Salta i links e vai al contenuto

La mia vita: un gran casino!

di

Ciao a tutti, ho già scritto altre lettere, ma in questa vorrei quantomeno parlare della mia vita da quando ho terminato il liceo (ormai son passati 2 anni)…

Durante questo io lavoravo già, quindi non ho mai coltivato più di tanto le amicizie con i miei coetanei nè tantomeno i miei altri “hobby” come il conservatorio.

Oggi mi ritrovo con lo stesso lavoro (appagante quanto vuoi, ma comunque ripetitivo) e con varie situazioni “sospese” cioè il conservatorio stesso (in 6 anni ho dato un esame), le amicizie (sono praticamente isolato, sento solo due amici solo su Facebook, non ci vediamo quasi mai) e anche il lavoro (sono l’ unico in pianta stabile, vedo avvicendarsi colleghi con i quali ci si affeziona per poi non vederli più).

In ogni caso avendo recitato la parte dell’ “uomo in carriera” fin da quando avevo 15 anni, so bene come comportarmi e di fatto appaio una persona sicura, responsabile, l’ anima della festa (o per meglio dire del lavoro…), quello sempre con la battuta pronta per far ridere tutti i colleghi.

La verità è che in realtà non ho concluso nulla e dato che il lavoro mi porta a fare sempre tardi la sera e dormire la mattina (l’ unico momento in cui sarei libero) fan sì che non ci sia scampo…

Avevo anche pensato di abbandonare tutto e tentare il concorso nell’ esercito, per poi entrare nell’ Arma dei Carabinieri (mio grande sogno son da piccolo) ma vuoi perchè non sono abituato a stare in mezzo ai miei coetanei, vuoi perchè ho paura anche di abbandonare gli affetti, vuoi anche perchè io sono un ragazzo romagnolo, e mi è stato sconsigliato da molti dato che l’ ambiente è per maggior parte da Roma in giù, ho desistito.

Ora il concorso per la Polizia è aperto anche ai civili, ma non lo so, ho paura di fare un salto così nel vuoto.

Panche sul fronte ragazze il discorso non cambia molto. Mi sono accorto che nei

rari casoin cui mi trovi in un gruppo, con la mia parlantina riesca quasi subito ad attrarre il gentil sesso, ma non avendo esperienza in materia, non so poi proseguire la cosa.

Ho anche sempre paura che parlando e sembrando più grande della mia reale età, attirando una ragazza poi questa rimanga delusa (e poi anche funzionalmente, che gli dico? Mi piaci ma te hai 27 anni e io solo 20? Non saprei neanche come comportarmi).

Per forza di cose vado d’ accordo e riesco a parlare con persone dai 25 anni in su, le mie coetanee spesso studiano o sono disoccupate, e io con in lavoro così ingombrante non posso che almeno cominciare a rompere il ghiaccio con quello.

Non so proprio come risolvere questa situazione!!!

 

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

4 commenti a

La mia vita: un gran casino!

  1. 1
    Gaudente -

    scusa ma non ti avevamo gia’ consigliato su cosa fare quando stacchi alle due del mattino ? cosa stai ancora a perdere tempo con le ragazze “normali” (che poi a conti fatti costano piu’ delle zoccole) ?

  2. 2
    Rossella -

    Il conservatorio è molto impegnativo, ma può dare anche grandi soddisfazioni. Ho saputo che una mia compagna di liceo è riuscita a fare carriera nel mondo del canto lirico e mi è sembrata una gran cosa perché nel mondo delle arti bisogna sapersi adattare ed è difficile per una donna trovare ruoli che non ne mortifichino la femminilità. L’impegno delle donne sulla scena pubblica riesce a infondere una grande fiducia nell’opinione pubblica perché è cosa nota che l’uomo riesce a emergere quando sta nelle retrovie. L’uomo che si spende sulla scena pubblica ha bisogno di essere sostenuto perché non ha gli anticorpi per tenere il palco. La sobrietà, l’umiltà e la discrezione tornano a vantaggio degli uni e delle altre. Ti consiglio di proiettarti nel mondo dell’insegnamento se hai intenzione di conciliare lavoro e famiglia… il punto di partenza è sempre il realismo, poi nella vita ti potrebbe capitare d’innamorarti di una donna che comprende il tuo disagio e sceglie di stare nelle retrovie perché riesci a farla sentire importante.

  3. 3
    Marius -

    quale sarebbe questo lavoro così ingombrante?

  4. 4
    Harlock -

    Tu non sei tu

    Per tutta la tua vita hai impersonato dei ruoli: il lavoratore modello, l’anima della festa, quello apparentemente sicuro di sè…

    Il senso di precarietà che avverti, di instabilità, non è reale: sei tu a percepirlo così, perchè nella vita impersoni solo una serie di maschere, e ti sembrano vuote, non autentiche. In effetti, per te lo sono.

    Al momento la soluzione non è tentare concorsi nelle Forze dell’Ordine; forse staresti meglio i primi tempi, ma il grosso rischio è che anche questo tuo “sogno” sia in realtà una fuga da tutta questa inautenticità semplicemente verso l’ennesima maschera da indossare.

    E’ prioritario che tu scopra te stesso prima, che tu metta da parte le maschere e capisca quale sia il tuo vero io, quali siano le tue reali aspirazioni. Finchè non farai questo passo, ogni tua scelta sarà sempre a rischio, condizionata dall’inautenticità che vivi ora.

    In bocca al lupo

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.