Salta i links e vai al contenuto

La speranza non muore mai (2)

di

Buongiorno a tutti i lettori. Sono Sicily di Busto Arsizio mi dispiace tanto ancora annoiarvi con le mie parole ma per e specialmente per la mia famiglia e’ una cosa importante. Il 31 gennaio dopo la seconda e ultima proroga del giudice, verremmo buttati fuori da casa nostra. Ho cercato in tutti i modi di evitare tutto cio’ anche scivendo ai giornali e andando in tv, ma nulla da allora e’ accaduto, perche’ la macchina spietatata della legge e’ andata aventi senza pieta’ distruggendo una famiglia e tutti i suoi valori. Cosa e’ una famiglia senza una casa, gia’ senza un lavoro si perde di dignita’, ma senza una casa si perde la voglia di vivere. Mi sono rivolto ai servizi sociali ma mi hanno risposto che non hanno case e che non possiamo accedere al bando per le case popolari perche’ risultiamo proprietari e che per noi ci vuole un affitto privato, cosa asssai difficile visto che non ho un reddito e che siamo sfrattati per morosita’. L’unico reddito che abbiamo e quello di mio figlio di 23 anni che e’ stato assunto a tempo inderminato da maggio ma non e’ giusto che mio figlio si faccia carico della famiglia. Il ragazzo fino ad adesso ci ha dato una mano senza lamentarsi, ma anche lui non puo’ sacrificare la sua gioventu’ per noi, anche se lui lo fa molto volentieri. Mi vergogno a vivere sulle spalle del ragazzo, che non puo’ permettersi nulla perche’ deve mantenerci. Mia moglie sta male non puo’ neanche piu’ lavorare, perche’ soffre di cuore e rischia un infarto per via della stato d’ansia a cui e’stata sottoposta per questa situazione. Abbiamo la casa piena di scatole e i mobili tutti vuoti, ma la cosa piu’ grave che non sappiamo dove andare, perche’ non abbiamo la possibilita’ di affittare una casa, non avendo ne soldi ne garenzie sufficienti da offire ai proprietari. Siamo in una situazione molto difficile e se nessuno ci aiuta finiremo in mezzo alla strada. Devo ringrariare mia figlia se ancora siamo a casa nostra, perche’ e’ ancora minorenne, ma il 22 gennaio la ragazza compie 18 anni e’ allora non abbiamo piu’ nessuna possibilta’ di avere altre proroghe. Che Natale sara’ il nostro con tutti questi problemi, gli altri anni anche se siamo stati in difficolta’, abbiamo fatto il presepe e addobbato l’albero di Natale, ma quest’anno a casa nostra non c’e’ nessuna aria natalizia e tutto molto squallido. Sono triste ed avvilito solo al pensiero di essere cacciati fuori di casa, non riesco piu’ a dormire solo al pensiero che i miei figli e mia mia moglie non abbiamo piu’ la loro vita nella loro casa. La ragazza sta ancora studiando, il ra gazzo va a lavorare, ma come faranno se non hanno piu’ una casa. Tutto questo mi tormenta e non mi fa piu’ vivere, ho paura per il domani. Noi siamo cittadini di Busto Arsizio e vorrei che Busto ci dasse una mano per avere una casa, non volgiamo andare via da Busto Arsizio come qualcuno ci dice, ma dove andiamo se non conosciamo nessuno, saremo piu’ abbandonati e soli. La parrocchia di San Michele fino ad adesso ci ha sostenuti ma da soli possono fare poco, ci vorrebbe qualcuno che collaborasse con la parrocchia per aiutarci, gliene saremo grati per tutta la vita. Mi auguro con tutto il cuore che avvenga qualcosa di positivo, non si puo’ rimanere indifferenti a tutto cio’.

Che Dio ci aiuti veramente.

Giacomo   

L'autore ha scritto 33 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

4 commenti a

La speranza non muore mai (2)

  1. 1
    Sofia -

    Giacomo…mi spiace da morire per te..davvero ! E immagino quanto dolore e preoccupazione tu debba avere dentro..io non sono delle tue parti e non sto per nulla bene economicamente tanto è che sono piena di casini e debiti..ma se avessi la possibilità ti aiuterei…

    Siamo in una merda di paese in cui ci sono pagliacci al governo il cui compito è solo quello di rovinare i cittadini e mai aiutarli!
    Noi con la nostra burocrazia e parole e parole facciamo schifo in Italia!
    E tutta la MERDA che c’è dietro ai servizi sociali e al sociale..dio solo sa quanta c’è ne!
    Una cosa..che non ho capito…perché non potete accedere alle case popolari?
    Ma poi qualsiasi cosa che ti dicano sono solo stronzate! Tutte squallide stronzate! Non esiste nessuna scusa e niente di niente che giustifichi buttare in mezzo a una strada una famiglia..nulla!
    Ed è ovvio che non avete i soldi per l’affitto se c’è solo lo stipendio di tuo figlio che a malapena serve per vivere!
    Non sentirti mai in colpa per questo… Lo so che sei un buon padre e marito..e se avessi la possibilità ovvio che anche tu porteresti a casa i soldi e manterresti la tua famiglia! Non dipende da te dalla tua volontà OK?
    È una situazione grave e di emergenza e fate quello che potete..nella vita simangia sempre e solo continuamente merda e si fa sempre solo quello che si può,, mai quello che si vuole! Mai!
    Non so il motivo principale per cui vogliono buttarvi fuori..ma in situazioni cosi bisognerebbe mettersi un avvocato che si occupi del caso,faccia da tramite con il giudice e cerchi di fargli comprendere le cose ( anche se in Italia non so se facciano più CAGARE i giudici o gli avvocati) siamo messi malissimo in tutto ma forse qualcuno onesto c’è ancora,ma cmq non avreste tanto i soldi per pagare un avvocato …dovreste chiedere temporaneamente ospitalità a qualcuno ,un patente o amico stretto..non avete nessuno?
    Più di questo so che ci sono associazioni caritas che ti danno da mangiare pranzo e colazione e da dormire..però durante il giorno non si può sostare li e bisogna uscire..informati su tutto e tutti più che puoi! Su tutte le strutture cosa offrono…e prova di tutto e di più fino alla fine…io spero con tutto il cuore che qualcuno ti possa aiutare..
    Un grande abbraccio!

  2. 2
    Giacomo -

    Ciao Sofia grazie tanto per i tuoi consigli. Il rpoblema e’ che se sei propritario sfrattato sei nei casini perche’ non puoi accedere a nessun servizio sociale finche’ non vendono la casa. La beffa e’ che ci vogliono buttare fuori prima di vendere la casa, per poterla vendere piu’ facilmente ed ad un prezzo piu’ alto. Tutto cio’ pero’ senza curarsi delle persone che ci vivono e che hanno buttato il sangue per poter salvare cio’ che adesso non e’ piu’ salvabile. Infatti ho persentato una seconda istanza al giudice per rimanere fino alla vendita e quanto meno finche’ non troviamo un’altra sistema, cosa assai difficile perche’ non abbiamo le possibilita’, altrimenti avremmo pagato le spese condominiali qui dove abitiamo adesso. E’ stato proprio il condominio a mettere all’asta la casa non la banca anche se poi non potuto pagare piu’ neanche questa. Siamo tra l’incudine e il martello, non c’e’ piu’ nulla da fare, solo sperare che qualcuno si preoccupi per noi, a cominciare dalle istituzioni che aiutano tutti, persino le banche ma no le famiglie, che per un destino infame si trovano in mezzo alla strada. Purtroppo di parenti che ci ospitano non ne abbiamo, solo la parroccchia assieme alla caritas e alla San Vincenzo e il banco alimentare la Luna che ci da un sostegno, ma ripeto sono tante le famiglie che si trovano in difficolta’, ed e’ giusto che devono aiutare tutti, solo che noi a differenza di altri, non abbiamo piu’ una casa. Tutto questo e’ grave e speriamo che Dio ci aiuti, solo questo posso dire in questo momento.

    Un abbraccio anche a te.

  3. 3
    Corrado -

    Caro fratello , mi intristisco moltissimo e mi riempie di angoscia la tua vicenda . Purtroppo non ho possibilità di aiutarti perché sono a picco pure io e fra qualche anno potrei trovarmi nella stessa situazione V. Ciò mi riempie di terrore .Pero ‘ voglio dirti che Il Signore aiuterà’ Te e lavTua famiglia . Sicuramente perché siamo Tutti Suoi figli e la fede non deve mai morire , così come la speranza . Vorrei sapere come è’ finita

  4. 4
    Giacomo -

    Caro Corrado ti ringrazio tanto per il tuo pensiero. Purtroppo aspettiamo, come dei condannati, la sentenza del Giudice. Ormai abbiamo perso la casa perche’ e’ giunta alla terza asta che avverra’ il 3 marzo. Il giudice, brava persona, ci ha concesso ancora una proroga fino al 30 di Aprile. Viviamo con molta ansia e tanta preoccupazione ogni istante della nostra vita.Siamo stati abbandonati soprattutto dalle istituzione e da alcune persone che ci hanno illuso perche’ dicevano di aiutarci, ma alla fine quando hanno visto che le cose sono diventate gravi, non si sono fatte piu’ sentire. Noi chiaramante per umilta’ e per dignita’ non le abbiamo contattate. Io penso che tutto si fa con il cuore, altrimenti e’ inutile illudere. A persone come noi tutto cio’ fa molto male.Adesso abbiamo la casa piena di scatole con i mobili tutti vuoti ma non sappiamo dove andare, nel momento in cui per forza,ci butteranno per strada. La cosa e’ assai grave e molto triste, ma ora mai mi sono arreso perche’ non so piu’ cosa fare. Io non devo vergognarmi perche’ non ho fatto nulla di male, siamo solo delle vittime di un destino crudele che solo la volonta’ di Dio puo’ cambiare e se si vuole anche la volonta’ degli uomini. Mi vergogno soltanto che da padre di famiglia non sono riuscito a salvare e proteggere la mia famiglia.Ho messo anche la faccia sui giornali e in televione nella speranza che qualcuno ci potesse aiutare, ma alla fine non e’ successo nulla, anzi senza rivolgermi a nessun avvocato sono riuscito attraverso delle istanze scritte da propria mano, a farmi concedere una terza proroga dal giudice.Al momento fino al 30 di aprile siamo a casa nostra, poi si vedra’. Io ho molta fede e prego tutti i momenti affinche’ Dio non ci abbandoni.

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.