Salta i links e vai al contenuto

Lo odio

E’ da moltissimo tempo che la sera ripenso ai suoi atteggiamenti nei miei confronti, ma ogni volta tendo a giustificarlo: ma no che non voleva darti della “deficiente di merda”, gli è sfuggito. No che non voleva insultare i tuoi genitori dicendo che sono dei cretini che hanno cresciuto una nullità, me lo sarò sognato. Poi però accade, di nuovo, LA cazzata: tu ti arrabbi per un motivo talmente futile, che comincio a mettere in dubbio la tua sanità mentale. Stasera ad esempio ti sei arrabbiato perché non trovavo più le chiavi di casa, quando era ovvio che fossero in casa dato che ci sono entrata… ma che cosa devo fare adesso? Devo aver anche paura a dirti che non trovo più le chiavi? L’altra volta ti sei arrabbiato perché volevo mangiare sia primo che secondo e avresti dovuto utilizzare una padella in più (che comunque avrebbe lavato la sottoscritta) ….motivi FUTILI. Ed ecco che parte il cd, sempre lo stesso: scema di m***a, cret**na del ca***, tu non vali niente, sei una nullità, non c’è niente di tuo nella tua vita perchè han pagato tutto i tuoi, non sei una vera Donna perchè le vere donne sanno tener bene la casa invece tu non ce la fai (ma muovere il fondoschiena tu, mai?), le vere Donne vanno in giro con la minigonna e tu dici che fa freddo, le vere Donne vanno in giro coi tacchi e non si vestono come te….. ohhh Pedantezza, stai calmo! Poi le persone a cui dico che vorrei lasciarlo mi dicono tutti che “ognuno ha i suoi difetti”, “devi portare pazienza”, “ma in fondo è un bravo ragazzo”, quando non sanno niente, NIENTE, di quello che ho passato io nel corso degli anni. Mille momenti bellissimi, per carità, ma un santo non lo è mai stato. Sono stata io a voler fare in modo che gli altri avessero questa idea di lui, per star bene e divertirci tutti insieme, altrimenti si sarebbero vergognati solo a condividere il suo stesso tavolo. Se vogliamo poi farcire il tutto con il fatto che io non posso andare a trovare i miei se non per motivi oggettivi, e che non posso nemmeno studiare la sera perchè devo stare con lui nel letto anche se sta zitto e non mi parla, beh, siamo a cavallo. Se voglio stare sveglia una sera a settimana, lui viene in sala e mi spegne la luce, mi spegne la tele, e mi dice di venire a dormire. Manco fosse mio padre. Mi insulta, ogni giorno della mia vita. Ora sto preparando l’ultimo esame e gli ho chiesto di venirmi incontro: risultato? Siccome avevo perso le chiavi, sono un immatura, quindi nn mi merito che lui mi venga incontro ed io dovrò cmq pulire casa come ho sempre fatto, come se nn avessi un esame. Se trova le mie cose in giro non è che me lo dice, ma le lancia in terra come un pazzo isterico (computer incluso)….ed io? Io ho provato di tutto per tornare a star bene come prima. Ho provato a trattarlo gentilmente anche se vedevo le mie cose volare per la stanza…niente. Ho provato ad incazzarmi a mia volta: tanto peggio. Ho provato a fare l’indifferente e stare in sala, e viene a pigliarmi per riportarmi in camera, e se non lo faccio è capace di spegnermi la luce anche tutta notte. Io non ne posso più…ho provato a parlarci tantissime volte, gli ho detto che nn mi merito tutto questo, che nn faccio nulla di male, tengo la casa, sto sempre zitta, semplicemente devo studiare. Ma no, non va bene. Perchè sono una sfigata di merda se studio tutto il giorno. Dovrei andare a lavorare invece. Lo odio. Lo odio perchè gli ho dato mille opportunità per tornare a star bene insieme ma se ne è fregato: ho provato a parlarci con calma, ma il giorno dopo era la stessa cosa. Ho provato ad essere dolcissima nonostante tutto, e ho scoperto che le coccole vanno bene, ma di farle lui a me non se ne parla. Ho provato a ristabilire un equilibrio con delle tabelle, ma se ne frega e alla fine faccio ancora tutto io…e se non lo faccio perché non ho tempo mi ostia contro. Ho provato a star zitta e a fare finta di nulla….tutto è andato bene, sino a quando non ho dimenticato le chiavi, ed ecco nuovamente piovere insulti. Lo odio. Nel frattempo c’è anche un mio amico che da poco mi pare sia interessato a me, ed io che faccio? Non lo incontro, perchè per qualche assurdo motivo voglio provare a far andar bene questa cosa. Odio i fumatori, e lui incomincia a fumare a quasi 30 anni perchè sennò gli amici gli danno dello sfigato. Sin dall’inizio della nostra storia, siamo sempre stati d’accordo di non metterci in situazioni “troppo a contatto” con altri del sesso opposto…. e lui va a fare uno sport dove ogni volta deve fare gli esercizi con una ragazza. A me pare lo faccia apposta. Gli do dei consigli, e lui dice che tanto non ascolta quello che dico io….io non capisco da dove arrivi tutto il suo odio se io lo tratto sempre in modo gentile. Vorrei uscire dalla porta e andarmene, ma mi frena il fatto che i miei gli abbiano prestato un sacco di soldi per aprire la sua attività, e lui continua a dirmi che se me ne vado non gli ridarà nemmeno un centesimo….. mi vien da piangere, ancora di più se penso che tutto questo me lo sono tirata addosso con il mio zerbinismo degli ultimi 3 mesi (prima andava tutto bene), perchè si era rotto un braccio e stava andando in depressione, ed io ho pensato che questo caratteraccio fosse dovuto soltanto a quello…invece il braccio è guarito e il caratteraccio è rimasto… io vorrei soltanto ritornare ad avere Lui….. e invece mi sento trattare ogni giorno come uno schifo, e mi sento pure in colpa per il fatto di sentire l’altro, benché sia soltanto un amico…ora insultatemi pure.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

19 commenti a

Lo odio

Pagine: 1 2

  1. 1
    ring.of.fire -

    Mi é venuto mal di stomaco solo a leggerti. Ma perché lo stai sopportando? Per la minaccia di non restituire i soldi ai tuoi genitori? Credo che sarebbero decisamente più felici di saperti lontano da un soggetto del genere piuttosto che vederti distrutta in nome di un ricatto ignobile.
    Purtroppo è anche colpa tua, te lo devo dire.
    Hai offerto al mondo un’immagine edulcorata di un cretino biblico e ora fondamentalmente ti vergogni a dover sciorinare la verità ad amici e parenti: Stai con un cretino irrispettoso con cui i tuoi cari proprio non avrebbero piacere di passare del tempo.
    Ma bada che in molti facciamo questo errore, da adolescente lo feci anche io. Mi vergognavo da morire di come era realmente la persona con cui stavo e ne davo a tutti un’idea di perfezione assurda. Ovviamente poi arrivai al limite e per molti, che erano ignari di tutti i retroscena, fui io la str*a. Pazienza sai? Vita ne abbiamo una sola, ti pare sensato sprecarla con un pirla così? Vattene e studia. Lui si arrangia e si cercherà un avvocato x vedersela circa i soldi che non intende restituire.
    Auguri cara.

  2. 2
    Xleby -

    È un narcisista patologico. Risponde pienamente alle caratteristiche.

  3. 3
    Piccolastella78 -

    Senti, non ho letto tutto perché non ho tempo, ma per favore: registra tutto! Raccogli le prove mentre lui è inconsapevole. Fatti aiutare da un esperto di telecamere nascoste. Poi, consultati con la polizia, quando ti diranno che il materiale a suo carico è sufficiente, denuncialo e aspetta! Dopo, vai da uno psicologo e dal tuo medico di famiglia e fatti aiutare ad elaborare il tuo dramma vissuto. Dopo, ricomincia a vivere, curando e amando te stessa e dimentica quell’errore di percorso, facendo sì che finisca in galera!

    Hai capito? Comincia, per favore.

    P.s. se i tuoi genitori sono dei buoni a nulla, perché ti svalutano, liberatene, quando torneranno da te con i giusti modi, ne riparlerete.

  4. 4
    yngvi -

    perchè insultarti…mollalo subito…nessuna persona al mondo può trattarti in quel modo…lascialo, stai da sola, raccogli tutte le tue forze, le tue energie, cerca di volerti bene, fai delle cose per il tuo piacere fisico e mentale e quando starai bene ricomincia, se trovi qualcuno, una nuova vita di coppia. Un ultimo consiglio, non andare con il tuo amico ora; potresti farlo solo perchè in questo momento non stai bene con il tuo ragazzo. Tu devi lasciare il tuo ragazzo, disintossicarti da lui, cominciare ad essere felice DA SOLA…e solo dopo questo momento comincia a guardarti intorno….

  5. 5
    Rossella -

    In questo periodo mi è capitato d’incontrare un ragazzo, devo dire anche un bel ragazzo, che avrebbe dovuto affrontare con me una prova per un motivo di studio. Si trattava per l’appunto di studiare questo genere di situazioni, ma lui si è dato alla macchia. Io all’inizio, anche se un po’ me l’ero immaginata, ci sono rimasta male perché non mi ritengo una persona integerrima, ma poco ci manca. Anche se ti fanno capire a cosa vai incontro il tuo orgoglio ti potrebbe portare a lasciar perdere. Anche perché tra di noi c’era una persona della sua famiglia, e io ho dato per scontato che lui avrebbe capito che le mie intenzioni erano buone. In quel momento ci dovevamo essere solo noi. E’ così è stato per un certo tempo. Cosa ho notato? Ho notato la presenza di sua madre, che purtroppo è venuta a mancare. Sono certa che in caso contrario non avrebbe avuto alcuna esitazione. Ci sono uomini, e anche donne, che sentono forte il richiamo di meccanismi ancestrali che li aprono al sovrannaturale. Per questa ragione sarebbe meglio usare molta cautela quando si parla di vacazioni religione e/o d’innamoramenti. Per alcuni le due cose coincidono. Questa ad esempio è il suo caso. La sua vera chiesa è la madre (colei che custodisce una serie d’insegnamenti morali che solo in seguito saranno affidati al pater familias). Sua madre. Perché evidentemente la natura le aveva affidato questo carisma). Si tratta di una figura impegnativa. In una società secolarizzata solamente poche di noi avremmo potuto entrare nelle sue grazie, nella sua parrocchia. Il figlio quasi certamente non mi avrebbe tradito, cosa che sarebbe potuta tranquillamente accadere se la sottoscritta avesse avuto un’altra natura. Invece io, a imitazione della madre, sono capace di leggere nelle sue inquietudini e di illuminare quelle zone d’ombra in cui si annidano gli stessi pensieri che avrebbero portato sua madre a dubitare della natura del nostro amore.

  6. 6
    Rossella -

    Il nostro sarebbe stato un rapporto cordiale e affettuoso perché il figlio ha un carattere molto schivo. Se avesse avuto un carattere più aperto (da latin lover) mi avrebbe voluto ancora più bene perché nella sua mente ci stava che io l’avrei potuto redimere. Molte turbolenze dipendono dallo stato della nostra coscienza. Tieni conte che i carismi sono distribuiti alla rinfusa. Una madre di ampie vedute potrebbe avere un figlio un po’ più bacchettone. Non ci sono regole generali al di fuori di quel principio universale che è l’Amore.

    PS Spero di non essere andata troppo fuori tema. Ti volevo invitare a portare nel cuore la speranza che oltre il caos c’è un disegno d’Amore… perchè è giusto separarsi, ma bisogna conservare quell’ottimismo che ti tolgono quando parlano di complessi, di disturbi e chi più ne ha più ne metta. Le nostre forze, da sole, non bastano. Quando vengono meno abbiamo tutto il diritto di ritirarci.

    Un saluto affettuoso!

  7. 7
    Kid -

    Ancora a credere nel caratteraccio? Vedi , anche se la colpa è la tua che ti fai trattare così , malgrado lui abbia da quanto scrivi un disturbo della personalità , vorrei vedere come reagirebbe a quattro paste sul muso fatte bene! Scommetto che fuori da casa è un agnellino , sempre gentile e disponibile con tutti cosicché di lui si parli bene. E quindi suppongo che se le terrebbe e starebbe zitto. Meglio…

  8. 8
    Sofia -

    Ragazza cara….nelle tue precedenti lettere c’è ne una che risale a gennaio 2016,..in cui ti lamentavi dell’allora attuale ragazzo che era un deficiente demente..ora ti chiedo….era il ragazzo con cui stai adesso? È sempre lo stesso?!!

    Se si….”mi fa piacere come tu sia cambiata e abbia ascoltato i nostri consigli di allora””

    Se no ed è uno nuovo ( ma non credo) mi “fa sempre piacere come tu abbia una dote spiccata a trovarti solo dementi e ti faccio i miei complimenti!)
    Qualcosa mi dice che sia sempre lo stesso…chissà perché vero?
    E che tu non abbia seguito manco uno e dico MANCO UNO dei nostri consigli di allora!!

    Sai ragazza.. C’è una frase molto significativa della tua triste lettera..una frase che dovresti rileggerti e pensare un attimo a quello che hai detto..
    ” gli ho detto che non mi merito tutto questo..faccio la brava e sto sempre zitta semplicemente devo studiare ”

    Ragazza… TU MERITI TUTTO QUESTO…perché sei una fallita come donna…sei e sarai sicuramente una bravissima ragazza… Dolce e gentile e credo anche tenera e simpatica! Ma sei una fallita con te stessa e con gli uomini..non sei mai cambiata dall’ultima lettera…sei rimasta La gelatina insensata senza dignità e senza amore per te stessa! La stessa fallita della tua ultima lettera..quella totalmente incapace di difendersi e farsi rispettare quella senza amor proprio e rispetto per se stessa….che vuoi che ti diciamo ragazza?

    I tuoi pure che cazzo sono andati a dargli i soldi?? Ho capito da chi hai preso…a uno così?? Per aprire un attività??
    Non bisogna mai permettere nella vita che il buonismo e le patate sugli occhi ci rendano dei coglioni…purtroppo ormai nel tuo caso è tardi…ci siete cascati in pieno tutti! Posso capire te anche se sei adulta e non giustificata ma i tuoi….non esiste dare nemmeno un centesimo per me al genero…attività o non attività!
    Cmq l’errore grave è stato fatto ormai e ora a pagare sei tu..

  9. 9
    Sofia -

    Che si è rotto il braccio e andava in depressione per sta cagata…e che va male da solo tre mesi e prima andava bene….tutte balle ! Balle ragazza! Menti e lo sai benissimo che non è così!
    Come sai benissimo se non sei fola del tutto …che la scusa che se te ne vai non ridarra’ mai manco un centesimo ai tuoi è una balla enorme anche questa!

    LUI NON HA NESSUNA INTENZIONE NE L’AVRÀ MAI E NE LO FARÀ MAI…DI RIDARGLI I SOLDI!.
    una volta trovati i polli che ci cascano bon …finita ragazza!
    Come fai ad essere così annebbiata da crederci?
    Dio mio…svegliati che ne hai bisogno!puoi benissimo cmq fargli causa e cercare di rifarti dare tutti i soldi! Ma tu mai lo farai!

    È un ricatto psicologico che ti fa…gioca sul tuo essere una gelatina molle perché sa che tanto tu non sarai mai una vera donna non per le mini ma perché sei senza carattere!

    Il tuo ragazzo è malato mentalmente e malvagio tutto qua…e tu non sei in grado di reagire difenderti sputargli in faccia e lasciarlo…

    È inutile che lo odi e inutile che ci chiedi aiuto…tu ti vuoi questa prigione…e allora restaci!

  10. 10
    Gimmy -

    Devi andartene da quella casa e anche di corsa. Uno cosi non ti merita, non ti ama, non è un uomo. Non sei la sua serva, nè la sua schiava, è un poveraccio immaturo, maschilista padrone che non conosce il rispetto della donna a cui dovrebbe donare invece le sue premure. Le sue minacce lo rendono un disgraziato, altro che bravo ragazzo, la sua vera personalità è quella di soggiogarti al suo volere, per renderti succube; le persone come lui dovrebbero marcire nella solitudine per capire come ci si comporta, non è accettabile ne tanto meno giustificabile l’arroganza con cui ti si rivolge. Questi atteggiamenti devono essere fermati perchè potrebbero rivelarsi più pericolosi in quanto segnali di persone instabili che non conoscono la misura delle azioni. Questo si chiama bullismo psicologico, che devi aspettare che ti metta anche le mani addosso per convincerti che quel posto non è un luogo sicuro per te?? Vattene via, non lasciarti intimidire, non avete delle ricevute che questi soldi siano stati effettivamente prestati?? La buonafede cara Natalie oggi come oggi è una virtù per pochi eletti, imparate che è buona cosa annotare tutto con tanto di firma, perchè la vita è imprevedibile e bisogna avere accortezza se vogliamo trovarci bene nel futuro, anche tra familiari pensa un pò. Devi farti furba, registra tutto e tutelati nel tuo interesse, i suoi non sono difetti, è violenza che può essere denunciata.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.