Salta i links e vai al contenuto

Leggere

di

E pomeriggio inoltrato, sono a casa, ho preparato la cena ed accendo la televisione. Un breve giro dei canali, soliti programmi. Ma non ho alternative, potrei leggere, ma il carattere usato è di dimensioni troppo piccoli sia per i giornali sia per libri. Che fare? scrivere questa lettera, non compensa la lettura di un libro, ma secondo me la vendita dei libri è diminuita anche per questo motivo. Se i libri fossero stampati con un carattere di misura piu grande non si passerebbero tante ore davanti alla televisione non sempre interessante.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

16 commenti a

Leggere

Pagine: 1 2

  1. 1
    dolcevita -

    Ciao amore, è un peccato che debba privarti di un piacere come la lettura per questi motivi… Ti consiglio quegli occhialetti che ingrandiscono i caratteri (li vendono anche in farmacia!), oppure gli audiolibri per non vedenti. Sottoforma di audiolibri puoi ascoltare di tutto, anche le poesie; ricordo in particolare una poesia di Pasolini letta da Gassman, sublime! Basta caricarle sull’mp3 e il gioco è fatto. Ricordo di averle trovate sul mulo, ma se cerchi forse le trovi un po’ dovunque. Sù, non lasciare la mente a digiuno :)

  2. 2
    Zingaro22 -

    teoria interessante, però della lettura non mi priverei comunque…

  3. 3
    amore10 -

    Vorrei precisare che per leggere uso gli occhiali e nonostante tutto, dopo qualche pagina devo interrompere. Preferisco alle letture “leggere” libri di storia, filosofia, fantascienza, polizieschi. Ho una libreria abbastanza fornita, il problema che oggi per problemi di spazio e di costi, gli editori, ricorrono alle edizioni “tascabili”. Non amo rileggere libri gia letti se non per i classici tipo “I Malavoglia” e “Il visconte dimezzato”. Quindi se voglio leggere qualcosa di nuovo non ho molta scelta. Quindi a parte gli occhiali, cosa suggerite? Anche i libri di cucina, sono formato ridotto. Perchè devo ricorrere ad internet od ad un altro strumento, quando basterebbe una misura di carattere piu’ grande? Sarebbe interessante fare una indagine di mercato. Tante persone non leggono non perche non hanno gli occhiali adeguati Forse trascorrerebbero meno tempo davanti alla televisione che di certo è logorroica, ripetitiva, pesante. Buona serata a tutti.

  4. 4
    dolcevita -

    Magari con l’I-pad magari potresti acquistare gli e-book e le riviste on line, ingrandendo il carattere con la forza di un dito :)

  5. 5
    amore10 -

    grazie per il suggerimento. Peccato che le mie finanze non mi permettano di affrontare ulteriori spese. Nella mia situazione ci sono tante altre persone pensa a quelli che stanno in momtagna dove fa subito sera e magari davanti al fuoco fa piacere leggere un libro. Tra l’altro è sconsigliato usare occhiali con gradazioni superiori. Secondo te non sarebbe piu semplice stampare le pagine di un libro con un carattere piu’ grande?

  6. 6
    dolcevita -

    Prego amore10 :) Si, nemmeno io probabilmente potrò mai permettermelo l’I-pad, nemmeno mi serve in realtà, ho già il portatile che basta e avanza… Si, penso che sarebbe più salutare per la vista se stampassero i libri con un carattere maggiore… A casa ho due edizioni de “I promessi sposi” : una è bella grossa, con la copertina in cuoio, pesantissima e stampata con caratteri enormi e chiari, l’altra edizione invece è di quelle da 2000 vecchie lire, stampata su carta di bassa qualità e con caratteri minuscoli che fanno incrociare gli occhi!
    Purtroppo penso si tratti di una mera questione economica, comunque penso che le versioni stampate a caratteri grandi esistano, ma solo ad un prezzo superiore. Spero che qualcuno più esperto possa darci qualche altro parere. Ciao :)

  7. 7
    amore10 -

    Credo che, tra qualche giorno, andro in una biblioteca comunale, sicuramente troverò dei libri con una scrittura adeguata alle mie esigenze. I libri sono consultabili e con un costo minimo puoi portarli a casa. E’ un ottima idea, solo che per andare e tornare da casa alla biblioteca, ci vuole un pò di tempo. Sarebbe ottimale il recapito a casa, si potrebbe proporre però un servizio a domicilio ai volontari, tipo sai quelli che sono fuori dalle scuole. Percepiscono a quanto so, a titolo di compenso, un buono pasto. Quanto cose si potrebbero fare per gli altri. Pensa nei piccoli paesi e nelle città quanto potrebbe essere utile un servizio del genere. Non trovi? Buona serata

  8. 8
    dolcevita -

    Si la trovo un’idea interessante, soprattutto per le persone che hanno problemi di mobilità, penso… Però ho anche pensato: o si sa già che libro si vuole, oppure è difficile scegliere senza poter maneggiare il libro. Mmm.. Questo potrebbe essere un problema. Io di solito decido in base alla descrizione che sta dietro la copertina, oppure mi faccio scegliere dal libro hihihi vagando qua e là.
    Dimmi un po’, ha mai sentito parlare del bookcrossing? Buon pomeriggio :)

  9. 9
    amore10 -

    Un idea interessante considerando che le persone in età aumentano e le belle giornate stanno finendo. Ritornando alla scelta del libro, una prima selezione si può fare indicando il genere. Non ho ma sentito parlare del bookcrossing. Si può rimediare, faccio una ricerca.Buona serata

  10. 10
    toroseduto -

    Riguardo la storia dei caratteri usati nei libri, e da anni che tiro avanti con le edizioni economiche. Aspetto un anno o due e poi mi faccio avanti. Con questo sistema, difficilmente sbaglio libro.
    Quelli appena usciti, hanno i caratteri più grandi, sono più curati nell’impaginazione e nella copertina. ma costano troppo. Almeno per me che divoro libri come una macina! Volevo assolutamente leggere ” Un cappello pieno di ciliege” il libro postumo di Oriana Fallaci. Oltre 900 pagine e caratteri piccoli. Devo usare gli occhiali da +3 gradi. Comunque mi sono attrezzato, dato che leggo sempre a letto, ho messo una lampada e non affatico la vista. Riesco a leggere anche per 4 ore di seguito senza nessun problema. L’illuminazione è importante, oltre agli occhiali adatti è opportuno leggere con la giusta illuminazione, ho seguito anni fa il consiglio dell’oculista e non ho più problemi. Anche se sono costretto a leggere stando a letto. Comunque non mi pesa, è una vecchia abitudine, lo facevo già da ragazzo, a volte uso una specie di leggìo, dipende dalle dimensioni del libro. La televisione non fa per me, vedo solo qualche programma, molto spesso mi stufo e inizio un nuovo libro.
    Sugli alti costi dei libri, hai perfettamente ragione, pensa che appena uscito, il libro della Fallaci intendo, costava 24 euro. L’edizione economica 5 euro. Non cambieranno niente, è il mercato che va così. Bisogna adattarsi! Ciao TS

Pagine: 1 2

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.