche le circonferenze aumentano. Ma resto fottutamente uguale. Petto floscio e quasi inesistente e pancetta. Io non so se magari definendo appaio meglio… ma vedo gente della mia età che riesce ad ottenere quello che io voglio. ”Vivo” in un luogo dove la mia passione non può essere coltivata… non c’è gente che se ne intende e non so a chi rivolgermi. Ho scritto in vari forum ma non ho ottenuto risposte. Non so più che cosa fare. Io odio me stesso, odio il mio corpo, e questo mi blocca. Sto sempre chiuso in casa, non ho una vita sociale. La gente della mia “città ” mi deride. Non riesco a trovare le parole per continuare a scrivere.. forse qualcuno di voi non mi capirà, la bigoressia non è molto diffusa. Credo che a portarmi a tutto questo sia stata la mia infanzia difficile, il comportamento di alcune persone nei miei confronti. Vorrei fare la fine di Zyzz, non mi interessa vivere a lungo, ora come ora vorrei solo sparire. Vorrei porre fine a questa battaglia, sono stanco. Vorrei doparmi, ma non so dove trovare gli steroidi e non so come usarli. Ho spiegato la situazione alla mia famiglia, ma loro dicono che sto bene così, ma io non voglio essere così! Voglio essere grosso, armonico e scolpito… voglio che la gente mi ammiri…. voglio essere apprezzato… voglio essere il diverso… ma in meglio. La mia vita è una tortura.

L'autore ha scritto 19 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

9 commenti a

Sono malato psicologicamente… non ce la faccio più

  1. 1
    Rossella -

    La palestra è il luogo ideale per trascorrere del tempo in compagni degli amici o per fare nuove conoscenze. Ti dirò che non sono una grande amate del fitness perché mi sembra un controsenso perdere centimetri per guadagnare massa muscolare. A quel punto preferisco forme decisamente più morbide, infondo basta vestirsi in un certo modo senza vivere la maglietta aderente come una rinuncia; posto che l’uomo con la maglia aderente non mi colpisce a prescindere dal fisico. Per una donna è leggermente diverso… ma ti assicuro che per avere gambe toniche è sufficiente fare le scale. Ad ogni modo ritengo che il binomio dieta- fitness sia deleterio proprio perché ti metti a dieta per dimagrire e vivi male i centimetri di massa muscolare. Infatti io che pure non vado in palestra, da quando mi sono trasferita in una città con salite più ripide, ho avuto come la sensazione di veder lievitare il mio fondoschiena… ma non sono ingrassata. Comunque all’inizio mi faceva strano non entrare nella mia minigonna; adesso: non è che non mi entra… non so come spiegare: mi va più corta! Ti consiglio di uscire da questo labirinto perché un uomo che vede il corpo dal tuo osservatorio potrebbe allontanare le donne. Non ti nascondo che io non sono mai stata una ragazza che qualcuno definirebbe in sovrappeso ma durante l’adolescenza –età in cui il corpo si trasforma e magari qualche chilo lo metti- un ragazzo mi definì con un epiteto molto brutto che non ripeto. Ma secondo me lui non si piaceva affatto e io, magari sbagliando, gli risposi pan per focaccia e questa cosa non fa parte della mia natura. Pensa a quanto mi aveva potuto far male. Già… la cosa mi fece stare veramente male perché ,come spesso accade quando qualcuno fa notare che la pietanza non è buona, tutti se ne convincono e tu ci devi stare perché, tra le altre cose, la bellezza non è tutto. Accadde che superai la cosa appena esteriormente. Questo per dirti che se entri in questo tunnel potresti restare solo. In bocca al lupo ;)

  2. 2
    gimmy -

    La tua lettera fa molto riflettere di come alcuni stereotipi influenzino negativamente la vita delle persone.Come ti può venire in mente di morire solo perche non hai un fisico da bodybuilder? Sai quanta gente invece vorrebbe vivere e non può perche malata drammaticamente e non ci sono cure e denaro che possono bastare?? vuoi essere apprezzato ? comincia col cambiare atteggiamento nei confronti della vita in generale e stai lontano da questi pensieri stupidi che fanno solo accapponare la pelle. I tuoi genitori secondo me fanno bene a non assecondare questo tuo capriccio,perche il modo in cui vuoi intraprendere questa tua passione e totalmente sbagliato. Vuoi migliorare il tuo aspetto fisico? iscriviti in una palestra…e non pensare a quelle fetecchie di sostanze dopanti e suoi surrogati che non fanno altro che fondere il cervello e portare a situazioni estreme spesso anche senza ritorno. Hai 18 anni e con una giusta alimentazione e una buona attività fisica costante puoi sicuramente migliorare nella forma e magari piacerti di più. Le donne di un uomo palestrato si stufano presto se non cè carattere,maturità e voglia di farle sorridere, ma soprattutto devono essere loro le prime donne e non viceversa.Se impari queste semplici regole sei a cavallo.

  3. 3
    alexbobby96 -

    Ti consiglio fortemente una visita da un bravo psicologo. Come hai detto tu sopra “sono malato psicologicamente” anche se è brutto e anche sbagliato dire così. Hai bisogno di un supporto psicologico importante soprattutto a quest’età e la tua autostima è talmente bassa che non riesci ad apprezzare neanche una piccola parte di te. La tua storia mi ha incuriosito perché la tua patologia non è molto diffusa e volevo saperne di più. Non saprei darti i consigli adatti.. Quello che posso dirti è di scavare a fondo dentro di te, trovare qualche hobby, conoscere persone, pensare a divertirti e meno a “scolpire” il tuo fisico. Alla fine, potrai diventare come vuoi, ma se dentro sei freddo , se ti importi così tanto del giudizio della gente, allora non ti apprezzerai mai abbastanza. Saluti :)

  4. 4
    poppy -

    Prova ad andare da uno psicologo, esistono anche dei centri gratuiti in alcune città, si chiamano CIM. Oppure prova un consultorio. Da ogni “ossessione” si puo’ uscire..
    Nel frattempo prova a pensare questo: se sono sempre uguale, cosa cambia?
    se sono floscio, che cambia?
    se non sono perfetto… e allora?

    Vedrai che a queste domande, oltre a stereotipate risposte della serie “CAMBIA CHE NON MI VADO BENE” non troverai una risposta razionalmente soddisfacente… inizia piano piano a razionalizzare le tue ossessioni. E parla con uno psicologo

    Un abbraccio

  5. 5
    Ragazzosolitario890 -

    Avete scritto cose molto belle,grazie.In ogni caso io non sono stato sempre così, sono entrato in questo nuovo mondo da circa 2 anni(poco insomma). Prima ero totalmente diverso.Apparte il fatto che il fisico io voglio farmelo per stare meglio con me stesso(piacere alla gente sarà un effetto “collaterale “)… ma diciamocelo, il carattere conta poco.L’aspettto fisico è in primis.Io personalmente non mi vedo molto brutto, ma quando scrivi ad una ragazza(cosa accaduta di recente ) carina e normale(no montata e tutto il resto ), e questa non ti risponde neanche, qualcosa che non va c’è. E lei non è neanche la prima.Potrei scrivere un romanzo sulle mie disavventure. Ho avuto un’infanzia abbastanza dura, ero obeso(non c’è nulla di male nell’esserlo,fino a quando te lo fanno pesare)e sono stato vittima di bullismo per anni. Dall’asilo fino in secondo superiore. Poi, grazie al bodybuilding, sono cambiato.Certo la mia vita non è cambiata, ma ho una motivazione in più.La mia vita è uno schifo, e non c’è verso di cambiarla.Lole probabilità che la mia vita migliori sono molto basse,anzi quasi inesistenti.Quindi l’unico interesse coltivabile(al di fuori della scuola) è proprio il bodybuilding.Le ragazze non mi si filano, le mie azioni sono ridotte, causa fobia e luogo in cui vivo.Quello che rimane è lo sport, quindi non mi interessa vivere a lungo, ma mi interessa raggiungere il mio obiettivo, potrei morire anche tra 4-5 anni, non mi interessa, l’importante è che muoia felice.Io esisto, non vivo. E la colpa non è mia.

  6. 6
    glosstar -

    @Ragazzosolitario890

    “””ma diciamocelo, il carattere conta poco. L’aspettto fisico è in primis.”””

    Ma non ti balena nella testa che la ragazza della lettera non ti risponde perché le tue righe non fanno emergere un giovane uomo sicuro, ma al contrario un essere supplicante e problematico? O piuttosto, che indipendentemente da come tu sia fatto fisicamente, non sei il suo tipo? E quindi nulla ha a che vedere con te?

    La frase nel virgolettato poi e’ quella che mi ha colpito. E’ la bugia del secolo, l’alibi che ci si da per giustificare il nostro immobilismo, la nostra inettitudine. Sono brutto (o non piaccio) e quindi non ho speranze. Un modo semplice per non fare fatica e per non lavorare su se stessi e il proprio carattere.

    Certo l’aspetto fisico colpisce l’occhio in una folla di pecore, ma sara la TUA PERSONALITÀ ad attrarre davvero gli altri e a trattenerli, donne incluse.

    E’ la personalità a renderti interessante, il tuo spessore umano. Il tuo modo di esserci e di darti, la tua forza intima e profonda, la sicurezza che infondi, la tua intregrita’, i tuoi valori, la tua cultura, la tua simpatia, il tuo carisma, il tuo fascino. L’amore che provi per te stesso e che conseguentemente sei in grado di donare, perché per dare bisogna avere, e se non ti ami non c’e’ amore che tu possa donare. In breve, la tua UNICITÀ, la tua IRRIPETIBILITÀ.

    Ma tutto questo passa attraverso la consapevolezza e l’accettazione dello strumento che hai a disposizione, quel corpo che oggi rifiuti. E finche quello strumento continuerai a martoriarlo cercando di renderlo UGUALE agli altri, tu sarai sempre uno dei tanti.

    continua

  7. 7
    glosstar -

    Il tuo e’ l’alibi che usi per esorcizzare la paura di affrontare il tuo mondo interno, in tuo rinunciare alla lotta. Inizia quindi ad accettare chi sei con tutti i tuoi difetti e cerca di sviluppare e valorizzare i pregi. Lavora su te stesso e sulle qualità interiori. L’esterno e’ la parte più facile da sistemare, e’ l’interno che richiede il lavoro maggiore, e solo persone con gli attributi fanno quel lavoro. Andare in palestra e’ la strada più facile, ma vacci perche ti diverte, e non perche attraverso la modifica del corpo, tu raggiungerai chi vorresti essere. Non accadrà mai, ma anche se avvenisse, anche a se ti imbottissi di steroidi MAI riuscirai a riempire quel vuoto dentro che ti inghiotte. Devi lavorare su quello, e una volta fatto ti sorprenderà quante donne, belle e meno belle, ma con cervello funzionante e vivace ti troverai intorno.

    All’uomo piace la bella figa. La donna al contrario e’ meno visuale e molto più focalizzata sull’uomo forte e protettivo, determinato, sicuro di se. Lo fa perche la sua natura e’ finalizzata alla riproduzione e per questo serve il maschio migliore, quello carismatico e potente, e non quello più bello. Questo spiega perche molte donne bellissime si accoppiano con uomini inguardabili ma che ad occhi femminili donna appaiono estremamente affascinanti.

    Sono molti anni che sto al mondo. Un tempo ero insicuro quanto te e cercando le risposte alle mie angosce fuori da me stesso. E’ stato quando ho accettato ai miei difetti e valorizzato i miei pregi, che anche gli altri si sono accorti che esistevo. E’ stato allora che ho davvero cambiato la mia vita.

    Auguri.

  8. 8
    gimmy -

    Se quando scrivi alle ragazze, ti relazioni nel modo in cui ti esprimi qui,per altro raccontando tutti i tuoi drammi, non fai altro che spaventarle e caricarle di una responsabilità che non gli è dovuta; quindi dovresti cambiare metodo d’approccio…essere positivo e proponitivo,una passeggiata al parco,un gelato in un bar ,una visita ad un centro commerciale spigliatezza e sorriso sempre sulle labbra. Un uscita non comporta un fidanzamento,semmai qualche ora di spensieratezza, là dove il fisico non arriva invece il carattere è un punto di forza,sbagli a pensarla diversammente,la vita non è facile per nessuno, neanche tra le persone di maggiore successo ricordalo sempre ma vale la pena di essere vissuta.

  9. 9
    Summer -

    Caro ragazzo solitario,
    Mi ricordi me alla tua età: in lotta con la bilancia e lo specchio e sempre a fare sport.
    Cercare di migliorarsi é sacrosanto, datti pure da fare, fai bene!….MA non sprecare il tuo tempo prezioso. Un giorno, se no, ti girerà indietro e capirai che hai perso tempo prezioso ad essere triste e a non accettarti.
    É pieno di gente che trova amici e l’amore anche senza essere magra e in forma!
    In bocca al lupo

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.