Salta i links e vai al contenuto

Lei non è pronta per amare

di

Ho 20 anni, lei 17. Premetto che era una storia a distanza, ma ci potevamo vedere comunque spesso. Dopo un mese di relazione ed anni di conoscenza la vado a trovare dopo aver passato la giornata con lei e con un’altra coppietta di amici, vado a dormire da lei. Non facciamo sesso nè nulla, rimaniamo semplicemente abbracciati tutta la notte. Il giorno seguente torno a casa e lei mi scrive che non se la sente di iniziare una storia d’amore (nonostante in passato le abbia avute). Mi dice che sono perfetto e che non devo cambiare, che è lei il problema e non io. Che ci tiene a me ma non in rapporti di amore. Come potrei fare per “spronarla” a provarci? A iniziare da capo? Mi sento terribilmente vuoto ed ogni cosa che mi circonda mi riporta a lei. Sento che lei sia quella giusta, ma deve ancora sbloccarsi, deve ancora superare questo suo limite. Come fare?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

5 commenti a

Lei non è pronta per amare

  1. 1
    Rossella -

    Secondo me è normale per alcune donne non essere pronte per amare. Un conto è portare avanti una conoscenza per lettera e un conto è avere l’assoluta certezza di non riuscire a vivere un rapporto che si muove intorno alle cose materiali. Nel momento stesso in cui metti un uomo nella condizione di sentirsi amato da parte tua c’è premura di concludere. Si tratta di uno standard di comportamento che non vale per tutti, di questo me ne rendo conto, ma ti posso assicurare che dopo un po’ di tempo perdi ogni fantasia. Poi ci sono donne che hanno una predisposizione fisica diversa e riescono a rimandare, vivendosi il fidanzamento in maniera romantica. Purtroppo quando sei fatta come me dopo un certo tempo ti sfugge proprio il senso dello stare insieme. Le tue fantasie si tramutano in voglie fini a sé stesse e dopo un po’ ti passano anche quelle perché oltre a schiacciare la tua coscienza frantumano la tua identità. Aver voglia di vedere qualcuno è diverso da desiderare di vederlo, nel secondo caso non ti senti mancare la terra sotto ai piedi, non ti senti calpestata nella tua dignità e di conseguenza non alimenti quella voracità che ti porta a reprimere i sentimenti di una donna per aderire ad un ideale di progresso che passa dalla negazione di stati d’animo oserei dire fisiologici. La reciprocità non nasce dal nulla.

  2. 2
    Rossella -

    […]Un uomo che si aspetta di trovare accanto a sé un corpo predisposto a vivere l’atto sessuale, oggigiorno, potrebbe non restare deluso perché è comune pensare che certe cose si debbano fare, e quindi per paradosso l’idea in sé potrebbe essere esaltante, ma per lui sarebbe uno stress non indifferente. Per lei un momento d’euforia. Punto. Quindi il sesso come corroborante di una fantasia ancestrale. Invece quando la donna a monte riesce a dare un valore spirituale a alla sua parte creativa trova uno scopo. Anche l’uomo a sua volta trova uno scopo nell’amore e mette in moto una strategia di seduzione che rappresenta un tentativo di apparire più colto e più nobile agli occhi della donna amata. L’impulso fisico è l’altra faccia di un pensiero fisso che è impresso nel suo cuore e che rischia di traviarlo. Anche il giovane papa di Sorrentino appare come una sorta di demiurgo. Ci sono molti riferimenti alla creazione della donna. I suoi pensieri sono puri anche se hanno una matrice erotica. Non vede corpi di donna davanti a sé, ma donne che hanno scelto di vivere in un altrove per motivi di natura ideologica e uomini che saltano sul proprio io senza concludere niente.

  3. 3
    propoli ex pirpolo -

    Non puoi spronarla. Non le piaci abbastanza. Passa oltre e non pensarci piu’.

  4. 4
    Golem -

    “Sento che è quella giusta”, a vent’anni? È come aver mangiato un panino senza aver mai partecipato a un pranzo di nozze con diciotto portate. Con tutta la simpatia per la bambina classe 2000.

  5. 5
    toroseduto -

    “Rimaniamo abbracciati tutta la notte”
    Caspita! Sei un Supereroe! A 20 anni Queste cose fanno scoppiare le biglie!
    Giusti gli altri commenti. Aggiungo che forse sei tu a non “essere pronto”.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.