Salta i links e vai al contenuto

Lasciato da tutti

Non so neanche da dove cominciare…forse è meglio partire dal principio, sarà una storia lunga e se mai leggerete fino in fondo…vi ringrazio, per me significa davvero, davvero molto.
Tutte le mie sventure sono iniziate a Gennaio 2015, quando dopo un anno e mezzo di relazione, la mia ragazza mi vuole lasciare…è stato un duro, durissimo colpo per varie ragioni…ma ho accettato questa cosa e cercato di andare avanti nonostante stessi malissimo. Avevo gli amici, dicevo, ho solo 20 anni, dicevo…Un giorno la mia ex piangendo mi chiese se potesse uscire con me e i miei amici dato che lei era sola e aveva litigato con tutti e non sapeva con chi stare…Io sarò stato stupido, ingenuo ed innamorato, per questo risposi di sì. Peggior scelta della mia vita per ora. Lei ha iniziato a uscire con i miei amici, gli amici di una vita, gente con cui ho scalato montagne, dormito insieme, andato a feste, condiviso tutte le emozioni possibili…Nell’uscire tutti insieme, con il tempo ho iniziato a provare tristezza e disagio, io non la avevo dimenticata e lei di me se ne fregava altamente…arrivati a Maggio, lei si era stufata della mia presenza, diceva che la mettevo a disagio e che preferiva non riprendere i rapporti con me (Io ho cercato per molto tempo di avere almeno un rapporto di amicizia con questa persona dato che uscivamo con gli stessi amici, e che…erano tutti maschi. 8 uomini e 1 donna. Potete immaginare…). A questo punto ho chiesto più volte ai miei amici di cacciarla dalla compagnia, perchè non c’è la facevo a vederla, starci male e tutto il resto…e loro non volevano, perchè ormai era diventata una loro amica e non sarebbe stato corretto nei suoi confronti…io mi dovetti rassegnare, probabilmente non sarebbe stata la cosa più giusta, però il fatto che non fossero capaci di scegliere tra me e lei…mi diede molto da pensare. Con il tempo i rapporti si facevano più aspri e freddi, vedevo che tra me e loro le cose erano cambiate, io a vederla tutti i giorni non riuscivo a dimenticarla e loro a sentire ogni volta i miei problemi si stavano stufando (come è giusto che fosse) ma non me lo dissero mai. A Giugno capisco che forse l’unica soluzione era che dovessi tornare con lei. Tutti mi dissero che era impossibile, che lei di me non voleva più saperne nulla. E di punt’in bianco uno di questi ragazzi mi disse che anche lui si era innamorato di lei. Io preso dal panico, feci l’errore di chiedere ad Erika se lui le piacesse…non erano affari miei, non dovevo neanche confidarglielo, ma lo feci, l’amore mi aveva annebbiato la vista e tradii la fiducia di un amico (anche se lui sapeva che ci stavo di merda e il fatto che ci volesse provare con lei mi lasciò molto triste ad essere onesto); lei disse che non gli piaceva e promise di non dirlo mai a nessuno. Poco tempo dopo, sembravo stare bene, me ne fregavo di lei e di quello che era successo…In questo periodo tra Giugno ed Luglio inizio a rifrequentare un vecchio amico che era anche lui stato lasciato dalla ragazza e non aveva nessun amico dato che 1 era partito per la Germania e gli altri tutti a studiare a Bologna…Io lo tirai su e gli feci conoscere i miei amici…entrò in compagnia e si affezionò ad Erika e lei si affezzionò a Giorgio (nome di questo fatidico ragazzo). Io ero basito. Basito ed invidioso. Lui in 2 settimane era arrivato ad avere un rapporto che io in tutti questo non ero mai riuscito ad avere…Forse sarei dovuto esser felice per lei e per lui, ma non c’è la facevo…un giorno lo presi e gli chiesi cosa provasse per lei, e lui mi giurò che non ci avrebbe mai provato e che dovevo avere fiducia in lui…così ovviamente mi rasserenai. Però lui di nascosto la invitava a fare viaggi, e vedersi da soli solo loro 2…pure quando uscivamo da soli, quando noi alle 3 del mattino tornavamo a casa, loro 2 rimanevano insieme fino alle 6 del mattino a fare chissà cosa. Io continuai a pressarlo perchè questo comportamento mi faceva stare male e non volevo che qualcuno la trattasse come una puttana (sapevo che questo ragazzo non era proprio un “signore” e che parlava di tutte le intimità con la sua ex, e di come la insultava mentre facevano l’am-no, scopavano); insomma…un certo giorno di Luglio, si vedono tutti nella casa della mia ex per decidere sul da farsi, e dopo tanto parlare decidono che avevo bisogno di tempo per me…decisero che dovevo andarmene. Dissero un sacco di cazzate sul mio conto, Erika mi fece apparire come uno stalker che la perseguitava, Marco venne a scoprire quello che ci eravamo detti io ed Erika (io le avevo detto che lui si era preso una cotta per lei) e quindi come è giusto che sia non mi voleva più vedere ne sentire…almeno per il momento disse; Giorgio si era stufato delle mie pressioni, Michele (amico di Erika dalle superiori e cagnolino friendzonato da una vita) non voleva avere problemi e tutto ciò che diceva Erika era oro colato, quindi nonostante ne avessimo passate di tutti i colori insieme preferì fare come diceva Erika…per quanto riguarda gli altri, molti hanno seguito il flusso e se ne sono fregati; Solo 2 ragazzi si sono opposti al cacciarmi, ma non volevano andare contro tutti gli altri e fare la mia stessa fine perciò più di esprimere modestamente il loro parere hanno taciuto. Il giorno successivo mi presero tutti insieme per dirmi che lo facevano PER ME, quando io sapevo che in realtà Erika voleva il mio posto nel gruppo. Per 7 anni ne ho passate di tutti i colori con queste persone e non ho mai conosciuto ne espanso i miei orizzonti perchè con loro mi trovavo bene e non sentivo la necessità di farlo…dopo essere stato cacciato ho passato un mese di semi solitudine a deprimermi e dire che dovevo cambiare, rompere meno le scatole, pensare ai fatti miei e accontentarsi…ma sapevo che quello non ero io. In questo mese mi sono visto con Diego, un tizio che credevo mio amico e che era amico con Erika da molto (si erano iniziati a rifrequentare da poco dopo che IO le dissi che andavo spesso a canottaggio con lui). Senza che io chiedessi niente mi parlava spesso di lei ed io gli scrivevo di lei e di come la pensavo, facevo tutto tranquillamente…in quel periodo non avevo nessuno con cui parlare quindi ero schietto e sincero, dicendo anche cose molto private…Venni poi a sapere che lui faceva leggere a lei ogni cosa che ci dicevamo, facendomi sembrare un vero maniaco che dopo tutto questo tempo non la aveva ancora dimenticata…chiusi subito i rapporti con Diego. Il giorno della mia “riammissione” in gruppo, ci fu il silenzio. Nessuno mi rivolgeva la parola. Erika disse che non voleva saperne più niente di me, non avrebbe mai più avuto fiducia nei miei confronti e che non ci saremmo più rivolti un saluto, uno sguardo ne altro. Lei mi odiava con tutto ciò che aveva dentro…ed io non mi capacitavo di ciò…dopo tutto quello che abbiamo passato…Marco continuava ad odiarmi e non voleva più saperne nulla di me, e gli altri non se la sentivano più di essere miei amici…Anni e anni di amicizia, di incredibili avventure ed esperienze…tutte perse come lacrime nella pioggia.Niente affetto, niente amici, niente famiglia (sì esatto…neanche questa…ma queste sono cose troppo private), con pochi soldi in tasca…mi sento solo. Sono andato da uno psicologoe dopo varie sedute, dice che soffro di distimia. “Se ci fossero state più ragazze in gruppo nessuno si sarebbe focalizzato sulla tua ex e tu non saresti stato così, quando tornerai cerca di fare entrare nuove ragazze in questo tuo gruppo di amici se davvero ci tieni” ha aggiunto. A 20 anni magari fa ridere per chi è più anziano, ma a quest’età le compagnie sono già consolidate e entrare in una compagnia è difficile…e anche se ci riuscissi, so di essere strano, non bevo non fumo e non ballo…per il ballo si può anche fare, ma non voglio essere costretto a bere e fumare se non voglio…non voglio continuare a sentirmi fuori dal coro, voglio quel che avevo prima: la gloria tutti insieme. È dura riniziare tutto, dare la fiducia e aprirsi al mondo, eppure non è la solitudine ad avermi ucciso, sono una persona forte, so di poter riniziare…ma ho dei costanti rimorsi e pensieri del passato: come sarei potuto essere…un bravo ragazzo, un bravo amico…e allora cosa sono? Ho fatto i miei errori, altrimenti non sarei qui…ma nessuno è un santo, e un amico non lo si abbandona mai…La peggior sensazione non è il sentirsi soli. È l’essere dimenticato da qualcuno che tu sai di non poter dimenticare. Venire a sapere che hanno organizzato una festa (la avevamo organizzata insieme a giugno e quando sono tornato gli avevo chiesto se poteva venire una mia amica di nome Jessica, su suggerimento dello psicologo) nella casa di Mattia (uno di questi miei “amici”) e hanno invitato Jessica (l’amica che avevo invitato io, ma che anche Giorgio conosceva) e si sono tranquillamente divertiti tutti senza di me, come se io non cambiassi nulla, come se non importasse…come se la presenza di Erika mi avesse rimpiazzato…mi uccide dentro. Quando conosco qualcuno di nuovo, Erika lo viene a sapere (e non so come) e inizia a sparlare di me o invita questa persona ad entrare nel gruppo…io non neanche che dire…Non riesco più neanche ad andare all’università che ho vicino casa perchè so che mi sentirei male nel vederli felici, e non ci starei lì con la testa per studiare…Potrei studiare fuori…ma quando tornerò nella mia città natale…dovrò nuovamente affrontare le mie paure…E allora mi chiedo, cosa posso fare? Aiutatemi, datemi un consiglio che vi viene dal cuore, sono davvero agli sgoccioli…Sono morto, da tutti i punti di vista tranne quello fisico. Ed io, non voglio morire per nessuna ragione al mondo! Non finchè non avrò dato un senso alla mia esistenza!

Probabilmente c’era altro da dire e mi sono dimenticato ma è già troppo così…Ora chiedo a voi…aiuto.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

9 commenti a

Lasciato da tutti

  1. 1
    Eli -

    Io non so se quello che sto per scrivere possa essere giusto o sbagliato, ma (anche se tutto successo da poco, da quel che ho capito) devi dimenticare, devi dimenticare lei, non puoi logorarti cosi, non è giusto. Non credo tu abbia fatto qualcosa di tremendamente sbagliato, sei solo stato te stesso e non trovo nulla di male nell’esserlo. E poi scusa ma saresti strano solo perchè non fumi ne bevi ne balli ? No perchè neanche io fumo, bevo e un criceto ballerebbe meglio, ma non per questo ho qualcosa che non va. Sono quello che sono punto. Per quello che riguarda i tuoi “amici” non so… voltarti le spalle cosi quando avevi bisogno d’aiuto, o lei li ha manipolati davvero bene o sicuro che fossero “amici amici” ? Erika non so se nel bene o nel male a mio parere ti sta “rovinando” (passami il termine) per una sorta di “vendetta” forse per quello che è successo tra voi, forse per come vi siete lasciati. Secondo me devi stare lontano da lei e provare a riallacciare i rapporti con i tuoi amici senza la sua presenza, spiegagli come ti senti, raccontagli la versione dei fatti dal tuo punto di vista, se tengono a te penso accetteranno di vederti “da soli”. E non dire che sei morto… suvvia… ti rialzerai e questi accadimenti ti avranno reso più forte (lo capirai) vedi questo punto della tua vita come un nuovo inizio (perchè non è la fine!). Capisco come ti senti ora ( e non pensare il contrario perchè conosco bene la solitudine), ma riuscirai ad andare avanti, non puoi cambiare il passato, non puoi modificare ciò che è successo, ma puoi decidere come e con quanta forza risollevarti. Vorrei consigliarti un sito che a me personalmente ha aiutato, ma qui non posso inserirlo, perciò se ti può interessare lasciami un contatto. ciao

  2. 2
    paperino9999 -

    Essere abbandonati è una delle cose peggiori che possano capitare ad una persona. Il fatto che a farlo siano quelli che si ritenevano amici fidati con cui si sono condivisi bellissimi momenti la rende ancora peggiore. Ma il fatto che ti abbiano abbandonato indica che forse per loro non eri poi così importante, e alla lunga è stato meglio così, perchè quello che stai passando ti renderà più forte, conoscerai nuove persone, ti farai nuovi amici con la A maiuscola che non ti faranno rimpiangere quelli che ti hanno abbandonato. Ora devi usare la solitudine per te, per migliorare te stesso, per crescere internamente. Sei caduto, sei da solo e nessuno ti aiuta a rialzarti, ma ce la farai… per te! per nessun altro. Se ti va un po di compagnia scrivimi a . Comunque vada non sei solo, non lo sei mai stato. In bocca al lupo!

  3. 3
    Rossella -

    Vi unisce un comune senso d’inadeguatezza, non vale la pena prendersela. Quello della menopausa e’ un periodo difficile per la coppia perche’ l’uomo vive l’eta’ fertile della moglie come un periodo di grande serenita’… la desidera castamente perche’ presuppone di non poterla avere, in quel momento, e poi accade quel che accade. Le giovani coppie vivono lo stesso disagio, cin la differenza che il loro amore non e’ abbastanza maturo da poter resistere all’ansia da prestazione. Forse sei troppo posato per una ragazza emancipata… non siete fatti l’uno per l’altra ma questo non significa che lei sia una brutta persona. Vi mettevate ansia a vicenda… dovresti corteggiare una ragazza con un carattere meno estroverso nella consapevolezza che e’ naturale essere attratti da una donna piu’ esuberante. Sta a te renderla felice, tutto quello che amiamo ci entusiasma!

  4. 4
    ets -

    Caro, quando una donna entra in una comitiva di amici son sempre problemi. Ora lo hai imparato.
    Cambia giro, iscriviti a qualche associazione o partito o movimento giovanile e fregatene di questa erika e dei tuoi ex amici.
    Stai attento; d’ora in poi la fidanzata tienila fuori dal “branco”.

  5. 5
    Domenico -

    hai 20 anni e da quanto ho capito sei uno sportivo.

    ti parlo chiaro:

    se non hai problemi di altro tipo (sessuali o simili) non vedo che cosa ti può fermare.

    quello che ti dirò lo capisco che in questo momento ti sembra difficile..ma è meglio affrontare un problema prima di lasciarlo ingigantire…

    ESCI da questo gruppo di “amicizie” che secondo me ti stanno intossicando la vita …e da quanto ho capito sono tutti molto manipolabili da quella li, la prova è che chiunque arrivi fa i conti con lei.

    la tua ex se avesse avuto sale in zucca non sarebbe rientrata nel tuo gruppo di amicizie, sapendo quanto male poteva farti.

    ESCI da questo gruppo di “amici” che ti sta avvelenando la vita.

    la fuori ci sono un sacco di ragazze che ti aspettano…e anche nuovi amici.

    vai e affronta il mondo di fuori,

    troverai risorse dentro di te che ti stupiranno…vedrai che sensazione.

    erano solo li che non aspettavano altro che una sferzata di vita e di libertà.

  6. 6
    Eli -

    Ciao, non sono assolutamente affari miei, ma… come stai ? Sei riuscito a risolvere qualcosa ?
    Ciao ciao

  7. 7
    soloeabbandonato -

    Ciao a tutti, grazie mille per aver condiviso con me i vostri pensieri; ora come ora sono intenzionato ad andare avanti per la mia strada continuando i miei studi in qualche università italiana (dato che da quando mi lasciò tempo addietro, non riuscivo a studiare e stavo tutto il tempo a pensare al perchè tutto fosse andato alla malora con la mia ex). Non mi voglio arrendere alle circostanze, ora sto cercando di frequentare nuove persone, ed anche se è difficile dimenticare e riporre nuovamente fiducia nelle persone…ora starò più attento a chi darò la mia fiducia. Per il resto, dato che dove abito io sono circa 7000 persone, è facile vedersi ad eventi di paese e probabilmente anche fuori città (dato che continuo ad avere gli stessi interessi di prima e frequentare gli stessi ristoranti e pub)e questo potrebbe mettermi del disagio addosso a vedere i miei “vecchi” amici e neanche salutarli. Voi che fareste? Li salutereste con garbo e ve ne andreste o non li guardereste neanche in faccia? Per il resto non so cosa mi riserbi il futuro, ma cercherò di costruirlo con le mie mani!

  8. 8
    Eli -

    E bravo, sono contenta che ti stia riprendendo, continua cosi.
    Beh, se fossi in te, penso che se gli incontrassi probabilmente li saluterei con fare distaccato e continuerei per la mia strada. Buona fortuna per tutto! ciaooo
    Elisa.

  9. 9
    BOHNONCICAPISCOPIUUNACCA -

    Io mi sono ritrovato in una situazione simile alla tua con i miei ” amici”( a causa di diversi motivi, ora provò a parlare schietto, la tua ex e una bimbaminkia immatura e abbastanza putt***, vabbe diciamo meretrice, che suona un po meglio, quindi non serve stare a perdere tempo con una così, se ti sentì tradito dai tuoi ” amici” fai quello che farebbe chiunque dopo essere stato tradito, consiglia a tutti di andare in un paese famosissimo,( a me hanno consigliato di visitarlo un sacco di volte), ovviamente con compostezza ,ossia dagli vedere che
    A la cosa non ti tocca più, x quanto riguarda questa Erika trova un altra( chiodo scaccia chiodo) se non la trovi inventala, al giorno d oggi ci sono tanti modi x simulare certe cose( o detto simulare eh), lei sicuro va fuori di testa, fidati questo te lo garantisco, e SOPPRATUTTO CONTINUA CON GLI STUDI XCHE NON PUOI BUTTARW LA TUA VITA X UN IDIOTA E DEGLI” AMICI” MORTI DI FI**, Ehmm sfigati va suona meglio,senno ti comporteresti da persona più IDIOTA e afigata di loro,( eh la tua vita) e poi non hai xso niente dobbiamo stare con persone che ci trasmettono positività non negatività e che ci fanno stare male o ci mettono a disagio,x questo allontanarsi credo sia un bene x entrambi loro e tu, vabbe loro hanno l aggravante di essere morti di ecc ecc…che non riescono a decidere autonomamente e si fanno imporre le scelte da lei, cmq a loro non far vedere che stai male, studia e altrovati un altra o trova qlc che simula, ( i modi sono tanti) a lei fai vedere che ha fatto la figura della bimbaminkia ecc ecc, e forse anche i tuoi ” amici” cambieranno idea, mu viene da dieti questo

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.