Salta i links e vai al contenuto

La fidanzata del mio amico

di

Salve a tutti, scrivo sia per dare sfogo ai miei pensiere, ma soprattutto per ricevere un consiglio su una situazione che non so più come gestire. 

Ho 29 anni, sono fidanzato con K. da due anni. Ultimamente si sta venendo a creare una situazione molto delicata con B. la ragazza di un mio carissimo amico. Il mio amico e B sono fidanzati da quasi 7 anni, lei è una di quelle tipe con la puzza sotto il naso, ossessionata dall’apparenza, dai vestiti e dai trucchi superficiale e spocchiosa, a tratti anche molto maleducata, e soprattutto con una mentalità da provinciale. Devo confessare che non ho mai nutrito simpatia nei suoi confronti, anche per il fatto che è riuscita ad allontanare il mio amico dal nostro giro di amicizie, complice anche lui, totalmente succube di lei e incapace di ribellarsi. Per capirci: se io chiedo a lui di uscire con le nostre rispettive ragazze, se a lei và si esce, altrimenti no. Questa storia va avanti da 7 anni ormai, e a quanto pare il mio amico è ancora convintissimo di stare con lei, nonostante lui sia un ragazzo in gamba, simpatico e molto intelligente. 

Fin qui tutto ok, in fondo ognuno è libero di fare quello che vuole, stare con chi gli pare ed essere il cagnolino da passeggio di chi gli pare. Il problema arriva nel momento in cui, B. inizia ad assumere atteggiamenti altezzosi e scocciati, nei confronti di K. la mia ragazza. Può capitare a volte che magari, come normalmente accade, ci si incontra(va) per un uscita serale a quattro, una birra o altro, e durante queste uscite, B non proferisce parola, risponde scocciata a qualsiasi domanda della mia K. e gioca al cellulare, come se non vedesse l’ora di tornare a casa. Questa scena si ripete più volte, ed essendo K  una persona dolce ed educata, non ha mai detto niente, ed ha sempre cercato di includere B nei discorsi, ricevendo solo mezze risposte, atteggiandosi sempre da persona superiore e guardando tutti dall’alto in basso, e non sarà una sorpresa se dicessi che B ha pochissime amiche. 

K si è stancata di questa situazione, è convinta che B la odi per non si sa quale motivo, e comunque lei non ha intenzione di uscire con gente che a malapena le rivolge il saluto se la incontra per strada. Io la penso come K, neanche io ho voglia più di frequentarli perchè questi atteggiamenti da superiore li detesto e comunque vorrei divertirmi quando esco la sera, non stare in compagnìa di gente che non parla e sbuffa scocciata. Ora il problema è che io non so cosa fare: parlare al mio amico e spiegargli del motivo per cui li stiamo evitando, e uscire magari solo io e lui, oppure far finta di niente e continuare ad evitarli. Vorrei avere la soluzione che crei meno danni possibili, perchè se dicessi al mio amico che l’atteggiamento della sua ragazza proprio non mi va giu, non so come potrebbe prenderla, dato che lui pende dalle labbra di lei.

Molti mi hanno detto di lasciar perdere, tanto è un amicizia che andrà a finire col tempo se loro resteranno insieme, altri mi hanno detto di parlarci. 

Non so che pesci prendere e come comportarmi in una situazione simile.

 

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

11 commenti a

La fidanzata del mio amico

Pagine: 1 2

  1. 1
    Torella88 -

    Per esperienza personale posso dirti che sarà molto difficile che il tuo amico ti comprenda visto che come dici è innamorato pazzo. Niente da fare neanche con il vero problema di questa storia, cioè con B. Se provassi a chiarirti con lei, anche con le buone maniere, potrebbe comunque in separata sede fare il lavaggio del cervello al tuo amico per farvi allontanare. Io ti consiglio, se tieni all’amicizia con il tuo amico, di uscire da solo con lui e invece goderti le serate insieme alla tua ragazza che non si merita certo un simile trattamento.

  2. 2
    villa -

    ciao, mi schiero dalla parte dei tuoi amici che dicono di lasciar perdere. le compagnie per un naturale proseguo degli eventi si sfaldano o si frequentano sempre di meno (a meno che la compagnia sia bella consolidata), favorendo l’inizio delle famiglie. poi col tempo tu e il tuo amico sentirete l’esigenza di ritrovarvi, ma in gruppo di soli uomini vedrai.
    parlargli secondo me non risolve nulla.

  3. 3
    gimmy -

    Sinceramente farei fatica anche io a rapportarmi o uscire con persone indisponenti, che non nascondono un avversione che tra l’altro sarebbe reciproca. Trovo vergognoso un atteggiamento del genere quando non ci sono presupposti, che possono aver alimentato discussioni. Ma anche ammesso che possano esserci dei motivi, la cosa giusta da fare è chiarire le ragioni del contendere, di certo non comportarsi da perfetti imbecilli, specialmente nell’ambito di un amicizia che dura da cosi tanti anni. Il tuo amico farebbe bene ad aprire gli occhi perchè lo stile soprammobile presuntuoso di cui si è invaghito, gli sta facendo fare terra bruciata intorno a lui. Innamorati mi sta benissimo, tappetini sottomessi non esiste proprio non sarei in grado di reggere una situazione cosi prevaricante; ma ognuno è fatto a modo suo per cui le posizioni variano dal tipo di carattere che uno poi si ritrova. Penso che la scelta da fare dipenda molto dal tipo di rapporto che hai con questo tuo amico, dal legame instaurato nel corso degli anni, da come lui si comporta nel contesto con te e con K. Se a lui sta bene tutto questo, vuol dire che a te non ci tiene e che quindi un tuo allontanamento forzato non gli cambierebbe la vita; sarebbe opportuno prenderlo da parte per capire i suoi pensieri, tanto per non avere rimorsi o rimpianti in futuro per non aver provato quantomeno dei tentativi di conciliazione.

  4. 4
    Rossella -

    Ciao,
    secondo me alle volte ci lasciamo prendere la mano dal desiderio di pianificare il nostro futuro. Questa cosa è molto difficile, lo è per lui lo è per lei. Credimi. In una società secolarizzata, in cui tutto sembra scritto nel libero degli eventi, è facile entrare in confusione. Umanamente vorremmo renderci indipendenti e proprio in virtù di questa nostra aspirazione dovremmo evitare di subordinarci alle esigenze degli altri. Se agiamo spinti dall’amore è un altro discosro. Per il resto penso che il polso e la decisione del piglio vadano utilizzate nella propria vita (nell’educazione dei figli, nelle scelte, ecc.). Il resto non lo accetto. Quindi ti consiglio di domandarti cosa ti aspetti da un rapporto di coppia… talvolta si sceglie di vivere una vita più raccolta proprio perché le persone alle quali vorresti dare tutta te stessa possano trovare un posto nel tuo cuore. Queste presenze ci ricordano il valore dell’incontro, di ogni incontro. Ti auguro buona giornata!

  5. 5
    Yog -

    Io direi a K di giocare anche lei con il cellulare e mantenere un rigoroso silenzio. Intanto tu e il tuo amico vi sfondate di superalcolici e passate una serata davvero allegra. Prima o poi le ragazze vorranno restare a casa e voi continuerete a sfondarvi di alcol senza rogne e senza discorsi penosi.

  6. 6
    Sofia -

    Guarda caro ragazzo…quando si è innamorati spesse volte..anzi quasi sempre si diventa stupidi inebetiti e rincoglioniti! ( riferendomi in generale e qui in particolare al tuo amico) pochi e rare sono le persone che sanno amare con la testa e intelligenza! Si ama solo con il cuore cieco e tonto!

    Cmq il tuo amico sta con una stronza. ..la tipica cogliona che se la tira,si crede perfetta “dia divina”,esiste solo lei e i suoi capricci! Viziata da far schifo.. Vuota …menelcazzo di tutto e tutti e ovviamente totalmente incapace di capire gli altri non avendo nessun probblema e non avendo mai sofferto!.

    Quindi lei è così e NON CAMBIA..
    Il tuo amico è succube e RINCOGLIONITO ..e NON CAMBIA NEANCHE LUI . ..quindi siete VOI CHE DOVETE FARLO!..

    cioè tu e la tua ragazza dovete semplicemente NON USCIRE PIÙ CON LORO!
    Non avete NULLA da condividere con loro! E il tuo amico non è più tuo amico! È diventato suo degno compare!

    Con il carattere che ho io al posto della tua ragazza mi sarei già ” menata” con questa! Però la tua ragazza e’educata …ok…

    Allora l’unica cosa da fare è PRENDERE IL TUO AMICO DA PARTE che non ci sia la sua ragazza . ..è PARLARGLI APERTAMENTE COME HAI FATTO CON NOI! e gli dici quello che hai detto a noi! Quindi voi preferite uscire da soli o con un altra compagnia! Stop! Si offende_?? Chissenefrega! Un giorno si snebbiera’il cervello e capira’chi ha vicino!

  7. 7
    Anna81 -

    “Con il carattere che ho io al posto della tua ragazza mi sarei già ” menata” con questa! Però la tua ragazza e’educata …ok…”

    ahhahaahhahaha, quando leggo queste perle una grassa risata è d’obbligo… grazie sofia :-)… devo ammetterlo, mi stai simpatica :-)

  8. 8
    Sofia -

    Anche te anna81!!!

  9. 9
    Anna81 -

    grazie! :-)

  10. 10
    Yog -

    Tu quoque AnnaLXXXI !!!

Pagine: 1 2

Scrivi un Commento

I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18, 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica etc) o promozionali. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema": per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
(1) modifica possibile prima della pubblicazione solo dallo stesso computer del commento (da qualsiasi postazione se hai fatto il LOGIN).
(2) i commenti fuori tema vengono cancellati alla sessione successiva; le risposte ai commenti fuori tema non vengono pubblicate, è possibile però rispondere in Chat.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.